26650 Box Mod Bottom Feeder & Mosfet (Stampante 3D) 20


Articolo letto 14334 volte.

Vi presento l’ultimo progettino che nel gruppo Telegram ho già “svelato” qualche giorno fa.
Non è per me, è per l’amico Angelo.
Come sapete e come dico spesso io non faccio box su commissione ma occasionalmente accetto di farle specialmente quando ho la possibilità di sperimentare “gratis” un qualcosa di per me nuovo.
In questo caso Angelo mi ha mandato una batteria 26650 (io non ne ho mai avute) ed ero curioso di sperimentarla per capire se il gioco vale veramente la candela oppure no.
La box in questione è una meccanica con mosfet: la tazza è una easy flat di svapiamo mentre il pulsante è un mitec.
E’ in grado di ospitare la classica boccetta da 6 ml o la soft da 8.5 ml.
Ho scartato le boccette da 10 ml perché altrimenti per ospitare anche il mosfet avrei dovuto allargarla ancora: infatti il mosfet è nascosto proprio sotto alla boccetta ed il tutto è diviso da un comodo separatore.
I contatti batteria che ho usato sono i Keystone 5209.

Le misure della box sono: altezza 82 mm, larghezza 52 mm e spessore 30 mm.

Farla spesa meno di 30 mm era impossibile (la batteria è 26 mm !) però il posteriore l’ho molto raggiato e vi posso assicurare che la sensazione quando la si tiene in mano è molto positiva.

Qualche foto: mi scuso per il bilanciamento del bianco cannato (!).

DSC_8672

DSC_8675

DSC_8677

DSC_8678

DSC_8679

DSC_8680

DSC_8681

La box è stata stampata con risoluzione 140 micron con una Zortrax M200: il corpo è in nero RRW, lo sportello arancione Z-ABS.
Una volta messe le varie cover interne i fili rimangono praticamente nascosti.
Lo sportello è fissato con 8 magneti 4×1 mm.

Qual’è lo scopo di questa box ?

Lo scopo di questa box dovrebbe essere quello di permettere di svapare ad un certo wattaggio con una certa costanza.
E’ possibile raggiungere wattaggi interessanti (40-50) anche con le 18650 ma il loro problema è che il calo è piuttosto rapido.
In questo caso diciamo che la speranza è quella di riuscire a svapare una boccetta da 6 ml con un calo di watt limitato, ipotizziamo 5 su base 50: vale a dire inizio a svapare a 50w e a fine boccetta sono a 45w.
Tutta teoria per ora, la userò per qualche giorno e prima di spedirla al suo proprietario metterò giù due numeri che se dovessero soddisfarmi andrà a finire che ne farò anche una per me, ovviamente.

La prima misurazione che ho fatto mi ha lasciato però qualche dubbio e devo capire bene se il suo comportamento è normale oppure se c’è qualcosa che non va.
In particolare con una resistenza da 0,24 ohm:
– con la 26650 carica al 100% ottengo 3,55v sotto carico: 52w;
– con la VTC5 (non A) carica al 100% ottengo 3,45v sotto carico: 49w.

Se i 49w della mia VTC5 (che oramai ha 8 mesi ed è stata usata e ricaricata diverse volte) sono “normali”, secondo me i 52w della 26650 considerati i suoi 40A sono forse pochi.
Qua faccio appello ai miei lettori che hanno una BF meccanica e hanno la possibilità di ripetere una misurazione simile alla mia con una 18650 … cosa fate voi sotto carico ?
All’epoca avevo misurato la VTC5 con una resistenza da 0,18 ohm e mi faceva 3.55v sotto carico (70w) ma la misura era fatta su un tubo completamente in rame per cui può anche darsi che per ripetere risultati simili il tipo di cablaggio che ho utilizzato non sia idoneo e un pò di potenza si disperda in giro.

Ad ogni modo se partendo da 52w dovessi finire la boccetta da 6 ml sui 46w sarebbe comunque un buon risultato.

Il link al progetto è questo: http://www.thingiverse.com/thing:1357958

Seguirà video, come sempre.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


20 commenti su “26650 Box Mod Bottom Feeder & Mosfet (Stampante 3D)

  • carminoh

    Non c’entra nulla, ma quello che è impressionante è la pulizia delle linee e dell’interno che riesci a dargli. Braooo!!!

  • banzaito

    La precisione fatta a persona, proprio un bel lavoro Michele complimenti. Era da un po che pensavo chissà quando ne farà una con la 26650 🙂 ed eccola qua!
    Bello anche l’accostamento dei colori, la mia (tua) prossima sarà così.

  • Stefano M.

    Ottimo lavoro Michele, davvero molto pulito…Sarebbe bello vedere anche una box-battery con circuito simil VTC 🙂

  • lacun

    Occhio che da tests fatti in giro oltre i 20A quella batteria va in Vdrop dunque i valori di A in scarica dichiarati sono molto ottimistici… Non a caso il Cloud chasing è ancora dominato dalle 18650. L’ unico uso visto di questa batteria è stata una box con doppia batteria in parallelo. Direi che è meglio non scendere sotto 0,20 ohm

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Lacun,
      grazie per questa informazione.
      Se ti dico che sotto carico a batterie cariche + o – con una 0.24 ohm rende come la VTC5a ci credi ?

      • e-gut
        e-gut

        Considerando tutte le normative che si stanno per attuare,
        mi sembra alquanto bizzarro che non ci siano restrizioni riguardo i dati
        (spesso inattendibili) dichiarati dai produttori di batterie!

      • lacun

        Si che ci credo , comunque la cella è ” importante” qunidi finché si sta nelle “sue” specifiche viaggia che è un piacere… In merito al discorso di dichiarazioni di Ampere di scarica che poi si rivelano ottimistiche non mi esprimo, magari è come il discorso delle emissioni dei gas delle macchine… Boh , quello che importa è sapere e divertirsi in sicurezza

        • eliot68

          Il tuo commento è in attesa di moderazione

          Errata corrige: Avevo scritto “esploderà” invece che “non esploderà”
          Se in fase di moderazione leggi anche questa risposta pubblica solo questa.
          Grazie Michele.

          Nel mondo delle 26650, se di pericolo si tratta allora questa box meccanica, la “cinese” Tesla Invader, dovevano bandirla:

          https://www.fasttech.com/products/0/10011331/3162800-tesla-invader-aluminum-alloy-mechanical-box-mod

          Figurati che la Tesla stessa all’interno riporta l’avvertenza di usare solo batterie con il sistema di protezione!!!
          Se un prodotto viene messo in commercio è da ritenere sicuro, soprattutto con le attuali severe disposizioni di legge
          Per essere importate in europa dalla cina, tutti i prodotti made in china devono avere il marchio cee.
          E’ chiaro poi che con questa “bomba” sta a noi mettrgli delle 26650 di 20 euro invece che quelle da 3 – 4 euro
          come quella che ho preo da fasttech:

          https://www.fasttech.com/products/1800402

          Ma a me interessava più il caricabatterie che la pila in sé e per sé e comunque non da usare in coppia.
          Ma anche se costa 3 – 4 euro, se la vendono deve funzionare e non ti deve esplodere in faccia.
          Durerà di meno la carica…… durerà meno nel tempo….. ma sicuro non esploderà.
          Quello che porta le batterie ad esplodere siamo noi!!!
          Ti cade,si ammacca e…… va un po’ stretta, la righi per inserirla comunque e….. ecc. ecc.

  • baciocco

    Ciao michele bellissimo lavoro come sempre posso chiederti che tipo di mosfet utilizzi
    grazi ciao.

      • Emanuele

        Dovrei farti una domanda in privato potresti indicarmi l’indirizzo email per contattarti? grazie.

        • Emanuele

          Ieri ho guardato il tuo video ed ho avuto tutte le risposte che ti ho chiesto nel chiederti se potevo contattarti. Pero’ mi resta una domanda da farti che magari ti ho gia’ fatto e sarebbe (non e’ rivolta solo a te Michele ma a tutti i componenti del blog che hanno piu’ esperienza) vorrei sapere dove posso farmi stampare una di questa splendide box bf visto che vorrei provare a fare un po’ di esperienza a costruirmene una siccome non vedo come certe box anche fatte peggio costino un pacco di soldi. Ringrazio tutti quelli che mi vorranno rispondere anticipatamente.

          • mc0676 L'autore dell'articolo

            Ciao Emanuele,
            puoi fartela stampare da Daniele di svapiamo.com che attua prezzi concorrenziali e stampa bene: lui stampa anche box non sue, basta che gli mandi il link del progetto e gli dici i colori poi fa tutto lui.

I commenti sono chiusi.