Altra cosa utilissima, le boccette strette e lunghe 9


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3067 volte.

Molti di voi già le conoscono e proprio su consiglio di un paio di amici le avevo prese un mesetto fa sempre sul solito Fasttech.com.
Il link prodotto è questo.

Sia chiaro che se uno inizia a farsi delle domande strane del tipo:
– ma di che materiale sono ?
– sono sicure ?
– etc etc
allora forse è meglio che lasci perdere.

Su questo genere di articoli ahimé si deve andare a fiducia.

Queste boccette, ad ogni modo, sono realmente molto comode. Sono da 30 ml nominale e sono caratterizzati da un cazzarillo stretto che permette la ricarica veloce in tutti (o quasi) i nostri sistemi di alimentazione … dai genesis ai kayfun (sia v4 che v3) per passare dai Kanger-ini e via dicendo.
Non sono rifinite benissimo poiché nella filettatura qualche bavettina c’è (ma si toglie) ma la tenuta del liquido c’è.
Me la sono portata nel borsetto che finisce nel sottosella dello scooter per una settimana senza avere la minima perdita e il test vi assicuro, considerando il pavé di Siena, è un test molto attendibile :D.

Assieme ai tip che vi ho segnalato un paio di giorni fa anche queste boccette secondo me sono da comprare.

DSC_7120


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


9 commenti su “Altra cosa utilissima, le boccette strette e lunghe

  • MaicolBond
    MaicolBond

    Ciao Michele =) inanzitutto ci tenevo a farti i complimenti per i tuoi video,molto chiari dettagliati ed anche se lunghi per niente noiosi!Anzi ben venga,piu ti dilunghi piu dettagli regali e la cosa fa solo che piacere!Ho una piccola curiosita,potresti aiutarmi?Son stato per ben 2 notti intere a vedermi i tuoi video,mi ci sono ingamato talmente tanto che subito dopo ho comprato una iPow 2 VV con Atomizer Genitank,mi potresti consigliare come trattare un atomizer del genere da nuovo?Dovrei averlo recapitato qui da me in meno di 1 ora,appena lo apriro cosa mi consigli di fare?Prendo e ricarico col liquido oppure magari c’è qualche passaggio da fare?Non so,lavarlo o altro?Scusa se sono andato Off Topic 🙂 grazie in anticipo

    P.S.: ah magari se hai qualche consiglio anche riguardo il rodaggio della nuova batteria mi farebbe molto piacere!Buona giornata!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, grazie.
      Solitamente i genitank sono puliti comunque io farei cosi:
      – lo smonti e togli la testina (che sarà l’unica cosa che NON laverai, mi raccomandi);
      – lavi tutto TRANNE LA TESTINA con acqua tiepida e sapone
      – asciughi e rimonti
      – versi due o tre gocciole nella testina nei fori/asole laterali cosi da “rodare” la wick
      – carichi il tank e svapi
      All’inizio parti basso di wattaggio, da 6-7 e poi sali fin tanto l’alimentazione regge.

      • MaicolBond
        MaicolBond

        Graaaaande,risposta velocissima! =)
        Dunque dimmi se ho capito,intendi che debbo lavare tutto tranne il cilindro contenente le dual coils giusto?In pratica lo sfilo e lo metto da parte,lavo il tutto,poi una volta asciugato prendo dunque questo cilindro centrale (la testina) a parte e ci appoggio un paio di gocce proprio sopra ai fori?In modo che queste penetrino dentro fino ad arrivare alle coils prima della prima accensione?
        Consigli di riempire il tank per tutta la sua capienza (2,5ml)? =)

        Ah ho notato nel video dove parli e metti a paragone appunto Genitank con Mini Nautilus che ti è piaciuto parecchio il sistema Airflow di Genitank,non so se ne sei a conoscenza,ma sticcandomi un sacco di altri video riguardanti il Kanger ci sono swappatori che han trovato un trick interessante:praticamente la ghiera è semovibile a destra ed a sinistra con quarti di giro in totale bene o male,bhè loro tolgono la vite di regolazione posteriore cosi da lasciare alla ghiera completo movimento e facendo cosi oltre ad avere i 5 fori disponibili per l’aria si trovano anche tutto lo scasso bello aperto dall’altra parte dove praticamente andava a finire la vite che permetteva sto movimento a destra ed a sinistra di un certo tot,in pratica un bell’oblò aperto per l’entrata d’aria!Secondo te è utile come trick o quell’apertura cosi grande non serve a nulla anzi è esagerata per la miscelazione vapore/aria? =)

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Si io lo carico fin tanto posso.
          Per la trick a me non serve perché uso 3 fori e me ne avanzano altri 2 🙂 ma è soggettivo, dipende dall’aria che ti serve.
          + aria in ingresso = + watt
          ma solo se il sistema regge quei watt.
          Non avrebbero fatto il subtank, altrimenti 🙂

          • MaicolBond
            MaicolBond

            Ehehehe eh infatti mi anticipi,l’ultimo chiarimento di cui necessitavo è a proposito delle resistenze! =) premetto che ho l’originale da 1,8Ohm,ne ho prese direttamente altre 5 di ricambio sempre da 1,8Ohm ma per un attimo mi aveva sfiorato il pensiero di provare le 1,5…solo che da quel che ho capito con le 1,8 posso sparare piu Watt rispetto alle 1,5 corretto?Piu Watt quindi piu potenza,di conseguenza anche piu vapore giusto?Te consigli di rimanere con le 1,8,scendere alle 1,5 o addirittura salire alle 2,0 magari?Cioè mi chiarisci un po questo discorso delle resistenze legate ai Watt o Volts? =) spero piu che altro ponendoti queste domande che possano essere d’aiuto ad altri che come me han fatto il salto di qualità da poco,fino a ieri swapavo con una Ego T 510,batteria da 650mAh atomizer Phantom eheheh cioè piu che salto,triplocarpiato con avvitamento ahahah
            Ah proposito ho il pacchetto di Bartolini qui davanti a me,mo fra poco unboxo!!!Non sto nella pelle!
            Questo salto l’ho fatto anche grazie a te Mich!!

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              Dunque, ora che ci sono i dispositivi vari watt il discordo degli ohm non vale più molto.
              Cioè se una testina si alimenta bene puoi tirarla a 12w sia con una res da 1.5 ohm che una res da 2.2 ohm.
              Quello che cambia è che a parità di wattaggio la 1.5 ohm sarà più grintosa e hittosa mentre quella da 2.2 ohm sarà più aromatica.
              Questo, ribadisco, in linea di massima poi sta all’esperienza di ognuno di noi e soprattutto alle papille gustative farsi l’idea precisa.

              • MaicolBond
                MaicolBond

                Peeerfetto,piu chiaro di cosi non si puo!!!Quindi alla fin fine bisogna andar per tentativi e trovare il giusto setting personale,comunque se piu o meno la 1,5 è piu grintosa e la 2,2 è piu aromatica penso che andare con la 1,8 sia il giusto connubio per me,ho un palato un po fortino,mi piace sentire gli aromi forti,ho provato molti liquidi ad oggi e quelli che a molti quasi arrivano a stomacare,io li sento cosi e cosi,quindi via di mezzo e tentiamo!Ti faro sapere come mi son trovato,nel frattempo grazie mille veramente per tutti i suggerimenti!Continua cosi coi video xkè fai arrivare bene ogni messaggio che dai!Buon continuo Mich ci si sente prossimamente!

              • MaicolBond
                MaicolBond

                Buondì Michele!!!Son quasi 2 giorni che swapo con l’ambaradan che mi è arrivato venerdi e debbo dire che sono estremamente contento e soddisfatto del mio acquisto!Io trovo tutto veramente di facile utilizzo e molto piacevole,sia parlando di batteria,sia d’atomizzatore!
                Altra piccola domandina,ho 2/3 liquidi differenti in mio possesso ad oggi e sono in procinto di svuotare totalmente la prima carica fatta al tank…mancano poche swapate ed avro consumato tutto il “menta/liquirizia” caricato,vorrei passare ora a provare il cuba libre ed ahimè avendo solo il Genitank in mio possesso debbo alternare i liquidi con questo unico atomizzatore…
                A questo punto prima di caricarlo nel tank consigli di smontarlo e lavarlo tutto esclusa testina?O una volta finito questo liquido apro e carico direttamente il nuovo?Suppongo la scelta giusta sia la prima,ma domando per sicurezza essendo la mia prima esperienza perchè ci tengo a muovermi con la massima sicurezza e correttezza 🙂 grazie mille anticipatamente

  • Gabriele Chervatin

    Posso solo confermare quanto detto da Michele, quel beccuccio è fantastico per qualsiasi sistema di alimentazione, specie per i genesis. Il plus di poterlo togliere, facilita enormemente la ricarica della boccetta stessa, si possono fare travasi dalla boccia di base da 1L senza spandere una goccia (basta mano ferma). In commercio si trovano boccette simili ma non uguali, denotate da un beccuccio diverso (un po’ più grosso), consiglio di lasciarle dove sono.

I commenti sono chiusi.