Atom bottom feeder da 20 mm by TeknoSvapo 9


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5425 volte.

Sto parlando di questo atomizzatore qua che a dispetto della descrizione in realtà ha una base di 20 mm e non di 22, ma poco male.
Me lo segnalo l’amico Marco qualche settimana fa e cosi incuriosito l’ho preso.

Costa 18 € ed è un prodotto che cosi a naso (vedendo il tip) sembra fatto in Cina come tanti altri.
La sua particolarità è che nativo per sistemi bottom feeder. Si è visto in giro già montato in una specie di Box BF di un produttore cinese e appena ritrovo il link lo metto qui.
Oltre al fatto del BF ha anche una regolazione dell’aria.

E’ molto leggero e visto cosi sembra fatto abbastanza bene anche se qualche difettuccio veniale ce l’ha.

Qualche foto commentata.

Base e cap. Mi sono dimenticato di fotografare il tip a corredo ma non vi perdere niente (è visibile nel sito del negozio).

DSC_6608

Particolari della base con le due torrette opposte e tanto spazio per wick o cotone.

DSC_6609

DSC_6610

DSC_6611

DSC_6612

Il top cap con l’asola che posizionata a modo nella base permette una buona regolazione dell’ariosità. Si va da un tiro chiuso ad un tiro molto aperto. Non male.

DSC_6613

Altri scatti:

DSC_6614

DSC_6615

Il difetto grosso di questo atomizzatore sono i fori nelle colonne. Sono stati fatti piuttosto in basso e questo complica la vita durante la fare di rigenerazione in quanto bisogna fare “canestro” e comunque lavorare scomodi.
Per fortuna si riesce comunque a sistemare il filo resistivo sotto alla testa delle due viti e il lavoro cosi diventa molto più semplice.

Allego qualche scatto di una delle prime rigenerazioni “al volo” che ho fatto:

DSC_6616

DSC_6618

DSC_6619

DSC_6620

DSC_6622

Come funziona ?

Premesso che siamo ancora a livello di prime impressioni devo dire che non sembra male.
L’ariosità, come scritto sopra, è ottima poiché perfettamente regolabile.
Potendo inserire molto cotone (a wick non ho ancora provato) permette quindi di avere tanta autonomia di squonk.
Lo squonk risulta efficace e il liquido sale bene.
Come notate dalle foto mi sono lasciato un pò di spazio tra resistenza e foro dell’aria per farlo respirare un pò meglio: in effetti se l’hit non è male l’aspetto che non è eccelso ma comunque sufficiente è la resa aromatica ma qui ne va di mezzo anche il fatto che in BF non uso liquidi “impestanti” e poiché piuttosto blandi non danno con il cotone il meglio di sé.
Ecco perché lo proverò anche con wick per valutare meglio la resa aromatica.
Durante lo svapo il foro dell’aria non crea strani fruscii aerodinamici e il tiro è ben contrastato.

Nel complesso quindi, basandomi sulle prime impressioni, mi sento di dire che l’atom vale i soldi che costa.

Seguirà solita video recensione più avanti.

Montato nella Rejected DNA30 con tazza all-in-one Svapamo si presenta cosi:

20150122_214140


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


9 commenti su “Atom bottom feeder da 20 mm by TeknoSvapo

  • Lbrt

    Michele, quindi come resa aromatica lo trovi inferiore a un Cyclone o a uno Uniq ?
    Il prezzo è comunque molto interessante, ma quei fori nelle torrette sembrano fatti proprio per le mani dei puffi.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ancora non sono in grado di darti una risposta, devo prima provarlo anche a wick 🙂

  • frik

    Ciao, mi e’ arrivata ieri la box con l’atomo qui’ in questione sembra avere come dice Michele un ottima resa aromatica ho avuto un problema un ritorno di tiro fastidioso eppure ho lasciato lo spazio alla fessura dell’aria come hai detto tu michele, solo che ho fatto la resistenza in diagonale come LS si fa al kayfun adesso mi sono accorto che tu l’hai fatta di fronte alla fessura dell’aria, oggi provero’ a farla come nell’articolo e speriamo vada bene. A presto

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Aggiornerò l’articolo prossimamente comunque falla frontale e anche abbastanza alta.
      Un filo (quello che esce basso) lo infili nel foro della torretta mentre l’altro lo metti sotto la testa della vite cosi la coil “sta” naturalmente dritta.
      L’altezza della coil è fondamentale, pregiudica il funzionamento dell’atom e la corretta “ventilazione” della stessa coil.

  • frik

    Quindi la torretta ha i buchini come l’RdA smok? Che io non ho visto, lo stesso discorso mi fa’ il ritorno del tiro il kayfun 4 non capisco questo ritorno del tiro,col plus tutto perfetto,comunque effettuero’ la modifica del grano m3 e dell’oring come hai detto nel video di avantieri, a me in piu’nel k4 c’e questo ritorno come un risucchio.grazie del consiglio a presto

I commenti sono chiusi.