Batterie AW: saranno originali o saranno cloni ? 28


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7185 volte.

Un caro amico ha acquistato delle batterie AW, invitato dal prezzo evidentemente più basso rispetto alla media degli altri shop.

Una volta arrivate le batterie tuttavia nelle 18650 sono emerse delle differenze estetiche non di poco conto che vi riassumo di seguito:

– sono lunghe 66 mm contro i 65 mm spaccati delle originali;
– hanno il pin positivo diverso;
– hanno il negativo diverso;
– non hanno la scritta ROHS e CE.

Tralasciando le scritte ROHS e CE necessarie per il mercato UE, le altre cose fanno venire un pò di dubbi !

Ecco le foto:

LeftGenuineRightnotsure

LeftGenuineRightnotsure1

LeftGenuineRightnotsure2

NotSureGenuine

SureGenuine

Nelle foto a sinistra quella che dovrebbe essere originale, a destra quella di cui ci sono dei dubbi.

Se qualcuno ha le AW 18650 che presumete sia originale, basandovi sulle foto potete dire come sono le vostre e quando le avete comprate e anche da quale shop le avete comprate ?

In merito all’originalità delle AW di cui sopra io non mi sbilancio, riporto solo il commento del Sig. AW che contattato in privato qua ha cosi risposto:

The right hand side one looks to be a fake.

Quella a destra … sembra un fake.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


28 commenti su “Batterie AW: saranno originali o saranno cloni ?

  • Avatar
    krs

    Per aggiungere una info in più

    Io ho delle IMR 18350 rosse made in china 800mah che non hanno il marchio AW. Ma sapevo di comprare dei cloni. Hanno un fattore di scarica come le AW originali, bisognerebbe testarne la curva di scarica ma non ho l’attrezzatura adatta allo scopo.
    Comunque si trovano su un sito specializzato in batterie italiano

    I miei cloni hanno la guaina protettiva rossa larga come le tue foto di destra.

    Le mie 18490 originali AW hanno ha guaina stretta sul positivo e negativo

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ma le IMR made in china non sono dei cloni infatti, sono delle normali (e ottime) IMR.
      Dovrebbero essere le Efest non brandizzate.

      • Avatar
        krs

        sono spiccicate a quella di destra nelle tue foto
        Che sia tarocco l’adesivo AW su quelle di destra?

      • Avatar
        krs

        Se le IMR rosse cinesi che ho io sono delle EFEST allora deve essere l’effetto placebo del colore rosso che me le fa sembrare più performanti 🙂

    • Avatar
      utopico

      Per me la curva di scarica può essere anche migliore delle originali e sinceramente non me ne frega nulla!
      Chi vende un prodotto contraffatto senza avvisare che compra ma facendogli credere di acquistare quel certo marchio per me è un truffatore e basta , meglio non comprare da loro!

      • Avatar
        Paolo

        c’è da dire che spesso chi vende nemmeno sa che sta vendendo un clone. Poi ovviamente può semplicemente aver fatto il furbo

        • Avatar
          utopico

          Scusami, ma se uno ha deciso di fare come lavoro il venditore di una certa cosa, un minimo di professionalità dovrebbe averla, o no?
          Oppure da bravi italiani accettiamo senza battere ciglio che gli incompetenti occupino le più disparate posizioni?
          Sono cosciente di sembrare acido ma non ne posso più di avere a che fare con furbi, disonesti e stupidi (veri o finti che siano).

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          sicuramente
          a volte i venditori purtroppo sono vittime di questi cinesini che non sono proprio corretti
          per questo infatti non ho mensionato venditori, perché quasi sempre non c’è malafede da parte del venditore

  • Avatar
    krs

    Le mie 18350 clone sembra comunque vadano meglio delle efest imr 18350 v2.
    MA è solo una sensazione d’uso

  • Avatar
    wash69

    Gli ultimi 2 acquisti di batterie li ho fatti direttamente da mister AW credo che sia la cosa migliore Michele, poca spesa e tanta resa 🙂

  • Avatar
    utopico

    Fossi in voi direi anche il sito dove si sono acquistate, senza dover insultare nessuno (anche se lo meriterebbero), secondo me è giusto che si sappia che vende articoli contraffatti ingannando l’acquirente convinto di comprare l’affidabilità di un certo marchio.
    O meglio mica dovete dire: “ho comprato queste batterie AW false da questo stronzo di shop on line” ma “queste batterie vendutami come AW le ho acquistate da…” così nessuno può dire nulla.
    Stasera quando sono a casa do una controllata anche alle mie e poi vi dico.
    Saluti a tutti.
    Paolo

  • Avatar
    Handler46

    E’ giusto quello che dice Michele, l’esemplare a destra é una Efest non brandizzata. La guaina rossa e il pin sono identici a quelli della Efest da 2000.

  • Avatar
    lory79

    A me è arrivata ieri una aw 18650 precisa a quella mostrata in foto da michele (clone) e adderittura era nella confezione di cartoncino di una efest(spero che quantomeno sia una efest) e a pennarello ha scritto aw. L’ho acquistata dallo shop della scimmia e mo capisco come fa ad avere prezzi così bassi.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      non codesto link 🙂
      quello che ti da per l’immagine caricata

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      ok 🙂
      ma nella batteria che c’è scritto ?
      adesivo AW o scritta a pennarello ?

  • Avatar
    lory79

    Adesivo aw. È identica a quella delle tue foto e ha altre sigle in piccolo scolorite sotto le scritte imr 18650 2000 mah. Stasera gli faccio una foto e poi posto.

  • Avatar
    krs

    Se sono dei cloni con l’adesivo AW contraffatto allora anche il negoziante potrebbe non sapere che sono dei cloni. Bisogna chiedere

    Nemmeno io avevo notato la differenza di estetica fra le rosse cinesi no brand che ho (comunque senza etichetta) e le AW originali.

    E le maneggio tutti i giorni

  • Avatar
    morik632

    La mia “AW” imr 18650, 3,7 V 2000 mAh comprata direttamente dal sito provape.com è esattamente come la foto di sinistra….Anche in misura: 6,5 cm spaccati!!!

  • Avatar
    utopico

    Anche le mie sembrano tutte buone, uguali a quelle di sinistra, ne ho 8 in tutto (2 18650, 4 18490 e 2 18350).
    Eccetto un paio che non hanno le scritte CE e ROHS (2 18490 prese da vallescriviasmoke.it) anche se ci può stare se all’inizio non erano destinate per il mercato europeo, ciò non toglie che uno shop serio (visto anche quello che le fanno pagare) non dovrebbe toppare neanche in questo senso.

I commenti sono chiusi.