Box Mod Bottom Feeder “mini” meccanica, foto-tutorial 24


Articolo letto 14944 volte.

Della versione v1 e v2 di questo “progetto” (che parolone) ve ne avevo già parlato in questo articolo: in sostanza la v2 è quella che va fatta, la v1 non ve la consiglio.

Da qui a seguito di molte richieste è nata una v3 del “progetto” che in pratica è veramente ridotta all’osso come dimensioni: 77x24x42. In pratica ho ridotto all’osso la larghezza e l’altezza, togliendo i keystone 5209 e andando diretto con i listelli di ottone.
Mi è stato chiesto inoltre di fare una specie di tutorial del montaggio (che è facilissimo) e quindi ho speso un pò di tempo per fare qualche foto che andrò a commentare.

Nella mia ho utilizzato listelli 12.6×0.82 mm (LINK) ma di spessore 0,62 (LINK) o 0,41 (LINK) dovrebbero andare bene lo stesso.
Sicuramente gli 0.82 mm sono i più rognosi (i più rigidi) e quindi se questi mi sono andati bene gli altri … ancor meglio.
Oltre ai listelli avrete bisogno di una tazza (in questo tutorial useremo una FatDaddy v5 presa da Svapiamo) e qualche magnete 3×1 mm (oramai ne avrete qualche centinaio in casa attaccati un pò qua un pò là).

Prima di iniziare con il tutorial alcune foto del progetto finito e alcune foto di gruppo, cosi per dare l’idea delle dimensioni.

dsc_1648

dsc_1649

dsc_1650

dsc_1652

dsc_1653

dsc_1654

dsc_1655

dsc_1657

 

FOTO TUTORIAL MONTAGGIO

Sono sincero: ho fatto anche la v3 per “sfizio” ma se uno mi chiedesse … v2 o v3 ? Io direi v2 a occhi chiusi senza pensarci neanche un secondo.
Ad ogni modo se siete dei “maker” (termine in uso nel mondo della stampa 3d !) e avete una 3D … potete per sfida cimentarvi nella realizzazione di entrambe.
Il link al progetto è questo.

Via !!!

Per prima cosa andremo a ritagliare a circa 37.00 mm un pezzo di listello per fare la zona contatti del positivo:

img_20160912_151202

img_20160912_151211

img_20160912_151221

A questo punto dobbiamo fare il foro di 10 mm dove andremo ad inserire la tazza. Se intendete usare una MAV4 (12 mm) è impossibile farci un foro di 12.00 mm (non c’è spazio) e quindi dovrete usare la soluzione mostrata nelle foto della v1 e della v2.
Bisogna prendere circa 10.00 mm di riferimento da un lato.

img_20160912_151449

Quindi farci un foro di 10.00 mm. Io l’ho fatto con il dremel, basta avere mano ferma l’ottone si lavora bene. Se non viene tondo perfetto non è un grosso problema. L’importante è che sia centrato in modo da lasciare sopra e sotto la solita quantità di materiale.

img_20160912_154024

A questo punto monto la staffa con la tazza e mi segno (vedi puntino rosso) il centro teorico della batteria dove andrò a fare una bugna.

img_20160912_154238

Utilizzando un tondino di 3-4 mm e battendo il listello a contrasto con un dado andrò a realizzare la bugna di contatto del negativo.

img_20160912_154751

img_20160912_154911

Da notare che questo listello dovrò piegarlo un attimo verso il passo (in modo che abbia 1.00-1.50 mm di gioco) che poi servirà per fare effetto “molla con la batteria”.
La profondità della bugna e la quantità di questo gioco dipende essenzialmente dallo spesso del listello che andrete ad utilizzare. Nel mio caso, avendo usato lo spessore più grande ho dovuto fare una bugna poco “spessa” e idem il gioco ridotto all’osso.
Una volta che avrete fatto anche il listello ad L prima di fissare il tutto farete le prove del caso e se la batteria è troppo pigiata basterà abbassare le bugne ribattendole.

img_20160912_155722

A questo punto devo fare una semplice L (aiutandomi se possibile con una morsa da banco in modo da rendere l’angolo il più retto e meno raggiato possibile) con un altro listello con le seguenti dimensioni (circa):

img_20160912_160310

img_20160912_160335

img_20160912_161212

A questo punto andrò a fare la bugna anche nella L: attenzione a farla dalla parte giusta :).

img_20160912_161453

img_20160912_161749

A questo punto una volta verificato che la batteria lavora bene procedo al fissaggio della staffa ad L con della loctite.
Prima carteggiate il listello con della carta da 120-240 in modo da favorire l’aggancio. Se stamperete la box in PLA avrete problemi di adesione con l’attak mentre con l’ABS nessun problema, la staffa ad L morirà dentro la vostra box.

img_20160912_162901

A questo punto con dell’attack fisso il contatto del positivo della tazza FatDaddy con il componente in foto (è nel progetto).

img_20160912_164334

Quindi metto i magneti nel pulsante (vedi foto progetti v1 e v2) e lo monto.

img_20160912_165248

img_20160912_165255

Infine piazzo la rondella del pin e poi inserisco il pezzo bianco semplicemente facendolo scorrere. Verrà tenuto in sede dal tubetto della boccetta e non dovrete fissarlo con niente, tranquilli.

img_20160912_165324

img_20160912_165335

img_20160912_165359

img_20160912_165556

Alla fine potrete mettere (opzionale) lo spacer della boccetta. Io lo lascio libero ma volendo si può incollare con qualcosa. Quindi magneti e il lavoro è finito.

img_20160912_165657

Se ritenete che possa essere interessante vederle in video fatemi sapere nei commenti. Se c’è abbastanza interesse trovo il tempo di farci un piccolo video.

Riguardo i contatti dopo averle usato qualche giorno:
– la V2 ho aumentato la superficie d’appoggio del contatto;
– la V3, con la FatDaddy, non mi soddisfaceva come “qualità” del contatto (ogni tanto faceva cilecca) cosi ho rivisto completamente il contatto.
Adesso funzionano perfettamente.

dsc_1677

dsc_1678

Alla prossima !

 

 


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


Lascia un commento

24 commenti su “Box Mod Bottom Feeder “mini” meccanica, foto-tutorial

  • mykel198950
    mykel198950

    Ciao Michele bella boxettina…ma non sarebbe meglio il contatto del pulsante se facevi una L anche col polo negativo subito piegata dove finisce il pin bf in stile Vega cloud?

      • mykel198950
        mykel198950

        Io ho la box di svapiamo la v12 che usa questo principio ma con lamelle sui poi della batteria però usandolo il cloud non è molto reattiva e il vapore è freddo…con Sony vtc 5 carica…comunque vogliamo un tuo bel video Michele

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Queste alcune letture della mia.

          V3 (FatDaddy e contatti diretti) batteria a 4.14v, sotto carico 3.63 x 3.63 / 0.16 > 82.2 watt (22.6A)
          V2 (MAV4 e keystone 5209) batteria a 4.13v, sotto carico 3.68 x 3.68 / 0.16 > 84.6 watt (23.0A)

          Valori sottocarico riferiti a lettura iniziale.
          Resistenza 0.16 ohm, atom MB Charm dual coil SS319 .39 5 spire su 3 mm.

          Sony VTC5a

          • mykel198950
            mykel198950

            Eh purtroppo non ho niente x misurare però stesso atom su Vega cloud ho riempito la stanza di fumo…sulla v12 sembrava avessi fatto un tiro di guancia con un kayfun

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              Male ! Devi procurarti qualcosa specialmente se pratichi codesto tipo di svapo, anche solo per assicurarti che tutto sia messo bene !
              La v12 sulla carta dovrebbe avere una buona conduttività ma per assurdo potrebbe perdere in resa per qualche strano motivo magari stupido.

  • mykel198950
    mykel198950

    Beh la uso col no pain quindi normalissimo tiro di guancia ma ho fatto una prova e non rende…ho fatto una prova con una box bf in legno con vaschetta da 14 con adattatore 510 x poter mettere un atom da dripping e spingeva appena qualcosa meno della Vega…ma con la v12 proprio disastro

  • morik632

    Ciao Michele, mi ripareresti, ovviamente a pagamento una sunbox E7 comprata da Del Sole un paio di anni fà???
    Mi rimane a 20.OW e non mi si riduce…..

    Roberto (morik632@libero.it)

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Alberto, ti rispondo qui pubblicamente anche se l’ho fatto già parecchie volte.
      Io NON faccio box su commissione perché ho appena il tempo per fare quelle 4 cose per me.
      Ciao.

  • lorenzosantini

    ciao Michele, ho provato a realizzare il tuo progetto solo che non mi funziona.. in pratica quando inserisco la batteria e chiudo il circuito la batteria mi si surriscalda. se puoi contattarmi per spiegazioni maggiori mi daresti una grande mano https://www.facebook.com/lorenzo98santini?ref=bookmarks questo e il mio account facebook se riesci a contattarmi te ne sarei grato. grazie mille in anticipo

    • marcy

      guarda ne ho fatta una in questo stile in legno e al momento di provarla a fatto anche a mè lo stesso scherzo,era il pin origen little che era a filo negativo,basta sporgerlo 5 decimi
      ps: michele mi diresti le misure interne che hai fatto su questa box?grazie

  • ernesto1

    buongiorno, ti volevo fare una domanda ….che tipo di stampante 3d usi? io ne vorrei comprare una ma sono incerto sulla qualità di stampa.
    poi ho anche qualche altra domanda da farti, ma preferirei fartele privatamente se per te non è un problema.
    grazie

  • fatpas

    ciao Michele complimenti per la box. io preferisco la v3 con fatdaddy in cui vorrei usare lamelle in argento che ho gia commissionato al mio orafo. ho scaricato i file del progetto per realizzarla in alumide e per questo volevo chiederti se hai disegnato il pulsante fire senza il sistema di attivazione involontaria. avrei bisogno di quel file se era possibile. ti ringrazio e ti auguro buona serata.