Box Mod – DNA40 Bottom Feeder (stampante 3D) 33


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7519 volte.

Condivido il progetto, rigorosamente in WIP, perchè ho ricevuto parecchie richieste specialmente dall’estero (wow pensavo che il BF non se lo filassero più LOL) e quindi condivido il mio progetto.
E’ il gemello della versione box battery, è solo più bassa di 2 mm e larga 50 mm (50x90x24).
Su thingverse trovate tutto a questa pagina.

Ci sono due versioni di corpo: boccetta quadrata e boccetta tonda. Vi dico subito che la tonda ci va davvero precisa tuttavia provare una stampa “bozza” e mettere batteria e boccetta costa davvero poco tempo e denaro quindi nel dubbio provate una bozza prima di lanciare la stampa definitiva.

E’ per squonk “mancino” ma se volete il buco dello squonk dalla parte opposta basta che fate il mirror del corpo, del karter interno e del pannello: chiaramente cosi facendo le connessioni batteria si invertiranno quindi positivo in basso e negativo in alto. OCIO SE LO FATE !

Non metto il file qua perché preferisco tenerlo in wip su thingverse, poi una volta che me la sarò stampata li metterò anche qui.

Anche in questo caso, ovviamente, mi sono ispirato alla Quadra di Gille ma per non farla troppo sporca (cioè per non copiare troppo) ho mantenuto la batteria in centro.

Se vi servono pulsanti di dimensioni diverse li trovate nel file della versione box battery.
Per questa servono magneti 3×1 e 3×2.

Buon divertimento.

Appunti Windows-1

Appunti Windows-2

Appunti Windows-3


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


33 commenti su “Box Mod – DNA40 Bottom Feeder (stampante 3D)

  • Red Sun
    Red Sun

    Finalmente per una santa volta sono i destri a dover fare mirror 😀
    Se prima ti stimavo Michele adesso ancor di piu XD

  • Avatar
    vuralturkmen

    Your new mod looks awesome. Can you share pictures and videos. Best regards.

  • Avatar
    stizza62

    ciao a tutti .sono nuovo;possiedo un E7 dna 30 se qualcuno sa le dimensioni del dna 30 sono uguali del dna40 perchè vorrei mettere il dna 40 sulla sun box e il dna 30 su una stampa 3d (box) di michele.
    e’ possibile modificare il pin del origen v2 per farlo diventare botton feeder.
    grazie a tutti ciao

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Si può fare, ti costa sui 70 € se fatto fare a Del Sole direttamente.
      Si il è modificabile.

  • Avatar
    marchigno

    Scusa Michele, rispondo di qua alla domanda fatta sull’altro post (Box Mod – Box Battery DNA40 con stampante 3D) in quanto li i commenti sono stati bloccati.
    Si l’atom (da 22) l’ho messo in parte dentro l’hammond, accanto alla batteria, riducendo lo spessore di due pareti ed eliminando la terza. Il lavoro è MOLTO artigianale… ma funziona 🙂
    Riprovo a postare qualche foto https://goo.gl/photos/Nw1dWBPQioGDfPVS6

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      OK capito, è un qualcosa su cui si può lavorare con il 3D chiaramente.
      Non so dirti quando ma sicuramente qualcosa del genere andrò a farla perché ha un suo perché.
      In larghezza si potrebbe rimanere nei 50-55 mm, da capire bene, ovviamente con DNA.

      Michele

  • Avatar
    zannare

    bellissima box, ho solo modificato leggermente i disegni per il dna 40 con schermo grande, l’età avanza e sono un pò accecato 🙂
    non mi dispiacerebbe realizzarla, ma non sono riuscito a trovare servizi di stampa 3d a prezzi umani, tutti preventivi oltre i 100 eurozzi ;/
    qualche suggerimento?

      • Avatar
        lordgeny

        A me a Palermo la stampano a 25€. Però non riesco a fare il mirror , Michele help me . non riesco a fare il mirror con freecad , SN riuscito con Sketch up ma poi non me lo apre freecad

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Scaricati netfabb basic (free al 100%) apri l’STL fai il mirror (considerando l’asse giusto LOL) e esporti in STL nuovamente 😉

      • Avatar
        zannare

        carino, ho mandato richieste preventivi a nastro 🙂

        un paio di domandine stupide:
        il foro da 12mm del corpo è fatto per la tazza mav3?
        la boccetta quadrata che hai linkato(100 sono un pò eccessive ^^ e sopratutto out of stock) è = a quella venduta da svapiamo?

        grazie

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Esatto per entrambe le domande.
          Se ti serve una foratura diversa dimmelo son 2 secondi di lavoro.

  • Avatar
    mc0676 L'autore dell'articolo

    Ma vai su una piccolina in quel modo li ? E per i 22 mm ?
    Comunque si la puoi mettere ma devi chiedere a Dario che diametro ha la parte che entra perché cosi eventualmente ti faccio una corpo con quel foro li.

    Per le molle io solitamente uso le molle del provari o quelle di svapamo argentate: le vado a saldare a stagno sopra una piattina 12×12 o 14×14 (in negozi di modellino trovi le barrette spesse 0.75 mm di ottone e larghe sui 14 mm che sono perfette e costano poco o nulla da ritagliare a misura) oppure puoi prendere quelle che vendono già montate. Nessuna vite, prima saldo il filo “in aria” per evitare di deformare la plastica della box dopodiché incollo con attack e via.

      • Avatar
        mc0676 L'autore dell'articolo

        Guarda, ho già scritto a Michele perché anche io ho 3 box in canna che non posso fare perché mi manca la MAV. Dovrebbe riavere entro fine settembre, sperem !

        • Avatar
          lordgeny

          quindi mi confermi che questo progetto è per il mav giusto per precisione 🙂

          • Avatar
            mc0676 L'autore dell'articolo

            diciamo che per com’è pensato ci puoi montare tutte le tazze che vuoi 😉

            per la mav3 poi farò un cazzarillo ad hoc (che condividerò) per la regolazione del pin 😀

  • Avatar
    kepke

    Ciao Michele, è da tanto che non scrivo ma seguo sempre il blog.
    Ho progettato da tempo di realizzarmi una nuova box BF dopo che mi è morta quella con il Dna 20. Ho optato quindi per il DNA40 e ho quindi preso spunto dalle box stampate, un disastro…ho fatto stampare la box in pla tramite 3dhubs ma non sono stato per nulla soddisfatto del risultato, accoppiamenti non sempre perfetti, una parte del corpo da ricostruire con lo stucco, pulsanti stampati male (ovvero completamente sformati)…insomma ne è venuto fuori qualcosa di usabile ma di sicuro non bello.

    Ti volevo chiedere (siccome non demordo), che tipo di impostazioni devo suggerire a chi stampa per avere qualcosa di decente? Inoltre come posso modificare i files STL con il mac? Dovrei ridurre il foro per la tazza a 10mm, modificare le parti dove si mettono i contatti batteria, ridurre lo spessore della parete superiore (dove si mette la tazza), smussare gli angoli di tutta la box…

    p.s.
    non so se ti ricordi, io sono di Siena, prima o poi bisogna beccarci.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Francesco,
      io è poco che mastico stampante 3D.
      E’ impossibile dire: usa questo parametro anziché quest’altro perché ogni stampante ha i suoi parametri.
      L’unico suggerimento plausibile è il posizionamento dell’oggetto nel piano e nel caso della mia DNA40 per esempio è bene stamparla straiata nel piano lungo per capirsi e sarebbe bene stamparla con i supporti interni altrimenti la zona che ospita il circuito esce malissimo.
      Purtroppo 3dHubs ospita anche dei bastardi fetenti che hanno coraggio di vendere roba stampata malissimo però se non erro prima di pagare si devono vedere le foto dell’oggetto !

      Per la modifica dei files scaricati Fraps (gira nel mac), guardati il mio video tutorial cosi capisci cosa devi fare e per importare gli STL e poterli modificare guardati questo: https://www.youtube.com/watch?v=avVNfIswkMU

      • Avatar
        kepke

        Grazie mille per la risposta Michele.
        In effetti il corpo è stato stampato partendo dal piano più largo, e quando in pratica sono arrivati a stampare la cornice laterale nella quale va lo sportellino copri circuito è venuto un bel troiaio (che ho stuccato con lo stucco da metalli…ma non si può dire che sia venuto bene).

        Comunque vedo di risolvere il problema inserendo dei layer molto fini di supporto da tirare via con il taglierino una volta finita la stampa, proverò quindi a usare Fraps per vedere come fare (un pochino mastico di 3d, anche se con altri programmi).

        Ah…tra l’altro mi sta facendo girare molto le scatole il circuito dna40, quando lo collego alla batteria si accende, poi lo saldo ale molle porta batteria e non si accende…
        Ero abituato nell’elettronica a collegare + e – e vedere la roba accendersi…mah…

        Comunque prima o poi ci si becca, anche se non mi ricordo la tua email 😀

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Strana la storia del DNA40.
          Io solitamente lo saldo fuori dalla box poi per pulire il circuito da residui di disossidante lo metto a bagno nell’alcool isopropilico e poi dopo averlo infilato nella box saldo le varie parti dei contatti.
          Per la box ahimé + che impazzire a modificarla dovresti trovare un servizio di stampa “efficiente”.
          Tieni presente che con il 3d nulla è impossibile a patto di:
          – saper usare la propria 3d;
          – saper usare i software di stampa.

          • Avatar
            kepke

            Purtroppo il circuito mi sa che è fallato proprio, non si accende più. Come sempre anche io li provo fuori dalla scatola cablando tutto per vedere se è apposto ma in verità quando si è acceso lo ha fatto per pochi secondi e poi sei è spento, per questo anche collegandolo alle molle porta batteria non fungeva.

            Che palle…

            Per il 3d ora vedo se mi riesce a far venire qualcosa di decente (o meglio a trovare appunto uno stampatore decente).

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Dimenticavo, avremo certo occasione di prenderci un caffè assieme 🙂

  • Avatar
    lordgeny

    Ho sbagliato e ho preso il dna40 big screen :'(

    cavoloooooooo
    i

    intanto vedo di aiutarmi col dremel 🙂 se puoi San Michele appena hai tempo lo rifai per big screen

I commenti sono chiusi.