Circuito del Vamo VV2: conclusioni (promosso per il rotto della cuffia) 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5066 volte.

IMG_20130110_102109

Dopo circa 20 giorni di utilizzo oserei dire intenso sono giunto alla conclusione per quello che riguarda il circuito del Vamo.

Come da oggetto di questo articolo, lo promuovo “al limite”.

Non è un circuito eccellente ma il suo lo fa.

La modalità in cui dà il meglio di sé è la 2 (RMS) e anche se l’ho usata in modalità 1 (poco a dire il vero) la mia valutazione è sulla modalità 2 (RMS).

Con batteria singola, 18650

Era quest’abbinamento, cioè con batteria singola, che mi premeva di più e, alla fine, è quella che mi ha lasciato un pò d’amaro in bocca.
Questo perché pur essendo costante, il circuito non può assicurare una potenza sufficiente.
Se dati alla mano chi lo misurato rileva 13w almeno, io se lo imposto a 12w (il mio wattaggio ideale) con la 18650 e poi faccio la stessa cosa con 2×18350 vi posso assicurare che la resa NON è la stessa.
Con la 18650, infatti, si ha la sensazione che manchi qualcosa.
Peccato.
Probabilmente chi svapa a 10-11w lo troverà perfetto anche con 18650. Io no.
Come autonomia di svapo si arriva quasi a svuotare la boccetta da 6 ml, ma non è costante. Secondo me già da metà boccetta c’è un piccolo calo che ci si porta fino alla fine. E’ leggero, ma c’è.

Con batteria doppia, 2×18350

In questa configuazione, invece, il discorso cambia. Radicalmente.
Ed è per questo che alla fine lo promuovo.
Si perché con 2×18350 il circuito assicura una bella potenza di svapo (appunto lo uso in modalità watt a 12w) e un’autonomia buona: si parla di qualcosa compreso trai 4 e i 5 ml circa.
E lo svapo è costante, dall’inizio alla fine.
Solo gli ultimi 3 tiri si sente un chiaro calo e dopo un pò stacca da solo.

– – –

E’ vero, ripeto, che i dati misurati dagli esperti dicono cose diverse, tuttavia questo è quello che ho riscontrato io.
Nel dubbio che il problema fossero le NCR18650 ho anche usato le AW, ma non cambia niente, con batteria singola sembra che non spinga quanto a me serve.

Ma è chiaro che se uno vuole prendere il vamo per usarlo come BB e quindi sempre solo i 12w sono più che sicuro che ne rimarrà soddisfatto.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Circuito del Vamo VV2: conclusioni (promosso per il rotto della cuffia)

  • microchip

    come bb quindi va bene come alternativa al provari non facendo caso alle rifiniture, non va bene come circuito da box a questo punto, visto anche l’ingombro, forse è meglio un dna che costa suppergiù li .

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Stranamente mi sono messo in lista per 2 DNA20 …

      LOL

  • contegeorge

    Per me invece potrebbe bastare il circuito del VAMO VV2, infatti mi sto attrezzando per l’acquisto

  • seba78

    Ciao Michele, ho un dubbio sul vamo, avevo letto i limiti su internet ma non li trovo più, quindi approfitto della tua solita gentilezza, con 1 batteria 18650 quanti mah massimo? e con 2 18350 quanti mah massimo?

    Inoltre ho provato a guardare su ego2.pl, ma non riesco a capire quali sono quelle protette e quello no, da cosa si capisce? Mi sembra che il vamo voglia quelle non protette. Vista l’ora, buona notte 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Il vamo prende quelle che gli dai 🙂
      E non hai MAH di limite, ci puoi mettere quelle che ti pare 🙂

      consiglio:
      – efest v2 18350 per le 18350

      – efect v2 18650 2000 mah o panasonic cgr18650ch 4C per le 18650

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Se sono le 10A sono le 4C, puoi prenderle.

          Io su Amazon le prendo, 40 € 8 batterie.

          • seba78

            CIao Michele, sei stato molto esauriente ieri, infatti non ho domande. A solo titolo di cronaca, visto che non mi ricordavo ieri, oggi ho letto di nuovo che una batteria singola (18350) sul vamo non dovrebbe superare i 900 mah, erano questi i limiti che intendevo.

            Comunque io prenderò le batterie che mi hai consigliato tu, come singole le 18650 e da usare in due le 18350, quindi il problema non si pone, grazie ancora Michele, ciaooo 🙂

I commenti sono chiusi.