Clapton Ni200 Coil per controllo temperatura 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 15127 volte.

Mi sono ricordato che in garage ho un trapano di quelli a batteria (INDISPENSABILE per realizzare questa coil) e quindi mi sono messo a farmi una clapton coil ma, come capite dal titolo dell’articolo, utilizzando il nickel Ni200 per poi usare la coil con il controllo di temperatura.

La clapton coil, che sicuramente avete già osservato in svariati video, è in pratica formata da 2 fili di differente sezione: un filo madre (il più grande) a cui è avvolto, giro giro, un ulteriore filo (il più piccolo).
Fare la clapton coil con il khantal o NiCR con un filo “madre” di 0.50 o 0.60 è una bischerata.
Fare la clapton coil con il Ni200 madre 0.30 e avvolgimento 0.20 non è proprio una bischerata.
Ad ogni modo facendo girare piano piano il trapano ci si riesce e il risultato estetico prima e funzionale poi può valere il gioco.

Badate bene: me la sono fatta perché ero in dubbio se ordinare o meno da Fasticchio questo filo qua e cosi avevo bisogno di capire prima di ordinarlo.

L’ho montata nel kayfun damigiana e l’ho provata.
E’ venuta da 0.06 ohm e anche se il datasheet di Evolv dice che la resistenza in Ni200 dev’essere minimo 0.10 ohm evidentemente il mio DNA40 prima batch non lo sa (l’avete presente la storiella del calabrone che per fisica a causa del grosso corpo e piccole ali non potrebbe volare ma lui non lo sa e invece vola ?) e quindi funziona perfettamente, tagliando i watt laddove necessario e regolandomi la temperatura esattamente come farebbe con una coil da 0.12 ohm.

Sono 5 spire su tondino da 2.5 mm.

Eccola qui senza e con cotone:

DSC_5048

DSC_5049

Qualcuno noterà che per essere un kayfun lite plus c’ho messo parecchio cotone.
E’ vero, ma avrete anche notato quanto belle profonde siano le gole da cui arriva il liquido e come vi avevo già detto nella recensione questo kayfun si alimenta sorprendentemente bene e quindi non teme il cotone abbondante, anzi.

Premesso che siamo alle prime svapate e che tornerò ad affinare queste impressioni, posso dire che la resa aromatica mi ha stupito, davvero. Incredibile il miglioramento rispetto ad una coil a spire distanziate normale fatta con Ni200. Provare per credere.
Se anche la durata sarà accettabile ordinerò la bobina di cui sopra.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Clapton Ni200 Coil per controllo temperatura

  • Avatar
    mitwalli73

    La presa di una quantita’ troppo bassa di nichel ha le seguenti conseguenze: – Propabilita’ piu’ elevata di sviluppo di cancro ai polmoni, al naso, alla laringe ed alla prostata – Malessere e stordimento a seguito di esposizione al nichel gassoso – Embolie polmonari – Problemi respiratori – Problemi di nascita – Asma e bronchite cronica – Reazioni allergiche come prurito alla pelle, principalmente da gioielleria -Problemi di cuore. veramente se ne sai qualcosa di certo mi faccia sapere io personalmente sto usando il kantal ancora per la paura di tutto che leggo. grazie in anticipo

    • Avatar
      BrainScratch

      temi già abbondantemente trattati.
      Stiamo parlando di quantità molto basse, inferiori a quelle di cui il nostro corpo ha bisogno (il nickel è un elemento necessario al corpo umano).
      Discorso diverso per il kanthal, che contiene cromo e che, con alte temperature e/o particolari ossidazioni, può dar luogo a cromo esavalente (dannosissimo anche in quantità infinitesimali).

      • Avatar
        mitwalli73

        il kantal in materia molto resistivo al calore( Coil immersa nel liquido) ecco un penale esempio (dryburn) cioè riscaldare la Coil per poter modellarla un modo sbagliato così il kantal perde la sua resistivita. ora esistono il kuro se proprio devi

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Di certo non so nulla.
      So solo che non lo mangiamo e quando togliamo la coil il nickel, almeno visivamente, è tutto li.
      Anzi è cresciuto per via dell’incrostazione che si forma subito sopra.

  • andrea_SI
    andrea_SI

    è impressionante quanto ti è venuto bene questo filo! Michele, ma un garage-tutorial a quando? 🙂

  • dante801
    dante801

    buongiorno Michele ti volevo chiedere una info con ni200 meglio spire attaccate o no?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Dice che con le spire attaccate (micro-macro coil) il tp non funge come dovrebbe, lo sto verificando.

  • Avatar
    homme

    Ho un pò di vecchio kanthal 0,18 0,20 che ormai non uso più, sarebbe bello utilizzarlo per questi esperimenti ma non ho capito se si può fare, cosa hai usato come guida, una corda di chitarra come vedo in alcuni tutorial? Dalla foto sembra che l’hai sfilata la guida, vedo bene?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ti ci puoi divertire con quei fili certo.
      Il filo madre l’ho lasciato però potrebbe avere senso toglierlo 😀

I commenti sono chiusi.