Come la chiamo … “dual wire” ? :D 4


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 2659 volte.

Purtroppo non dispongo di un filo abbastanza malleabile per poter realizzare una resistenza da 1.3-1.5 ohm nell’ARB.
Ho avuto lo khantal da 0.25 ma è troppo rigido e non mi piace. C’è anche chi suggerisce l’utilizzo del nichel chrome da 0.25 perché + malleabile rispetto allo khantal ma nel frattempo ho pensato di ovviare al problema in altro modo.

In pratica sono partito da un pezzo di khantal da 0.12 e molto semplicemente l’ho … addoppiato, in questo modo:

Per farlo è facile, con il famoso “gira resistenze” e un paio di pinzette basta addoppiare un pezzo di filo e … girare.

Poi la giunzione con i due fili non resistivi è la medesima ma durante la fase di avvolgimento intorno alla wick ecco che riesco a girarlo e manovrarlo + facilmente rispetto allo khantal da 0.25 ottenendo un buon risultato:

Ho ottenuto con un pezzo (sola resistenza) di 25 mm 4 spire perfette.

All’atto pratico, nell’uso, ho notato che frigge tantissimo e in modo più “allegro” (difficile spiegare esattamente la cosa): lo sto utilizzando nel Grand VV a 3.8v (è 1.2 ohm, circa 12w sotto carico) e almeno dalle primissime impressioni ho notato che:
– l’aroma non viene ucciso, anzi;
– l’hit è buono;
– la produzione di vapore è buona.

Sinceramente non ho idea di quale possano essere le controindicazioni nel raddoppiare il filo resistivo in questo modo. Se qualcuno di voi sa … parli ! 😀

Altrimenti vi invito a provare, secondo me merita.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


4 commenti su “Come la chiamo … “dual wire” ? :D

  • Avatar
    mad_trix

    Lo ho provato con del filo da 0,13 e messo sul vinci con una 17670 a 3,7V
    In termini di prestazioni non noto notevoli differenze.
    ma aspetto un paio di giorni

  • Avatar
    mad_trix

    Adesso ho un piccolo riscontro di 2 giorni.
    Khantal da 0,13 doppio , resistenza uscita 1,8 ohm
    Va benino con le batterie 18650 a 3,7 V
    Una goduria pazzesca con le tenergy a 6V sul Vinci, provare per credere.
    Unico difetto , beve più di una ferrari

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ipotizzando circa 5v effettivi sotto carico siamo a 13-14w … è un gran svapare 🙂
      Cerca di scoprire se rispetto a filo singolo la resistenza si sporca prima 🙂

I commenti sono chiusi.