Controllo di temperatura e dual coils: SI o NO ? 3


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7037 volte.

20160129_2106512

In seguito alla pubblicazione del video del Bellus ho avuto diversi contatti del tipo: ma non si era detto (o avevi detto) che la dual coil era da evitare con il controllo di temperatura ?

Provo quindi a mettere giù due righe per fare chiarezza su questo aspetto che secondo me è importante visto che un pò di confusione in giro c’è.

Intanto partiamo da un semplice concetto sul funzionamento del controllo di temperatura: tutti i fili che si possono usare nei sistemi con controllo di temperatura (Nickel, Acciaio, Titanio, NiFe, etc etc) hanno una caratteristica comune ossia che riscaldandosi aumentano il loro valore resistivo.
In pratica fate una resistenza che a freddo è da 0.20 ohm ma che nel momento in cui premete fire questa si riscalda e inizia ad aumentare di una certa variazione di ohm.
L’elettronica, qualunque essa sia, “legge” questa variazione e quindi calcola a che temperatura è arrivata la resistenza: attraverso il TCR (coefficiente di resistenza alla temperatura) o attraverso tabelle pre-caricate nel firmware infatti l’elettronica sa sempre che se la resistenza aumenta di X ohm allora è arrivata alla temperatura Y.

Cosa cambia tra una single coil ed una dual coil ?

Nulla. Il principio è il medesimo.
Se rigeneriamo in single coil da 10 spire con Ni200 0,25 otteniamo una resistenza da 0.20 ohm a freddo. Questa resistenza arriverà a 0.30 ohm (*) circa quando il Ni200 sarà intorno ai 200 gradi.
Se rigeneriamo in dual coils due resistenze identiche a quella sopra otterremo una resistenza da 0.10 ohm. Questa resistenza arriverà a 0.15 ohm (*) circa quando il Ni200 sarà intorno ai 200 gradi.

La dual coils si comporterà esattamente come si comporterebbe una single coil in 5 spire che esce da 0.10 ohm, tanto per capirsi.

E allora perché non dovrebbe funzionare la dual coils ?
Il motivo è semplice: perché il suo funzionamento potrebbe non essere preciso nel momento in cui una delle due coil rimane completamente a secco.
E per fare una prova ci vuole poco: in un atom dual coils lasciate il cotone di una coil secco e l’altro lo bagnate di liquido.
Cosa succederà ?
Che l’elettronica “non si accorgerà” che quella a secco sta bruciando il cotone perché l’altra, che a bagno di liquido, non si riscalda e quindi la somma della variazione di temperatura inganna l’elettronica. Ecco la gabola !

Quindi si, è vero: l’utilizzo del controllo di temperatura in dual coil NON è consigliabile perché una differente alimentazione delle due resistenza potrebbe portare a risultati sgradevoli nel funzionamento dell’atomizzatore.

Questo equivale a dire che NON si può usare il controllo di temperatura in dual coils ? NO, assolutamente.

Il controllo di temperatura in dual coils lo si può usare ma chiaramente sarebbe bene usarlo laddove c’è la certezza (e solo il nostro “io” può darcela in funzione di come abbiamo rigenerato l’atom in questione) che entrambe le coils si alimentano allo stesso modo.
Chiaramente in un atom da dripping è molto facile fare in modo che entrambe le coils siano bagnate allo stesso modo di liquido.
Ma in un sistema di alimentazione (un tank) non è cosi: non potendo vedere direttamente cosa succede in camera di evaporazione bisogna “fidarsi” e accettare il rischio.
L’unico modo “certificato” per capire se qualcosa non sta funzionando correttamente è quello di usare un pò (2 ml ?) il tank in controllo di temperatura e poi smontare il deck e osservare le coils: se si sono “arrostite” allo stesso modo tutto funziona come dovrebbe. Ma se una delle due è evidentemente più bruciacchiata dell’altra allora quella resistenza si alimenta meno dell’altra e bisogna intervenire correggendo la rigenerazione.

Ma scusate un secondo: che differenza c’è da usare un tank dual coils che non alimenta “allo stesso modo” entrambe le coils in controllo di temperatura o senza controllo di temperatura ?
Nessuno, svaperemo di cacca in entrambi i modi secondo me !
E allora perché non usare il controllo di temperatura che una volta “imparato” a rigenerare bene il nostro tank ci permette di tirarlo al giusto limite provando i vari limiti di temperatura e wattaggio ?

In pratica: usare una dual coils con controllo di temperatura non è vietato ed è possibile farlo e l’unica accortezza che bisogna avere è quella di aver rigenerato il tutto a modo per assicurarsi che entrambe le coils ricevano la medesima quantità di liquido.
Da dire è facile, da farsi un pò meno, è chiaro.
Quello che potrebbe succedere (e a me è successo) è che i limiti di temperatura impostati non siano esattamente gli stessi di quelli in single coils. Probabilmente (mia teoria) la lettura diventa il doppio più sensibile e quindi l’elettronica meno precisa.
Ma è un problema tenere 210 C° di limite in dual coils anziché i 230 C° che usiamo di norma in single coils ?
No, anche questo non è un problema. D’altronde le auto moderne hanno tutte il limitatore di velocità che si può impostare come ci pare: che tu imposti 80 km/h o che tu imposti 120 km/h non cambia nulla, il limitatore farà sempre il suo mestiere, smetterà di far aumentare la velocità quando questa supererà quella impostata, semplice !. Insomma, è solo un numero.

(*): valore messo a caso solo per puro esempio.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


3 commenti su “Controllo di temperatura e dual coils: SI o NO ?

I commenti sono chiusi.