Drip Tip in Acrilico (Polymethyl Methacrylate – Polimetilmetacrilato) 6


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3837 volte.

Con Luca abbiamo acquistato su Ebay un paio di barrette in acrilico per provare a fare dei drip tip.
Sinceramente non avevo mai provato a lavorare questo materiale ed ero quindi curioso di provarlo.

Le due barrette che abbiamo preso sono questa e questa, costano 6-7 € l’una insomma non pochissimo, diciamo che un 8-12 drip tip per barra dovrebbero uscirci.
Prima di iniziare a lavorarle “bene” sto aspettando un kit di lucidatura per unghie “finte”: dovrebbero permettermi di rendere i tip lisci perfetti, ancora migliori di come sono venuti.

Nel frattempo mi sono avventurato nella realizzazione di due drip tip: uno (celeste) più piccolo per kayfun o BCC vari mentre l’altro, arancione, per BF o dripping.
Quello blu insomma è un pelo più minuto.
Come forma mi sono ispirato a quello del Kayfun o degli Aerotank Mega e Mini, quindi tutto liscio, con foro interno di 4 mm, uno diametro esterno circa 7 mm, l’altro circa 8 mm.

Li ho lavorati e poi lisciati prima con carta da 500 e poi 1200 a acqua.

Sono venuti cosi:

DSC_5864

DSC_5866

DSC_5868

DSC_5869

Purtroppo le foto non rendono giustizia nel senso che sono venuti perfettamente lisci e lucidi ma nelle foto (scattate con ottica macro) purtroppo si vedono delle piccole righe che a occhio nudo proprio non si vedono.
Comunque foto a parte sono venuti veramente molto lisci e la sensazione durante l’uso è notevole, sono lisci lisci !
Chiaramente l’estetica e il colore sono puramente soggettivi, lo scopo della prova era capire se c’è “margine di lavoro”.

Sono rimasto quindi piacevolmente impressionato da questo materiale che come detto non conoscevo e che, secondo me, per fare questa tipologia di cose al tornio si lavora meglio del delrin che per farlo liscio lucido perfetto si devono tirare giù un pò di santi (e nonostante questo, non ci sono mica riuscito !).

All’utilizzo sono una via di mezzo, per quel concerne il surriscaldamento, tra la ceramica e il delrin: cioè non scaldano molto e raffreddano in fretta, insomma piacevoli.

Se qualcuno è tornio dotato e si vuole cimentare gliele consiglio vivamente. Per lavorarle serve un utensile affilato bene.
La parte che entra nell’atomizzatore dev’essere larga circa 8.45-8.55 mm, mentre la gola che ospita l’oring dev’essere circa 5.75-5.85 mm se si intende usare le oring “standard” con filo da 1.78 mm (serve una 4.47 x 1,78 o la misura superiore se si vuole una tenuta ancora più forte).


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


6 commenti su “Drip Tip in Acrilico (Polymethyl Methacrylate – Polimetilmetacrilato)

  • falcodicamelot

    Ora lo chiameranno il ciuccio elettronico 😉 davvero ben fatti.

  • Stefano M.

    Michele ci sono solo sette lettere per definirti

    Sei un “ARTISTA”

    Stefano

  • crysdgt
    crysdgt

    Cavolo non li avevo visti ne forum…
    Che dire… sono bellissimi son venuti veramente bene.
    Mannaggia a me che non ho il tornio 🙁

  • Massimiliano

    Ciao Miki…belli sti drip…a mo di trip… 🙂
    Una considerazione sulla lucidatura, metodo da me non provato per mancanza del materiale, un “amico” che produce tank e cap costom per Kayfun, e giusto punto utilizza verghe di acrilico, le lucida, ovvero li rende praticamente effetto vetro con semplice pasta polish/Cape Cod e un panno morbido….boo io ho visto la foto, il prima e il dopo…effetto sconcertante…io sono solo dubbioso nei possibili residui che potrebbero rimanere, ma forse con un buon lavaggio…vedremoooo

  • eltony

    Ciao Michele scusami, ma ti posso chiedere dove acquistare quel bel trip tip ceramica forma tubo che usi sempre nei tuoi video quello che hai messo sui Kayfun 4 ecct?
    grazie da Tony 😉

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Sono in delrin e me li faccio al tornio prendendo come riferimento la forma del drip tip originale del kayfun 3.1 di svoemesto.

I commenti sono chiusi.