Duetto by LucaCreations: agg. x1 video-recensione. 36


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 8973 volte.

Premessa: mi vorrei regalare prima di Natale un genesis “di razza”, uno dei mostri sacri. Cosi per averlo. Cosi ho chiesto consiglio ad amici e il mio omonimo LordByron77, che ringrazio tantissimo, si è offerto di farmi provare il suo personale Duetto.

E quindi adesso me lo testerò per qualche giorno e ci farò la solita recensione.

Il Duetto, prodotto nostrano del modder LucaCreations, è figlio del GLab22, primo genesis prodotto dallo stesso modder.
Il Duetto costa 150 €. Non costa poco, su questo non ci piove.
Diciamo che questo è prezzo cartello dei sistemi di alimentazione High End Mods e cosi per dire anche il russo Svoemesto, che con il 3.1 era rimasto indietro, ha pensato bene di adeguare il prezzo del Kayfun 4 alla media “mondiale”. Infatti costerò sui 150 € pure quello.

In ogni caso il Duetto è fatto, da quello che ho potuto vedere smontandolo praticamente tutto, molto bene.
I pezzi estetici, ossia quelli a vista, sono stati lucidati mentre le parti interne no e lo si capisce vedendo i vari segni di avanzamento-lavorazione dell’utensile. Non è chiaramente un difetto, è solo una constatazione visiva.
Il foro della mesh è da 2.7 mm mentre il foro dell’aria è da 1.2 mm.
E’ dotato di un tip molto corto che personalmente ho provato tipo 5 minuti e poi l’ho tolto: come sapete a me i tip corti non piacciono e inoltre in sessioni di svapo prolungate sentire il calore del cap sulle labbra da un certo fastidio.

La cosa bella di questo genesis è che molto furbamente nasce per essere usato solo in single coil e questo, anche se qualcuno potrebbe asserire il contrario, lo considero un valore aggiunto piuttosto che un valore sottratto. D’altronde non ci dimentichiamo che spesso la soluzione più semplice non è solo quella che costa meno ma anche quella che appaga di più.
Il foro di ricarica è contrapposto alla mesh e dovrebbe essere da circa 2 mm.

La capienza è di 2.5 ml, in linea con i vari genesis.

Diciamo che questo genesis sarà molto didattico per me per la costruzione del mio genesis personale anche se per certi aspetti non ci sono andato lontano ma per altri (e non parlo del cap) ho notato un dettaglio mica da poco su cui devo necessariamente lavorare quando me lo rifarò.

Qualche foto dei vari particolari che compongono il Duetto.

La base smontata vista da sotto.

20141117_155225

Vista in piedi, il pin non l’ho tolto.

20141117_155233

Il pirex, tagliato molto bene.

20141117_155240

La parte superiore della base vista da sopra …

20141117_155256

20141117_155256~2

20141117_155308

e da sotto:

20141117_155319

20141117_155324

Parti in montaggio:

20141117_155635

20141117_155819

20141117_155831

Vista da montato.

20141117_155845

Il Duetto arriva con un discreto kit di accessori ricambi e una custodia di velluto con sopra stampato il logo del modder.

20141117_155949

Per rigeneralo il primo tentativo l’ho fatto con la mesh 200 e il nickel 0.25 (DNA40) ed è partito a cannone nel senso non ho dovuto bestemmiare con gli hot spot.

20141117_161426

Visto montato sopra l’hammondina con il DNA40:

20141117_162738

Come funziona ?

Ora che scrivo ho già fatto fuori 2 tank.
Funziona molto bene. E’ partito subito, senza batter ciglio.
Mi pare hittoso, in linea di massima più del Sat22.
Il tiro è ben contrastato, forse un pelo troppo ma abituato al Sat22 (in cui avevo allargato i 2 fori portandoli a 1 mm cadauno) probabilmente si devo prendere la mano anzi … il polmone.

Insomma costa caro ma cosi su due piedi mi sembra che funzioni.

Una nota sul liquido con cui lo stò provando:

20141117_162030

Questo nettare mi è stato regalato sempre da Michele ed è notevole … sembra di mangiare caramelle. Probabilmente più di due ore non si riesce a svaparlo poiché carichissimo di aroma però è davvero molto buono :D.

Aggiornamento del 28/11/2014 – Video Recensione

Intanto il verdetto: promosso.

Poi un breve riepilogo dei pregi e dei difetti di questo Duetto by LucaCreations.

Pregi:
– trasmette un’ottima sensazione di robustezza e qualità percepita;
– dotazione di base completa (faccio un appunto per il tip che è short);
– regolarità di funzionamento;
– facilità di messa a punto;
– tiro piacevolmente contrastato;
– buona resa aromatica;
– buon hit;
– buona produzione di vapore.

Difetti:
– un pelo troppo costoso;
– la ricarica impone l’utilizzo di boccette con ago lungo (che non tutti gli shop hanno) o siringa.

Di tutte le rigenerazioni che ho fatto nessuna mi ha dato problemi e il Duetto ha sempre funzionato.
L’ho utilizzato in prevalenza sui 13w dove la resa generale è per me soddisfacente e dove un buon hit è accompagnato da una buona resa aromatica e una buona produzione di vapore.
Mi sarebbe piaciuto provarlo anche con mesh500 ma non ho potuto, pazienza.

Io l’ho trovato semplice da usare. Con il foro dell’aria contrapposto a quello della mesh c’è sempre ricambio di aria all’interno del tank e quindi non ci si deve preoccupare troppo dello scambio aria-liquido “lato mesh” cosa che per esempio mi stà facendo sclerare con il Rocket R.
Va detto che all’interno del sacchetto degli accessori c’è un cazzarillo (il mitico cazzarillo !!!) verde che serve per tappare il foro di ricarica per chi volesse gestire/usare il genesis facendo scambiare aria-liquido attraverso solo il foro della mesh.
Va detto, da quello che ho potuto capire-scoprire, che un setup che va bene in un genesis con foro ricarica tappato non è detto assolutamente che vada bene per il medesimo genesis se usato con il foro della ricarica aperto.
Voi tenete comunque presente che in ogni genesis affinché salga liquido deve entrare aria. Se non entra aria non sale liquido o comunque ne sale poco e soprattutto sale male.
E’ lo stesso principio del Magoo/Ithaka o dei vari Kayfun. Vedete bollicine d’aria perché sale liquido ed entra aria.

Faccio inoltre alcune annotazioni che riguardano la rigenerazione che ho fatto nel video.
Non è venuta benissimo. In particolare:
– consiglio di usare una maggiore quantità di mesh, quindi trovata l’altezza che fa al vostro caso (range 24-28 mm) è in larghezza del foglio di mesh che dovete fare alcune prove cercando comunque di non stare mai sotto i 50 mm: nel mio caso ho scelto di usare la mesh 200 non fina e quindi la quantità di mesh che potevo usare era limitata;
– la mesh entrava nella coil troppo facilmente: per far bene avrei dovuto srotolarla e riavvolgerla affinché ci entrasse con un minimo di sforzo in più; ad ogni modo quella rigenerazione funzionava e aveva solo una spira (la seconda) che era perfettamente aderente alla mesh.

Da quello che ho potuto constatare, dopo aver provato e riprovato, la soluzione più semplice per rigenerare il Duetto (e qualunque altro genesis) è quella di infilare una punta del diametro giusto (ci vorrebbe una 2.60 mm ma potete usare anche una 2.5 mm) nel foro della mesh e poi avvolgere il filo resistivo (suggerisco un kh .28). Dopodiché si lavora la mesh, ossidandola anche prima di avvolgerla su sé stessa, e la si va ad infilare nella resistenza cercando appunto il giusto contrasto.
Poi dopo aver terminato la rigenerazione si inclina il device in posizione di svapo (30°-50°) e si tiene premuto osservando cosa fa la mesh tenendo impostati i watt presunti di svapo.
Questa fase è utile per capire due cose:
– vedere se una o più spire si accendono: o per colpa di un hot spot o perché non toccando perfettamente la mesh fanno evaporare prima il liquido e diventano rosse deviando l’aroma o peggio ancora facendovi prendere la steccata;
– vedere se la mesh si irrora nel modo corretto o se sale troppo liquido: se la mesh riceve la giusta quantità di liquido lo sentirete innanzitutto con il naso perché nell’ambiente non sentirete alcun odoraccio di semi-bruciato ma poi proprio visivamente vedrete la mesh che non si asciuga praticamente mai; se la mesh non riceve la giusta quantità di liquido è qui che vi dovrete divertire a capirne il motivo (mesh errata per il tipo di liquido che state usando ? poca mesh utilizzata ? etc etc); se la mesh invece riceve troppo liquido lo capite sia dal fatto che vengono prodotti tanti “zampilli” sia perché proprio visivamente vedete tanto liquido sulla mesh.

Avrei avuto l’opportunità di tenermi il Duetto di LordByron (che ringrazio nuovamente per l’occasione) ad un buon prezzo ma alla fine ho deciso di non tenerlo. Non perché funzioni male, anzi.
Ma perché in ogni caso la giornata non la sbarco con i genesis e questi sistemi li userei in ogni caso solo la sera e quindi ho preferito “risparmiare” per poter in futuro provarne altri.

Riguardo la mesh, infatti, è un mondo a parte. Ma non per la resa e per come funzionano, ma per la loro complessità.
Se un atom da dripping o un altro sistema, esempio kayfun, in meno di 10 minuti lo rigeneri e lo fai partire un genesis richiede tutt’altro tempo (certo puoi sempre metterci il cotone dentro ma usare il cotone in un genesis per come la vedo io è un pò come comprare una Ferrari e poi montarci l’impianto a metano) e tutt’altro impegno.
Inoltre la fase di apprendimento è ben più lunga rispetto alla media di altri sistemi di alimentazione. E’ anche vero che oggi giorno sfruttando i vari tutorial si riesce a risparmiare parecchio tempo.
Ma allo stesso modo è vero che ci sono n varianti da provare: tipo di filo resistivo, numero di spire, tipo di mesh, tipo di spessore della mesh, quantità della mesh, mesh singola o mesh doppia … etc etc etc.

La video recensione:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


36 commenti su “Duetto by LucaCreations: agg. x1 video-recensione.

  • ciscofeatakira
    ciscofeatakira

    Io sono uno di quelli che te l’ho consigliato a spada tratta, io lo trovo davvero un genesis fantastico, a confronto di diversi altri.
    Io sono un neofita della Mesh, la uso da pochi mesi e nonostante tutto lui va…va sempre!!!

    Sarebbe bello se facessi un video della rigenerazione dell’atom!

  • deuxdei

    io invece ho lo stesso dubbio prima di Natale, percio non potendo provarne molti aspetto le tue opinioni

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si li conosco, prima o poi ne prendo uno per provarlo 😀

  • gandalf2000

    Miché un richiesta se non sono scortese: al di là dell’utilizzo con km di nickel x via del DNA 40 (che x carità, ha tutta la mia attenzione, ma purtroppo ancora non ho, come penso non l’abbia la gran parte della platea), spero che nel video ti cimenterai anche in rigenerazioni standard da sfruttare in meccanico puro. Tra l’altro uno dei maggiori plus del Duetto secondo me é proprio la reattività e la grande spinta, che contribuiscono a fare dell’utilizzo in meccanico quello che più si sposa col Duetto.
    Besitos.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Alessandro,
      anche se un pò mi dispiace (quando scoprirete la superiorità del nickel in quanto a facilità di rigenerazione poi capirete) penso che nel video farò una rigenerazione standard 4 spire con kh da 0.28 :).

      • gandalf2000

        Immagino che la morbidezza e malleabilità del nickel rendano facilissimo fare le spire direttamente sulla mesh senza creare Hotspot, ma lo dicevo più che altro x la fruibilità della rece. Un DNA 40 prima o poi lo avremo tutti ok, ma x un meccanico non serve il prima o poi.
        Grazie cmq.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Ho deciso, farò entrambe le rigenerazioni.
          Con il nickel perché è un peccato non farla per vederne la facilità.
          Con il khantal perché appunto è fruibile da tutti.

    • darktrancegoa

      totalmente d’acordo! il duetto è nato x il meccanico e nel meccanico fa paura, io consiglio vivamente di usarlo anche con il suo drip tip giusto, che è quello piu grande di tutti, bilancia la camera e amalgama gli aromi.

  • Arnaldo Zanchi

    Se come immagino rappresenta una miglioria del Glab 22 sicuramente vale i soldi che costa. Del suo progenitore io apprezzo la semplicità nel setup, la quantità del vapore e sopratutto la sua temperatura, molto calda per un genesis. Anche il Glab22 ha un tiro piuttosto contrastato ma a me piace anche per questo.

    • darktrancegoa

      piu che una miglioria del glab il duetto è proprio un genesis di concezione totalmente diversa, onestamente i due prodotti non sono paragonabili x che sono ambedue ottimi ma ” geneticamente ” totalmente differenti.

  • Niria

    Michele se hai la possibilità prova anche lo shuttle.. Non rimarrai deluso.. 😉 anzi..

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ehehe ma ragazzi sta roba costa cara. Per ora ho in arrivo il rocket r ma poi per un pó basta spese folli 🙂

      • Niria

        E lo so hai ragione.. io ho preferito prendere lo shuttle al rocket r.. quello che ti posso dire è che nella scatoletta(si ha anche una scatoletta) ti danno l’atom 2 tank in pyrex di cui uno sabbiato.. tutti i ricambi che ti servono..ma proprio tutti.. e anche un drip tip.. Senza andare in inghilterra iralanda usa etc..made in verona..
        Di genesis ne ho provati a bizeffe..tutti originali e posso dirti che lo shuttle lo preferisco al rocket r..ovviamente come ogni cosa IMHO.. te lo spedirei io per fartelo provare ma da quando mi è arrivato(1 mesetto) non mi ci sono più staccato..l’unica nota negativa è che contiene solo 2ml..potevano farlo da 2,5..ma va beh.. tanto non è da passeggio.. 😉

  • Kanarus

    Mike spesso mi capita di togliere gli hotspot accuratamente nella resistenza a secco, poi quando ci metto il liquido tornano fuori e diventa faticoso se non quasi impossibile toglierli. Ti capita mai? Secondo te dove sbaglio?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Forse la mesh ossidata male in partenza.
      Prova a seguire la procedura del video.
      Puoi anche provare ad insistere di più a secco.
      Tempo fa capitava diverse volte anche a me …

      • darktrancegoa

        quando togli gli hot spot fallo a batteria carica a palla, se non ti vengono fuori cosi, poi sei a posto, comunque devi pure tenere conto che se hai dei problemi di alimentazione sembra che ti vengano hot spot ma hai sbagliato qualcosa nella mesh, quindi l’importante sarebbe sapere che atom usi e con quale setup. da li poi si puo risolvere bene il problema. ad ogni modo a mio avviso i tuoi sono piu problemi di alimentazione, quindi o usi una mesh di trama inappropriata per il valore di ohm della res oppure stringi troppo la mesh quando fai il rotolo, questo puo derivare da 2 cose, ! o metti troppa mesh oppure la stringi troppo sul supporto quando la rolli. fa sapere.

  • outsider

    Michele, prova lo Shuttle, molto più pratico e densità i vapore eccezionale!

    • darktrancegoa

      è fatto con lo stesso principio, mi dici come fa ad essere più pratico che la res si monta sempre uguale?

  • Nessuno89

    Ciao Michele,
    In attesa del sat22 fermo in dogana, ho rispolverato il mio kraken. premesso che l’ho rigenerato 2/3 volte da quando ce l’ho con scarsi risultati come ti ho scritto qualche giorno fa, l’ho abbandonato nel cassetto per qualche mese.
    ora forse anche grazie ai tuoi video mi è tornata la voglia di provare con la mesh, e in attesa del sat, ho acquistato della mesh 200 (prima avevo la 500) e con una rigenerazione simile a quella fatta tu nel video. Tutto OK fin dal primo colpo. In realtà ho gia fatto due rigenerazioni, perchè la prima con lo 0.30 era uscita una res da 1.1 che spesso litigava con il provari 2.5, cosi utilizzando la stessa mesh, ho rifatto la coil con lo 0.20 per aumentare un po il valore resistivo (1.3, facendo meno spire). anche in questo secondo caso, si alimenta bene le spire non diventano rosse durante lo svapo e non ho più preso steccate.
    una cosa, forse stupida ma che mi preme chiedere: quando capisco che è tempo di rigenerare? qual’è a tuo avviso la durata della mesh? ho già svapato 4/5 tank con del cubana che è un liquido organico, e che sul kf settato con il cotone dopo un tank la res era da rifare. qui non riesco a capire.. tu con liquidi “normali” quanto ci fai? come capisci che è ora di rigenerare? togli tutto o cambi la mesh? Scusa l’infinità di domande, buona serata e buon weekend!

    • Nessuno89

      Ecco non avevo finito di vedere il video quando ho scritto questo messaggio.. avevo saltato le conclusioni finali ehehe in parte mi hai già risposto 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Io guardo la mesh ! Se non c’è troppa incrostazione e la resa è sempre buoona … procedo. Altrimenti se segui la mia procedura e sei fortunato puoi:
      – sfilare la mesh e riossidarla cosi la pulisci;
      – attivare la resistenza senza mesh cosi togli l’incrostazione;
      – rimontare.
      In 5 minuti hai la res nuova. Provare per credere.

  • devil

    Premetto che uso il duetto da un paio di settimane e che sono un nubbio della mesh, ho fatto tre rigenerazione più per prova che per bisogno( erano pulite) non ho trovato problemi con gli hot spot basta come hai fatto vedere tu perderci due minuti per trovare la giusta misura, attrito nel entrare dentro la resistenza.
    Il problema di ricarica lo superato nel ricaricare il duetto dal foro della mesh.

  • alessandro27

    Ciao Marco senti vorrei se possibile sapere dove acquisti le mesh, che mi sono innamorato del mio stormraider 2.3, ma su svapobar costano una sassata e sono quelle pre ossidate!

  • darktrancegoa

    ciao michee scusa se ti rompo sempre le palle, ma ho provato a cercarti per scriverti in privato e non ho trovato nulla, l’or nel duetto quando monti l’isolatore sotto le boccole del pin è messo male, quello va messo sulla vite del pin e spinto in basso , poi va messo l’isolatore superiore che una volta montato correttamente farà andare in sede l’or, e poi va serrato con le boccole. inoltre se posso permettermi un consiglio, vai di 3 cm x 6 di mesh 500 e 3 spire di .22 kantahl e taglia la mesh all’ altezza della boccola piu alta. ( facendo cosi non sovralimenterai la prima spira in alto e la res con i liquidi che usi tu dovrebbe durare un po di pu ed elimini di gran lunga le possibilità di hot spot) 😉 ciao.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Santone dello Svapo,
      mettiamo un attimo da parte i consigli sullo svapo (di cui di ringrazio e che girerò a chi ha comprato il Duetto che mi hai visto in mano e che mi è arrivato cosi come lo hai visto e non ho indagato + di tanto su come lo si dovesse montare) e parliamo da persone serie.

      Io non so chi sei sonstanzialmente. Nel senso che so che fai video ma non ho mai avuto alcun tipo di rapporto con te. Giusto ?

      Non mi sono mai permesso di sindacare né giudicare il tuo modo di fare per il semplice motivo che in questo mondo ognuno è libero di fare un pò come gli pare.
      Tuttavia te, al contrario, hai autonomamente deciso di discutere all’interno di ben due, neanche uno, hangout questioni direttamente legate a me, mal celando, dietro neanche troppo simpatica ironica, prese di per il culo continue nei miei confronti.
      Eri il moderatore degli hangout giusto ? Bene, ne rispondi te, mi pare ovvio.

      Le cose stanno cosi: tu sei libero di fare aprire e gestire tutti gli hangout di questo mondo, puoi prendermi per il culo dalla mattina alla sera (c’è chi lo fa per hobby, quindi non saresti neanche il primo) ma che poi ti arroghi pure il diritto di venire a dispensarmi consigli nel blog mi da come l’impressione che tu stia un attimino facendo il passo più lungo della tua gamba.
      Lo sai come dice il famoso detto vero ?
      La tua libertà finisce esattamente dove inizia la mia e mi sembra che sei andato “oltre”.

      Io non ti conosco, ma schiettamente ti dico, da quel poco che ho potuto vederti, che non mi sembri affatto una persona cattiva né falsa (come invece altre ce ne sono) e voglio sperare che questi hangout e i momenti in cui sono stato tirato in ballo non siano SOLAMENTE frutto della tua fantasia ma voglio augurarmi che gli argomenti ti siano stati suggeriti da qualcuno di estremamente falso.

      Io in hangout con gli amici ci sono quasi sera fino a notte fonda, dal 2012 abbiamo iniziato questo simpatico intrattenimento serale ma abbiamo l’intelligenza di farcelo privato in modo da poter parlare liberamente. E se decidessimo di farlo pubblico avremmo la decenza di non rompere le palle a nessuno.

      Questi due hangout, di cui dopo n° mila messaggi privati ho dovuto per forza vedere almeno le parti che mi riguardavano, non cambieranno nulla nel mio modo di fare video o di scrivere nel mio blog ma sappi che a meno che non arriveranno pubbliche e CHIARE scuse da parte tue d’ora in avanti non potrò più guardarti con l’occhio imparziale con cui fino ad oggi potevo guardarti.

      Perché vedi, fin tanto in un modo o nell’altro si parla male di un modder (che ti rifila 300-400 pezzi di acciaio [forse] da 15 € a 185 €) senza denigrarlo, ma evidenziando cose che non vanno bene, è un conto.
      Se però si inizia a prendersi per il culo tra di noi dunque allora c’è qualcosa che non va e io devo capire.
      Devo capire da che parti stai.
      Devo capire se al pari ti tanti altri la tua lingua è color marrone per colpa di tanti culi di modder leccati oppure se è ancora rosa vergine.
      Nel primo caso nulla voglio a che fare con te, nel secondo caso massimo rispetto … tu avrai le tue idee e io avrò le mie e pace e bene fratelli.

      Tanto sai come la penso io e non serve ripeterlo.

      Ti ho risposto pubblicamente perché dopo che hai permesso a certa gente di offendere la mia intelligenza mi pareva giusto risponderti in pubblico e soprattutto in modo molto chiaro in modo da non dare spazio a fraintendimenti.

      Detto questo se vuoi approfondire e contattarmi in pvt mi trovi come mc0676 su esp o su esigforum.

      P.S. Per favore non rispondermi che non c’ho capito una mazza e che i tuoi hangout erano solo goliardici. Non me ne frega una beata mazza perché hai dato voce ad uno in particolare che per quanto è falso non può conoscere assolutamente il significato della parola goliardia.
      E non lo dico io, ma lo dice la lunga fila di persone che con il tempo lo hanno mandato a cagare. E tempo al tempo, prima o poi lo manderai a cagare pure te.

      • darktrancegoa

        guarda Michele, io penso che fondamentalmente non ci stiamo capendo e basta causa le distanze e il non poter comunicare di persona, l’unica cosa che mi interessa personalmente è ( come credo anche a te ) l’aiuto e la condivisione di informazioni tra vapers, non volevo assolutamente mancarti di rispetto e invadere i tuoi spazi dando consigli in questo 3d, semplicemente visto che, come tu hai detto anche in un tuo video, tutti possono scrivere sul tuo blog, e ho visto qualcuno che aveva fatto domande, il mio intento era solo quello di essere d’aiuto. quindi perdonami se ti sei sentito offeso da questa cosa ma non era assolutamente mia intenzione farlo. Per quel che riguarda l’hangout, semplicemente un tipo ha fatto una domanda a frisco, e frisco ha risposto, io non sono moderatore di nessun hangout che faccio, in quanto negli hangout che faccio chiunque puo venire e dire la sua senza problemi, qui penso onestamente che dovresti discuterne con frisco direttamente. effettivamente il disappunto dal mio punto di vista, non era tanto su quello che hai detto tu, ma sul casino che si è andato a creare attorno al tuo video e attorno a quelli che non aspettavano altro x tirare su casino, come anche frisco ha detto. Detto questo, io come già avevo scritto in un commento precedente non cerco sfide o altro, semmai collaborazione, se ti ho offeso con il mio comportamento ti prego di capire che non era mia intenzione, come ho detto prima sicuramente i rapporti sono resi più difficili dalla distanza e dal filtro di internet, sicuramente se avessimo comunicato di persona sono sicuro che non ci sarebbero state queste mal comprensioni x che come io non sono ne cattivo ne scemo, penso la stessa cosa di te. semplicemente siccome uso il duetto 24 ore su 24 cercavo solo di essere d’aiuto. spero tu abbia compreso il mio punto di vista. chi mi segue sa che non ho mai leccato culi e che non sono uno stronzo o una persona poco disponibile anche ai chiarimenti, quindi non ho nemmeno bisogno di insistere su questo punto. concludendo ho la ferma convinzione che sia io che te abbiamo i nostri spazi on line per i medesimi motivi, quindi insisto con il dire che spero solo in collaborazioni e non in lotte tra vapers. l’ultimo mio intento era quello di creare fastidi, x che non li voglio nemmeno io, se l’ho fatto l’ho fatto involontariamente e mi scuso. non mi è mai piaciuto dar pensieri e problemi alle persone, quindi come ti ho gia detto prima penso solo che si siamo capiti male, spero e vorrei ci capissimo meglio in futuro! 😉 farò del mio meglio x che ciò avvenga. spero la cosa sia reciproca. ciao michele.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Guarda che se io dovessi fare il permaloso con tutti quelli che mi dispensano consigli sarei messo davvero male perché di consigli gli amici me ne dispensano ogni giorno, tranquillo :).

          Come ti ho scritto nulla da ridire sui consigli sulla mesh (fatta eccezione per il discorso dry-burn e DNA per il quale ti ho risposto) anzi ben vengano.

          Il problema nasce da altro.

          Il fatto che il tuo hangout è “democratico” non vuol dire, secondo me, che puoi permettere a chiunque di approfittare dell’assenza del diretto interessato per prenderlo per il culo e peggio ancora per dargli del barbagianni.
          E’ solamente questo che mi ha dato fastidio e siccome sei venuto nel blog a scrivere come se nulla fosse (avresti che ne sò potuto scrivermi: “guarda Michele ieri sera s’è parlato di te, qualcuno ti ha preso per il culo io non centro nulla”) ma dopotutto quegli hangout li hai pubblici nel tuo canale. Quindi, se io volessi lamentarmi con qualcuno, di chi dovrei ?
          Ma guarda bene Santone dello Svapo (ora scusa se ti chiamo Santone dello Svapo ma non conosco il tuo nome, l’ho sentito in qualche video ma mi sfugge, porta pazienza) che se ti rispondo ancora una volta è perché penso tu sia una persona ragionevole con cui si possa discutere, anche animatamente.
          Come ben sai c’è chi si diverte a sfottere per hobby ma quelli oltre a nessuna risposta non si meritano neanche la minima considerazione e quindi il problema con loro non sussiste.

          Riguardo i due problemi dei due hangout.
          Per il rocket: ti giro un’email e ti chiedo di tenerla riservata. Vale a dire che non devi girarla a nessuno né pubblicare quelle foto. Poi se ti venisse spontaneo chiederti: perché non la pubblichi nel blog ? Ti rispondo qua dicendoti che non serve farlo anche se pubblicando quelle e le altre mi scaricherei dalle scarpe quintali di sassolini perché a conti fatti il mio ha avuto il problema e l’ho pubblicato e se altri han paura a pubblicarle perché poi non lo rivendono io li rispetto e non posso certo violare la loro privacy.
          Per la mesh: fintanto ti sei limitato a dire che è una cosa che non va fatta nessun problema. Forse come la faccio io no, ma in parecchi praticano dry-burn con la mesh ma è opinibile, ognuno farà come meglio crede. Il problema è sorto quando quel simpaticone si è messo a prendere per il culo. Tra l’altro devi sapere che un tempo, quando entrambi eravamo più nubbi, gli feci anche qualche lavoro e quando apri il negozio fui anche suo cliente però oramai ci sono abituato a queste retro-pugnalate poiché specialmente in questo mondo è pieno di voltagabbana. Adesso immagino che nel vs hangout di domani sera prenderà la palla al balzo per fare un pò di schiamazzo ma digli che stia pure tranquillo perché dal sottoscritto non riceverà la benché minima considerazione d’ora in avanti. Ovviamente dopo essersi arrogato il diritto di prendermi per il culo e di darmi del coglione giocando con le parole ha perso sistematicamente ogni minimo diritto di rispondere nel MIO blog che è aperto solo a persone leale e coerenti.

          Segue email.

          • darktrancegoa

            Guarda michele nessuno ha intenzione di prendere nessuna palla al balzo anche x che non ne vedo il motivo, siccome io e te stiamo parlando da persone civili, si perchè e percome dei dryburn e quant’altro avrei piacere di parlarne direttamente x che sono cose che da scrivere sono lunghe, comunque si puo riassumere tutto tranquillamente dicendo che : se ha uno va bene ugualmente faccia come vuole, anche se io sono propenso a non farli per svariati motivi. detto questo io ancora non ho capito qual’è la prima chat dove si parla di te, comunque adesso guarderò le mail 😉

  • winky
    winky

    Mi è arrivato ed oggi lo ho rigenerato seguendo le tue preziose istruzioni…che dire partito al primo colpo, e dal risultato sorprendente. Davvero un ottimo gioiellino.

  • CLONE

    ciao michele oggi o comprato il duetto da un noto venditore arrivato a casa o notato che nell’interno non a nessun numero o incisione , tu per caso sai se tutti sono numerati grazie

I commenti sono chiusi.