Eigate Aspire BDC, prime impressioni 10


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 10078 volte.

Oggi sono arrivati i pezzi che abbiano acquistato tramite gruppo di acquisto su EsigForum un mesetto e passa fa.

Visto che era programmato e l’avevo promesso seguirò il vecchio iter (prime impressioni > recensione) ma sarà l’ultima volta, d’ora in avanti solo recensioni secche e via.

Gli Aspire BDC (bottom dual coils) sono dei sistemi di alimentazione, essenzialmente per ego, il cui principio di funzionamento non è poi troppo diverso dai BCC della Kanger di cui tanto vi ho parlato e che ritengo, al momento, come il miglior sistema di alimentazione in circolazione per le ego.

I BDC differiscono dai BCC per come la resistenza viene irrorata dal liquido: nei BCC la wick è esposta al liquido e fa da “conduttore” di liquido, nei BDC invece c’è una specie di lanetta che “trasmette” liquido alla wick delle due resistenze.
Si perché sono dual coils e quindi ci sono 2 resistenze.
Oltre a questo l’interno del vano della camera di evaporizzazione come noterete dal video contiene una specie di membrana (ceramica ?) che dovrebbe avere buoni (teorici) risvolti sulla resa aromatica e che è la stessa che si ritrova nei cartomizzatori.

Da una prima visione il livello di finitura e costruzione complessivo mi è parso inferiore, seppur di poco, rispetto ai Kanger BCC che tecnicamente parlando sono fatti davvero bene e nulla c’è da dire a riguardo.

Le Head di questi BDC sono da 1.8 ohm e si possono usare dai 3v ai 5v.

Io al momento sia su ego (twist) che su BB (hammond DNA) li sto usando in alternata a 9w (4.1v – 4.2v) e queste al momento sono le primissime impressioni:
– buona produzione di vapore;
– buon hit;
– buona regolarità di alimentazione per entrambi: nella versione Vivi Nova come dico nel video continuo a sentire ogni tanto “glo-glo”, che poi sparisce e poi riprende, mentre in quello che ho montato nella twist nessun problema e nessun “glo-glo”;
– resa aromatica non eccellente: al momento sento il mio aroma (old west) ma ci sono ancora dei disturbi, delle note “strane” che disturbano il principale, spero che sia solo una questione di rodaggio;
– temperatura del vapore buona nel Vivi Nova, mediamente più fredda rispetto ai BCC nell’altro, per via, come dico nel video, dell’eccessiva lunghezza.

In pratica cosi a primo impatto sembrano funzionare bene, niente di superiore e niente di inferiore rispetto ai BCC della Kanger.

L’unico “vero” problema è la resa aromatica che mi auspico migliori usandoli e che, ad onor del vero, è in linea con i BCC appena avviati dove qualche strano retrogusto spesso nei primi ml di liquido disturba lo svapo.

Qualche foto:

IMG_20131119_191000

IMG_20131119_191007

IMG_20131119_191019

IMG_20131119_191054

IMG_20131119_191102

IMG_20131119_191111

IMG_20131119_191136

E il solito video prime impressioni, durante il quale andremo a vedere come smontare una head … in previsione, futura, di andare a rigenerarne una.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


10 commenti su “Eigate Aspire BDC, prime impressioni

  • matrom82

    Interessanti ma immagino che il consumo di liquido, come tutti i dual coil, sia veramente eccessivo.

  • pietro64

    Ciao Michele
    Premesso che posseggo questi clear da soli 4 giorni devo rilevare che ne sono soddisfatto.
    Io ci trovo una resa aromatica superiore ai miei fedeli t3s e vapore piu’ corposo.
    Qualche glu glu capita in particolare dopo aver inserito il liqudo (cosa da risolvere ma non cosi’ importante).
    Sono curioso di sapere se davvero riuscirai a rigenerare questi aspire.
    Buono svapo a tutti

  • winky
    winky

    Ciao Michele, come sai sto usando da circa un mese un aspire minivivnova (mod. bdc 8203)
    Ad oggi gli ho fatto “puppare” 7 tank di regular, ed è ancora fresco.
    A parte il primo tank, che aveva retrogusti di “nuovo” mi trovo molto bene, Vapore grasso e corposo. Consumi come un tir in salita!!!
    Sarà forse dovuto dal modello, ma il mio non presenta gorgoglii.
    Lo sto usando su una ego VV a 3.7V Voglio vedere quanti tank mi permette la coil di fare. Quando sarà esausto te ne comunicherò i tank fatti.
    Che dire , ottimo prodottino, veramente in linea con i famosissimi BCC.
    Grazie mille per la bella rece e prime impressioni.

  • angelox
    angelox

    Ciao Michele. Io ho ricevuto il modello Vivinova da 3,5ml nero (avevo ordinato il silver, poco male).
    A primo impatto devo dire che il sistema funziona benino.
    Anch’io ho sentito alcuni retrogusti strani. Siamo abituati male con la ceramica.
    Mi sono toccate le coil da 2,1 ohm ( da 3 a 6v ). Forse per le nostre esigenze vanno meglio.
    Se vuoi te ne mando un paio, così per provarle.

    PS, il glu glu ogni tanto c’è. In pratica ho avute le tue stesse impressioni.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Bene mi fa piacere 🙂
      Ma vedrai + o – le impressioni sono quelle 🙂

      • angelox
        angelox

        E’ vero che le prestazioni sono simili ai vari BCC, devo dire però che il vapore è più corposo ed è una caratteristica che apprezzo.
        Quindi se i BCC meritano un 6, ai BDC darei un 6+.

  • pietro64

    Ciao Michele..ciao ragazzi
    Dopo una settima di utilizzo dei bdc posso affermare che, per la mia peronalissima opinione, sono attualmente i migliori clear in commercio.
    Ho cominciato a svapare con i vari panthom,ce5,ego c (voto 6)
    Ho proseguito con i migliori kangerr evod, e t3s (voto 7)
    Ora sono soddisfatto dei miei aspire bdc (voto 8)
    Gli Aspire bdc non sono perfetti ….qualche gorgoglio e non durano tantissimo (15/20 ml) ma questa settimana dopo aver provato e riprovato sono ad oggi (sempre per le mie caratteristiche di svapo) la miglior scelta.
    Certamente il Magoo e’ un altra cosa ma non sempre possiamo utilizzarlo per il passeggio.
    Pensavo che il t3s fosse gia’ ottimo ma ora non riesco piu’ ad utilizzarlo…non regge il confronto con questi nuovi bdc..
    Ho in arrivo anche i modelli ce5 bdc ed et (vorrei provarli con la amata vision spinner).
    Insomma …non sono costosi,sono facili da riempire, offrono ottimo hit, buon aroma , semplice ed economico il cambio testine e..puoi scegliere tra diversi modelli e modalita’ di utilizzo.
    Probabilmente,caro Michele stroncherai questo mio piccolo sfogo…mahhhh …com motivazioni validissime e……forse, come al solito , avrai net tempo anche ragione.
    Chissa’ che la settimana prossima ci arrivera’ un oggetto da (voto 9) e ne saremmo tutti contenti.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Sono contento per te.
      Io però non li ritengo superiori ai BCC, non a quelli che mi rigenero per conto mio 🙂
      E anche rigenerando i BDC non cambio il giudizio.
      Durano poco, consumano un sacco di liquido e di batteria 🙂
      Funzionano bene, quello si 🙂

      • baciocco

        secondo me il mini protank2 della kanger non lo batte nessuno come sistema per ego.
        consuma un po troppo quello si ma la resa e fantastica o anche il protenk 2 ma non e uguale infatti non lo uso piu anche se consuma meno liquido e poi e più difficile rigenerarlo nel senso che se monto una head che sul mini va benissimo sul protenk gorgoglia molto spesso e a volte perde liquido,
        questi aspire sono piu difficili da rigenerare se si logora il nastrino o la “calzetta” di fibra la vedo dura rimpiazzarla .

  • pietro64

    Ciao Michele
    Con il tuo permesso faccio un piccolo aggiornamento circa questi bdc
    Dopo 2 settimane di prove:

    ce5 style …non mi piacciono ..non rendono l’ aroma boh… riprovero
    et style …li trovo freddi e comunque non mi rilasciano l’aroma voluto
    vivi nova style …ok come aroma ma spesso tendono a gorgogliare
    Mini vivinova style…beh…aroma corretto e ottimo svapo…li utilizzo a 8 ww max con resistenza 2.1 (secondo me meglio di quelle a 1.8)
    In questa configurazione ho l’impressione che le testine durino anche 30 ml circa….forse non occorre spremerle troppo…
    Come al solito sottolineo la soggettivita’ di queste impressioni….ma non potevo non condividere con te..e con voi le mie impressioni.
    Aspettando tue buone nuove sul protank 3 ti auguro e vi aurguro buona serata e …buone svapate.

I commenti sono chiusi.