Fare le provviste ? Parte 1. 18


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 2867 volte.

scoiattolo_con_provviste_a_vita

Ipotizziamo, per un momento, che entro due mesi la proposta di legge presentata qualche giorno fa … venga convertita in testo (legge) e che quindi effettivamente dal 1° Gennaio 2014:
– ci sarà un considerevole aumento dei prezzi per i consumatori;
– non si sa ancora se il mercato online dall’estero sarà “aperto”;
– non si sa ancora se potremo acquistare nei normali negozi oppure se il tutto passerà ai Tabaccai.

Entro al massimo fine Agosto sapremo cosa accadrà dal 1° Gennaio 2014 e quindi ci sarà tutto il tempo di fare un pò di provvista di materiale da svapo, qualora sia davvero necessario farla.

Esatto, la provvista !.
Perché chiaramente a meno che non abbiate già deciso di smettere di svapare prima di Natale ecco che forse acquistare qualcosa “per fare provvista” potrebbe essere un’idea veramente molto intelligente specialmente se non si naviga … nell’oro.

Iniziamo con l’elencare quelle cose che NON subiranno variazioni di prezzo e che si continueranno a trovare tranquillamente sul web e che quindi non ha senso acquistare per fare provvista:
– la wick, in ogni sua forma e dimensione poiché impiegata in altri settori;
– glicole propilenico e glicerolo vegetale di purezza farmaceutica, poichè impiegati in altri settori;
– mesh e fili resistivi di ogni genere;
– le batterie dei nostri PV (parlo delle 18350/18650) che vengono normalmente usate in tanti settori.

L’unica cosa che veramente si dovrebbe acquistare è una base neutra con un importante (cioè alto) contenuto di nicotina.
Per alto intendo al massimo 36 mg/ml, ossia una percentuale di nicotina che chiunque, con le dovute precauzioni (mascherina e guanti in lattice) è in grado di gestire.
EVITEREI di acquistare basi con contenuti maggiori di nicotina.

Per esempio, se voi svapate a 9 mg/ml, acquistando 1 litro a 36 mg/ml di base neutra riuscirete a ricavarne 4 litri totali a 9 mg/ml semplicemente aggiungendo glicole, glicerolo e acqua.

Un litro di base inawera a 36 mg/ml costa sui 90 €, quindi non è neanche una spesa impegnativa.

In pratica una volta acquistata questa base la riporrete in frigo ben chiusa (e lontano dai bambini !) e poi acquisterete in seguito in Farmacia acqua, glicole e glicerolo FU (purezza farmaceutica) e di volta in volta farete i vostri mix.

Ad esempio, per ottenere 100 ml di base tradizionale a 9 mg/ml prenderete:

– 25 ml delle base a 36 mg/ml;
– 7.5 ml di acqua FU;
– 37.5 ml di glicole FU;
– 30 ml di glicerolo FU

otterrete quindi 100 ml a 9 mg/ml tradizionale, ossia 50/40/10 (glicole propilenico/glicerolo vegetale/acqua).

Premesso che quando si parla di VG si intende glicerolo vegetale e quando si parla di PG si intende glicole propilenico …

… chiaramente se avete esigenze diverse (più VG o più PG) dunque aggiungerete VG o PG in percentuali diverse a seconda di come preferite la vostra base.

Ovviamente oltre al liquido base dovrete acquistare:
– gli aromi;
– qualche boccetta da almeno 100 ml.

Gli aromi … bella domanda !!!
Nel senso … merita acquistarli ora (fare provvista) oppure dopo poiché comunque avranno un costo accettabile ?
Non lo so. Io penso che gli aromi spariranno di circolazione … ma è solo una mia sensazione.
Per aumentare i guadagni (che ovviamente caleranno dal 1° Gennaio 2014) immagino che i produttori faranno sparire gli aromi … costringendo ad acquistare quindi i liquidi pronti con i costi del caso.
E’ una mia sensazione, magari sbagliata.

Di sicuro se siete “mono” aroma o svapate i soliti 2-3 aromi … quando ne avete acquistati un tot di boccette … sarete apposto per diverso tempo.

Per il momento … è tutto !


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.

0

18 commenti su “Fare le provviste ? Parte 1.

  • Avatar
    microchip

    Mi stavo ponendo da un po’ anche io il problema degli aromi come fare. E non e’ nemmeno facile la scelta visto che sono rari e introvabili quelli buoni (per me). Però mal che vada ci si può abituare alla base neutra sempre meglio che nulla.
    La sensazione comunque e’ che se va tutto in mano ai tabacchi ci saranno solo liquidi pronti in boccettina e null’altro.
    Non e’ nemmeno facile prendere una decisione visto che il mercato non da segni, potrebbe essere che da settembre si assistano a delle svendite per svuotare tutto, bah.
    Per gli aromi comunque c’è ancora un po’ di margine di tempo.

  • Avatar
    chef cloud

    Ciao Michele ti parlo da chef e ti posso assicurare che gli aromi potrai continuarli a comprarli allo stesso prezzo anche se verrà applicata la super tassa.
    Es: prima che ancora esistevano le esig io in cucina usavo gli aromi della FA

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Quelli alimentari di sicuro, però come la mettiamo con il maxxblend 🙂 ?

  • Avatar
    Fabioeur

    Secondo me è utile una scorta di liquidi ma non risolutiva perché, seppur conservata in frigo, una base ha una scadenza quindi potremmo evitare la tassa per un paio di anni o poco più, ammesso e concesso che non si intenda smettere anche di svapare.
    Per il discorso del vaporizzatore il discorso è un poco più a favore con un paio di BB e rigenerabili a go go.
    Io mi auguro di cuore che sia tutto fumo questa storia…. Che palle!

  • Avatar
    pino

    Io invece ho comprato delle boccette hangsen da 30 ml a 36mg/ml, molto comode, su ego2 con scadenza 14-5-2015. Quando ne avro’ bisogno, speriamo che non passi la legge, comprerò pg e vg fresco da miscelare. PS voglio fare i complimenti a Michele l’Autore del blog, perchè ho iniziato a svapare leggendo questo blog e voglio continuare. ciao a tutti.

  • Avatar
    wash69

    Ho basi di eliquid per almeno 2 anni e mezzo stivati in freezer e in frigorifero,sto facendo scorta di atom C e ce 4 per le ego me li rigenero da solo e sono ancora ai primi acquistati 6 mesi fa poi ho gli atom per il provari (magoo )questi non sono i problemi ma c è un problema i miei amati aromi(Max blend tuscan desert ship eccccc ) credo anche io che spariranno perché venderanno solo eliquid già pronti,riempirò il frigorifero di aromi e ogni tanto farò un viaggetto all’ estero a fare il pieno.
    Cosa bisogna fare per svapare

  • Avatar
    flussante

    Che dire, ringrazio Michele per i suggerimenti ma, ragazzi, mi rendo contor di essere entrato in un tunnel senza fine, manco dovesse scoppiare una terza guerra mondiale e sto preparando le scorte per affrontare il post-nucleare, nello specifico mentre mi approvvigiono i clearomizer penso alle resistenze di ricambio, poi mi affaccio sul pianeta batterie e con esse i dovuti ricambi nel caso smettessero di funzionare improvvisamente, ad un tratto uno sguardo ai liquidi ed al calcolo dei mg del fabbisogno del prossimo anno ed ora anche gli aromi, meno male che non dovrebbero esserci problemi per i vari fili resistivi, mesh, wick, pg e vg.

    Solo una riflessione, ho paura di non godere a fondo dello svapo in quanto dovrebbe essere un momento di relax che noi tutti (ex-fumatori) ci concediamo ed è (o sta diventando) una stressante corsa all’oro senza fine……

  • Avatar
    bombolo

    Non avevo pensato che gli aromi potessero sparire ma ora dopo aver letto mi sembra una eventualità tutt’altro che remota 🙁
    Nel mio piccolo per ora aromi da supermercato ho provato il rum e la buccia di arancio della Pane e Angeli entrambi, una volta trovato le giuste dosi, buoni.

    Se puo essere utile come spunto ora posseggo una ego 650 e una spinner 1100.
    Dopo questo post di Michele ho rivisto la mia lista della spesa e si è ridotta a questa!!
    un BB Varivolt (no provari)
    un iTaste MVP (tanta batteria)
    una Box Mod BF (di qualità magari anche VV)
    2 Tank (uno buono e uno da battaglia)
    Tanti cartom Boge vari ohm (tra i vari sistemi per ora punto su questo in primis )
    Qualche Phantom V2 vari ohm (tra i vari sistemi per ora punto su questo in secondis 🙂
    una batteria EGO 650 (di scorta se la trovo vv)
    2 Atom rigenerabili (uno buono e uno da battaglia)
    1 Dremmel + Utenzilini da orologiaio (per esperimenti)

    Ciao a Tutti

  • winky
    winky

    Credo vada fatta attenzione alle date di scadenza dei vari prodotti. Quindi per me scorte si ma ben calcolate.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Nelle basi la scadenza ci viene messa perché imposta. A detta di chi le produce, essendoci dentro glicole (conservate per natura) la scadenza andrebbe ben oltre il dichiarato 😀

  • Avatar
    KillJoy

    Michele se prendo poi Glicole Glicerolo ed acqua iun farmacia che base a 36 consigli di acquistare su inawera mi metti un link grazie

  • Avatar
    lucky4

    quote:
    >[…. posso assicurare che gli aromi potrai continuarli a comprarli allo stesso prezzo anche se verrà applicata la super tassa.
    Es: prima che ancora esistevano le esig io in cucina usavo gli aromi della FA]

    Uhm!
    I primi di agosto mi sono arrivate le 20 boccette di aroma concentrato Ozone della FA che avevo ordinato;
    giorni fa,guardando bene alla luce vicino alla finestra,sotto il n° del Lotto,sui flaconi,c’è scritto testualmente:
    “Liquido per sigarette elettroniche”.
    Se la FA sopravviverà dopo il 1° gennaio p.v.(esportava moltissimo)penso che la tassa sarà da pagare.

I commenti sono chiusi.