Il clone del Chalice, ma anche no. 6


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3409 volte.

Come molti di voi avranno notato nei vari forum si sono formati dei GDA per un nuovo atomizzatore che sta per uscire.

E’ questo qua.

DSC_2151-

DSC_2148-

DSC_2149-

DSC_2150-

Anche se è stato chiamato “clone del Chalice” qua e là in realtà con il Chalice ha poco da spartire e l’unica cosa in comune è il connettore maschio 510 che è presente in tutti gli atomizzatori.

Aero Vapes anziché mettersi a copiare roba esistente ha infatti introdotto una grande novità per questo genere di atomizzatori rigenerabili di fascia alta e non si è limitata a copiare soluzioni esistenti, semplicemente variandone in modo assurdo la forma o le dimensioni.

Infatti questo qua in realtà porta una grande novità … in pratica si appresta a diventare il primo atom rigenerabile per sistemi bottom feeder di fascia alta con solo resistivo e senza ceramica che prende aria da sotto.

Il “famoso” prendere aria da sotto che dovrebbe essere un must per tutti gli atomizzatori poiché è semplicemente “naturale” mentre tutti si sbizzarriscono a fare arrivare dal lato rendendo il tutto assolutamente poco naturale (nonché poco efficiente).

Non solo. Aria e liquido dal solito pin centrale comportano un effetto “iniezione” e “nebulizzazione” del liquido addosso alla resistenza il ché determina un certo tipo di prestazione dell’atom tendente ad enfatizzare soprattutto la resa aromatica. Non solo, la wick sarà sempre irrorata correttamente e dove serve.

Inoltre, ma non meno importante, anziché avere 2-3 tiri di autonomia per squonk come capita con questi atom con il foro dell’aria da parte, questo atom in teoria dovrebbe assicurare almeno il doppio di tiri tra uno squonk e l’altro, un pò come l’ARB, gli eBaron e similari.

Insomma, cosi a prima vista questo atom si candida ad essere uno dei migliori in commercio.

GDA o non GDA per puro sfizio penso che lo prenderò.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


6 commenti su “Il clone del Chalice, ma anche no.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Su ESP e su Esigforum ma visto che il venditore non risponde mi sa che non si farà …

  • Avatar
    sgaruffo

    Grazie 1000 per la celere risposta e grazie ancora per il tuo fantastico Blog

  • Avatar
    ninok0

    non so le misure di questo atomizzatore ma esteticamente somiglia molto assai all’A7, anche come sistema di aerazione,

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Più o meno siamo li. Si questo + o – sarà tipo l’A7, ma fatto con materiali decenti e non giocattoloso come l’A7 😀

I commenti sono chiusi.