Il consiglio per iniziare (cosa comprare ?) 94


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 57021 volte.

Aggiornato il 05/08/2013

Ricevo spesso tantissime email di persone che vogliono iniziare con la sigaretta elettronica e mi chiedono consigli.
In particolare, dove comprare, cosa comprare, quale percentuale di nicotina etc etc.

La domanda tipica è:

Cosa devo comprare per iniziare ? Cosa mi consigli ? Qualche link ? La percentuale di nicotina ? Ma la nicotina è pericolosa ?

Ecco la mia risposta !

Per quanto riguarda la pericolosità della nicotina invito alla lettura di questo articolo.

Io all’epoca fumavo 20 marlboro light al giorno. Ho iniziato con 18 mg/ml ma era troppo, dopo 5-6 giorni sono passato a 9 mg/ml e li sono rimasto anche perché, se devo esser sincero, non mi sono mai messo li a provare a ridurre la percentuale di nicotina.

8 o 9 mg/ml è la percentuale che soddisfa tutti, nel bene o nel male.

Per iniziare, se vuoi andare su un qualcosa che ha la forma e le dimensioni di una sigaretta tradizionale ti dico … potresti rimanere deluso dalle prestazioni.
Quelle in circolazione sono poco potenti e potrebbero non bastarti. Magari potrai prenderne una in futuro, da usare ogni tanto, ma io per iniziare andrei proprio su una ego.
L’unica mini (cosi si chiamano le sigarette elettroniche dalle dimensioni di una sigaretta normale) che funziona abbastanza bene è la Joyetech eRoll.
Puoi trovarla in Italia in qualche shop (usa google con questa chiave di ricerca) sui 50-60 € oppure nei noti shop esteri a una decina di euro in meno circa.

Ho anche fatto un video, puoi navigare il mio canale per vederlo.

In alternativa alla eRoll che secondo me per iniziare forse è un pelo “poco potente” io inizierei con un Kit composto da:
– batteria Joyetech eGo Twist da 650 mah (quella più corta): acquistarne quindi 2 pezzi e oltre a queste acquistare anche un caricabatterie USB e adattatore da rete;
– sistema di alimentazione: Kanger Evod BCC oppure Kanger T3s.

Nei vari shop italiani e esteri potrai trovare quei prodotti e solitamente tutti nel medesimo shop.

In passato ho consigliato di iniziare con kit phantom o ego-c, ma secondo me i due sistemi prima mensionati sono migliori e più idonei per chi comincia.

Comunque oltre all’esig … beh dovrai prenderti un liquido.

Io ti consiglio di iniziare con un liquido pronto all’uso e quindi rimandare al futuro il fai da tè (liquido base e aromi). Intanto vedi se ti piace, poi a limite impari a fare da solo.

Quando ordini attenzione a prendere la % di nicotina giusta (8 o 9, abbiamo detto).

Per i gusti io ne prenderei 3 o 4.

Solitamente dove acquisterai le batterie eGo Twist e i Kanger troverai anche liquidi pronti all’uso: Inawera, Dea, FA, etc etc etc. Sono tutti buoni e tutti fanno schifo, nel senso che i liquidi sono soggettivi e quindi dovrai provarne qualcuno e identificare quello che più ti piace. Di sicuro io inizierei con i tabaccosi.

La spesa iniziale, stimata, potrebbe essere:

– 2 batterie ego-twist: 35 €
– charger USB e adattatore: 8 €
– 2 Evod BCC o 2 Kanger T3s: 14 €
– 3 liquidi: 30 €

Totale: 80-90 €.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


94 commenti su “Il consiglio per iniziare (cosa comprare ?)

  • fif.com

    Ciao Michele, mi chiamo Francesco e grazie al tuo blog e solo ad esso mi sto acculturando sullo svapo ed ora sto decidendo di comprare la mia prima esig. Oggi fumo una quindicina di Pall Mall blu da 0.7 mg.
    Leggendo i tuoi articoli mi son venute due domande.
    Ho intenzione di seguire il tuo suggerimento e prendere la ego-c re-place.
    Posso ordinare il kit con la ego twist? Voglio dire, ha un senso?

    Inoltre, se ordino un liquido da 10mg della FlavourArt, come faccio a “regolare” l’erogazione a 8-9, come dice tu?

    Scusa la scarsa padronanza della terminologia ed i miei errori.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Francesco,
      dunque che io sappia non esistono kit già pronti con ego twist e sistema ego-c.
      Quindi dovresti, in shop tipo ego2.pl, comprare batterie, charger e sistema ego-c. Tutto nel medesimo shop, tra l’altro sono joyetech e quindi sei a cavallo.
      Se tu hai un liquido a 10 mg/ml di nicotina, facciamo per esempio che siano 12 ml.
      Tu avrai un totale di (10×12) 120 mg di nicotina totali. Fin qui ci siamo.
      Mettiamo che te ora prendi 2 ml di liquido a ZERO nicotina e lo mescoli assieme ai tuoi 12 ml.
      Ti troverai con 14 ml che contengono un totale sempre di 120 mg e quindi farai 120/14 = 8.57 ml/mg.
      Hai capito il concetto ?

      • rebel1980

        Ciao Michele,da domani vorrei iniziare a svapare e lasciare queste maledette sigarette,nella mia citta ci sono alcuni negozi(pescara) Ovale,Smooke,Fumo del Conte.I miei amici hanno tutti un Elips-c della Ovale, me la consigli? grazie.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          L’elips è cara, ma chi ce l’ha ne è soddisfatto.
          In alternativa la ego-c, sempre ovale. Costa un pò meno e fa bene lo stesso.

  • carnil666

    Ciao Michele, grazie ai tuoi video in cui mi sono imbattuto per caso su Youtube mi sono deciso a passare dal fumo allo svapare e seguendo il tuo consiglio mi sono recato in un negozio fisico della mia zona (niente pubblicità..) trovando personale disponibile e competente che mi ha indirizzato sul prodotto che più si confaceva alle mie esigenze. Non che sia passato chissà quanto, nemmeno una settimana, ma le differenze tra le mie 40 diana rosse giornaliere e la mia Ego sono evidenti e tutte positive. Se qualcuno mi avesse detto che in meno di una settimana sarei passato dal sostare metà della mia giornata su un balcone a fumare all’essere schifato dal puzzo incrociando un fumatore di sigarette non ci avrei mai creduto! Grazie per lo splendido lavoro che stai facendo e che sta contribuendo a cambiare (in meglio) la mia vita!!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie Carnil e complimenti per il risultato che hai raggiunto fino ad ora 🙂

  • tonio69

    Dopo aver “meditato” una decina di giorni sui vari articoli del blog ieri ho fatto il primo acquisto…….speriamo bene !!!!!
    I tuoi vari suggerimenti sono stati davvero utili…….dove ho comprato il kit ne sapevano meno di me, pensa un po !!!
    Sto ancora fumando sigarette e guardo e riguardo la confezione…..aspetto il momento magico per cominciare questa avventura…..mi auguro di diventare solo e soltanto uno svapatore !!!!
    grazie di tutto

  • forget

    Ciao, complimenti per il blog che in qualche modo mi sta facendo da guida per questo nuovo modo di fumare e son qui a capirne di più.
    Vorrei quantomeno verificare se usando esclusivamente questo tipo di sigarette, diciamo per un mese, si riescano a perdere gran parte dei fastidiosi effetti collaterali del fumo analogico, non ultimo riacquisire il senso dell’olfatto…
    Nel frattempo faccio una breve riflessione, magari anche sbagliata colpa della mia incompetenza, immagino che presto o tardi qualcuno metterà mano sul grande business che sta diventando il settore, cosa che in qualche modo potrebbe anche non essere un danno se finalmente porterà una regolamentazione su un paio di cose che mi lasciano non poche perplessità: la possibilità di acquistare liquidi contenenti dosi anche pericolose di nicotina da chiunque abbia accesso ad internet (anche minorenni) e lo scarsissimo controllo sulla qualità dei materiali hardware (in special modo sulle batterie che lavorando intensamente e così vicine a organi delicati).
    Mi aspetterei che la vendita fosse regolamentata in modo che la parte contenente il liquido della e-sigaretta fosse sigillata (lasciando la possibilità di scegliere diverse gradazioni percentuali di nicotina e tanti aromi ma senza necessità di smanettamento da parte dell’utente), e che la batterie fosse composta da cariche a prova di esplosione.
    Non ultimo, non capisco come in un paese di modders/inventori come il nostro non vi sia qualche imprenditore che si sia lanciato nella produzione di hardware che garantiscano indubbia qualità a partire dai materiali ferrosi di costruzione ai sistemi di vaporizzazione…
    Mi sbaglio?
    Saluto e ringrazio per le utili informazioni che fornisci insieme agli altri utenti, domani avrei in arrivo la prima 808 automatica, vedém…

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Le tue perplessità sono tutte lecite.
      Infatti noi vecchi dello svapo sappiamo bene che le cose cosi fuori controllo non posso durare molto a lungo purtroppo.
      Anche se un litro di candeggina non è poi troppo meno pericolosa di un litro di liquido con nicotina a 9 mg/ml se ci pensi bene.
      Ma cmq prima o dopo ci metteranno le mani, poco ma sicuro.

      Riguardo il discorso degli imprenditori, sono due anni che me lo chiedo sai 🙂

      Si vede che:
      – o non hanno ancora fiutato l’affare;
      – o hanno paura ad investire in un settore dove dall’oggi al domani con una leggina del cazzo potrebbero annullarti un grande investimento;
      – con i cinesi in mezzo, non si fidano.

  • tommyilfigher

    CIAO
    buongiuorno e complimenti per il blog….
    mi sono fatto una idea su con tutti gli articoli che hai scritto..
    avrei solo da farti qualche domanda:
    anche io sono di siena, non sapevo l’esistenza dello shop, avrei optato per comprare il kit Ego Phantom V3 su fumo digitale.
    prima domanda mi consigli di prendere questo kit o di recarmi nel negozio di siena ? quali prodotti validi potrei prendere?

    i liquidi che consigli sono su fumo digitale? perche non riesco a trovarli….

    ciao ciao
    grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si, sono su fumodigitale.

      Anche al negozio di siena hanno il phantom, solo che con 40 € ti danno 1 batteria e su fumodigitale con poco + te ne danno 2 e un kit completo. Vedi te.

      Su Fumodigitale puoi anche optare per i liquidi mental4smoke, tobacco e coffee per esempio :).

      Altrimenti il negozio di siena ha i liquidi FA, non sono male 🙂

  • olimaes

    ciao Michele, prima di tutto grazie per tutte le informazioni che hai messo a disposizione. sono un accanito fumatore di trinciato e mi appresto ad entrare nel mondo dello svapo. non credo che abbandonerò immediatamente la sigaretta analogica, o per lo meno non me lo impongo, staremo a vedere.
    sto dunque pianificando il mio primo acquisto…
    partiamo naturalmente dall’hardware. vorrai acquistare da subito qualcosa di pratico da portare in giro e tenere in tasca, in auto, ecc…ed al contempo performante e durevole, anche perchè non vorrei cadere nella spirale dell’upgrade compulsivo. quindi, dopo un’attenta lettura di alcuni dei tuoi articoli, avrei optato per:
    – batteria ego twist da 1000
    – kit ego-c (versione B, cartuccia grande da 2.0 ml)
    …ecco le prime domande che mi pongo:
    hai notizie riguardo a qualche sito (eventualmente polacco, presumo) che offra un kit che includa una o più batterie ego twist ad un prezzo naturalmente inferiore rispetto all’acquisto dei componenti singolarmente?
    quali sono i principali shop polacchi dove poter spulciare alla ricerca del miglior prezzo? cliccando qua e là ho trovato e-dym.pl, che mi farebbe risparmiare ulteriormente, c’è altro?
    che mi dici della batteria vision spinner da 1.300? a parità di costo e prestazioni (3.3-4.8) ha 300 mah in più ed è un pelino più corta.
    grazie! continuerò a leggerti con interesse.
    un saluto

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao,
      purtroppo non conosco siti che offrono 2 twist in kit 🙁
      La vision spinner da 1300 non la conosco, francamente.
      All’epoca le batterie sopra i 1300 erano un pò prese per il culo, nel senso che una joyetech originale da 1000 durava il 20% in + di una “vattenapesca” da 1300 mah, però non lo so se ora vale ancora il discorso opppure no.

      Per lo shop, direi che su peleon.pl troverai degli ottimi prezzi per il materiale joyetech.

      Il migliore in assoluto, per i prezzi, è thebestshop.eu 🙂

  • olimaes

    rispondo qui perchè sopra è finito lo spazio 🙂
    ho presto tutto del tipo B… l’opzione è selezionabile da un menù a tendina sulla pagina di ogni articolo.
    ultimissimo (giuro!!) aiutino… mi confermi che il corpo phantom non c’è su quel sito? in alternativa che sistema similare potrei prendere da attaccare alla stessa batteria?
    dopodichè concludo l’acquisto e non ti rompo più
    grazie!!!

  • aigor

    Ciao Michele,
    Innanzitutto complimentissimi per il blog, ben fatto, dal quale traspare la tua grande competenza e passione coinvolgente.
    Scrivo per la prima volta, fumo sigarette analogiche che mi rollo da me dopo lunga ricerca del giusto tabacco (Mac baren bianco) e quindi non fumo così, giusto per ingerire nicotina e basta. La qual cosa mi ha tenuto lontano dalla esig.
    Sono però incuriosito e leggere qui la tua passione ha fatto crescere ancora la curiosità.
    Ho capito che che, per iniziare tu consigli un sistema ego C o W. Non ho ben chiaro la questione del vapore caldo o freddo, ma mi sa che sono cose che vanno provate e basta.
    Sarei propenso a provare un ego C in quanto mi pare di aver capito che crea meno problemi di gestione, e per cominciare forse e’ meglio.
    Ho però una domanda: se si deve iniziare bene, perché non iniziare direttamente con la Ferrari dello svapo, e con questo intendo il provari, osannato ovunque?
    Mi scuserai se la domanda e’ troppo idiota.
    Ti ringrazio in anticipo per la gentile risposta
    Ciao

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie per i complimenti Aigor,
      il quesito che ti poni non è del tutto errato.
      Molti non partono con il Provari per i seguenti motivi:
      – i costi;
      – le dimensioni e il peso.
      In effetti un provari è grande e pesa e costa, ma se per chi deve usarlo questi non sono problemi allora … ben venga il provari.

      In effetti un Provari con un buon DC TANK e cartom è un sistema che indubbiamente permette ottime prestazioni, zero sbattimenti di palle e tanta autonomia di svapo. Molti dei migliori reviewer online appunto vanno sempre e ancora con DC Tank.

      Vedi te 🙂

      • aigor

        vediamo se ho capito bene:
        a parte il costo, il Provari, a fronte di una svapata di soddisfazione e pochi sbattimenti, ha l’handicap del peso e delle dimensioni.
        Diciamo che il problema potrebbe essere quello di portarselo in giro.
        E qui entra in campo l’ego C, che è piu’ leggero e sta in tasca, anche se meno soddisfacente (di molto?).

        Da queste considerazioni si potrebbe concludere che, per un novizio, visto che comunque l’esig da passeggio (come la chiami tu) è necessaria, cominciamo con quella, sempre a tempo ad acquistare il Provari per le svapate serie quando le condizioni ambientali lo consentono. Giusto?

        A questo punto ho visto che esiste anche il provari MINI. Che ne dici? potrebbe essere considerato in alternativa all’ ego C o invece non ha caratteristiche di “portabilità”? Cosa lo differenzia dal Provari “vero” (a parte il peso e le dimensioni)?

        In sostanza, se devo provare questa benedetta esiga, vorrei comunque iniziare con uno strumento “serio”, che offra, se non il top della svapata, almeno qualche cosa che gli vada il piu’ vicino possibile.

        Detto questo, che ne pensi? che dicono la tua conoscenza e la tua esperienza:
        Provo prima con ego C?
        mi confermi che la C offre una gestione piu’ semplice delle W?
        Provo direttamente dal Provari MINI?

        Temo che il tuo blog, i tuoi commenti, la tua simpatia, la tua passione ed il tuo altruismo stanno producendo un’altro fan della svapata

        Scusami per la tempesta di domande e grazie infinite dei tuoi preziosi suggerimenti.

        Ciao

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Il sistema ego-c se messo sopra ad una ego-twist non è affatto meno performante rispetto all’usarlo su un provari 🙂
          Idem il sistema phantom.
          In effetti è la twist quella che ha dato molto valore ai vari sistemi ego-c e phantom.
          Il provari ha il plus di poter spingere a potenze a cui la ego twist non arriva e per l’utilizzo con certi dc tank o altri sistemi di alimentazione è un plus. Inoltre puoi montare batterie da amperaggi notevoli e questo si traduce in molta autonomia.

          Il provari mini è un abbaglio. Pesa poco meno del normale ed è poco + piccolo del normale, in compenso monta batterie nane che durano meno della ego twist e quindi siamo punto e capo. Lascia perdere il mini.

          Io opterei per:
          – 1 twist 650 mah
          – 1 twist 1000 mah (che è + lunga di 2 cm)
          – 1 sistema ego-c completo
          – 1 sistema ego-w (phantom) completo

          totale circa 55-60 € di spesa ma hai 2 cose da provare e per l’ordine successivo andrai verso una strada.

          Inoltre con la twist puoi sempre montare un dc tank da 3.5 ml e con i cartom giusti (boge lr 2.0 ohm) ha un suo perchè.

          • aigor

            Beh, in effetti se come tu dici nella sostanza le twist mi permettono di effettuare una serie di esperienze che si avvicinano a quella del provari, 60 euro si possono anche investire.
            Leggendo qua e la mi pare di capire che la forza di provari e’ la costanza di prestazioni, che invece con twist tendono a decadere con il consumo di batteria. Giusto?
            Quindi penso che seguirò il tuo consiglio.
            Tu parli di ‘sistema completo’ , intendi tutto il resto esclusa la batteria che sarà twist?

            Infine, non so se conosci il tabacco Mac baren, se si, potresti indicarmi un liquido che abbia quel tipo di impatto sul gusto, o qualche altro che si avvicini al gusto delle “camel”?

            Bene. Ho le idee molto più chiare di prima. Grazie ancora

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              In realtà la twist è costante per gran parte della sua carica, a naso direi un 70% e quando cala, lo fa gradualmente 🙂

              Per sistema completo intendo:
              – le due batterie
              – corpo ego-c + 2 head di scorta + 4 cartucce
              – corpo ego-w + 2 cartucce di scorta
              e stop
              volendo puoi usare l’ego-c in una twist e l’ego-w nell’altro.

              La risposta alla domanda che non ha risposte 🙂

              Non esiste, semplice.

              Purtroppo all’inizio il fumatore cerca sempre nel fumo elettronico il sapore di quello che prima si fumava/rollava, ma non è cosi. Non c’è combustione e per tanto mai e poi potrai trovare un sapore che ci somiglia.
              Puoi optare per aromi tabaccosi dolci o per secchi e da li poi scendere in dettaglio.

              Se la scelta dell’esig può sembrare facile, ti assicuro che il problema più grosso è proprio il liquido 🙂

              • aigor

                Grazie. Procedo con l’ordine e tornerò a postare la mia esperienza …. e a rompere le scatole a te per gli altri passi in avanti.

                • mc0676 L'autore dell'articolo

                  buon acquisto 🙂

                  non dimenticarti il charger USB mi raccomando.

  • aigor

    ciao,
    ho ricevuto il materiale che dovrebbe comporre ego c ed ego w con le batterie twist da ego 2

    problemi:
    1- sarò io poco svelto, ma trovo difficoltà nel montaggio del ego c, nel senso che la cartuccia che dovrebbe contenere il liquido, da sopra non entra nel corpo atomizzatore neanche a morire, salvo togliere il tappo in silicone (ma non mi pare il caso!). puoi aiutarmi a capire?
    2- phantom: la cartuccia contenuta nella parte superiore dovrebbe avere un forellino per il caricamento del liquido. Mi sembra di vedere il forellino ma il liquido non ci entra proprio!!
    3- sempre per il phantom ho ordinato alcune cartucce di ricambio, sono trasparenti, si possono avvitare sulla batteria, ma come si usano? non è possibile infilaci il tip!!??

    mi sento un’idiota

    grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      1. la prima volta è duro da sfondare, devi pigiare forte, quindi si sfonderà la cartuccia, ossia quel tappino sotto.
      2. serve una boccetta con ago infatti, il quale ago lo infilerai in quel forellino
      3. no, quelle cartucce le metterai dentro al corpo del phantom quando la cartuccia di servizio sarà finita: se tu avviti il phantom alla batteria e cerchi di sfilare il corpo nero vedrai che rimane la cartuccia nella batteria.

      Vai tranquillo.

      • aigor

        1. no, il problema non è sfondare, ma farlo entrare dall’alto e’ di un diamotro decisamente diverso. e poi anche se dovesse entrare non uscirebbe se non separato dalla cartuccia e solo con delle pinzette.
        2. si, è proprio l’ago che nn entra nel forellino.
        3. ok capito. chiaro

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          1. scusa ma cosa hai preso ? mi linki gli articoli ?

          2. pigia pigia, la prima volta devi sfondare la membrana nella parte sottostante al foro, fai delicatamente e passa.

  • aigor

    a ecco, allora si, non sono idiota fino a questo punto. Ero stato tratto in inganno da un commento in cui si raccomanda di inserire la cartuccia premendo bene per forare il tappo con il becco dell’atom e farlo ruotare di 360 gradi. infatti se tolgo il tappo il foro ovviamente esiste, immagino a questo punto che sia legggermete piu’ stretto del becco e vada forzato per aderire perfettamente.
    Quindi il tappo serve solo per conservare una cartuccia già caricata con il liquido, giusto?
    Grazie Michele per la pazienza. Mi chiedo chi te lo faccia fare di dar corda a noi poveri neofiti che pongono domande sceme…
    Non mi hai pero’ risposto sulla questione disturbi di stomaco e mal di testa. Sono un caso isolato? o è un problema diffuso?
    In ogni caso grazie infinite per la paziente assistenza, ti sono debitore.
    Buona domenica.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Esatto, quel tappo serve affinché ti metti in tasca 2 o 3 cartucce già cariche e tappate con il loro tappino e cosi sei sicuro che non ti perdono liquido.

      Per il mal di testa: se fai qualche ricerca scoprirai che all’inizio un mal di testa può essere dovuto ad un livello troppo alto di nicotina. Per esempio io ho iniziato a 18 mg/ml ma ho dovuto subito passare a 9 mg/ml perché a 18 per l’appunto mi causava mal di testa.

      Altro disturbo noto per livello troppo alto di nicotina è la tachicardia.

  • shanghaisvapo

    Ciao!!
    ho iniziato a svapare 2 settimane fa e solo ieri ho trovato il tuo blog, se lo avessi trovato prima mi sarebbe stato tutto molto piu’ facile. Complimenti per la competenza e la semplicita’ con cui tratti questi argomenti. Ho trovato tantissimi siti e forum ma una grande confusione regna sul tema della sigaretta elettronica, meno male che il tuo blog mette un po’ di chiarezza!!!
    Ho 40 anni, fumo da quando ne avevo 15, tabagista dai 20 anni in poi e negli ultimi anni viaggiavo a 2 pacchetti al giorno. Stavo male! i miei figli mi hanno spinto a trovare una soluzione e per curiosita’ ci ho provato. Vivo da 13 anni in Cina a Shanghai e quindi ho comprato on-line quello che e’ piu’ diffuso qui. un amico mi ha consigliato il sistema EGO e il venditore che ho contattato online mi ha indicato nell’EGO-K con CE6 il sistema piu’ aggiornato rispetto all’EGO-C o EGO-T o EGO-W (in realta’ non ho ancora capito bene tutti sti nomi) di fatto dal giorno stesso che ho inziato a svapare sono passato da 2 pacchetti al giorno a poche sigarette le prima settimana e quasi zero la seconda settimana. Sto molto bene!!!!
    Nei siti italiani non ho ancora visto nominato l’ego-k e il CE6, tu lo conosci? cosa ne pensi? io non ho termini di paragone per fare confronti, pero’ devo dire che mi soddisfa, la batteria e’ 1300 mAh e dura una giornata intera, e’ automatica e si attiva spirando senza dover schiacciare il bottoncino (non c’e’). il CE6 tiene 1,6 ml e dura parecchio (i primi giorni lo svapavo in mezza giornata, adesso dura di piu’) non ha perdite e non forma condensa. continuero’ a seguire il tuo blog perche’ e’ veramente utile. Per ora ti ringrazio e se hai tempo fammi sapere cosa ne pensi del sistema che sto usando.
    Grazie!!!
    Matteo

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Matteo e grazie per i complimenti !

      L’ego-k ho visto che da noi è un sistema ce5-ce6 però quella della batteria automatica da 1300 mah mi mancava !

      Metti la foto di tutto su imageshuck e metti il link qui, cosi vedo com’è, grazie 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Visto !
      Si il sistema di alimentazione esiste anche qua, ma la batteria no ! Molto interessante !

      Complimenti per il blog 🙂

  • sla

    Ciao, sono arrivata su questo blog per ora per la prima volta ed ho già acquistato la sigaretta elettronica, ho una elips c, ovale.
    Devo dire che sono mediamente soddisfatta, fumavo circa 30-35 sigarette al giorno ed ora nella peggiore delle giornate, al massimo 5. Conto comunque di migliorare.

    Ti premetto che non ne capisco granché, quindi magari la domanda sarà stupida.
    Sto utilizzando i liquidi di ovale, nella fattispecie uno a 9 mg di nicotina, posso usare anche liquidi diversi da quelli ovale? posso inserirli tranquillamente della cartuccia o è controindicato usare liquidi di altre aziende?
    Se non lo è quale mi consiglieresti, vorrei provare a scendere con il dosaggio di nicotina, magari non subito.. 😀

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Elena,
      CERTO che puoi usare anche liquidi di altre marche 🙂
      Il problema, casomai, è che non ci sono gradazioni intermedie, o sono davvero molto rare, tra 0 e 9 mg/ml.

      9 mg/ml è, diciamo, quasi il minimo sindacale di nicotina: ci sono anche liquidi a 4 mg/ml, ma sono rarissimi.

      Altri marchi di liquidi italiani (usa google per trovare gli shop) sono:
      – DEA Flavour
      – Mental4Smoke (alcuni davvero molto buoni)
      – ELIT Eliquid
      – DKS Eliquid
      – Flavourhart

      Tutti italiani al 100% 🙂

  • fabcalabria

    salve…sono un novellino , infatti ho appena deciso di acquistare una sigaretta elettronica…volevo chiedervi qualche consiglio sull acquisto …ho visto qualche recensione qua e la, ma la scelta si e rilevata molto piu complicata del previsto per me ,in quanto esistono molti tipi di e sig…io amo molto la EGO T e sono abbastanza deciso nell acuistarla ma volevo sapere se secondo voi la resa di aroma e hit sopratutto e buona ,calcolando che fumo dalle 15 alle 20 sigarette al giorno…marlb light…grazie in anticipo 😀 😀 😀

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      ciao,
      io prendere
      – 2 ego twist 650 mah e relativo charger
      – 2 evod bcc e qualche head di ricambio come sistema di alimentazione
      è un ottimo sistema per iniziare, buon aroma, buon hit, buona produzione di vapore, ben bilanciato e facile da usare/gestire.

  • fabcalabria

    Quindi mi sconsigli l acquisto di una ego t…? Ho visto il tuo video 😀 e mi sembrava una buona esig da come l hai recensita…mi piace la sua funzionalita’ e la sua compattezza…ma dici che la resa hit ecc. nn possa soddisfarmi…??scusa se ti martello 😀 😀 ciao………

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      La ego-t oramai è roba da preistoria possiamo dire.
      Semmai, se vuoi rimanere nel sistema ego tank, ti consiglierei la ego-c, che è sempre tank come come la ego-t però funziona ancora meglio.
      Come hit e come resa aromatica funziona bene, diciamo che pecca nella produzione di vapore e nella temperatura del vapore 🙂
      In questo caso ti consiglio un kit ego-c joyetech.

  • fabcalabria

    Grazie…ho seguito il tuo consiglio ed ho ordinato un kit completo ego-c da 900mha e 3 liquidi con diverse percentuali di nicotina perche ero in dubbio… 😀 😀 spero di riuscire a mettere da parte le sigarette 😀 saluti

  • dottorzer0

    ciao michele, ti chiedo cortesemente un parere, da circa 2 mesi svapo con l’elips c di ovale e mi trovo benissimo. avendola acquistata singola mi capita di trovarmi a piedi con la batteria, quindi gli sto cercando una compagna.
    consideriamo che ero fumatore di 10 sigarette al giorno, quindi adesso sono 2ml al di, sto valutando se prendere un evic (no da ovale che costa un botto!) o qualcosa del tipo voltaggio variabile tipo vision o ego (credo che twist quella col piccolo diplay in basso) da 1100 1300 mha.
    non riesco a capire quale può fare al caso mio, certe volte punterei tutto su evic ma dopo mi chiedo se non troppo per le mie esigenze.
    forse è da considerare pure l’atomizzatore, anche li non saprei ne ho provati alcuni che sanno di bruciato, quindi pensavo di restare sul sistema tank o bottom coil che se non ho capito male è un nuovo sistema pure quest’ultimo.
    grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Se ti è piaciuto il sistema tank di ovale potresti prendere una ego twist da 650 mah e un sistema ego-c (sempre originale joyetech) nel quale puoi usare i soliti atom dell’elips.
      Nei siti polacchi tipo ego2.pl trovi tutto originale e spendi chiaramente meno.
      In italia si trovano anche i cloni 1:1 dell’elips, quindi puoi anche optare per una batteria di scorta.

      L’evic è una scelta importante, dopo sopra dovrai metterci qualcosa di adeguato, ovvio. 🙂

      • dottorzer0

        ok michele sto per fare un’acquisto su ego2.pl quindi ti chiedo ancora un consiglio (spero l’ultimo, così dopo non rompo!!!). faccio riferimento a questo tuo
        post http://www.esigblog.com/2012/12/03/prendere-un-sistema-ego-c-joyetech-con-twist-completo-in-polonia/
        vorrei prendere la ego da 1000mah, ti chiedo il carica batteria è in dotazione con la batteria?
        ho visto che tu l’hai messo nella lista della spesa come componente da acquistare a parte.
        sopra metto l’ego c tipo B e il bcc evod (li compro tutti e 2)
        http://ego2.pl/en/kartomizery/306-clearomizer-bcc-evod.html
        con una confezione di atomizzatori da 2.5ohm.
        a questo punto mi sa che prendo una batteria in più, ma so valutare bene se, prendere un’altra ego da 1000mah, la vision spinner da 1300mah, oppure la ego v v2 sailebao che mi piace tanto ma non so nulla a riguardo (marca,affidabilità, quanti anni potrebbe durare)
        http://www.svapoqueen.com/shop/index.php?id_product=169&controller=product#/colore-nero

        grazie in anticipo 😀

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          No, il charger non è corredo, devi prenderlo a parte 🙂

          Io quella ego-v2 non te la consiglierei, poi fai tè 🙂

          • dottorzer0

            Eppure mi sembrava una bella batteria, ero attratto dal fatto che arriva a 6 volt.
            Comunque seguo tuoi consigli, quindi, compro 2 batterie su ego2.pl 😉
            Grande Michele!

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              Si ci arriva, ma sotto carico effettivi fa pena 🙂
              Meglio la twist.

              • dottorzer0

                bene acquisto fatto (ego2.pl) ho preso 2 voltaggio variabile, in una ho montato evod bcc, devo dire che funziona bene, da soddisfazioni.
                nell’altra ho messo ego c tank tipo B. non mi sta piacendo tanto!
                i primi problemi li ho avuti con la head di joyetech, vabbè, seguendo le tue guide sono riuscito a sistemarlo.
                mi pare e eroga un pò piano/poco, quindi tiri lenti e dolci e al max 4 volt, dopo sa di bruciato(anche se tiro più rapidamente). mi chiedo come può essere se ovale (non so se hai visto le novità) ha fatto l’atomizzatore per l’evic con sotto la head che va montata su elips e ego-c. ho avuto modo di provare, evic a 5v (al max) e funziona benissimo(almeno in negozio!)
                pensi si possa migliorare?
                sto già pensando di prendere un’altro evod bcc, solo che mi dispiace mettere la ego tank nel cassetto.

                • mc0676 L'autore dell'articolo

                  Io devo dire che le head C le usavo a massimo 4.2v quando ero fortunato, altrimenti 3.8-4.0volts, dipende molto dalle head.
                  Hai preso tipo A o tipo B ?

                  • dottorzer0

                    Le ho prese tutte e 2, e monta sia l’una che l’altra.
                    Ho provato anche con quella di ovale, ma la resa non cambia.
                    MAgari è così, sarà solo la differenza con la evod! :-[

  • dottorzer0

    Grazie tante, allora punto su una batteria ego. L’evic la valutero più avanti, magari col tempo capirò quanto ne ho bisogno e se la sfrutto.

  • marcos

    Ciao, complimenti e grazie per i consigli che dai.

    Vorrei una conferma sul prossimo acquisto.
    Svapo da 4 mesi a 0 di nicotina, partito con una elips con la quale mi sono sempre trovato bene (tranne per l’autonomia di batteria), ho poi provato in un negozio una combinazione di batteria tipo ego 650mah non regolata con ce4.
    Sembrava un miglioramento per quantità di fumo. Però ogni tanto scappava qualche bevuta, nonostante asciugassi ad ogni ricarica.
    Acquistata altra batteria simile ma con ce5 (quello smontabile) ma stesso problema.
    Sono poi passato ad un atom tipo evod (smokie’s revè). Si sta verificando lo stesso problema.

    Ok a 0 nicotina la bevuta non sarà pericolosa, ma è davvero fastidiosa. Con i cex capitava sempre verso la fine del tank..da 1/4 in poi diciamo. Con l’evod meno frequentemente, ma anche a metà o 3/4.

    Leggendo il forum e trovando spesso ma non sempre il contatto della batteria bagnato, sto pensando che il problema possa essere dovuto alle batterie scarse, scendendo il voltaggio e con un po’ di umidità nel contatto, non scalda la resistenza e tiro liquido non vaporizzato…

    Non volendo buttare i soldi, se passo ad una batteria regolata, magari la twist originale, secondo te posso risolvere il problema?

    oppure il problema è la manutenzione? cioè va tolto dalla batteria tutto l’atom e asciugato il contatto anche a metà serbatoio o più spesso? MI sembra eccessivo…

    Devo dire che con la elips non è MAI capitato.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, devi solo provare.
      In teoria con una twist e un voltaggio maggiore bruci + liquido quindi il problema potrebbe sparire.
      Per la batteria va pulita ogni tanto, non tutti i giorni ci mancherebbe ! 🙂

  • davide74

    Ciao Michele, innanzitutto i miei complimenti!! Posso solo ringraziarti per tutte le dritte e consigli ke scrivi giornalmente!! Sei un grande!!
    Premesso ke fin’ora il mio sistema preferito di svapo è una spinner vv da 1300 mah con un mini vivinova con resistenza da 2.4 ti faccio il mio domandone: se volessi farmi un super regalo per natale e passare ad un bb cosa mi consigli provari, z max rms, o .. e cosa abbinato sopra magoo, kayfun,..
    Si lo so non è una domanda facile ma sono sicuro saprai darmi il giusto consiglio per portarmi a casa il sistema di svapo chemi durerà un po’..
    Grazie di tutto!!
    Davide

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Io mi farei un bel provari mini v2.5 satin led rosso con ext cup per 18500 e un russian 91% 🙂

  • leonardo

    Ciao mi chiamo Leonardo e da 1 anno che uso la sigaretta eletronica ovale ma ora non mi trovo più bene vorrei cambiare mi consigli un buon atomizzatore e una buona batteria?

  • Giulio Martini

    Ciao Michele ! Grazie per il tuo blog, veramente eccezionale!!
    Volevo porgerti una semplice domanda; vorrei sapere cosa mi consigli per avere una ecig che faccia molto fumo anche a discapito di hit e aroma. Il budget è sui 40€, non cose eccessive tipo mod, io pensavo a ego twist + kanger evod bcc + 100% vg . Che mi consigli ? Grazie e ancora complimenti per il blog favoloso !!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Guarda non saprei !
      Il liquido da 100% vg diventa ingestibile, devi andare minimo su 80 vg + 20 h2o.
      E poi se la tua prerogativa è il vapore … dovresti provare uno di quegli atom da dripping da rigenerare in dual coil.

  • claudiod69

    Ciao Michele, ti ringrazio già da subito per la tua disponibilità.
    Avrei qualche dubbio sull’hardware da prendere.
    Svapo da circa 3 mesi e dopo aver acquistato in negozio una ego da 650 mah ed un justfog maxi, ho iniziato la mia avventura.
    Devo dire che da 15 sigarette al giorno sono passato da subito a zero analogiche, perché questo sistema mi è subito piaciuto e sono contento di aver fatto il passaggio.
    Naturalmente ho iniziato ad acquistare i liquidi pronti in negozio, ma mi è subito venuta la voglia di iniziare a mischiare i liquidi per cercare quello che meglio mi soddisfa, quindi ho comprato il liquido base a 0, a 18 mg/ml ed una serie di aromi fa a seguito di varie letture sui forum.
    Ora ho alcune perplessità:
    1° non percepisco più bene gli aromi come all’inizio (già prima di prendere gli aromi ed è questo uno dei motivi per cui li ho acquistati), sicuramente in parte perché all’inizio venendo dalla puzza delle analogiche, qualsiasi aroma era super;
    2° il sistema maxi, pur essendo discreto a mio parere modestissimo (non perde una goccia di liquido e rende discretamente la svapata), però mi scassa un po il fatto di dover stare a capovolgerlo ogni due svapate;
    3° vorrei capire se altri sistemi hanno una resa aromatica migliore rispetto al maxi;
    4° vorrei cominciare ad autocostruirmi le resistenze per non spendere troppi soldi in resistenze nuove già confezionate;
    4° vorrei acquistare una batteria che possa dare qualcosa di più delle ego 650 per provare anche a fare qualcosa di diverso.
    Ora a seguito di quanto sopra, vorrei chiederti di aiutarmi a sciogliere i miei dubbi:
    Ho visto che su ego2.pl hanno molto materiale e prezzi bassi e volevo acquistare da loro il seguente materiale:
    1) 2 evod bcc + 2 resistenze aggiuntive;
    2) 1 mini nova + 2 resistenze;
    3) 1 ego v-v3 da 1300 mha;
    4) filo resistivo + wick

    Spiego: vorrei evod-bcc perché dalle tue recensioni lo ritieni un ottimo prodotto, mini nova x lo stesso motivo. Poi la Ego vv3, perchè oltre ad avere una batteria vv, volevo (senza acquistare un misuratore di resistenze) un misuratore di resistenze dovendole autocostruire.
    Domanda ritieni che (non potendo spendere per acquistare un provari o similari) sia una combinazione valida?
    domanda: per fare le resistenze sia per il maxi che per il bcc ed il mini nova, che filo devo prendere e che wick?
    Ultima domanda: Quali proporzioni per i liquidi devo utilizzare secondo te? I FA sono poco contcentrati o il mio naso è anestetizzato? Può essere colpa del maxi? Del valore della resistenza?
    Per ora mi fermo qui e spero tu voglia darmi una mano, anche se ti ho messo molta carne sul fuoco.
    Grazie ancora in anticipo, Claudio.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Hai messo decisamente troppa carne al fuoco eheheh 🙂

      Ad ogni modo, qualche regoletta badisale.

      In genere si usa una base 50/40/10 (PG/VG/H2O) con percentuale di aroma pari al 6%.
      La base aromatizzata dev’essere lasciata riposare per maturare. Con gli aromi di Luciano (eliquidproducer.eu) io faccio maturare da un minimo di 2 ad un massimo di 3 mesi.
      Ma chiaramente il tempo di maturazione varia da aroma a aroma.
      Se riduci la quantità di VG riduci il tempo di maturazione, ad esempio in una 60/30/10 avrai un tempo di maturazione + veloce.

      L’evod bcc è un buon sistema di alimentazione che puoi rigenerarti in casa e hai bisogno di:
      – wick (da 2 o 2.5);
      – filo resistivo (khantal da 0.20)
      – filo non resistivo (nichel o argento da 0.20)

      Una buona soluzione è usare le ego twist (della joyetech) e gli evod bcc. Buona resa complessiva, aroma incluso.

      Nel blog nei vari articoli troverai tutto quello che ti serve.

  • lucamannelli

    Ciao michele oltre a farti i miei complimenti ti volevo dire che siamo anche “vicini” o cmq nella stessa provincia… abito a Montepulciano ma sono pratese di nascita.E’ da circa 3 mesi che svapo e con sistema spinner vv e innokin iclear16 2,1 Ohm ci sto alla grande,adesso vorrei provare un BB elettronico,ho un budget di circa 40 euro 🙁 e mi servirebbe tutto (BB,batterie e carica),secondo te di usato cosa potrei cercare? per il momento continuerei con gli iclear che ho e successivamente cambio anche quelli con roba più “conforme” al bb . Ciao e grazie dei consigli

  • checcolino

    Ciao Michele, come ormai faranno in milioni volevo chiederti l’ennesimo consiglio. In fondo se da un mese ho cominciato a svapare è soprattutto “colpa” tua 🙂 e ti sarò eternamente grato (non nascondo che se fossi stato un mio prof forse avrei studiato di più)… non so, ma fai appassionare nel leggerti. Torniamo al mio “problema”: LA MIA RAGAZZA (qui i commenti sarebbero infiniti)! Ti spiego… pian piano sto cercando di portarla nello splendido mondo dello svapo. Le ho ceduto la twist 1000 di joye con evod bcc ma dice che non è pienamente convinta e vorrebbe “osare”. Come me (fino ad un mese fa) fuma quasi 20 marlb rosse, e volevo regalarle uno “pseudo” bb. Ho provato a guardare in rete, ma resto sempre col dubbio. In pratica tutto questo tema per chiederti: Innokin i taste vw v3 (batt. vv/vw 800 mah, vv 3,3 – 5; vw 6 – 11) oppure innokin cool fire 1 (“pseudo” bb, monta solo 18350, eroga fisso 8,5 watt). A parità di prezzo (poco meno di 30 euro) tu cosa consiglieresti? Naturalmente accetto anche eventuali altre soluzioni.
    n.b. Non vorrei spendere di più perché dovrebbe servire solo da transizione.
    Ti ringrazio infinitamente, Francesco.

  • ergrinta

    Buongiorno,
    ecco l’ennesimo determinato a cambiare vita e che ti distruggerà i maroni con le sue domande spesso e sicuramente idiote… ma un ci ‘apisco nulla o ben poo!!!
    circa un anno fa ho acquistato la mia prima eGo-W in kit presso Smooke ma dopo i primi tentativi non soddisfacenti abbandonai e tornai alle bionde.
    adesso mi son rotto decisamente le palle di star male, di essere in continuo bisogno di fiato e di spendere un occhio della testa!!! stavolta poe seghe e piena volontà di cambiamento.
    è solo una settimana che ho chiuso con le sigarette e già i benefici sono tangibili condendo e spronando a continuare. ma sinceramente la fumata non mi appaga come vorrei (batt.ego650 su cui ho montato un cartomizzatore jt tenk, liquido dark della smook). con le twist la svapata aumenterebbe e sarebbe più soddisfacente? sapresti darmi altre dritte? IN TERMINI DIRITTI E NON ARZIGOGOLATI SAREBBE MEGLIO… che io con tutte ste cakkio di sigle c’esco di cervello (che ignorante).
    poi domandaccia ma vorrei saperlo per indirizzarmi bene: dove mi consigli di acquistare? online naturalmente. Svapo store mi sembra buono e non ka spese di spedizione sopra i 100€ ma sapresti indirizzarmi in meglio?
    grazie sin da subito per il tuo tempo e buono svapo

  • impo1990

    ciao michele vorrei un consiglio ma non so se sia la sezione giusta, nel caso non lo fosse scusami. Possiedo una innokin vtr e i piacerebbe passare a un circuito migliore (DNA30 o simili). Mi domandavo se in commercio esistono box simili alla vtr, non bf, ma appunto con un circuito migliore ed in grado di alloggiare una 18650.

    Grazie anticipatamente

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Le HanaModz !
      Originali a 250 dollari oppure cloni su Fasttech a 50 €.
      🙂

  • tony.vaper
    tony.vaper

    ciao michele fumo la sigaretta elettronica da 4 mesi e uso liquido ovale e da un pò ho iniziato a sperimentare la rigenerazione e usare batterie vv. I tuoi video mi sono di grande aiuto nel duro processo della rigenerazione 😀 ho bisogno di un consiglio per quanto riguarda i liquidi e sapere che basi usi per ottenere quel fumo grasso che piacerebbe tanto a anche a me ma che non ottengo con quello da me usato. Non so se è la sezione giusta ma non ho trovato in altri post domande del genere. grazie in anticipo tony.vaper

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Tony.
      La quantità di vapore prodotto da un liquido dipende dal glicerolo (VG).
      Solitamente i liquidi sono: 50-40-10 (tradizionale) VG-PG-H2o (glicerolo, glicole, acqua).
      Io però uso base 35-65-5 (VG-PG-H2o) eppure come vedi, pur usando meno glicerolo, vapore ne faccio.
      Essenzialmente lo svapo grasso dipende dal nostro hardware, dalla nostra registenza.
      Considera che un liquido con + VG è si più vaporoso ma è anche + denso e quindi irrora peggio la resistenza, a conti fatti.
      Io comunque parto dalla VPG powersmoke di Inawera a 36 mg e poi aggiungo 1/4 di VG e 2/4 di PG e ottengo base a 9 mg/ml.

      • tony.vaper
        tony.vaper

        grazie mille michele risposta più che esauriente ti volevo chiedere un’altra cosa ho visto delle box mod da svapiamo un sito che hai citato tu cosa ne pensi http://svapiamo.org/index.php?id_product=882&controller=product ?
        o avresti altro da consigliarmi e in più che hardware da usarci? Se sto facendo troppe domande dimmelo, mi sto appassionando e vorrei usufruire dei consigli di un vaper più esperto. ciao e grazie mille!

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Sono belle box ad un prezzo accettabile.
          Cosa metterci sopra ? Beh non c’è tantissima scelta di atom per BF però se guardi la mia sezione del blog atom BF ti rendi conto di cosa offre il mercato.
          Ma sei sicuro di passare al BF ? E’ un passaggio impegnativo …

          • tony.vaper
            tony.vaper

            Michele non pensavo fosse troppo impegnativo nei tuoi video la fai sembrare una passeggiata 😀 allora procederò prima all’acquisto del mio primo provari e continuerò sui rigenerabili poi ci aggiorniamo per quanto riguarda le box mod. Michele tornando al discorso inawera sapresti consigliarmi uno shop che non ha spese di spedizione esorbitanti 😀 e ancora un’altra cosa complimenti per il blog e a te come persona disponibilissimo ed esauriente!

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              E’ facile il BF, vero. Ma all’inizio la mano bisogna prendercela. C’è la scelta dell’atom poi 🙂
              Per lo shop non saprei, vedi svapiamo. Io prendo direttamente da inawera con corriere, ma ordini 2-3 litri per volta. Le boccette da 100 ml non me le filo più 🙂
              Anche ego2.pl ha spese di spedizione molto basse.

  • gut

    Ciao Michele,
    io posseggo 3 meccanici della Tobeco (18650 e 22650).
    Li uso con batterie Efest viola caricate con un Nitecore
    e coils da 0.6/0.8 ohm.
    Non ho messo nessun kick. Secondo te è pericoloso?
    Grazie moltissime! Fabrizio

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Beh dai 0.6 e 0.8 non sono “esagerate” e le efest a conti fatti dovrebbero essere abbastanza sicure.
      Ogni tanto controlla la meccanica dei tuoi BB per assicurarti che gli isolatori siano ancora in forma che poi sono loro a creare i peggiori casini.

I commenti sono chiusi.