Il Kick v2 di Evolvapor, first look e prime impressioni 13


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 4800 volte.

Oggi è arrivato il Kick v2 e non ho resistito nel farci una prova veloce.
Poiché al momento sono sprovvisto di 18500 è stato quindi un “primo impatto” veloce, giusto per farvelo vedere.
Poi vedremo di testarlo a fondo con le giuste batterie.
Per come la vedo andrebbe testato con le INR18650-20R della Samsung che ho … però con il Galileo è un problema farci entrare tutto (!), quindi dovrò ripiegare sulle 18490-18500.

Il Kick v2 è un “gingillo” che vi permette di rendere il vostro BB meccanico (o box mod meccanica *) in un sistema vari watt (VW):
– con una potenza regolabile tramite trimmer da un minimo di 5w ad un massimo di 15w;
– con una funzione di protezione di eccessiva scarica della batteria.

(*): se i 2 pin hanno modo di far contatto con il negativo batteria.

Ho fatto una misurazione spot con il tester per vedere l’uscita e corrisponde al DNA.
Cioè impostato ad occhio sugli 11w, mi eroga 5.67v con resistenza da 2.9 ohm.
Il DNA20D impostato a 10.6w eroga 5.6v.

Il Kick v2 inoltre, rispetto al v1, dovrebbe essere in grado di sfruttare maggiormente le batterie, portandole sotto carico fino a 2.7v, mentre il precedente si fermava intorno ai 3.2-3.3v.

Costa poco meno di 50 € e lo trovate in giro nei vari shop del web.

Diversamente dal v1, il v2 ha 2 pin (anziché 1 molla) telescopici per il contatto negativo.

Per il resto è tutto uguale !

Per il montaggio ricordatevi che il potenziometro deve essere sempre rivolto verso l’atomizzatore e il positivo della batteria deve battere nel lato opposto dove c’è il piattello di rame.

Qualche scatto di montaggio nel Galileo:

IMG_20130905_190836

IMG_20130905_190916

IMG_20130905_190939

Cosi è come viene con una 18650 (Panasonic CGR18650CH) … direi improponibile, ma funziona LOL:

IMG_20130905_204333

Per il Vinci … è stata dura !

In pratica ho usato dei pezzettini di carta per fargli la strada e fargli superare il gradino che c’è dentro al tubo:

IMG_20130905_185649

IMG_20130905_185709

Per montare il kick nel Vinci avrete dei problemini quindi, è fuori discussione. Nel tubo della batteria come detto sopra c’è uno scalino dove i 2 pin telescopici appuntano. Quindi dovrete armarmi di santa pazienza ! Però è fattibile !
Ricordate che nel vinci il Kick va messo in fondo (in basso) al tubo della batteria con il potenziometro rivolto verso il fondo del Vinci: la batteria andrà messa sopra con il positivo rivolto verso il fondo del Vinci !

Prime impressioni.

Sembra fungere bene, ma come ho scritto sopra è banale parlare di prime impressioni in questo momento.
Come prime impressioni, se proprio ne vogliamo parlare, non ho notato differenze tra DNA20D e Kick v2, se devo essere sincero, usando il Russian 91%.

Vedremo. La prossima settimana se riesco lo metto “alla frusta”.

Un lungo video, prendete il caffè prima di visionarlo, mi raccomando.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


13 commenti su “Il Kick v2 di Evolvapor, first look e prime impressioni

I commenti sono chiusi.