Il miglio verde è arrivato, in Italia, per la sigaretta elettronica 52


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7623 volte.

1316342920_green-mile4

Quanti di voi hanno visto il Miglio Verde ?
Il Miglio Verde è un bellissimo film che parla del braccio delle morte e delle esecuzioni e nella fattispecie “l’ultimo miglio” (ultimo perché una volta entrati nel braccio della morte … si è destinati a morirea) del film era chiamato “Il Miglio Verde”.

Ebbene il regalo di Natale per la sigaretta elettronica è arrivato.
E’ arrivato il 23 dicembre, con 2 giorni di anticipo.
C’è chi lo ha chiamato DM 188/2014 ma io in questo articolo ho preferito chiamarlo con il suo vero nome: Il Miglio Verde.

Il Miglio Verde di fatto va a regolare, ulteriormente, la tassazione sui liquidi (basi o pronti) che contengono nicotina o che non la contengono. Non si parla di nicotina ma di liquidi destinati alla sigaretta elettronica.
Quindi la parolina chiave è: destinazione d’uso > sigaretta elettronica.

Per fare un esempio tangibile di cosa comporta Il Miglio Verde vi riporto parte di un’email inviata da FlavourArt a tutti i suoi clienti, me compreso: 50 Ml nicotina 0, che prima costavano 3,66 euro IVA inclusa, ora costeranno 23,97 euro IVA+tassa incluse.

Che tradotto in parole povere equivale a dire: MORTE della sigaretta elettronica.

Non voglio peccare di presunzione o sfacciataggine ma secondo me Il Miglio Verde nel giro di pochi mesi porterà a:
– chiusura di almeno l’80% dei negozi su strada: perché oggi vivono grazie soprattutto agli introiti sui liquidi ma va da sé che gran parte dei fumatori digitali una volta appresi i nuovi costi degli eliquid torneranno alla vecchia e cara analogica;
– chiusura di almeno il 50% dei negozi online italiani, specialmente quelli che facevano leva sui pronti e sulle basi: per lo stesso motivo di cui sopra;
– se già da metà 2014 la crescita dei vapers si era piuttosto arrestato beh d’ora in poi subirà un ulteriore e drastico calo;
– continueremo noi “vecchi” a sopravvivere ma tanto siamo rimasti in quattro gatti e non facciamo male a nessuno: l’importante era debellare il grosso del male.

In parole povere lo scorso anno, con la precedente tassazione, la Sigaretta Elettronica era stata soffocata. La speranza era, secondo me, che la scarsa quantità di ossigeno avrebbe causato danni irreparabili. Ma cosi non è stato e gira di qua e gira di la qualcuno aveva trovato il modo per continuare a vendere bene e cosi ecco che arriva la punturina di cianuro. Quasi indolore, ma dall’effetto immediato.
E cosi mentre i nostri tiGGi erano impegnati a giustificare le sciate a nostre spese del Premier oppure a farci vedere e rivedere traghetti incendiati ecco che nel silenzio più assordante si è di fatto decisa, a tavolino e senza neanche troppo rifletterci sopra, la soppressione definitiva di un intero settore che, tralasciando il fatto che nel tempo ha creato migliaia di posti di lavoro, era realmente un’ottima alternativa al tabagismo e che soprattutto era, anzi è, salutare.

Continueremo con l’online e questo già lo sappiamo. Almeno fino a quando non stroncheranno anche quel mercato li.

Chi oggi svapa a zero nicotina non avrà però problemi. Basterà comprarsi del glicole e del glicerolo e aromi (non soggetti a tassazione) per poter svapare serenamente a prezzi ridicoli.

Per quelli che svapano con nicotina la cosa sarà un pelo più complessa.
Vi comprerete in Italia o dove volete voi il glicole propilenico per conto suo, il glicerolo vegetale per conto suo (ad esempio su Farmacondo) quindi comprerete aromi alimentari per conto loro (ad esempio su Flavourart e da pochi altri perché se un aroma è destinato all’uso sigaretta elettronica dev’essere tassato quindi il produttore deve avere l’escamotage “Aroma Alimentare”) e infine rischierete comprando una base con nicotina dove preferite.
In tutto questo chiaramente aumenterà il rischio di farsi male con la nicotina (per la miscelazione) ma su questo ritengo che possiamo star tranquilli ora come ora poiché a questo punto, lo ripeto, siamo rimasti davvero in pochi.

Tra l’altro il nostro problema è che siamo un paese di ignoranti. Tantissimi Aifòn per la gioia di E’ppòl e pochissimi accessi ad Internet ed ecco che c’è gente che non effettua acquisti su Internet perché non si fida o più semplicemente, e anche più tristemente, perché ignora il fatto che parecchie cose si possano comprare su Internet. Questo lo scrivo perché sono sicuro che tanti di quelli che oggi svapano e comprano da negozio su strada quando lo troveranno chiuso passeranno dal tabacchino a prendere analogiche anziché spendere 2 minuti per fare un’ordine online.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


52 commenti su “Il miglio verde è arrivato, in Italia, per la sigaretta elettronica

  • Avatar
    devil

    Che dire Michele è una vergogna questa tassa qualcosa di ridicolo visto che svapare ci evita di farci venire il cancro ma allo stato ladro non frega niente loro vedono solo i loro privilegi e non parliamo di tutti quei commercianti che hanno investito soldi in questo mercato.
    Siamo alla frutta……… povera Italia

  • Avatar
    Arnaldo Zanchi

    Un raschiare il fondo del barile veramente scriteriato, come al solito in Italia vincono le lobby.
    Basta con questo fanfarone che riesce a fare quello che Berlusconi non è riuscito a completare e con il consenso di una sinistra che ormai non c’è più

  • Avatar
    Guggelhupf

    Che schifo! Ho passato le feste all’estero e guarda che bella sorpresa al ritorno.
    Non ho letto il decreto (e nemmeno lo farò), ma se il senso delle accise sul tabacco è di tutelare la salute e di recuperare i soldi spesi per le cure di chi si ammala di tumore ai polmoni, non capisco il senso di strangolare il fumo elettronico.
    Forse i 30.000 morti di cancro fanno gola ai colossi farmaceutici che vendono cure inutili allo stato e regalano mazzette ai politici.
    Tanto alla fine paghiamo sempre noi…

  • Avatar
    Kanarus

    A mio modo di vedere questa tassa ribilancia i mancati introiti dello stato sul calo del consumo di tabacchi da quando esiste la sigaretta elettronica.
    Tendendo a parificare il costo dello svapo a quello della analogica.
    Il formato più comprato dei liquidi per gli svappatori da strada quello da 10 ml passa mediamente dai 6 euro ai 10 euro.
    Ricordo che svapando con la ego consumavo circa 1.5 – 2 ml di liquido al giorno, una boccetta da 10 ml quindi mi durava circa 5/7 giorni… alla peggio mi costava 36 euro al mese… ora costerebbe 60 euro al mese.
    Aggiungendo, con prezzi da negozio una batteria da 30 euro che dura 6 mesi, e un cartom da 12 euro che dura venti giorni fanno circa 80 euro al mese.

    Con le rosse ero a circa 20 pacchetti / mese… circa 100 euro.

    Il gioco è fatto… i conti tornano per lo stato, e a chi non va bene può sempre passare dal tabacchino.

    Per noi che di ml ne svaporiamo un po di più al giorno la faccenda sarebbe seria 🙂 ma fino a che non metteranno il divieto di importazione tireremo avanti, poi di certo indietro non tornerò, piuttosto investo in mignotte ….

    • Avatar
      Kanarus

      ps: Mike credo che tu da buon senese apprezzerai il biancoenero della maglietta del mio avatar ahahah

      • Avatar
        mc0676 L'autore dell'articolo

        Bianco e nero rappresentano i due colori dello stemma della mia città, Siena.
        Per quello mi piacciono.
        Invece per il discorso calcio se abbattessero il Franchi di Siena e ci facessero un parcheggio a 5 piani penso che io e altri 35.000 senesi saremmo molto felici e contenti.

        • Avatar
          Akita

          Secondo me i mancati introiti non sono dovuti tanto agli svapatori, ma al fatto che sempre meno gente fuma.
          Ormai sta entrando nella testa della gente che fumare fa male, ed è per quello che gli introiti sono calati.

          Ma raga… in % attendibile… quanti sono gli svapatori in Italia?
          Io non credo (e forse sbaglio) siano cosi tanti… delle persone che conosco io, ed ho 50anni… solo uno svapa… quello che mi ha introdotto a sto mondo… altri non ne vedo mai in giro a svapare…

          • Avatar
            Kanarus

            Guarda dai dati del Iss del marzo 2014, in Italia dal 2000 al 2010 il consumo delle sigarette è calato del 10%. Mentre dal gennaio 2011 alla fine del 2013 è calato di un ulteriore 8% imputabile alle sigarette e elettroniche visto l’enorme calo in soli due anni. Ora di certo la percentuale di calo nel ultimo anno si è ridotta viste le mazzate economico-psicologiche tirate alla e-cig.

  • Avatar
    fabio2765

    Ma, acquistando all’estero, in Europa, adesso che succede? Verranno fermati in dogana, o fila tutto liscio?

      • Avatar
        Guggelhupf

        Il 5.1.15 ho acquistato un litrozzo di base da Inaweraflavours, l’hanno spedita oggi con DHL. Quando/se arriva vi faccio sapere.
        Secondo me per ora non ci sono problemi, comunque farsi una bella scorta in vista di adeguamenti europei forse non fa male.

        • Avatar
          Guggelhupf

          Appena arrivato senza problemi il litro di Power Smoke Baza Inawera…
          Spero che ora non arrivi anche la finanza…

    • Avatar
      Arnaldo Zanchi

      No per l’estero non dovrebbe cambiare nulla perché non sono prodotti in regime di monopolio

  • Avatar
    Adriano

    politicanti italiani ladri, incapaci e parassiti e ancora li votiamo???!!

  • Avatar
    morik632

    Da Inawera i prezzi sono ancora abbordabili!!!
    Una base tradizionale della Flavourart, a cosa la si potrebbe sostituire comprando da Inawera??? Sempre che uno abbia parecchi aromi da parte ancora, come nel mio caso….

        • Avatar
          ANGELO SIRAGUSA

          Ciao Michele,
          per primis grazie per aiuto a risolvere il mio problema con il kayfun 4 che mi faceva glo-glo e con il tuo consiglio di aprire piu’ aria ho risolto,
          ti volevo chiedere se hai mai ordinato da http://www.avoria-liquids.de ?
          quanto costa la spedizione e da chi viene consegnata,ho fatto una simulazione d’ordine ma non ho capito molto,
          grazie

  • Avatar
    virus112

    ma da quando sara’ in vigore la nova tassazione? conviene prendere ora dico ora rifornimento di liquidi?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      è in vigore … e la risposta alla tua domanda è meglio averla che no.

  • Avatar
    Stefano M.

    Caro Michele, purtroppo questa è l’Italietta dove non ci sono più regole e dove prima di fare il botto ci porteranno tutti alla fame….come facciamo ad amare l’Europa se le regole per gli altri stati sono diverse dal nostro?
    Prossima mossa sarà il prelievo forzato sui conti correnti e poi……………
    Non ci sono parole per spiegare quello che succederà, sicuramente salterà il sistema quindi poi vedremo cosa fare..

    Buon Anno a tutti

    Stefano

  • Avatar
    virus112

    che storia….cmq ho fatto la domanda perche’ ho dato un’occhiata ai vari siti non hanno modificato i prezzi delle basi con nico

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      perché la roba che avevano in stock non si sa bene se dev’essere tassata o meno …

  • Avatar
    MINOTAURO

    Ciao Michele il 3 ho ordinato 8 lt ( siamo in due amici) da avoria, al momento è dal corriere in Germania
    spero non ci siano strani blocchi .
    Vi farò sapere cosi potete correre ai ripari.

    Cambiando discorso, permettimi un ot……. Rivoglio un partito di sinistra, basta con questo baby Silvio. Non ne posso più di queste porcate . Mi fanno schifo!

    Scusami per lo sfogo

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Silvio ahimé ha lobomizzato le menti di molti italiani e un vero partito di sinistra non avrebbe chance …

  • Avatar
    virus112

    domani mattina vado in qualche negozio in citta’ vediamo i prezzi delle basi da 100 a 9 nico a limite se come dice michele quelle in stock non sanno come fare e il prezzo e’ quello di prima vedro’ cosa fare….
    almeno per ora…

  • Avatar
    lucky4

    Già la spregevole e infame precedente legge(si,minuscolo)mi aveva trasformato in un mezzo Ninjia;adesso:Tora! Tora! Tora!

  • Avatar
    robydamatti

    Che schifo solo in Italia succedono ste cose dove nn ci guadagnano tasse a go go!!!!!

  • Avatar
    robydamatti

    Una domanda da novellino qualcuno sa dirmi cosa vuol dire la batteria che dice low res (resistenza bassa) cioè???

  • Avatar
    alex

    Ciao Michè, buon anno nuovo! Proprio oggi stavo provando a comprare un po’ di base in germania, ma ahimè non son riuscito a finire l’acquisto, mi è stato scritto che c’erano dei problemi e di contattare direttamente il fornitore… Credi stiano già mettendo dei paletti per noi italiani?

  • Avatar
    Kanarus

    Per quanto ne so in europa vige la libera circolazione delle merci, quindi non ci sono controlli e imposizioni doganali. Altro discorso sarebbe se lo stato imponesse il monopolio sulla nicotina o in generale sui liquidi per ecig, allora l’importazione dal estero sarebbe contrabbando. Come per le sigarette che è permesso portarne in italia solo una minima quantità.

  • Avatar
    toxi68

    Ma se comprassi un litro di base con nicotina dall’Italia e lo faccio spedire però in Slovenia da una mia amica si paga lo stesso la tassa?

    • Avatar
      easyvape

      In teoria no, è una accisa valida per l’Italia, però secondo me anche il pagamento deve essere fatto dall’estero.

  • Avatar
    alex77

    In primis Buon Anno a Tutti,poi ,io penso che c’è lo meritiamo perché siamo un popolo di vigliacchi, e questo è uno dato di fatto,sappiamo solo lamentarci di tutto ma al momento del fare qualcosa ci tiriamo indietro è cerchiamo degli escamotage pur di non fare niente,qui la situazione su tutto sta andando al degrado più totale è siamo degli menefreghisti,sensibili ed solidali solo se ci sono delle telecamere,altrimenti c’è ne freghiamo (visto Genoa oggi),ma sopratutto egoisti ,non pensiamo ai nostri figli,ed il futuro,i nostri Nonni,Trisavoli hanno combattuto e sono morti per i propri figli, è noi??(si ma tanto io li compro all’Estero),cioè ci siete ho ci fate??,io sempre più mi vergogno di essere Italiano,spero tanto che Questo 2015 vi faccia aprire gli occhi su cosa si intende Democrazia per l’UE per poi reagire di conseguenza,lo spero tanto perchè in tal caso diverse generazioni saranno spacciati.

    P.S:scusate se scrivo queste cose,(ma sopratutto non me ne voglia Michele che ringrazio sempre per tutto quello che fa per noi),ma qualcosa dobbiamo fare,non possiamo cercare sempre escamotage ed non affrontare i problemi che ci affliggono tutti i giorni.

  • Avatar
    virus112

    ciao a tutti oggi ho girato un po di negozi mi serviva un atomiz… ho chiesto della tassa e loro tutti e tre negozi mi hanno detto che la tassa e’ in vigore (come precisato da michele ieri) per ora non e’ applcata da loro e che aspettano meta gennaio…….

  • Avatar
    carnil666

    Magari è la volta buona per smettere con la nicotina..
    Detto questo in un paese ridotto come è ridotto il nostro in quasi ogni aspetto un’accisa che va ad incidere si e no sullo 0,N % (ci sono un milione di svapatori in Italia??) della popolazione ha veramente pochissimo senso se non quello di voler a tutti costi difendere una nicchia di mercato importante (sigarettomani-pipomani-sigaromani etc. etc.) da una possibile concorrenza. E questo, in un paese che si definisce “liberale” e “democratico” è una contraddizione abnorme. Ma tant’è, non vince mai la libertà nei paesi liberi, vincon sempre le lobbies. Con buona pace di chi ci crede.. Da ex fumatore e svapatore sono con voi..

  • Avatar
    Ascione Carmine

    Buona sera,
    innanzitutto voglio salutare Michele e tutti voi, sono un nuovo iscritto a questo bellissimo Blog. Michele inconsapevolmente mi ha insegnato tanto, mi ha aperto un mondo a me sconosciuto

      • Avatar
        Ascione Carmine

        Michele ma un nuovo iscritto al tuo blog ha qualche limitazione nello scrivere? Perché precedentemente ho scritto un post più corposo in merito alla nuova normativa e non quattro righe…..Ci riprovo
        Comunque più sinteticamente avevo scritto che un venditore UE per vendere basi e liquidi in Italia dovrà avere un rappresentante fiscale qui in Italia, quindi, approfittiamo del breve periodo di transizione per acquistare su siti esteri.
        Saluti.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          un nuovo iscritto solo al primo commento devo approvarlo prima che sia pubblico poi dopo no 🙂

  • Avatar
    Ruppi

    Che paese del cavolo…non sanno nemmeno fare le leggi…tassano anche VG e PG senza nicotina.
    Va beh mi rifornirò dal farmacista. E’ evidente che vogliono uccidere lo svapo, non l’hanno fatto per avere maggiori introiti, vogliono solamente uccidere lo svapo in Italia perchè finchè ci sarà qualcuno avrà sempre la possibilità di provare e di causare un mancato introito dalla vendita di sigarette. Perchè diciamocelo…non siamo rimasti tantissimi, io al lavoro su 50 persone sono l’unico che ha continuato, gli altri passata la moda sono tornati alle sigarette. Quindi non vedo questo grande risanamento dei conti con questa tassa.
    Quello che farà è sicuramente far tornare molte persone a fumare, a farle ammalare e continuare a curarle quando saranno ammalate, con il “sostegno” delle case farmaceutiche che vendono i farmaci antitumorali e dei produttori di tabacco che scriveranno sempre più in grande sui pacchetti che il fumo provoca bla bla bla…bla bla bla.
    Però che democrazia…quando qualcuno cerca di salvarsi da questa merda non va bene…
    Quando ho letto la mail di FA arrivata due giorni fa non ci credevo…ma questa non è un aumento della tassazione, questo è strozzinaggio…aumento del 400%.
    Va beh..comunque io non smetto di svapare, possono andare a prenderlo in quel posto. Se non riuscirò a trovare liquidi con nicotina mi abituerò a svapare a zero.
    A proposito…credo che un altro bel risultato di questa bella legge sarà quella di ridurre la sicurezza. Ad oggi rispetto all’inizio credo che ci sia stato qualitativamente un bel passo in avanti per quanto riguarda le basi ed i liquidi pronti. Siamo noi i primi a pretendere che siano etichettate a modo di legge e confezionate adeguatamente ed effettivamente i prodotti che uso da un anno a questa parte sono tutti impeccabili.
    Non rischiamo con la legge di alimentare canali meno sicuri? Bravi politicanti…non può non affondare questo paese, mi spiace ma la fine della Grecia è quella che faremo anche noi con questa gentaglia. Scusa lo sfogo Michele.

    • Avatar
      Ascarace

      Ciao Ruppi, dici del 400% magari. Io ho fatto due calcoli. Se sul sito di Avoria un litro di base a 0 è un litro di base a 9 costa più o meno 37 euro senza tassa, lo sai quanto costerebbero con la tassa? Più di 700 euro!!!!!!! 0,333 centesimi ogni ml………. Io ho mandato una mail alle Iene, magari se ne arrivassero delle altre seguiranno anche loro questa “porcata” di tassa. Passatemi il termine.

  • Avatar
    robydamatti

    Ho scritto pure io alle iene una mail dai scrivete tutti così fanno il servizio e tutti vedranno questo schifo di tassa!!!!!!

  • Avatar
    gigetto

    Vedi siamo pochi ma quei pochi vapers rimasti sono tosti, non mollano, da qui le basi per la ricrescita.Bisogna però vedere l’europa, quella che mi preoccupa di più, per il resto è un già visto in due anni che si parla di tassa……ma c’era da aspettarselo non me ne vogliano i creatori del mercato ma sapevano anche loro che non sarebbe stata eterna la pacchia del tax free, siamo in Italia….

  • Avatar
    araizir

    Flavourart applica già la tassa sui prodotti da inalazione, 100 mL di base Heaven Juice classica a 36 di nicotina, che costavano 23,50, da oggi costano 70,49,iva compresa a cui aggiungere i costi di spedizione.
    Quindi un litro costa oltre 700 euro..
    La tassa è di 33,30 euro per 100 mL, quindi esattamente 0,333 per mL, l’iva al 22 %…
    Che bello vivere in Italia !

  • Avatar
    mirkowap

    ciao Michele e a tutti voi,ha un bel po che sono iscritto a questo forum mi piace leggervi, ma non ho mai scritto…voglio dire un grazie particolare a michele che mi ha insegnato quasi tutto sullo svapo….voglio dire semplicemente anche la mia su questo schifo di italia che cerca di lucrare su ogni cosa….insomma è proprio il caso di dirlo che i nostri politici se la stanno proprio svapando questa italia. certo un giorno qualcuno che dirà “AL MIO VIA SCATENATE L INFERNO” ci sarà e tutti noi lo seguiremo.
    sono sincero ho iniziato a svapare per una questione economica ma con il tempo ho capito che non è solo quello…. svapare adesso è quasi uno stile di vita… perchè siamo davvero in pochi. ragazzi in bocca al lupo. michele aspetto sempre le tue belle recenzioni.

  • Avatar
    Gioxx

    Non ne fanno una di giusta,
    il buon renzie in compagnia dei sui seguaci sta spremendo gli italiani in ogni settore, non solo nel campo della esig, piano piano ininterrottamente, senza tregua, continuano con l’opera distruttiva di questo paese. Stanno raschiando il fondo.
    A mio parere il punto di non ritorno è stato passato da un bel po, tempo al tempo ne vedremo delle belle, la gente è sempre piu avvelenata.
    Per quanto mi riguarda di tornare alle analogiche nemmeno mi passa per l’anticamera del cervello, forse piu per non dare soldi a questo stato infame che per il rischio di ammalarmi, continuerò a svappare approvigionandomi in qualsiasi modo, ma senza versare alcun centesimo all’erario.
    Nei miei piani c’è anche la concreta possibilità di levare le ancore in modo definitivo, non riesco piu a sopportare questa banda di ladri.
    Michele scusa dello sfogo e buon svapo a tutti.

  • sixcube
    sixcube

    Non capisco una cosa: ero poco fa sul sito flavourart, e trovo la base Heaven a 36 mg/ml a 23€.
    Ho provato anche a proseguire nell’acquisto, per controllare che la tassa non venisse applicata al termine della procedura, ma niente.
    Hanno sbagliato qualcosa? Nel caso ci sarebbe da approfittarne a man bassa!

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Non so che dirti 🙁
      Però con lo stesso prezzo ci prendi 1 litro a 9 mh/ml di avoria …

      • sixcube
        sixcube

        Ma questo c****o di sito Avoria non è possibile visualizzarlo almeno in inglese?!

I commenti sono chiusi.