Il mini Duetto da bottom feeder: Spider by Luca Creations – Agg. x1 Not Bad 2


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 9616 volte.

Lo Spider me lo ha mandato l’amico Alberto alias Lbrt che ringrazio ed ho accettato di riceverlo perché ero curioso di provarlo.
Come sapete per me viene prima il bottom feeder e poi tutto il resto e quindi se posso accetto di buon grado di provare qualche atom da BF.

Ultimamente tra l’altro sono usciti 3 atom BF molto interessanti: il Viper di Hellfire, il NoFear Again di Noname Mods e lo Speed sempre di Luca Creations.
Questi 3 atomizzatori condividono tutti un interessante sistema di rigenerazione che offre la possibilità di scegliere la larghezza della coil e la distanza della stessa dal foro di entrata dell’aria. L’idea mia era quella di comprare uno di questi tre per provarlo ma purtroppo, come spesso capita in questi casi, ne han fatti un numero di pezzi tali che dopo poco erano già finiti tutti e quindi niente da fare. Vediamo se in futuro riesco a comprarne uno. In ogni caso dei 3 ho focalizzato la mia attenzione sul NoFear Again che costando come lo Speed e molto meno dell’altro ma offrendo la regolazione dell’aria suscita in me un’interesse maggiore.

Ad ogni modo torniamo a parlare dello Spider.
Lo Spider è, di fatto, un Duetto (di cui vi ho già parlato tempo fa) in miniatura.
Oltre ad essere complessivamente più piccolo ha chiaramente il pin forato per far entrare liquido in un tank di cui ignoro la capienza ma che cosi a naso dovrebbe offrire circa 1 ml o poco più di autonomia.
In parole povere se avete una box bottom feeder con boccetta da 6 ml allora avrete bisogno di 6-7 squonkate energetiche per svuotare la vostra boccetta, questo tutto in teoria perché in pratica lo vedremo strada facendo.
L’atom costa 110 € ed il prezzo è allineato al mercato anche se di questa tipologia di atom (cioè genesis BF) non è che ci sia tutta questa offerta anzi credo che lo Spider sia unico nel suo genere.
Resta inteso e il mio pensiero oramai già lo conoscete che 110 € per un oggetto del genere per come la vedo io sono tanti, sicuramente troppi ma d’altronde se c’è chi li compra i modder fanno bene ad attuare questi prezzi.

L’atom nel suo complesso è fatto bene. L’unica cosa che non va bene è la sede dell’oring oppure l’oring a corredo perché il cap ci balla sopra. Ho risolto mettendoci un’altra oring (nera) che avevo. Per il resto un pò come nel Duetto tutto sembra fatto molto bene.

Qualche scatto.

L’atom intero:

DSC_0443

Il cap visto anche internamente con la sua camera di evaporazione ridotta:

DSC_0444

DSC_0446

Vista della base senza orings e dadi:

DSC_0447

DSC_0448

Vista del connettore e pin forato:

DSC_0449

DSC_0450

Vista da montato nella box con tazza All-in-One di Svapamo e adattatore 24 mm con bordo:

DSC_0464

DSC_0465

Per la primissima rigenerazione e considerando che erano mesi che non toccavo la mesh ho optato per una 325 di Zivipf con 5 spire di 0.32 Khantal A1.
Ho usato una punta da trapano di (credo) 2.60 mm e il foro immagino sia di 2.75 mm.
La coil è venuta da 1.00 ohm.

DSC_0458

La mesh l’ho fatta alta 18 mm e larga sui 35 mm e per l’avvolgimento ho usato quel sistema in cui in pratica si lascia un cilindretto piccolo dentro la mesh. Le ultime esperienze con la mesh le ho fatte tutte con questa rigenerazione e mi sono sempre trovato benone.

DSC_0463

Come funziona ?

Intanto vi dico subito che all’inizio ho subito capito che quella storia delle 6-7 squonkate per svuotare la boccetta da 6 ml è una “strunzata” perché non vedendo il liquido ed essendo abituato ad un atom “glo-glo” come l’ARB va da sè che ogni tiro ho l’incubo della steccata (e a 14w con la mesh non è piacevole LOL) e finisce che lo allago.
Insomma per quanto concerne lo squonk all’inizio bisogna indubbiamente prenderci la mano e fidarsi. E’ anche vero che la mesh non è repentina e quindi un minimo di preavviso te lo da.
E quindi funzionare … sembra che funzioni bene. I livelli di svapo sono allineati al Duetto.
L’hit c’è, la resa aromatica pure.
Riguardo la resa aromatica è impressionante la differenza che c’è tra mesh, cotone e wick. Ho fatto 3-4 giorni con un cyclone e chalice Y a cotone con un aroma, quindi ARB a wick 2 giorni e ora Spider a mesh ed è impressionante come lo stesso liquido lo si percepisca con cosi evidenti differenze tra un sistema e l’altro. Si certo, il timbro sempre quello è ma alcune sfaccettature e alcuni dettagli che si percepiscono con la mesh non si percepiscono con il cotone e via dicendo. La mesh probabilmente è quella che riesce meglio ad esaltare sia gli aspetti positivi che quelli negativi di un liquido esaltando perfino le note più nascoste. Ma io quando rigenero non posso starci più di 10 minuti e per questo la mesh l’ho messa li in disparte, lo ammetto.

L’atom, di contro, chiaramente sopra la box si fa sentire. Specialmente chi come me è abituato ad un Hammond (ma anche quella della foto) tra avere un atom normale da 14-15 mm e lo Spider la differenza di peso è ben avvertibile. Probabilmente è trascurabile.
Personalmente avrei preferito un sistema analogo ma su dimensioni 15-16 mm in modo da contenere di molto il peso pur sacrificando la capienza. Insomma qualcosa tipo l’HStone Plus+ o il NOFear a mesh anche se, sentendo qua e la per il secondo e provato sul campo sul primo la resa finale e il buon funzionamento complessivo non è lo stesso.

Se riesco ci faccio il video.

Aggiornamento del 14/05/2015 – Agg. x1 Not Bad

Ieri sera ho girato un video “prime impressioni” dopodiché ho lavato lo Spider perché tra 2 giorni devo restituirlo al legittimo proprietario.
L’ho quindi usato un paio di giorno e questa è l’idea che mi sono fatto in due giorni di utilizzo e circa 15 ml svapati.
L’atom funziona bene e quando correttamente rigenerato e alimentato non è poi troppo diverso da un Duetto.
L’unica difficoltà che ho incontrato specialmente nel primo giorno di utilizzo è stato il riuscire a calibrare bene lo squonk.
A conti fatti è preferibile anziché fare una “mega” squonkata ogni tanto (ma tanto !) farne 2 o 3 più piccole e frequenti. Questo perché se si carica troppo il tank di liquido tende a sovralimentarsi e quindi a non rendere come dovrebbe.
Di sicuro l’autonomia di squonk è interessante e considerando la progressione con cui la mesh “si asciuga” prendere steccate è pressoché impossibile.
Tuttavia il peso c’è e si sente e sopra una box mod finisce che va a pesare di testa.
Insomma l’impressione che mi sono fatto di questo atom è che funziona bene ma ha bisogno di essere usato con criterio insomma bisogna prenderci “la mano” con lo squonk.
Il prezzo, 110 €, è un prezzo alto ma a conti fatti è allineato al mercato delle High End Mods.
Per i miei gusti non lo comprerei mai (per via del peso e per via della mesh (*)) ma l’idea è buona e penso che gli amanti della mesh lo apprezzeranno.

(*) La mesh probabilmente offre la migliore qualità di svapo ottenibile tuttavia per me lo svapo dev’essere anche praticità e la mesh tutto è tranne che nel suo complessa pratica tant’è che come avrete notato dopo un lungo e discusso inverno con alcuni genesis non me ne avete più sentito parlare. Semplicemente perché ho messo la mesh da parte e preferisco usare altro ma è un aspetto, questo, puramente soggettivo.

Il video prime-impressioni:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


2 commenti su “Il mini Duetto da bottom feeder: Spider by Luca Creations – Agg. x1 Not Bad

  • crysdgt
    crysdgt

    Veramente interessante questo atom BF a mesh,visto che ho cominciato da poco ad apprezzare la mesh) e in BF sarà eccezionale.
    Michè,sono ansioso di vedere un bel video,e magari è l’occasione buona per riprendere il BF visto che è un periodo che l’ho accantonato. 😉

  • Avatar
    alex

    Ma pensa te… L’ho trovato disponibile sul sito del modder e ieri l’ho comprato, lo aspettavo da tempo! Aspetto con ansia la tua videorecensione.

I commenti sono chiusi.