Il particolare drip tip degli Aspire DBC 18


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5849 volte.

Ieri sera con degli amici stavamo disquisendo sul fatto che alcuni dei Vivi Nova e Mini Vivi Nova BDC che abbiamo preso hanno il problema che ogni tanto fanno “glo-glo” e che si forma molta condensa sotto al tip.

Io stesso nel video prime impressioni avevo fatto presente questo problema: sia chiaro che mai ho bevuto ed è solo una sensazione più che altro fastidiosa. Va anche detto che ad ogni ricarica ho asciugato sotto al tip del mio Vivi Nova.

In pratica, ragionando, ci siamo accorti che il drip tip di serie (che personalmente neanche avevo messo in bocca) sembra che sia stato studiato proprio per ovviare ai problemi di cui sopra.

Questo che vedete è il drip tip di serie e ora vi faccio vedere quali differenze ci sono rispetto ad un drip tip normale:

IMG_20131121_083222

La prima cosa che salta agli occhi è la parte che entra dentro all’atom che è più lunga di circa 1 mm.
Questo fa si che nel Vivi Nova e in tutti i BDC il drip tip vada a battuta sulla parte alta dell’interno atom senza lasciare aria, come avviene invece usando un normale drip tip:

IMG_20131121_083206

Il foro della parte bassa del tip è ben più grande, probabilmente per accogliere meglio il vapore prodotto:

IMG_20131121_083149

Internamente c’è una tubicino di silicone, messo li (presumo) per evitare che la condensa possa arrivare dritta in bocca.

IMG_20131121_083132

Insomma, all’atto pratico sembra che Eigate ci abbia studiato sopra (non si sono cioè limitati e metterci sopra un tip normalissimo) ma soprattutto succede che usando questo drip tip il problema del “glo-glo” praticamente … scompare !
Il tubicino di silicone interno è messo a pressione, è da capire se si può togliere o meno.

Riguardo il Vivi Nova BDC sto usando solo quello da quando è arrivato, ho già fatto 5 pieni e la resa aromatica è migliorata. Non è eccellente ma è comunque buona.
Per il resta sembra funzionare benone.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


18 commenti su “Il particolare drip tip degli Aspire DBC

  • Avatar
    pietro64

    Grande Michele
    Provo subito con il tip originale non riusciendo a comprendere il perche di alcuni gorgoglii che si manifestano in strane modalita’.
    Se la soluzione fosse questa sarebbe davvero magnifico e potrei spremere questi nuovi aggeggi con maggiore goduria.
    Spero anche che in qualche modo si possano adattare tip tradizionali (non e’ proprio bellissimo l’originale aspire).
    Grazie

  • Avatar
    su-iddanoesu

    Ciao Michele, io non posso usare prodotti vivi nova, ogni volta mi hanno fatto venire un gran mal di gola. Sempre usati con il loro drip, ma niente da fare, l’ultima volta 4 mesi fa, ma accorgendomi che mi stava facendo venire ancora mal di gola , l’ho accantonato.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ma questo non è il vivi nova che conosci te 🙂
      Questo è un Aspire BDC.

      • Avatar
        su-iddanoesu

        Ha la res in basso questo??? per ora tutti i vivi che ho provato mi hanno fatto venire un gran mal di gola.

  • Avatar
    matrom82

    Io posseggo un vivinova ma con resistenza in alto. Che merda.
    Non comprerò MAI più sistemi con resistenza in alto. Hanno sempre problemi. Questi super ingegneri non hanno pensato al fatto che la resistenza in alto va contro la legge di gravità? Che per bagnare per bene la wick c’è da capovolgere spesso il tank oppure sperare che la wick si irrrori perfettamente e trasporti il liquido in alto?
    Secondo me sono sempre un rischio. Quando funzionano amplificano l’aroma ed il fumo è più caldo. Quando non funzionano maledici il giorno di averli acquistati. E’ un rischio. Ne vale la pena?
    Secondo me no. Viva i sistemi bottom.
    Ps. Questo… solo perchè si chiama vivinova non lo prenderò mai. Anche se è bottom coil. Troppe esperienze negative con il primo modello.

    Scusate lo sfogo.

  • crysdgt
    crysdgt

    Come ha detto Michele,questo ha il nome vivinova ma non lo è,
    è un Aspire BDC. ovvero bottom dual coil.

    E poi il video di Miki parla chiaro!!!!

    • crysdgt
      crysdgt

      Lunedì mi arriva il HyperTank BCC Pyrex Glass 5ml. sempre BCC preso da The best shop

      Costa 13,49 euro + ss credo sia non molto diverso dai altri BCC ma esteticamente bello con tip 510 sostituibile tank colorato e ben 5ml di serbatio.

      Andate a guardarli

  • Avatar
    pietro64

    Volevo solo segnalare che arrivato a circa 20 ml la testina del mio aspire bdc comincia a rendere un po’ meno come aroma anche se la fumosita’ continua ad essere ottima.
    Rimesso il tip originale ..non piu’ gorgoglii….poi provato tip alluminio …non piu’ gorgoglii…Bohhhh.
    Ciao

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      La mia prima dopo 15-18 ml era da cambiare, era calata di hit e resa aromatica, però produzione di vapore invariata !

  • Avatar
    pietro64

    Secondo te Michele c’e’ la possibilita’ di un dryburn a queste testine o si puo’ tentare altro?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      uhm, la vedo dura 🙂
      dentro c’è la cartina e la fibra ceramica e vai a sapere come reagisce con il caldo del dry burn.

I commenti sono chiusi.