Infilare il DNA30D nelle Box Mod di Svapiamo.org 20


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 10041 volte.

Qualche settimana fa Svapiamo.org ha messo in listino una Box Mod da assemblare ad un prezzo molto appetibile.
Io non ho perso tempo e gli ho scritto, dicendogli che non sarebbe stato male prevedere una versione più lunga in grado di ospitare il kick e la 18650 oppure il DNA.
E cosi qualche giorno dopo nel sito è comparsa la versione “lunga” che poi di fatto è molto simile alle famose Rejected che ci siamo fatti su EsigForum.

Abbiamo 85 mm di spazio in altezza mentre la larghezza sono i soliti 38-40 mm.

Poiché Daniele, gestore di Svapiamo.org, mi ha fatto sapere che qualcuno si è lamentato per gli spazi ridotti volevo dare qualche consiglio per l’assemblaggio della box in questione con il DNA30D.

A dire il vero le foto che ho già postato in passato dovrebbero essere sufficienti a chi ha un minimo di manualità a capire come operare ma siccome ammetto che potrebbe sembra difficile, poichè non lo è vi do qualche informazione aggiuntiva.

Le foto che seguono sono riferite alla mia Rejected, da qualche giorno mia sistema di svapo principale (e spero ancora per un bel pò) ma valgono anche per quella di Svapiamo, che ha gli stessi identici ingombri interni.

Una volta deciso se volete farla con foro di squonk a sinistra (per destri) o a destra (per mancini) dovrete procedere in questo.

1) Scarico pareti

001

Nei punti indicati dalle frecce utilizzando il dremel e una fresa dovrete andare a fare un piccolo scavo:
– uno in grado di ospitare il display del DNA;
– uno per poterci “incassare” il dissipatore posto sul lato posteriore del DNA in modo da guadagnare ulteriori 2 mm in altezza.

2) Il listello intermedio

Avrete bisogno di un listello intermedio che separerà il circuito dal vano vano batteria – boccetta.
Io l’ho fatto spesso 6 mm, alto 18 mm e largo 38 mm (perché la mia box è larga 38 mm).
L’ho fatto spesso 6 mm perché i miei 2 switch quadrati misurano 6 mm per lato.
Se usate gli switch di 4 mm ovviamente potete anche fare il listello spesso 4 mm, cosi avrete ulteriorio 2 mm di spazio.
Il listello potete farlo di legno, se ce l’avete, oppure come faccio di plexy che si lavora bene con tutto.

Nel listello dovrete fare gli scassi-assoggiamenti per i 2 switch, come indicato dalle frecce:

002

Inoltre nella parte bassa dovrete pure fare 2 scarichi per permettere ai fili di passare tra legno e listello come indicato dalle frecce gialle.

003

Sempre in questa foto la freccia rossa indica un ulteriore pezzettino che ho messo per fare in modo che la boccetta rimanga a 3 mm di distanza dal display perché sopra al display non ho messo nessuna protezione.
Questo distanziatore se proteggete il display del DNA (mettendoci sopra, per esempio, un pezzettino di plastica trasparente ricavata da una custodia di un CD) è assolutamente inutile.

3) Posizionamento del listello.

Dovrete calcolare che tra listello e parte bassa della box andranno lasciati all’incirca 9 mm, in questo modo.

005

Chiaramente se usate un listello da 4 potete lasciarne 10 e cosi via.

4) Ottimizzazione del cablaggio

Come vedete dalle foto ho fatto in modo che il positivo batteria sia in basso.
Questo mi ha permesso, alla fine, di risparmiare 2 cavi che sarebbero dovuti andare nella parte alta della box e il consiglio che vi do è quello di seguire il mio stesso schema perché molto facile da realizzare.
Quindi positivo batteria in basso (vicino al circuito) e negativo in alto.

In pratica dal circuito partiranno i seguenti cavi:
– negativo batteria: diretto al contatto con molla, da cui verrà ponticellato con il connettore e infine con un polo del pulsante;
– positivo uscita potenza: diretto al pin centrale;
– cavo NON negativo del pulsante di attivazione: diretto all’altro polo del pulsante.

In questo modo le seguenti piazzole del circuito rimangono inutilizzate:
– negativo pulsante (FIRE);
– negativo uscito potenza.

Il negativo del DNA è tutto in comune, quindi basta prenderne uno e ponticellarlo dove e come volete con tutti gli altri negativi presenti.
Per capire quale piazzola del FIRE è il negativo (non c’è scritto) usate il tester e ovviamente dovrete saldare su quello che NON è il negativo (!).

In questa foto le frecce indicano “il ponte” negativo.

004

Su Esigforum, in questo forum, potrete vedere svariati esempio di box simili cablate con DNA30D.
Per chi ha un minimo di manualità basta solo non aver fretta. E’ più facile di quello che sembra.

Se non si ha manualità ovviamente è inutile perderci tempo e merita prendere una già fatta, come ad esempio questa che, finalmente, permette di avere un sistema Bottom Feeder di un certo tipo spendendo una cosa giusta :).

Nel sito è stata messa pure questa variante, che ha ancora più spazio in altezza.

Qualcuno potrebbe asserire che questo articolo è una mezza marchetta a Svapiamo.org.
Premesso che Daniele, il suo gestore, è stato uno dei primi a commentare nel mio blog (quando ancora era un vaper “novello”) sono BEN felice di pubblicizzare degli shop, come il suo, che lavorano in un certo modo.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


20 commenti su “Infilare il DNA30D nelle Box Mod di Svapiamo.org

  • bombolo

    Veramente una ottima idea la box con dei prezzi davvero concorrenziali penso e gli auguro che ne venderà davvero tante. Ed anche il resto del sito ha dei pezzi a prezzi ottimi che almeno nel mio caso mi tentano a comperare in italia anzichè in cina e spettare mesi.

  • dante801
    dante801

    posso confermare ke ha materiale ottimo ed a poco prezzo e sopratutto e una persona molto cordiale.. saluto daniele e michele siete i migliori in cio ke fate ciao ciao

  • Nerone

    Ho conosciuto personalmente Daniele, e mi sento di poter affermare che è un ragazzo con molta voglia di lavorare e non è esoso, e poi nel suo shop ci sono delle box carine che vengono venduta ad un prezzo piu che onesto, come del resto anche gli altri oggetti da svapo.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Basta che tu legga nel blog, c’è l’articolo.

  • carlomod

    Averlo saputo prima che vendevano a quel prezzo le box non mi sarei impazzito per farele da solo, 😉
    Pero c’è da dire che alla fine tanta fatica per realizzarle ti da qualcosa in più sapere che l’hai creata da l nulla,
    Ho appena finito l’ultima la triskell box dna 30 con simbolo celtico aria, acqua , fuoco, che sembra indicato per una box.
    http://i.pgu.me/2tBGlA5R_original.jpg
    http://i.pgu.me/Bz5a3Vl9_original.jpg

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Beh, però complimenti 🙂
      Ma ti assicuro che la soddisfazione che ti da “fartela” è di un altro livello, specie quando escono belle come la tua 🙂

  • carlomod

    Grazie , detto da te , che sei il migliore, e punto di riferimento per noi dilettanti, mi fa particolarmente piacere.

  • Alessandra

    Ciao Michele, stò iniziando a costruire una nuova box e vorrei farla esattamente come questa, ma non so bene come usare il tester (che fortunatamente possiedo) per capire quale polo del fire è il negativo..potresti darmi una mano? Grazie mille !!

    • Alessandra

      Mentre scrivevo mi è venuta l’idea di guardare la scheda tecnica di evolv e lì sembra indicato..posso fidarmi secondo te?..e inoltre approfitto della tua gentilezza per chiederti se andando al negativo batteria con uno 0,8 di rame smaltato poi posso fare il ponte sul fire e sull’out con uno 0,6…scusami per tutte queste domande ma ad elettronica sono veramente a zero!! 🙂

      • mc0676 L'autore dell'articolo

        Ciao Alessandra,
        per capire qual’è il negativo è facilissimo.
        Metti il tester in misurazione di continuità: in pratica è la posizione a 25 minuti (come se fosse un orologio analogico) e se tocchi i puntali insieme suona.
        A questo punto metti un puntale in una piazzola dello switch e l’altro in un negativo (batteria negativo o uscita negativo) e se suona quello è il negativo.

        Il ponte sul file lo puoi fare di 0.6 ma sul negativo tazza meglio se stati sullo 0.8 😉

        Il ponte puoi farlo, lo faccio anche io.

        • Alessandra

          Credo di aver capito, oggi provo, grazie mille Michele, sei sempre davvero molto gentile e chiaro nelle tue spigazioni!

          😀 😀 buona giornata!

  • cristian

    Strano perché a me Daniele si disponibile certo peccato che mi ha mandato una cosa dove nn ci stava il circuito del vamo che a me interessava poi va be lo messa li e basta dopo un mese la prendo in mano e la guardo sportello ke chiude male e tempo a limarlo contatti attaccato con colla a caldo ke si stacca!! Poi dopo un po’ che la uso vedo la tazza che balla… Smonto e praticamente il legno crepato sul labbro superiore incollato!!!!! Si sono concorrenziali ma io passo preferisco spendere di più ma avere una box che dopo 2 anni e ancora nuova come una e7… Per quanto riguarda la box da finire ok crepe a parte!!! ( Daniele mi aveva detto di rimandargliela quando ho visto ke il circuito nn entrava)

  • cristian

    Riciao Michele ma la box di svapiamo e la 90%? Perché io ho appena smontato tutta perché schifosamente assemblata e se è quella gli metto il dna anke se per me e grandina no? Se fate un gda per il dna 40 fammi sapere ho anke un kick v2 nuovo se ti interessa a una 30 di euro se lo vuoi tu te lo magari con uno scambio? Il tuo arbbbbbbbb che voglia di provarlo!!!!!comunque se ti serve te lo do solo provato e rimesso nella sua scatoletta

  • CLONE

    michele scusa una piccola domanda o fatto una box con dna 30 originale non clone funziona tutto ok pero quando non la uso il displey si spegne dopo circa 2 minuti fin qui tutto ok , mi succiede questo senza toccare nulla ogni tanto il display si accende da solo tu per caso ai messo un interruttore per poterlo spegnere completamente oppure no a te non e mai successo . sempe complimenti per i tuoi video e il lavoro che svolgi in questo blog.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ahimé non è normale (!).
      C’è qualcosa che gli da fastidio e lo fa riattivare !
      Per spegnerlo completamente c’è la funzione apposita, guarda nel sito di evolv.
      Ma io NON la attiverei, prima vorrei capire perché si attiva da solo.
      Dopo averlo cablato lo hai lavato con isopropilico ?
      La pasta disossidante pare crei a volte questi piacevoli problemini e un lavaggio con isopropilico risolve (o anche sgrassante Accord 102 spruzzato addosso al circuito).

      • CLONE

        non lo lavato lo faro o ricontrollato tutto piu di una volta non ce nulla che tocchi anche perche lo appoggiato su una base di plastica la box e una qùella fastteck vuota ana modz ci sta comodamente le saltature a mio parere sono a posto non so da che parte girarmi a questo punto comunque grazie per la risposta.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Compra dell’isopropilico (puro) e riempi l’hanamodz al pari in modo che il circuito sia tutto immerso.
          Ce lo lasci 15-20 minuti e poi lo fai asciugare.
          E vedi se persiste.

          • laky 66

            Michele, non so se dico una castroneria, anche a me succedeva quando lasciavo la mia hana vicino al monitor del computer o vicino alle casse del dolbi che fossero le cariche elettromagnetiche?
            tenendolo lontano da altri apparecchi questo non succede.-

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              Si, può essere certo. Onde elettromagnetiche. Non sarebbe la prima volta.

I commenti sono chiusi.