Istick 20/30w board … body (stampante 3D) 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5151 volte.

Questo è l’ultimo lavoro che ho fatto con la 3D.
L’avevo iniziato tempo fa ma poi in attesa dell’arrivo del circuito l’ho lasciato li fermo.
Il circuito che ho montato è il 30w clone e l’ho preso su fasttech ed è questo. C’è anche della 20w se interessa.

Il corpo si ispira alla meccanica che vi ho fatto vedere tempo fa.
Le dimensioni sono 82x38x23, chiaramente è più grande dell’Istick normale ma si può cambiare batteria.
Il montaggio non è uno scherzo, in particolare nel connettore si deve lasciare un pò di cavo per lavorarci meglio: cavo che poi si adagia dentro intorno al fire dato che c’è spazio.
Funzionare … funziona bene, unico grosso neo è che ogni volta che si toglie la batteria riparte in modalità VV (non VW) da 3.3v, insomma si azzera. Con l’Istick normale non succede … ma infatti la batteria è sempre collegata.
Il collegamento USB viene mantenuto.
Il pannellino comandi ha 2 magneti in alto mentre sotto c’è una specie di “incastro”: è la prima che provo una soluzione del genere e funziona molto bene, lo riutilizzerò.

L’oggetto thingiverse è questo, per chi volesse stamparsela.

I dati di stampa:
– stampante Prusa R2 Evo by NicolaP
– firmware MarlinKimbra v4.1.2
– filo PLA RRW “blu”
– risoluzioni: body e cover 125 microns, pulsanti 100 micron.

Come qualità di stampa non è venuta bellissima, con quel marcato wobble. Il tutto è stato stampato in verticale.

Le foto dell’oggetto, in un contesto diverso dal solito:

DSC_7763_00001

DSC_7764_00002

DSC_7765_00003

DSC_7766_00004

DSC_7767_00005

DSC_7768_00006

DSC_7769_00007

DSC_7770_00008

DSC_7771_00009

Alcune foto delle varie fasi di montaggio:

20151010_224448

20151010_224452

20151010_225458

20151010_230345

20151010_230351

20151010_230823

20151010_234849

20151010_235304

20151011_003614


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Istick 20/30w board … body (stampante 3D)

  • Avatar
    babbe73

    Bravo Michele , come sempre un bel progetto ben assemblato.
    che sezione usi dei cavi alimentazione?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ho questi siliconati che sono 18 awg, sui 2.5 mm diametro esterno ma per questa box sono esagerati 🙂

  • Avatar
    maury

    Ciao Michele, se tu avessi avuto la mentalità del “cantinaro” con tutto quel che realizzi e i progetti che condividi senza nulla in cambio avresti fatto il botto!!! Per la Fortuna di Tutti noi vapers Non sei così!
    Massima Stima

  • Avatar
    giacomi

    Ciao complimenti mi è piaciuta molto da stamparla, però in orizzontale. È venuta bene tranne i primi layer sopra i supporti (sto cercando di capire se posso risolvere ma non credo).sto aspettando il circuito da fasttech (il 20w con dissipatore) per poterla assemblare. A proposito come va il circuito che hai preso tu?
    Michele tante grazie di cuore.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      L’hai stampata appoggiata nel lato lungo piatto, giusto ? Che tipo di problema hai avuto ?
      Il circuito per ora l’ho usato molto poco, sembra funzionare e l’unico problema è che quando togli la batteria si resetta quindi quando rimetti la batteria devi re-impostarlo.
      Più avanti poi saprò dire di più :D.

      • Avatar
        giacomi

        Si giusto. Il problema(se così si può chiamare) non è del file ma della stampante 3d in generale, come detto prima il primi strati sopra i supporti non vengo bene. A te non è venuto bene la zona connettore usb, polo positivo e sicuramente dove va il dado del connettore 510 a me la zona dove stanno i magneti per il copri batteria, è venuta brutta e più spessa. Devo quindi carteggiare per un corretto allineamento del copri batteria.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Ah ok, beh si c’è poco da fare. L’unica è usare per i supporti un materiale solubile :D.

  • Avatar
    gasber

    ciao Michele
    solo una curiosità ma alla fine tutti questi oggettini e credo fra le vecchie box e le nuove che ti costruisci cosa ne fai visto che in tre anni avrai cassetti strapieni? Sai sarebbe un piacere provare uno dei tuoi lavori ciao e sempre in gamba

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      In qualche caso le baratto, in altri le smantello, raramente le rivendo 😀

  • Avatar
    babbe73

    Ciao Michele, volevo chiederti se i tappini per il contatto negativo si trovano in commercio o solo di recupero dai clima

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      A me li ha regalati uno del settore ma per quelli del settore credo siano in commercio 🙂

I commenti sono chiusi.