Ithaka Clone by Fasttech 53


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 12023 volte.

Ringrazio l’amico Beppe (Criceto45) che me lo ha mandato per provarlo.

Non è una recensione, è una specie di prime impressioni.

All’atto pratico io non mi sento di consigliarlo.

Non me la sento perché:
– alcune finiture (filettature) sono di livello davvero scarso;
– si porta dietro i difetti dell’originale (pin avvitato che si perde, regolazione dell’aria cosi e cosi);
– costa poco meno di un Magoo;
– ci vuole minimo un mese per averlo.

Va detto che una volta montato funziona e non ha perdite. Funziona come un Magoo o come Ithaka, tanto per capirsi.

Il materiale sembra davvero acciaio e come ho scritto sopra nelle filettature ci sono andati veramente “pesanti”: se alcuni particolari hanno un gioco nelle filettature veramente elevato, altri se si stringono troppo si grippano.
Addirittura base e pezzo superiore lo stesso Beppe non era riuscito a smontarle e per riuscirci ho dovuto usare un doppio pappagallo poiché neanche al mandrino del tornio ci riuscivo.

Se decidete di acquistarlo (se siete cioè cosi masochisti) il consiglio che vi do è quello di non serrare troppo i pezzi, altrimenti … il rischio di non riuscire a smontarli è davvero concreto.

Purtroppo con i cloni di FT va a fortuna c’è poco da fare, vedremo con il Kayfun che ho preso cosi per sfizio.

Il video:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


53 commenti su “Ithaka Clone by Fasttech

  • Massimiliano

    Ciao Michi, ottima recensione, bravo..Mitico Magoo…sto ancora frullando con le wick di acciaio…hehe…magoo bionico… 🙂
    Buona Domenica….ciaooooooo

  • Arnaldo Zanchi

    Scusa la domanda magari stupida. Ma questo clone è quello che Vapor-Freak vende sotto il nome di Hercules?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      non penso 🙂 ma non lo so 🙂
      in genere vaporfreak vende roba fatta bene 🙂

      • salvatore87

        CIao michele piacere salvatore da circa 6 mesi che svapo ed ho acquistato da un mese una Big BATTERY ITASTE SVD IERI HO COMPRATO IL MIO PRIMO VERO ATOMIZZATORE POICHè HO SEMPRE USATO VIVI NOVA E KANGER HO PRESO UN MAGOO MARCHIO ELEAF SULLO SCATOLO C’è SCRITTO http://WWW.ISMOKA.IT (L’HO COMPERATO DA UN NEGOZIO DOVE ABITO) E TUTTO MOLTO SODDISFACENTE SIA LA HIT CHE LA RESA DELL’AROMA NOTO SOLO CHE LA CARICA DEL TANK MI FINISCE PRATICAMENTE SUBITO SARANNO UNA 20 DI SVAPATE P.S LA POTENZA DELLA BIG BATTERY L’HO IMPOSTATA SU4.0 E VOLT 3.8.E NORMALE QUESTA COSA?

  • homme

    il mondo dello svapo mi ha insegnato una cosa, “pochi soldi spesi sono soldi spesi male” per non essere frainteso comunque trovo i prezzi dello svapo di qualità insani.

  • automan

    Ciao Michele, mi diresti dove sei riuscito a trovare quei coccodrilli per il joiner ? Io li ho cercati, ma invano. Ne ho trovati di simili solo su ebay ma vogliono 10 euro l’uno !!!
    Grazie.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      manda un pm a winky su esigforum, me li ha dai lui 🙂

  • seven

    solo tubi da fasttech gli atom… lasciano a desiderare, e questa è l’ennesima conferma

  • Jack Palladilegno

    Michele, una info al volo.
    Il caricabatterie della Ego Twist 1100 mah è lo stesso della ego normale?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      La ego twist 1100 mah è un clone poiché l’originale esiste solo da 1000 mah, cmq il charger è lo stesso.

  • Narkodiver

    Ciao Michele,sono un nuovo utente ma ti seguo da svariato tempo sul canale you tube.Sono un possessore di magoo che mi è arrivato gia’ con una resistenza montata da 2,3 ohm e ad oggi non so ancora parlare del magoo.Aroma,hit e vapore scarsissimi se non nulli.Volevo cimentarmi col fai da te ed ho wick da 2 e resistenze pre saldate da 2,4 e 2,8.Ho notato nel video che tagli le wick a meta’ del pin per un miglior pescaggio del liquido dalla vaschetta.Questa procedura vale anche per il magoo o solo per il fasstech in quanto è piu lungo del magoo (almeno cosi’ sembra).Che wick e kantal devo usare?Grazie in anticipo.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Vale anche per il Magoo.
      La wick da 2.0 però è piccola, rischi che si allaghi ma puoi provare, sarebbe meglio la 2.5 mm.
      Io uso non resistivo in Nichel, resistivo in Khantal A1 da 0.20 e cerco di stare sui 2.4 ohm (nel magoo).

  • Narkodiver

    Che differenza c’è tra silica wick,ekowool e biowick? Quale mi consiglieresti e dove?Si può usare anche il ribbon?Grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      La biowick non la conosco.
      La silica per quanto mi riguarda riesce a trasportare meglio il liquido quindi la ritengo superiore.
      Puoi usarci sopra pure il ribbon,certo.

  • CLONE

    michele scusa se scrivo in questa sezione o un problema con il provari e le batterie uso un provari mini con estensione per le batterie 18650 arduer un kayfun 3.1 resistenza 1.7 1.9 batterie vario tipo da quelle di 3100 mlam. a quelle da 2000 mlam. la durata e pochissima si aggira tra 2 ore a 4 ore . secondo te si e danneggiato il provari o sono le batterie che non tengono piu la carica anno circa 6 mesi di vita

  • microchip

    Se ne sei ancora in possesso sarebbe interessante montare il primo pezzo sopra il tank in plastica sul magoo per renderlo ancora più capiente. Il tip mi sembra abbastanza lungo per poterlo sopportare ma dovrebbe guadagnare abbastanza in capienza

  • Cugino Hit

    Salve a tutti, mi sono appena iscritto, nonostante abbia sempre consultao il blog per indirizzarmi sugli acquisti. Ho guardato tutti i video di Michele, che ringrazio tantissimo per la obiettività posta su tutti i prodotti che ha analizzato.
    Volevo premettere questo, dato che non ho trovato la sezione dedicata alle presentazioni.
    Per non andare fuori tema e per dire la mia su questo Ithaka-clone concordo in pieno che non sia il caso di acquistarlo per risparmiare 10€ rispetto al Magoo, del quale tra l’altro esistono tutti i ricambi per eventuali future usure e\o problemi.
    Comunque Michele, ho visto nel video che sistemi le spire senza troppo preoccuparti che quelle esterne cadano all’interno del bicchiere, boh non so, io le ho sempre distribuite solo sul tratto di wick che sta sospeso, non mi è parso idoneo che vi sia parte di resistenza non ben esposta al flusso dell’aria…Ma forse non cambia nulla, ripeto, non ho mai provato. Concordo in pieno sul set up wick 2,5 e finestre ghiera lontane dalle wick, a mio avviso il migliore, la 3 mm benchè si alimenti bene tende ad essere sfibrata dalle filettature, magari meno in questo clone, dato il gioco evidenziato. Inoltre evidenzio la buona norma di serrare saldamente, ma senza stringere troppo, la base ceramica assieme alla sua ghiera, su tutti questi sistemi, altrimenti si rischia che regolando il camino vada a girare anche tutto il resto compromettendo l’allacciamento del filo conduttivo sul pin centrale generarando, falsi contatti, interruzione di resistenza o peggio ancora cortocircuito.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, grazie per il commento.
      Per la tua osservazione, non la condivido pienamente.
      Non la condivido perché l’aria quando esce dal foro del pezzo avvitato dentro la ceramica espande e porta su tutto 🙂
      Se fosse certo quello che asserisci dunque dovrei ritrovare le spire laterali nere con pezzi d’incrostazione sopra e pulire al centro, mentre in realtà questo non avviene.
      E lo stesso vale per il kayfun.
      In linea di massima quando esce da un foro e entra in un ambiente + largo l’aria tende ad espandere subito.

  • Cugino Hit

    Il tuo ragionamento non fa una piega e ne abbiamo pure l’evidenza, nemmeno io ho mai visto una coil più incrostata alle estremità che al centro.

  • luigi.lussu

    Ciao Michele! mi scuso in anticipo perchè la domanda che stò per farti non centra con l’argomento, ma in quello dove dovrei fartela è già chiuso…
    Oggi ho completato la mia box mod che mi sono fatto con il circuito ptn della texas instrument…sono molto contento perchè, anche se non è la perfezione e neanche si avvicina un minimo alle tue box (esempio la comodino v2 :)) funziona e anche bene!! volevo chiederti se puoi darmi qualche consiglio per saldare bene il positivo al tubetto in acciaio perchè per me è praticamente impossibile farlo bene. Adesso fa contatto ma si vede e si sente che non ha buona tenuta…come potrei fare?
    Ti ringrazio come sempre 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Siamo OT 🙂
      Cmq non ce la puoi fare, acciaio e stagno … non si amano.
      Devi prendere il pin centrale da un ce2 e usare quello 🙂
      Purtroppo vendono i tubetti d’acciaio ma poi … come li saldi ? 😀

      • luigi.lussu

        Ecco…capito il dilemma, per ora con questa ( che è la prima ed era un prototipo) lo risolta ricoprendo di colla a caldo in modo da tenere fermo il tutto. Per la prossima creazone (molto più accurata) farò così 😉
        Grazie mileeee!! 🙂

  • alex77

    Ciao Michele,come dici tu,questo clone Ithaka della FT non è paragonabile al Magoo che tra l’altro c’è ne un’altra versione ,quella della Eleaf by Ismoka,sempre Magoo, che io ho,purtroppo questo ha un “difetto”,se difetto si può chiamare, è che ha la regolazione dell’aria identica a quella dell’Ithaka ma tutto il resto è come il Magoo di steamo,anzi ha la ghiera dell’aria che non ha particolari giochi ed è ben serrata anche le filettature sono buone,non fanno rumore,io non so se eri accorrente di quest’altro tipo di Magoo ma volevo dirtelo,a titolo informativo,comunque,io mi ci sto trovando bene 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si l’ho visto da un amico, anziché avere 2 fori ha un foro e un asola, giusto ?

      • alex77

        Ha solo una asola il mio e basta,la regolazione dell’aria è identica all’originale.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Codesta è una variante diversa ancora da quella che ho visto !

          • alex77

            Attenzione io non ho mai visto di presenza l’Ithaka,ma solo nella recensione dei tuoi video,per questo dicendo che è come l’originale basandomi sul tuo video,però tutto il resto è davvero notevole la ghiera dell’aria non è lucida ma ha lo stesso colore del titanio (ma non è titanio,naturalmente)il resto è lucido.

  • bips

    magoo nuova versione anche a me lo uso da 2 giorni, ha un asola e dall’altro lato un forellino, cmq volevo condividere una mia piccolissima scoperta, al posto del mouthpiece si può mettere il sopra del nick v2 e ci va anche più preciso dell’originale inoltre non essendo strozzato in quanto gli ho tolto quell’inserto che stava nel camino tira che è una bellezza e leggermente più largo e nel silicone di tenuta calza a pennello e ci puoi montare i tuoi drip tip basta ch ci vadano belli stretti per poter riuscire a svitarlo ad es. quello del kay light fuziona bene, ciao

  • luigi.lussu

    Ciao Michele! un ultima cosa…la mia box è praticamente ultimata e ho moddato un rda mini per poterlo usare in BF ma è avvenuta una cosa che non mi aspettavo…non ho bisogno di fare lo squonk perchè come tiro pesco direttamente il liquido dalla boccetta e ho praticamente sempre la resistenza imbevuta di liquido…A parte questo funziona benissimo. Sapresti darmi una spiegazione? Grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Non hai stretto bene il tappo della boccetta o hai un’infiltrazione di aria nell’innesto del tubo 🙂

      • luigi.lussu

        Aiuto sei mitico!! avevi ragioni, dovevo stringere il tappo della boccetta di un paio di mm…grazie mille 😀

  • maxc

    ciao michele,molto piacere,mi sono appena iscritto al blog,era tanto volevo farlo ma fin’ora mi bastava vedere i tuoi interessantissimi video….. scusa se mi presento qui sulla recensione del’ithaka clone (che tra l’altro ho della tobeco) , io è un anno e poco più che svapo, di lavoro faccio il tornitore su macchine a controllo numerico cnc, e se fosse x me…..altro che macchine x concerie fabbicherei…. un bel catalogo di super bb e atom rigenerabili di qualità sarebbero alla mia portata da fare in serie,ma purtroppo sono abbastanza “tarati” i miei datori e non è possibile… ma a sgamo…. qualcosina si potrebbe fare…. certo io me lo porterei a casa il tornio tanto mi ci diverto…… magari visto che ho sentito che te hai comprato un tornietto te li insegno io 2 trucchetti x velocizzare e “azzeccare” le misure tollerate quando ce n’è bisogno…. e te magari mi insegni a rigenerare meglio le resistenze,fare le mesh ecc…:) io sto vicino a pisa e anche te devi essere un toscanaccio se non sbaglio……

    parlando del clone di ithaka….. io l’ho preso da un mesetto da mycigarette di roma….aveva finito il magoo e ho preso quello x la furia di averlo,ma un po me ne son pentito,pagato 39 euro… rifinito bene,funziona da dio ecc….. ma le filettature…. AIUTO, te hai trovato difettosa quella del camino ,io invece quella della cover sotto la ghiera x il refill, sembra (parlo da tornitore appunto) che le abbiano fatte con gli inserti in vidia x filettare spuntati,del tipo che quando fai grosse serie,a utensili affilati vengono bene, e mano a mano che si consuma o si spuntano( visto che è acciaio) agiscono sui parametri di usura degli utensili invece di cambiarli….. un po prima….e le creste dei filetti sono un po… stondati…quindi devi essere credo un po fortunato a trovare tutte le filettature (che sono tante) fatte bene in tutto l’oggetto…..perchè il mio su quella filettatura ha un gioco pazzesco, se ce lo presento x avvitarlo va quasi in fondo a battuta avendo pochissimi giri prima di serrarlo, e se mi capita di socquadrarlo mentre avvito son bestemmie x risvitarlo……il resto delle filettature vanno bene, anche se la ghiera di regolazione dell’aria ha un bel gioco anche lei… x esempio fa resistenza e si riesce a regolare bene….poi quel maledetto pin regolabile…. devo trovare un gommino come hai fatto te x tenerlo nella solita posizione…..
    x ora mi fermo qui…… mi riguardo il tuo video x fare la res, passo passo come un deficiente sennò un ce la fo ahahahahahah ciao…. 😉

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao maxc eheh fai un bel lavoro complimenti 🙂
      Io mi ci divertirei ehehe.
      Riguardo il clone beh si è come dici te … tirature esagerati, macchine revisionate ogni morte di papa … il risultato è quello li 😀

  • maxc

    ciao michele, il discorso macchine revisionate secondo me conta fino ad un certo punto, ti posso dire che i 2 torni a controllo dove lavoro da 7 anni,hanno più di 10 anni, quello più vecchio a 2 assi più di 15…. il fatto è che specie quelli a controllo hanno le “viti madre” (quelle infinite che muovono gli assi) che sono a ricircolo di sfere, praticamente anche se si usurano hanno gioco zero anche dopo tutti questi anni, il discorso cambia sui torni manuali, dove quando x esempio torni indietro col pomello decimale sulla torretta,ha quel gioco di un millimetro (anche 2), che compensi rimettendo in trazione in avanti quando riposizioni la misura,ma anche se avessero gioco gli assi dei torni a controllo, si possono modificare i parametri in cui “gli dici” che tra avanti e dietro c’è un determinato gioco, e “lui” lo calcola da solo, pensa che una volta programmati quei torni x fare dei pezzi in serie, se calcoli bene tutto tra velocità di rotazione avanzamenti,profondità di passata,diametri x le finiture , abbondanza di liquido refrigerante in getto (tanto è tutto chiuso dallo sportello) ecc….riesci a fare decine e decine di pezzi senza cambiare ne tagliente dell’utensile, ne i parametri di usura e consumo degli utensili, spaccando sempre il centesimo, tieni conto che la capacità di calcolo dei controlli numerici è millesimale….ovviamente il millesimo va e viene…:) sono più che altro x calcolare le interpolazioni durante le raggiature e le diagonali, altrimenti (microscopicamente) verrebbero a scalini, x non parlare di lavorazioni fatte col bronzo, alluminio, plastica, con questi materiali ti dimentichi veramente di cambiare i taglienti,solo l’alluminio ha bisogno di refrigerante altrimenti si impasta,gli altri li lavori spesso anche a secco…. insomma un bel mondo…..

    ti posto un video mentre sono all’opera……ciao

  • maxc

    eh beh…. quel tornio li ciao….. hai visto che velocità hanno gli spostamenti in rapido? quelle son macchine da migliaia di pezzi in serie, vai tranquillo che x programmare quelle lavorazioni ci passi una giornata,ma quelli son pezzi che farli a mano,ammesso di farli precisi in quel modo,specie le fresature,ti ci vuole si una giornata,ma x farne uno …..quando quel macchinone te n’ha fatti 100,ha anche il mandrino opposto,solo la punta a inserti costerà un botto, a me un me la comprano ahahahah,basta vedere come entra dentro e con che velocità di rotazione,lo faccio io con una punta normale mi si sbarba la torretta dal banco oO…….
    chiusa sta parentesi tecnologica…..

    mi sai consigliare michele…… io stavo cercando disperatamente, un sistema da passeggio ultra compatto ma da prestazioni buone…. in vapore….. io x ora spesso mi porto il vamo dietro in configurazione corta,ma è un attimino sempre troppo ingombrante….. sennò uso una normale ego da 650, con montato sopra un mini vivinova con adattato una dual coil del ce5 da 1,5 ohm, e vapore ne fa abbastanza, ma volevo di più…..:D , tipo un meccanico corto corto con una 18350 e il kick…. smok magari ,il 2 della evolve costa troppo e in italia non si trova…. mi rompe acquistare all’estero….. sarebbe stato carino il rider robust con batterie 14500, ma ho rinunciato x le scarse prestazioni sia di batteria che di circuito…..te che mi consigli?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      ti consiglio joyetech ego twist e evod bcc con coil da 1.8 ohm che è pure rigenerabile

      secondo me è un ottimo sistema da passeggio, dovresti provarlo 🙂

  • maxc

    ma la ego twist da 900? non è un po lunga? avevo/ho una sailebao ego vv v1 da 650, il circuito spinge bene ma da 650 non durava niente,poi mi ha smesso di funzionare la carica dalla presa micro usb passtrough , ed è l’unico modo x caricarla….. quindi l’ho smontata,ma nell’integrato non ci posso fare niente,perchè le saldature del connettore sulla scheda sono apposto,il problema è dentro e non gli fai più niente, quindi l’ho messo da parte x un eventuale box artigianale,in quanto ne sono totalmente all’oscuro dei bottom feeder e atom da dripping, oppure mi faccio un meccanico e in qualche modo ci adatto quel buon circuito….. quella ego sailebao da 650 tanto è lungo il circuito vv è lunga esattamente come una ego twist da 900,e x me secondo come è più scomoda quella che è stretta e lunga che un vamo con la 18350……x esempio….. il clone del nemesis…… 18350 e kick…. come lo vedi?
    scusa se ti sto facendo troppe domande ma prendo la palla al balzo dopo tutti i tuoi video che mi son visto e le cose che vorrei chiederti…:) ciao….

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      la 650 è 10 cm, non è poco 🙂
      come autonomia, circa 2.5 ml a 10w, non è molto, non è poco.
      Considera che con un BB e 18350 a 10w ci faresti 2 ml (forse). E’ comunque una soluzione.

  • maxc

    di quale 650 stai parlando? la ego standard o c’è una ego twist così? io poi vedo che con un atom che rende bene, tipo lo screw tank della smok da 2 ohm, ma 6ml….. a 7 watt di vapore ne fa da vendere,anzi, se alzi ti arriva la wick abbrustolita in bocca.. 🙂 quindi l’autonomia si allungherebbe …

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      La ego twist della joyetech, cerca nel blog, l’ho recensita, ottima batteria 🙂

      Gli evod bcc io li uso a 9w 🙂

  • maxc

    son tornato ora dal negozio smokin di empoli, ho preso l’evod con res da 1.8, quanto è uguale ai nostri vecchi phantom esteticamente è?….. ma tecnologicamente più avanzato,praticamente è come un protank dentro,ha solo la parte godronata che si avvita più corta……aveva anche la twist da 650…si, quella è la dimensione ideale x il passeggio,poco più lunga di una 650 standard, solo quella finisce (abbastanza presto credo) e non puoi cambiare batteria interna….x quello ti citavo il rider robust…. tra l’altro la faceva 35 euro…..se costava una 20ina come credo si trovi sul web la prendevo……che aspetteranno a fa tipo una twist con la 14500 sostituibile? non aspetto altro…:)

  • maxc

    ah dimenticavo…. in realtà ero partito x prendere il real tab della liquid refill….che non ho trovato in zona x ora….ho letto che ne dicevi piuttosto bene di quel liquido…..

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      un tempo ne parlavano bene, non ora eheheeh

      ora come ora ti consiglio il regular e l’old west eliquidproducer (NON liquidrefill).
      Li trovi su eliquidproducer.eu o svapobar o qualche sito che li vede 🙂

      L’unico liquidrefill decente era l’aria red ma lo hanno cambiato e non è + buono come un tempo 🙂

      poi dimmi come va l’evod bcc.

  • maxc

    visto che è natale….ma non è una buona idea visto quello che si risparmia sul web…… sono stato in un altro negozio che avevo finito il….”tobacco red” della fumoSI……. sull’ ithaka /magoo che dir si voglia… a 4 di nicotina è uno spettacolo…..non te lo levi dalla bocca,sapore molto vicino al tabacco delle analogiche…..poi siccome a quel negoziante con cui c’ho confidenza ma non ha troppi aggeggi in vendita tipo bb vv……rigenerabili ecc….. gli ho fatto assaggiare io il suo tobacco red col vamo e ithaka….. si è impressionato….mi ha chiesto se glielo vendevo aahahahahahahah , che difòri….. non ce n’è uno che ci capisce qualcosa di questi negozianti su negozi fisici……..poi è arrivato il fenomeno della serata, prima ha chiesto un liquido mentre smontavo il clone di ithaka al negoziante, poi ha detto…. mmmm guardo un attimino in vetrina… sai io c’ho questo….e ha tirato fuori un svd della innokin con un iclear 30s…. ed è venuto da me a dirmi che il vamo non è buono…….ma ti levi di ulo gli volevo di…. l’hai detto vengo col provari a fa l’ameriano…. hahaahahah, con un svd che sarà rifinito meglio x carità , ma a prestazioni non credo sia meglio del vamo, vidi anche i grafici e se non sbaglio se la giocano, poi avrei voluto vederlo spingere l’iclear 30s a quei 16 watt che diceva di avere,che sulla carta ne ha quanti il vamo….. no? …. e poi…… ha detto di essere l’importatore x la toscana della innokin……ma ti rilevi di ulo gli volevo ridì…… non sapeva neanche cos’era l’ithaka e cos’è un res no res, e fai il fenomeno in questo modo? mah…. che gente c’è al mondo haahahahahah

    x quanto riguarda l’evod va bene..mi piace….. è un mini kanger protank….ora voglio la joyetech twist da 650…..trovata su svapoweb , che tra l’altro ha anche una specie di sottomarca credo, di chiama sempre twist, ma non è della joyetech….questa

    te di certo mi consiglierai la joyetech, forse il circuito vv è lo stesso, ma probabilmete ha una batteria migliore….

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ho avuto il piacere di provare un paio dei vari cloni e:
      – la durata della batteria è mediamente inferiore;
      – il calo lo avverti al 50% mentre con l’originale fino al 75-80% di batteria non batte ciglio.

      L’elettronica non è la stessa fidati :).

      Te lo dimostra il fatto che se ci metti sopra un tankometri e un atom da 2.0 ohm la twist te lo tira fino a 4.8v, il clonaccio (poi bisognerebbe vedere quale clonaccio) sopra i 4.2v non ci va. A Pavia ho potuto provarne un paio per l’appunto. e verificarlo.

      Ripeto, non tutti i cloni sono uguali.

      PS Ho rimosso il link a quel sito dal tuo commento perché quel venditore ha usato metodi poco ortodossi per difendersi dalle accuse dei clienti che si lamentavano per la qualità delle sue batterie quindi ocio.

  • maxc

    mi illuminano sempre queste tue precise osservazioni….. 😉 non c’è niente da fa….. nel mondo svapoWEB… (scusa la citazione del “sitaccio”) 6 il migliore sui dettagli e la sensibilità dei dispositivi, bene a sapersi che non è troppo affidabile quel negozio online….allora sai dirmi in alternativa dove acquistare (in italia) la ego twist joyetech da 650?
    tornando all’EVOD …..avevo anche il kanger t3s che come sistema è molto simile,è un pò più capiente e mi si è schiantato, tral l’altro senza sbatterlo,la base del drip fisso che è praticamente uguale all’evod, però questo mi piace e non so se a questo punto piace anche a te x l’abbinamento ad una ego o sistema da passeggio perchè gli basta veramente poca potenza x fare vapore in abbondanza,di suo aveva la resistenza da 2,6 misurata col vamo, come ti ho detto ho preso e montata subito quella da 1.8…. con il vamo già a 7 watt è un po a limite, ma è normale? hai detto che te arrivi a 9w…. però come ti ho detto x me è meglio, almeno la ego standard non fa fatica a a spingere l’evod, certo con la twist un pochino in più si recupera, specie con la res da 2,6 buttandolo sopra i 4 volts
    all’inizio lo avevo provato (l’evod) con un liquido di “aromi italiani”..mango passion a 0 di nico,faceva fumo ma visto che è uno dei primi liquidi a 0 nico che sto provando,diciamo non ero particolarmente entusiasta, ma finito il tank, ci ho messo sempre della “aromi italiani”, il camel 3 a 9 di nico, spettacolo puro, l’hai mai assaggiati questi liquidi? in particolare il camel 3

  • maxc

    ciao michele,buon anno…. ho cercato di scrivere questo messaggio in una sezione dedicata ma ho trovato tutti i topic con i commenti disabilitati…
    comunque…
    ho preso lo zmax v5 (2 kit che voglio rivendere..) e la famosa ego twist joyetech da 650,x la verità ne ho prese 3, una così,una vision spinner ed una cinesata da poco (12,90 euro) marca jomo..ecc.. tutte da 650 che sembrano funzionare tutte bene…..e non ti dico dove ho acquistato sennò mi cacci 🙂

    volevo sapere se hai provato lo zmax v5… molto carino, corto,robusto, varie funzioni di cui 2 particolarmente utili,mentre svapi puoi vedere a scelta,i volts effettivi erogati, o i watt, o addirittura gli ampere,brutta sorpresa è che col vecchio vamo v2 che ho non c’è paragone, qualsiasi configurazione e il vamo distrugge lo zmax v5…….già essendo “sincero lo zmax…. con una singola batteria,che sia 18350 o 18650, il limite con res da 1.8 non va oltre i 12 watt circa….stassa batteria stesso atom sul vamo stessa modalità che sia mean o rms il vamo spinge molto di più,cos’ a occhio visto che non visualizza l’effettiva erogazione, saranno minimo 2 watt in più. con 2 18350 il discorso migliora un pochino x lo zmax ,nel senso che eroga effettivamente(almeno x quello che dice sul suo display) quello che dice, anche a 15 watt…ma si sente che è più “morbido” del vamo… mi piace troppo di più il vamo,peccato perchè è veramente un bell’oggettino lo zmax…. con una mod… o semplicemente togliendo il tubo telescopico sullo zmax, e mettendo direttamente sul corpo, una 18350 col tappo del vamo che è femmina(quello suo è maschio) viene veramente mini,non troppo bello da vedere ma x una lunghezzza totale di 88mm……. però voglio venderli tutti e 2, x ora vado di vamo v2 in attesa di qualcosa di veramente rivoluzionario…. che a breve spero uscirà… va a fini che mi prendo il provari v3 se esce, poi un ultima cosa dimenticavo…. il mono pulsante su un big battery x ora lo trovo abbastanza “odioso”… col vamo è tutto alla portata in un click…. anche se non è bellissimo io mi trovo veramente bene….e poi come ti ho detto sfiamma che è una bellezza… me li trovi da vendere i 2 zmax? , uno è stato scartato x farlo vedere al mio cugino ingrato che lo ha rifiutato x il suo compleanno perchè x lui troppo complicato,dice si accontenta di una ego… contento lui…

    l’altro l’avevo preso x me e l’ho soltanto provato x 2/3 giorni… i kit sono completi,ovvero con caricabatterie a slitta mono da 1000mah… una 18350, una 18650, un atom protank sigelei, un adattatore usb x ricaricare gli smartphone, colore tutti e 2 gun metal (acciaio imbrunito)
    mi fai sapere qualcosa,anche che ne pensi di questi bb….. ciao

  • snupi
    snupi

    MICHELE;BUONGIORNO! hai creato un enciclopedia dello svapo,con questo blog.grazie

I commenti sono chiusi.