JiGuan TC 50w Box Battery (Stampante 3D) 13


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 2626 volte.

Alla fine ho deciso di fare una box per 18650 perché non avevo voglia di comprare una 26650.
Ho scelto di riprendere il tipo di box che avevo utilizzato per l’iStick 30w clone anche per uscire un pò dal solito schema “rettangolo”.
E poi anche perché essendo piuttosto larga con questa forma diciamo che risulta più comoda.
La box misura 26x34x92 mm: non è esageratamente grande, non è esageratamente piccola.

Il link al progetto su thingiverse è questo.
Il circuito utilizzato è il JiGuan, di cui vi parlerò nell’articolo dedicato, l’ho preso da Fasticchio e costa 18 dollari (link).
Ho utilizzato una tazza FatDaddy presa da Svapobar.it, il solito copper cap di rame (1/4) e una molla del Provari “vecchio grido”.
Il circuito è corredato di un pulsante extra e di un antenna bluetooth il cui scopo è quello di fare foto con il cellulare scattando con la box mod … e io che sono un fotoamatore mi sono offeso solo nel capire che questo fosse il suo unico scopo al ché ho preso le pinze e ho tagliato via pulsante bluetooth e antenna (!).
Ho anche dissaldato i 4 cavi (positivo e negativo batteria, positivo e negativo uscita) di serie e rimpiazzati con cavi di opportuna lunghezza e serietà.
Per il montaggio è facile: ci sono 2 scarichi per la batteria e un unico alto per l’uscita potenza, a prova di stupido insomma.
Alcune trick per il montaggio:
– se volete saldare le parti direttamente al volo sulla box mettere un pezzo di sughero tra il pezzo da saldare e la box cosi non si deformerà nulla (vedi foto);
– il circuito l’ho dovuto “fermare” con bi-componente perché i cavi sotto facevano effetto “molla”.

Qualche foto del lavoro:

20151206_144514

20151206_155013

20151206_155038

20151206_161124

20151206_161906

20151206_163141

20151206_163336

20151206_163746

20151206_171010

20151206_171015

La box l’ho stampata con un PLA “argento” che in qualche modo devo pur consumare. Nel pannello comandi il risultato estetico non è un granché ma nella verticale è anche belloccio da vedere.
Alcuni dati di stampa:
– stampante Prusa i3 R2 Evo by NicolaP;
– PLA RRW (reprapworld) stampato a 210 C°;
– slicing con Simplify3D con punto di inizio estrusione per layer forzato (infatti l’unico difetto estetico è sul frontale nella linea di mezzeria);
– corpo e sportello stampati in verticale, con raft (importantissimo !) risoluzione 150 micron / 0,15 mm;
– pannello stampato sul piano 250 micron / 0,25 mm;
– pulsanti stampati a 200 micron / 0,20 mm.

Qualche rendering:

Appunti Windows-1

Appunti Windows-2

Appunti Windows-3

Il risultato qualitativo della stampa è soddisfacente: l’estetica discutibile per via degli strani effetti prodotti da questo color “argento”.

Per completare il lavoro vi servono questi magneti:
– 4 magneti 3×2;
– 3 magneti 3×1;
– 8 magneti 4×1.

Il montaggio è davvero molto facile, non sono richieste abilità particolari oltre al saper saldare, buon divertimento a chi ci si proverà :).

Qualche foto HQ:

DSC_7913

DSC_7914

DSC_7915

DSC_7916

DSC_7917

DSC_7918

DSC_7919

DSC_7920

Domani se ho tempo faccio anche piccolo videino.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


13 commenti su “JiGuan TC 50w Box Battery (Stampante 3D)

  • rugtib
    rugtib

    Bella Simone.
    Ho deciso, questa sarà la mia prima box per avvicinarmi alla stampa 3D.
    Rigraziandoti come al solito, questo è il progetto ideale che permette di realizzare un buon prodotto senza rischiare più di tanto, in caso di errori, visto il costo esiguo del circuito.
    La stampa successiva sarà una box con SX350J (tuo progetto), ma solo dopo aver capito questo mondo e dopo un minimo di esperienza.
    Diciamo che sono pratico nella modellazione 3D, quello che mi manca ed è fondamentale, sono i vari circuiti, tazze, pin e tutti i vari pezzi per poter rilevare le quote ai fini della progettazione. D’altronde bisogna pur iniziare.

    PS Michele ho notato che non c’è nessun “link al progetto su thingiverse”

    Ciao grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie, ora lo metto mi ero dimenticato.
      Però te lo sconsiglio questo circuito, appena ho 2 secondi scrivo a riguardo.
      Il TC non funziona bene … purtroppo.

I commenti sono chiusi.