KayFun Lite, prime impressioni e rigenerazione di questa … porcata commerciale ! 30


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 17035 volte.

Premessa polemica …

E’ già, diciamocelo !

Tu … prendi un Kayfun 3.1 e
– risparmi togliendoli la regolazione dell’aria, te possino …
– spendi per scrivermi sotto un sacco di cagate che nessuno mai leggerà né vedrà durante l’uso;
– risparmi, però facendomi un favore, togliendomi la valvola di non ritorno per la carica;
– mi togli 60 € dal prezzo di listino …

e …

cosa, se non una porcata, è questa ?

Sarebbe la stessa che Imeo togliesse la ghiera dell’aria a Ithaka (che tanto serve il giusto) e me la vendesse a 75 € ! Non vi verrebbe la voglia di mandarlo a quel paese ?

Non vi pare cioè che la mossa di Svoemesto di camuffare in malo modo un Kayfun 3.1 per togliere 60 € sia stata una mossa diciamo POCO rispettosa verso i suoi acquirenti del 3.1 ?

Fine della premessa polemica …

Il Kayfun Lite è un sistema di alimentazione per Big Battery, è un sistema bottom coil, ossia con la resistenza in basso.
Il funzionamento del Lite è il medesimo del fratellone di cui vi avevo già ampiamente parlato in questo lunghissimo articolo.

Avevo rivenduto il 3.1 perché non mi piaceva l’idea di avere 130-140 € di roba ferma sulla scrivania (ferma perché l’avrei usato “non assiduamente”) che avrei potuto “barattare” con altra merce.

Tuttavia il prezzo, ossia 75 €, del Lite mi ha suggerito di prenderlo perché anche se non lo userò assiduamente saranno 75 € anziché 135 € gli euro “fermi nella scrivania”, insomma una spesa “normale” per un qualcosa che non utilizzerò sempre ma solo quando ne avrò voglia.

La rigenerazione della resistenza del Lite è la medesima del 3.1, non ci sono differenze.

Le uniche differenze sono:
– totale assenza della regolazione dell’aria (e si paga caro con un tiro molto arioso, purtroppo !);
– ricarica da sotto con vitina anziché di fianco previa valvolina e boccetta con ago specifica.

Anche se togliere la vite è una rottura e si rischia di perderla (il buon Svoemesto, sicuro di questo, ne ha messe ben 3 a corredo !) una volta tolta con una normale boccetta con ago, anche in plastica, si riesce a caricare in tempi rapidissimi il tank. La velocità di ricarica è nettamente maggiore rispetto al 3.1, sia chiaro !

Per quanto concerne il funzionamento, beh ripeto … è come il 3.1, apparte il tiro arioso.
Forse, dico forse, l’aria sembrerebbe arrivare “più calda”, forse per un’altezza inferiore, ma non ne sono sicuro.

A corredo c’è un tip vergognoso, con un foro microbo che di fatto “castra” le prestazioni (soprattutto l’hit) del Kayfun, fortuna che Svoemesto ha pensato di dotare il Kayfun Lite di un attacco standard 510 e quindi ci metteremo i nostri tip 510 preferiti. In alu è perfetto.

Per il resto, non vi dico altro. Lo devo prestare qualche giorno ad un amico e poi provo a farci la regolazione dell’aria tipo il 3.1 (è tutto acciaio pieno, forse ce la faccio). Sicuramente farò danno. LOL.

Il solito video prime impressioni, molto polemico per il discorso “porcata”. 🙂


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


30 commenti su “KayFun Lite, prime impressioni e rigenerazione di questa … porcata commerciale !

  • seba78

    “fortuna che Svoemesto ha pensato di dotare il Kayfun Lite di un attacco standard 510 e quindi ci metteremo i nostri tip 510 preferiti. In alu è perfetto.”

    Ciao Michele, come ti ho scritto in un altro articolo, la scimmia nono sono riuscito a fermarla, quindi sto per ordinare il rsst genesis e volevo cambiare il drip tip, e stavo guardando quelli in acciaio (non sono pratico perchè vengo da ego-c).

    Tu con questa affermazione mi hai spiazzato, non so perchè, ma ho sempre pensato che in acciaio i drip fossero meglio, mi puoi spiegare? O almeno dire cosa consiglieresti per il rsst?

    Ciao, buona giornata, 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      la critica verso il tip d’acciaio del kayfun non è verso il materiale, ma verso la forma e in particolar modo verso il piccolo foro di uscita dell’aria che di fatto riduce le prestazioni dell’oggetto 🙂
      tranquillo i tip d’acciaio sono ottimi 🙂

  • Fabioeur

    Ciao Michele,
    ottima recensione, ero molto curioso di vederla.
    Non ho mai avuto l’onore di provare nessun tipo di kayfun (e non solo 🙁 ) quindi potrai immaginare la mia nubbiaggine in questo senso, però condivido il tuo pensiero sul fatto che questa mossa commerciale abbia poco di serio…il business, come sempre, fa da traino ed il nostro mondo non è da meno, ahimè…c’è sempre chi ci specula!
    Ritornando al fatto che non conosco il 3.1, vorrei che mi cercassi di far immaginare il tiro troppo arioso che lamenti in questo Lite paragonandolo a ciò che uso attualmente e con cui mi ci sono abituato: Evod BCC e cartom Boge che sono già di loro abbastanza ariosi. Ecco giusto per capire meglio il tuo metro di ariosità perchè è una cosa molto soggettiva. Certo se dovessi ora ritornare alla Elips risucchierei la batteria 😀 😀 😀
    Mi piacerebbe come sistema, ma con tutto quello che c’è in giro e che stai provando mi gira la testa ahahahah Anche il Magoo mi attira!! Puoi immaginare che sono in fase di scelta del rigenerabile 😉

    Grazie Michele, davvero…ti seguo con molto piacere e sono sicuro che riuscirò a fare una spesa fatta bene con i tuoi consigli!

  • astars

    Se il russo, fa uscire una base per il lite con la regolazione dell’aria allora penso che dovrà trasferirsi in Venezuela anche lui.

  • Niria

    Ciao Michele,
    Volevo chiederti una cosa..
    io l’ho acquistato da svapobar ma non mi hanno dato ne oring di ricambio ne vitine.. Che palle!!! 🙁
    Mi sapresti dire che misura dovrebbe essere la vite di ricambio per la ricarica? Questa cosa mi ha proprio fatto girare i maroni..Grazie mille caro.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Dovrebbe essere una metrica standard m2.5 o m3, appena ho 2 secondi provo. Cmq una buona ferramenta attrezzata le ha.

      • Niria

        Grazie mille Grandissimo.. Come si cazzo si farebbe a stare senza i tuoi consigli video recensioni e cosi via?.. 🙂 stima!
        Per la cronaca ho anche il 3.1.. ma la scimmia vuole e la scimmia da.. quindi ho preso anche il lite per metterlo su un meccanico a bassa resistenza.. 😉

  • astars

    L’ho appena generato e lo sto provando -.-

    L’ariosità è assurda… …Peggio del Nautilus v2.

    E’ una cagata pazzesca, lo vendo e tengo il 3.1 es.

  • astars

    Ah Michele, sei stato troppo buono nella recensione. Non so come fai a trattenerti così tanto :p

  • 2slow4u

    Presente!
    Acquistato il 3.1 per la curiosita’ di provarlo, non mi e’ piaciuto particolarmente e pensavo di metterlo prima o poi sul mercatino…
    Al che, esce il Lite e…mi vedo praticamente COSTRETTO a rivenderlo SUBITO, in fretta e furia…ovviamente rimettendoci 30 euro buoni perche’ la mia offerta doveva essere comunque un minimo appetibile a chi in alternativa poteva comprare il Lite.
    Che dire, mi serviva un nuovo tubo da affiancare al provari, pensavo al semovar, ma dopo questa porcata, di dare i miei soldi al russo, proprio non me la sono sentita.
    ….e mi sono comprato un altro provari.

    Grecia-Russia: 1-0

  • zapata75

    “Non vi pare cioè che la mossa di Svoemesto di camuffare in malo modo un Kayfun 3.1 per togliere 60 € sia stata una mossa diciamo POCO rispettosa verso i suoi acquirenti del 3.1 ?”

    a me pare poco rispettosa per gli acquirenti del lite! il miei 3.1 e 2.1 non potrei adoperarli senza poter regolare l’aria/afflusso del liquido. ha cercato di far fronti a cloni che ci sono in giro (e funzionano) mettendo in commercio un kayfun castrato, della serie “ti faccio godere a metà (anzi meno) e mi paghi metà”. boh!?

  • HeroInLife

    Mik!!! Mi dispiaceeee 🙁

    Io però te l’avevo detto che Il tiro era piu arioso del Kayfun 3.1 es con la valvola quasi tutta aperta….

    Perche l’hai preso?!?! mannaggia a te 😛

    A sto punto rivenditelo e comprati il magoo..
    Ma non ricordo una cosa…
    Il Magoo che hai recensito era di un tuo amico che te l’aveva prestato giusto?

    Ecco…prenditi quello che è mooolto meglio :p

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Il mio Magoo l’ho già ordinato 🙂
      Arriva domani o dopodomani penso 🙂

      Il LITE prima di rivenderlo lo distruggo al tornio 🙂

  • HeroInLife

    eh infatti si dai.. 😀

    Vedi un pò di riuscirci con le tue manine magiche 😉

    Verrebbe una cosa davvero carina se riesce!.
    Un kayfun piu piccolo con la reg dell’aria sarebbe il top proprio 😀

  • Enrico

    Scusami Michele se ti stresso (ormai scrivo più a te che a mia morosa :-)), sono in procinto di acquistare il Kayfun Lite e volevo chiederti un tuo parere riguardo l’ariositá del tiro.. Come ormai ben saprai sono amante dei sistemi Kanger, in particolare il nuovo ProTank 2 che hai recensito da poco. Anche questo se non sbaglio lo reputi arioso (a me piace molto così), dal tuo punto di vista il lite è paragonabile al Protank 2 o il tiro è ancora più arioso? Se fosse paragonabile come ariositá lo acquisterei subito visto anche il prezzo rispetto al 3.1
    Grazie infinite come sempre…. Sono sempre in debito.
    Enrico.

      • luca70

        Eh purtroppo hai proprio ragione; io amo i tiri ariosi ma questo è come tirare dalla cannuccia!!!!
        Purtroppo il russian c’era troppo da aspettare e ho preso il Lite… volevo quasi gettarlo dalla finestra!
        Poi prendendo spunto dal tayfun che pure lui non ha la vite per il controllo aria mi sono fatto col tubicino inox delle box mod ( riducendo prima lo spessore col dremel ) una boccola da infilare nel foro superiore del pin e dimezzando in pratica il diametro. Per fortuna ora devo dire che va molto ma molto bene. La prox volta ascolto solo le tue rece che si rivelano come sempre le più equilibrate!!!

  • Enrico

    Arrivato!!!!!!
    Adesso bagnetto e poi all’opera!
    PS: ti mo mandato un PM..
    🙂

  • peciaro

    Adesso Svoemesto si e’ aggiornato…

    ha creato il…………………………..Kaifun Lite PLUS

  • Fabio88

    Ciao michele o preso il lite plus un giorno fa ma…lo rigenerato con wick da 2 mm e nichrom da 0.20 facendo una super8…e uscita da 2.2 ma lo trovo poco performante perche si alimenta poco e produce poco vapore…accetto consigli!!!! 🙂 grazie e buona giornata!!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Prova con la S, 8 cm di wick totale.
      Dopo averlo caricato, fai qualche tiro a vuoto per far entrare liquido, è fondamentale.

      • Fabio88

        Ciao michele o provato con le S…devo dire che va molto meglio…e molto hittoso il tiro!!! come res credi che 2.2 sia buona o mi conviene farla un po piu alta? grazie e buona giornata

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Io cerco sempre di stare tra 2 e 2.5 ohm, quindi 2.2 va benissimo 🙂

          • Fabio88

            GRazie ancora Michele..i tuoi consigli e i tuoi video regnano sul web!!!!! Mc forever!!!! 🙂 ps domani ci provo una micro coli che o gia preparato da 2.4 !!!!!

  • Luli66

    Ciao Michele mi sono iscritto da pochissimo, non sapevo dove contattarti in quanto ho visto che qui non c’è una sezione dove ovviamente presentarti.
    Innanzitutto ti faccio i miei complimenti sei sempre chiaro e al contempo molto elementare per persone come me che si stanno da poco avvicinando allo svapo.
    Ti ho conosciuto passami l’accezione del termine girovagando in rete e dopo aver visto i tuoi esaustivi video su yotube.
    Ordunque unisco l’utile al dilettevole ponendoti qualche domanda sicuramente vista la tua comprovata esperienza forse per te banale ma mi scuso preventivamente vista la mia conclamata esperienza in merito.
    Ti premetto che sono passato da poco dalla classica e-cig definiamola di serie al mio primo sistema BB.
    Ho da poco preso un SVD viste anche le rece positive se poi ci metti anche il fatto che mi hanno praticato un prezzaccio l’ho preso di corsa.
    Ecco il quesito volevo prendere un atom rigenerabile e ho visto appunto il kayfun lite da te recensito, ho visto anche che è uscita la v. 2014 con regolazione dell’aria la domanda che vado a porre è questa :

    1) il numero di spire che hai fatto quando lo hai rigenerato a che Re corrispondono ?
    2) Posso secondo te orientarmi come primo rigenerabile sul kayfun o pensi ci sia qualcosa di più facile per me che sono un neofita ( a guardare la rigenerazione non mi sembra complessa ma mettici che sarebbbe il mio primo rigenerabile ).
    Ti saluto cordialmente sperando di non essere stato lungo e banale nel caso ovviamente mi scuso sia con te che con gli altri tuoi iscritti al blog.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao Luigi grazie 🙂
      1) Io faccio solitamente dalle 5 alle 7 spire per resistenze normali con resistivo khantal a1 da 0.20 e la res mi viene da 2 a 2.5 ohm circa e secondo è il giusto compromesso per il Kayfun. Quando invece faccio le microcoils (vedi articolo del cotone OB per qualche esempio) cerco sempre di stare sui 2 2.5 ohm ma le spire ovviamente aumentano. Per il discorso microcoils c’è un articolo dedicato.
      2) Secondo me fai bene a pensare al K Lite Plus 2014: è un signor rigenerabile, affidabile e robusto e una volta capito come funziona ne diventi padrone e come lo rigenerei lo rigeneri lui funziona sempre. Sicuramente per il tuo SVD ci vuole qualcosa del genere 🙂

  • Luli66

    Figurati Michele i complimenti sono meritati sei bravissimo ed ovviamente ti ringrazio per avermi accettato sul tuo blog anche se ad onor del vero sarò + tipo la mosca tse tse che sta li a chiedere piuttosto che ad elargire consigli causa la mia inesperienza.
    Sempre ritornando al numero di spire se non erro sul video esplicativo, nel quale te recensisci il kayfun lite plus operi se non ricordo male un numero di spire pari a 4, desumo quindi che la Re che hai ottenuto sia più bassa vero?
    Poi se per te non è troppo disturbo volevo chiedere se quando tiri il filo diciamo lo serri ben stretto oppure una cosa normale.
    Grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Le prime volte stavo più basso di resistenza, ma poi con il tempo mi sono soffermato su quegli ohm che ti ho detto, + o -.
      La wick la stringo una cosa giusta, non dev’essere strozzata altrimenti non si irrora bene.

I commenti sono chiusi.