Le Magister clone moddato per uso in BF 3


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7915 volte.

Questo clone è la replica di un atomizzatore prodotto da Vaponaute e uscito nel mercato qualche mese fa.
E’ di Ninok0 che me lo ha mandato per verificare se è possibile modificarlo in BF.

Questo atomizzatore è per dripping ed è dotato di una simil vaschetta di raccolta dove probabilmente ci va 1 ml di liquido.
E’ possibile rigenerarlo in single o dual coil ed è presente una regolazione dell’aria attraverso fori di diversi di diametri.
La resistenza va messa in verticale e a conti fatti l’atomizzatore non è troppo diverso, come funzionamento e principi vari, ad un Origen dripper anche se la camera di evaporazione rispetto all’Origen è ben più piccola.
Premesso che non conoscevo l’originale (neanche adesso, a dire il vero) prima di ricevere il clone cosi a naso questo atom si presta bene alla rigenerazione soprattutto della mesh mentre per il cotone potrebbe risultare un filo macchino stile Origen con coil in verticale ma ad ogni modo niente di impossibile.

Il clone nel complesso è fatto veramente molto bene e considerando i santi che ho tirato giù dal calendario per moddarlo si direbbe che sia veramente di acciaio o comunque … di un metallo duro :D.

Prima di descrivere la modifica qualche foto d’insieme dei vari pezzi:

20151018_160504

20151018_160522

Per moddarlo in BF ho dovuto modificare due parti.
Il corpo centrale aprendo un’asola utilizzando il disco da taglio del dremel e la fresa arrivando all’incirca fino alla mezzeria e andando a fare il taglio proprio sotto il deck:

20151018_160539

A questo punto è venuto il difficile.
Ho forato il pin centrale (che ha diametro 2.2 mm circa con filettatura M2.5 in cima) con una punta da 1.20 mm per circa 16 mm avanzando di circa 1 mm / 90 secondi perchè non ho punte professionali e quindi essendo il pin veramente duro dovevo procedere piano piano.
Una volta forato ho fatto un’asola poco prima dell’inizio della filettatura.
NON è importante che le due asole una volta montato il pin combacino, infatti dentro al corpo centrale il pin ci largheggia e quindi il liquido uscirà sempre dall’asola del corpo centrale.

20151018_160549

20151018_160558

20151018_160837
Per rigenerarlo (prima prova al volo) ho fatto una coil verticale di Ni200 e cotone che successivamente ho dovuto inclinare un filo verso il centro perché altrimenti la resistenza era troppo vicina al foro di entrata dell’aria.

20151018_162056

Montato si presenta cosi, è indubbiamente enorme come atomizzatore:

20151019_082027

Primissime impressioni di utilizzo.

Intanto la modifica in BF è produttiva nel senso che se si preme la boccetta il liquido riempie il tank fino in cima e lascia liquido senza tirarlo via e questo grazie all’asola fatta in alto. L’unico difetto, se vogliamo, è che essendo il foro da 1.2 mm (1.5 mm sarebbe stato meglio) bisogna tenere premuto e pazientare qualche secondo per far arrivare il liquido. Vero è che per una boccetta da 6 ml serviranno al massimo 8 o 9 squonkate considerando il generoso simil tank di cui è dotato l’atomizzatore.

Per la regolazione dell’aria in single coil abbiamo a disposizione 3 fori di diametri diversi: il più piccolo offre un tiro ben contrastato ma l’ho potuto utilizzare poco perché secondo me l’atomizzatore non rendeva a dovere e mi sono quindi orientato verso il foro mediano prima completamente aperto e poi un attimo parzializzato.
In questa configurazione l’atomizzatore sembrerebbe essere piacevolmente aromatico anche se per i mie gusti l’hit risulta un filo debole, a limite delicato.
E’ il classico atom da tiro di bocca, dolce e prolungato.
Per quanto riguarda i watt sono partito da 12w e sono arrivato, fermandomi, intorno ai 16/17.
A questi wattaggi il cap superiore non sembra scaldarsi in modo eccessivo e l’atom sembrerebbe non soffrire lo svapo compulsivo.
Insomma, peccato per l’hit ma la resa aromatica c’è.
L’ho preso anche per me questo clone quindi se dovesse piacermi di più, magari affinando il setup, probabilmente ne farò un video.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


3 commenti su “Le Magister clone moddato per uso in BF

  • crysdgt
    crysdgt

    E’ il classico atom da tiro di bocca, dolce e prolungato.
    Hummm….bongustaio 😀

  • ninok0

    Io l’ho sempre usato con coil orizzontale trovandolo molto soddisfacente e senza avere tanti sbattimenti per l’inserimento del cotone prossimamente proverò la coil verticale.

I commenti sono chiusi.