LPG Style 18350. Anzi Le Petit Gros v2 by Vaponaute clone ! 5


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 8053 volte.

Un altro clone di Fasttech.com arrivato tempo fa e di cui non ho mai trovato due minuti per scriverne due righe.
Il prodotto è questo.

L’originale è questo.

L’originale costa 110 € mentre il clone circa 10 €.

In effetti, a voler essere caccolosi, il clone costicchia “caruccio” considerato tutto. Immaginate cosa possa pensare riguardo l’originale.

Curiosamente nel forum di fasttech ho trovato questa discussione dove in pratica il modder si riscalda dicendo di non comprare l’oggetto.
Tra le tante risposte ne spicca una fantastica: “I respect your designs, but I don’t respect your prices“.
Che riassume un pò il motivo per cui Fasttech sta facendo una valanga di soldi con i cloni.

Cari modder, calate un pò le braghe. Non patirete freddo alla chiappe tranquilli ! Ma noi compreremo roba originale anziché cloni !!!.

Comunque, tornando seri, parliamo di questo clone.
A dire il vero in prima battuta non mi ha entusiasmato.
Infatti la molla di serie è molto dura e il pulsante non scorre benissimo, oltre ad avere una corsa abbastanza lunga prima dell’attivazione.
Ho risolto il problema, con 10 minuti di lavoro, rendendo questo clone molto piacevole da usare ovviamente nei suoi limiti.
In pratica ho accorciato di 2 spire la molla e con carta da 240 prima e 500 poi ho lucidato l’interno del pulsante (la parte in acciaio).
Con l’aggiunta di un filo di grasso al silicone (un’idea !) è diventato fantastico.

Io l’ho preso, questo clone, perché quando provai il Lernaia in versione 18350 rimasti stupito da quanto, in dripping, fosse simpatico e volevo qualcosa di simile cosi per averlo nei momenti di assaggio e cazzeggio.

Questo BB, al pari di tanti altri che escono nel mercato ora, fanno troppo affidamento sulle conoscenze e sull’intelligenza dei vaper proponendo una soluzione per il positivo che è veramente molto discutibile.
Vale a dire, come noterete dalle foto, è il pin sporgente della batteria che va in battuta direttamente con il pin del nostro atom.
Ne consegue che serve un atom con pin al pari o meglio se sporgente, una batteria con pin sporgente e tanta ma tanta attenzione.

I modder si lamentano perché i cinesi copiano, ma se esistesse un ente certificatore una roba (una soluzione, intendo) del genere non ci sarebbe uno, ripeto UNO, ente certificatore che rilascerebbe un certificato per un oggetto del genere. E parlo di CE … mica di cose strane come VDE o similari …

Comunque è carino nel suo complesso. E’ molto corto e l’atom, da 22 mm, si incassa parzialmente dentro.
Non c’è blocco pulsante ma a me non è che interessi più di tanto anche perché deve stare nella mia scrivania …

Qualche scatto delle varie parti (commenti negativi verso il colore del tip costeranno l’allontanamento dal blog fino al capodanno cinese LOL !) considerando che tutto quello che vedere è clone.

20141215_180632

20141215_180654

20141215_180729

20141215_180736

20141215_180750

20141215_180758

20141215_180819

20141215_180827

20141215_181043

20141215_181101

20141215_181124

20141215_181154

Come vedete è fatto piuttosto bene. Ottone e acciaio, cosi pare.
Come resa, con una 18350 decente, funziona bene e ovviamente si deve adeguare la resistenza di conseguenza.

Lo consiglio solo a chi può metterci le mani per ottimizzarne il pulsante perché cosi come arriva per me è troppo duro da attivare.

In conclusione rimandato a settembre per il discorso del pulsante.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


5 commenti su “LPG Style 18350. Anzi Le Petit Gros v2 by Vaponaute clone !

  • PrincipeLele

    Fino all’ultimo, prima di effettuare l’ultimo ordine ero intenzionato a prenderlo, poi ho desistito.

    secondo te questi https://www.fasttech.com/p/1558901 potrebbero essere utili a sostiuire la molla?

    Io li ho posso farti sapere la larghezza interna visto che FT non la dice.

  • jannaz

    ho ordinato un tip simile da fastech ma con il delrin in bocca e sotto in acciao, stesso colore 🙂

  • Gi.Va.79

    Ciao Michele,
    sono un felice possessore di un LPG clone by FT mentre mio padre (che ha ritenuto opportuno compraselo) ha l’originale pagato la bellezza di 120€.
    Posso confermarti, leggendo il tuo articolo che gli acquisti su FT sono una questione di ( ! ) in quanto il mio è identico all’originale in tutto e per tutto tranne che per la corsa del pulsante 1 mm più lunga nel clone.
    La conduttività non l’ho testata ma posso dire che a distanza di un mese di utilizzo avendolo lavato più volte ed essendoci stagnato del liquido dentro non c’è stata ombra di ossidazione.
    Quindi io SONO FAVOREVOLISSIMO a questo clone, compratevelo se vi piace il design e non ve ne pentirete! 😉

I commenti sono chiusi.