mc DNA Box, “comodino ediscion” ! Che fò … la fò ? 21


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3051 volte.

Oggi pomeriggio ho speso un paio d’oretta a rifinire la scatola che qualche articolo fa vi ho fatto vedere.

E’ in mogano ed è particolarmente larga, ben 6 centrimetroni, contro i “normali” 5 che solitamente si vedono nelle box “normali”.

Sono molto indeciso sul da farsi, se completarla oppure no.

In mano mi sta benone e l’importante è quello, solo che devo prima convincermi che siano ore spese bene quelle che mi serviranno per montarla.

Nessun display a vista esterno, ma visibile al solo interno !

Comunque apparte il farla o il non farla volevo farvi vedere come si presenta.

Sono rimasto molto basito nel vedere che le superfici a vista sono tutte scure mentre le pareti più chiare mentre il noce questo scherzo non me lo aveva fatto.

Non dico che sia brutta, per carità no, però boh !

Gli angoli del posteriore li ho fatti con uno degli utensili del kit Valex frese legno ma siccome sono incompetente nell’usare questi aggeggi ho fatto peggio che meglio e ho dovuto perderci un’ora a sistemare tutto con la carta a vetro !

Per finire c’ho dato un pò d’olio, per gradire !

L’interno come vedete presenta degli scalini, questo perché per fare il bordo dritto c’ho dato 3 passate diverse, alla fine comunque sono imperfezioni interne che non si vedranno nemmeno.

Come vi sembra ?

IMG_20130301_180015

IMG_20130301_180035

IMG_20130301_180050

IMG_20130301_180107

IMG_20130301_194445

IMG_20130301_194452


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


21 commenti su “mc DNA Box, “comodino ediscion” ! Che fò … la fò ?

  • Avatar
    microchip

    Se contieni lo spessore in 2,6 mm non e’ male. Il nero ti e’ venuto dopo che hai dato l’olio.
    Per spigolare comunque ho scoperto che una lima da ferro fa un ottimo lavoro e ci metti 5 secondi e per fare la stondatura del foro stile Cirobox una lima tonda.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Si lo spessore rimane cosi.

      Con l’olio è amplificato lo scuro, ma anche prima era + scuro rispetto alle pareti. Ma sarà normale forse ?

      • Avatar
        marco drago

        Molti legni hanno colori diversi a seconda se sei andato a favore o contro venatura. Diciamo, che per utilizzare un termine liuteristico, le parti più chiare sono in “taglio di quarto”, quelle più scure no. In un manico di chitarra si utilizza il taglio di quarto, cioè le venature si devono vedere, aumenta la robustezza. In un pezzo scavato dal pieno è impossibile fare tutti i lati a favore di venatura, mentre sarebbe possibile se fai “pannelli”, che avrebbero le faccie larghe a venatura e i bordi scuri.
        Non c’è niente da fare, dove le venature sono “controtaglio” ti verrà un colore uniforme, senza venature e più scuro. Magari, se puoi, la prossima volta, se il pezzo te lo consente, inverti i lati con le parti larghe di quarto e i bordi controvenatura.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          azz Marco grazie per la spiegazione dettagliata 🙂

          In pratica dovrei provare a tagliarlo dalla parte opposta, giusto ?

          • Avatar
            marco drago

            sì, non opposta, ma a 90 gradi, e il pezzo te lo deve consentire, non so se hai le misure per scavare il pieno anche in quel senso. Riguardo al prezzo, sarebbe buono se fosse un taglio di quarto, ma mi sembra di capire che ti hanno dato una tavola non a favore di quarto, inutilizzabile in liuteria, ad esempio.

            • Avatar
              mc0676 L'autore dell'articolo

              Non lo so come me l’hanno data, non ci capisco niente 🙁
              Però solo a 90° non posso, o 180 o ciccia perchè la mia supersega circolare massimo vuole 7-8 cm di altezza e 12 cm non li regge mannaggia !

        • Avatar
          marco drago

          ciao michele, ho visto solo adesso la risposta. Ho guardato sul post precedente le misure. In effetti non è abbastanza spessa, perchè dovresti scavare il lato largo dallo spessore, ma se ho capito è 6 cm, troppo pochi comunque. Non ti preoccupare, il taglio di quarto è un taglio pregiato, fatto con tronchi molto grandi, difficile da trovare, si usa solo in liuteria.
          Non tutti i legni hanno il problema. Diciamo che il taglio di quarto è quello che ti fa vedere tutte le venature in verticale, invece di avere gli anelli hai la sezione al contrario, e vedi strisce per lungo. Più spesso fanno una via di mezzo, con taglio che definirei a “onde” (non so come si chiama), ovalizzando gli anelli e rendendoli lunghi.
          Immaginati una sezione del legno tagliato nei vari modi. Se un tronco lo tagli a fettine, ottieni dei dischi con gli anelli, se lo tagli in diagonale ottieni delle onde ovali, se lo tagli di quarto, levando il midollo centrale e l’alburno ottieni le venature per lungo. Chiaramente si esclude il centro, che avendo circonferenze sempre più piccole non dà le venature in lunghezza, e quindi è un taglio che consuma molto legno.
          Comunque avresti avuto comunque i lati stretti col problema, a meno di stondare il tutto con una rifinitura a becco d’anatra (termine dei marmisti). Più arrotondi gli spigoli, meno vedi il problema.
          Ma con 6 cm è impossibile.
          Ciao

  • Avatar
    microchip

    Anche lo zebrato mi fa così su un lato, per non farlo scurire tanto lo liscio con carta 1000 in modo da diminuire l’effetto. Prima dell’olio comunque do una passata di gommalacca e poi ricartavetro e il legno diventa ancora più liscio. Dopo l’olio altre due o tre passate di gommalacca e viene uno specchio. In finale c’era d”api con lana vetrata 0000 toglie la specchiatura e da un colore più naturale.
    Puoi anche prenderla con le mani zozze 🙂 e non gli fai niente.

  • Avatar
    giandomenico

    Be non e’male se ti piace la presa diciamo che ci sei .complimenti piacerebbe anche a me scavata dal pieno

  • Avatar
    contegeorge

    Probabilmente si è scurita maggiormente in corrispondenza delle fibre di testa.
    Pensa che, per ora, è la box che preferisco tra quelle hai realizzato.
    Mi piace molto quella marcata smussatura, la rende molto sinuosa e “morbida” (e mi pare anche più ergonomica).
    Mi pare anche un lavoro meglio riuscito e più preciso dei precedenti.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie ! Vediamo come la finisco prima di esultare !

  • angelox
    angelox

    Mi sembra ben rifinita. Per le dimensioni non mi preoccuperei, con le mani che ti ritrovi !!! lol

  • Avatar
    kepke

    Mi sono preparato oggi il mascherino di legno da usare con il pantografo a fresa…ora vedo come funziona, in teoria grazie al mascherino ogni lato rimane identico…

    Ho progettato la box per renderla più bassa rispetto a quella con il circuito vamo, lo spazio interno sarà di 7,5×4,5×2 cm…e pareti spesse 5 mm

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Bella li !!! Sono curioso di vederla ! 😀

      • Avatar
        kepke

        Ehehe…spero che presto mi arrivi il circuito, pensavo tra l’altro di lavorare bene sulla box in modo da non farmi mancare nulla, per cui display a vista sulla parete stretta della scatola, pulsante “fire” microscopico a sfioro e due micro pulsantini sempre incassati per il controllo del circuito…so che sará coplesso ma con santa pazienza ce la posso fare 😀
        A proprosto, ora vedo se trovo dei blocchi di legno di pero o di quercia da botte… In particolar modoil pero si lavora bene ed è di una consistenza e di un colore bellissimi.

I commenti sono chiusi.