Mr. Magoo Come Back in new Cotton Life ! Agg. x1 Short Video 46


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5904 volte.

Prendi un Magoo, piantaci il cotone … e rinascerà !

Intanto diamo a Cesare quel ch’è di Cesare.
Stefano17, in questo thread, ha fatto pentire molti ex-possessori del Magoo, me compreso, di averlo venduto !
Per fortuna è arrivato ninok0 che molto gentilmente mi ha regalato un suo Magoo che gli avanzata e cosi … mi sono messo al lavoro.

Stefano ha preso spunto per la giunzione del res-no-res da questa rigenerazione che Zio Efest (Angelo) aveva presentato mesi fa e che è davvero fenomenale in quanto permette di fare tutta la coil con un solo filo ! Di fatto la resistenza la si realizza con un unico spezzone di filo resistivo che poi si va a raddoppiare nelle 2 “eccedenze” che vanno al contatto.
Si, è vero, non è un sistema “infallibile” e di sicuro il valore finale della coil non sarà veritiero e questo potrebbe impattare un attimo sulla resa e non solo, anche sul controllo di temperatura anche se alla fine tutto funziona lo stesso: probabilmente ci sarà da calcolare un valore limite più basso ma tempo poco che già si capisce quale sarà il nuovo limite da impostare.
Indubbiamente questa soluzione non è “tecnicamente” corretta ma funzionare, funziona lo stesso e l’importante è che se va in secca non si prendono steccate.
Come giustamente fa notare Stefano se anziché raddoppiare i 2 capi “no-res” si vanno a quadruplicare allora avremo una lettura di coil ancora più precisa e quindi, logicamente, un funzionamento ancora migliore.

La modifica consiste nell’eliminare i 2 “becchi” che in alto, nel deck, separano i due binari per la wick (il Magoo nasceva per la wick). Io sono andato anche oltre, ho proprio eliminato la separazione dei due binari !

20150924_185913

20150924_185928

20150924_190124

20150924_190141

Io però visto c’ero non mi sono fermato … ho deciso di estirpare via completamente le due separazioni delle wick … in questo modo:

20150924_192041

20150924_192048

Chiaramente dalla parte del metallo non è venuto bellissimo, con l’ottone che da cromato è diventato color ottone.
Ho fatto tutto con dremel e calma, tanta calma. Non è difficile da fare, sia chiaro.

Per la rigenerazione ho seguito le orme di Stefano riguardo la soluzione del filo resistivo anche se potevo fare, sarebbe stato meglio, quale giro in più su stesso nella parte che funge da no res.

20150924_192704

20150924_192841

20150924_193343

20150924_193345

20150924_193352

La soluzione del no res in quel modo è davvero troppo comoda, la proverò in qualche altro atom (uno a caso, l’ARB) e vi consiglio di leggere il 3D linkato all’inizio dove vedere Stefano come fa che credo sia il metodo migliore.

Come funziona ?

20150924_193547

20150924_194225

Io come vedete nella foto sopra sono partito a cannone, con liquido tutto aperto. Ho dovuto subito chiuderlo, giocandoci un pò, perché si alimenta da paura e permette, con iStick TC40, di stare su wattaggi veramente importanti (sopra i 20w, a naso) rendendo il vapore di fatto troppo caldo.
Il vapore del mitico Magoo, trovato il giusto setting, è bello caldo, ma tanto caldo. Impressionante la sensazione dopo aver svapato per mesi il Kayfun.
Alimentare si alimenta da paura e l’unica pecca è l’ariosità che per come potrebbe funzionare di fatto risulta un pelo corta (tiro troppo contrastato).
Di sicuro è un’ottima mod che vi permette di tirare nuovamente fuori dal cassetto il Magoo e se proprio non avete null’altro da fare potete divertirvi nel provarlo a cotone, premesso che la mod di cui sopra non è indispensabile e volendo lo si può usare cosi come nasce ma va da sé che diventa un pò macchinoso e più difficile da rigenerare.

Il controllo di temperatura comunque funziona perfettamente. E’ il valore limite che dovrete aggiustare ma da prove fatte chiudendo l’afflusso di liquido ho potuto verificare che funziona perfettamente e una volta regolata bene la temperatura la steccata non si prende.

Se c’è interesse nel vedere un video chiedete pure, potrei anche divertirmi a rifare un video del Magoo !!! 😀

Aggiornamento

Ho rigenerato per la terza volta il Magoo, perché chiaramente la curiosità cresce e vi posto l’ultimo setup.
In pratica oltre a fare l’intreccio della parte “no-res” come va fatta ho aumentato in modo significativo il numero di spire. In questo modo, aumentando cioè il corpo “resistivo”, si riduce, percentualmente parlando, l’importanza della parte no-res e quindi si va ad avere una lettura della coil più veritiera.
Ad esempio questo setup mi esce da 0,20 ohm, è un Ni200 su tondino M3 e quindi discosta dalla realtà di circa 0,02-0,03 che hanno si un impatto nella lettura della temperatura (basta tenere un limite più basso) ma che all’atto pratico non impattano in modo importante sul funzionamento.
Ho anche allargato, come fatto da art1964, i fori dell’aria: mi aspettavo di ottenere un risultato più arioso ma di sicuro l’ariosità generale è aumentata e adesso non gli si può chiedere davvero nulla di più.
Qualche scatto.

20150926_111518

20150926_111727

20150926_112245

Aggiornamento del 09/10/2015 – Agg. x1 Short Video

Ecco un breve (si fa per dire) video a riguardo:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


46 commenti su “Mr. Magoo Come Back in new Cotton Life ! Agg. x1 Short Video

  • Avatar
    gandalf2000

    Michele lo sai, se fai un altro video del Magoo da parte del sottoscritto non è che parta la lacrimuccia, vado di singhiozzo puro!
    Viiiideo, viiideo, viiideo…!!!

  • Stefano17
    Stefano17

    Ciao Michele,

    E’ un piacere immenso, vedere che la mod funzioni e si apprezzata da molti, ma l’onore più grande è essere citato nel tuo Blog.

    In questi anni, ho potuto recepire molte informazioni utilissime, in primis da parte tua e altra dai ragazzi del forum, che mi hanno permesso di districarmi e apprezzare questo mondo immenso della sigaretta elettronica, ma ogni tanto si deve ricambiare questi piaceri.

    Concordo con Video Magoo + ARB.

  • Avatar
    kepke

    Ottima idea.
    Io il mio magoo in verità l’ho sempre usato con cotone, sia rigenerandolo in dual coil che in single coil usando fili però NRN.
    Nel caso del single coil però adotto un’altra tecnica, in pratica prendo il cotone e ci faccio il solito rotolino, poi nel mezzo ci avvolgo la coil e infine taglio le due estremità a coda di rondine fino alla coil. In questo modo mantengo lateralmente due strisce che infilo nei canali che erano riservati alla doppia wick.

    Il risultato è buono ma bisogna stare appunto attenti a non mettere troppo cotone al centro perché altrimenti il tiro diventa troppo duro.

    • Avatar
      maremotus

      ciao a tutti
      ho le lacrime agli occhi……
      dare nuova vita al mio magoo sarebbe un sogno
      per me il problema è sempre stato la giunzione res no res dovevo farne 20 prima di riuscire ho usato per un po quelle pronte, ma poi è finito nel cassetto…

      adesso uso GS air m della eleaf, non sono come il magoo ma mi durano di più di quelle pronte e non smadonno più

      con questo sistema proposto sarebbe risolto il problema della res no res
      ma dovete spiegarmi tutto per bene

      che filo devo usare? diametro, resistività, numero di spire e dove lo compro
      uso il cotone o le wick? che cotone/wick e dove compro

      non vorrei fresarlo e il tuo post mi conferma che non è indispensabile
      vi prego
      aiutatemi a resuscitarlo

      grazie

  • Svappatore
    Svappatore

    Ho da molto tempo il magoo ma non sono mai riuscito a farlo andare bene usando il resistivo kanthal e il non resistivo nickel,non trovando un setup rapido sono passato al kayfun, però mi è sempre piaciuto molto esteticamente e anche per la ceramica.
    Per il video ok

  • winky
    winky

    …forse è arrivato il momento di tirar fuori il mio buon vecchio compagno magoo.

    Unica pecca, mi sono purtroppo abituato alla grande ariosità…. e ora tornare indietro non è semplicissimo 🙁 ….

    Ma un giro si fa sempre volontieri….che ve lo dico a fa 🙂

  • Avatar
    ROBY289

    Daije de video Michè, e come tu dici…” è un picere vedere il tuo faccione”……

  • snupi
    snupi

    video!video!video!….grazie STEFANO 17 egrazie MICHELE.rispolvero i miei 2 “vecchi amici”

  • Avatar
    Nessuno89

    Proprio venerdi scorso ho lanciato i res no res nel cestino.. sarà ora di spolverare il caro e vecchio magoo? concordo anche io con il video! 🙂

  • Avatar
    carminoh

    Ho contato col pallottoliere, e con quello non si sbaglia:
    VIDEO SI: 100
    VIDEO NO: 0

    Ora lo devi fare per forza.
    Un salutone.

  • Avatar
    ROBY289

    Michele prova a mettere l’asola dell’ alimentazione sul cotone, vedrai che svapo bello grasso.

      • Avatar
        ROBY289

        Si, prova con Kantal 0.28 con sette spire a 16-18 watt, è una libidine.
        Come ho già detto a Stefano, è un altro atomizzatore con la modifica.
        Veramente esaltante il risultato.

  • Avatar
    Lbrt

    Ottimo Michele, grazie per il video: il Magoo e gli Arb ringraziano sentitamente.

  • Avatar
    gandalf2000

    GRANDEEE!!!! Rivederti col Magoo tra i denti a fare tutto quel vapore dal naso è stato uno spasso.
    Bello tornare a più di due anni fa, e bello constatare che il mio primo rigenerabile è ancora li a dettar legge in termini di aroma.
    PS: rigenerare il Magoo a cotone senza fare la modifica è certamente più rognoso ma, provato di persona prima di venderlo ormai un anno e mezzo fa, ugualmente appagante.

    Grazie Mic, Stefano, ZioEfest, buon weekend a tutti.

      • Avatar
        gandalf2000

        Scherza quanto vuoi… Mi sono ripromesso ti tener fermi i bollenti spiriti, oh libererò solo dal VapeItaly in poi. A proposito, vediamo di organizzare.

  • Avatar
    2slow4u

    rompino mode /ON

    Ma quell’ottone, ora non piu’ protetto dalla cromatura, non si ossidera’?
    A contatto col liquido, non mi sembra una cosa particolarmente salutare! 🙂

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Non è molto diverso dall’ottone usato in svariati atomizzatori e “esposto” continuamente al liquido. Inoltre non è l’ossido di ottone quello pericoloso, ma quello di rame.
      Insomma, sotto questo punto di vista penso si possa stare tranquilli.

  • Avatar
    xxxfabioxxx

    Ciao Michele, mi si è rotto un pezzetto del pin dell’Ithacha, se ci risaldo a stagno un pezzettino di tubo per fargli fare contatto al positivo del big battery o box, sara cancerogeno?
    Visto che nelle nuove leghe per fare le saldature a stagno non contengono più piombo per che è cangerogeno, io lo salderei con stagno “tipo vecchio” cioè Stagno 60% + Piombo 40%, e praticamente il tubo/pin verrebbe scaldato e respirerei forse qualche esalazione di piombo ?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Lo stagno lo eviterei in quel posto li. Cioè a conti fatti se togli i residui della pasta disossidante forse non rischi nulla però siamo al limite.
      Vedi te …

  • rugtib
    rugtib

    Ciao Michele,
    da quando svapo (1,5 anni) ti seguo sempre silenziosamente. Apprezzo il tuo impegno e condivido sempre le tue soluzioni “tecniche” e per questo ti ringrazio.
    Dei tuoi progetti attualmente seguo con molto interesse la progettazione e stampa 3D delle box che è anche una mia idea da tempo ma, causa la mancanza di tempo, tralascio spesso.
    Vorrei farmi la mia prima box con un circuito serio, (DNA40-200 o SX350J) e per questo non sai cosa debbo fare per tenere a bada la scimmia per evitare di acquistarla già bella e fatta.

    Detto questo, vorrei unirmi ai complimenti a tutti coloro hanno contribuito alla modifica del Magoo evitando di doverlo utilizzare con le NRN.
    Ho effettuato la modifica pari pari a quella da te effettuata e anche il setup il medesimo, solo che, dopo aver provato 3 volte il mio Magoo si allaga immediatamente, con poco, medio e tanto cotone, coil su punta da 3 a 3,5mm.
    A livello costruttivo l’atom mi sembra a posto però non riesco ad individuare il problema. L’ultima prova che farò è quella di mettere l’asola del liquido verso la filettatura e non contro il cotone.

    Non voglio rimetterlo nel cassetto ma sinceramente, dopo quest’ultima prova non saprò più che fare….quasi quasi stavo pensando di spedirtelo per avere una tua diagnosi 🙂 ….ovviamente a tempo perso senza fretta…se sei daccordo.
    Ciao buona serata

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, grazie !
      Senti, ma il gommino del pin, quello che va in battuta con la base, in che stato di salute è ? Quello se non fa tenuta il Magoo piscia come un maledetto !
      Se quello è messo bene allora l’unica che si può fare è abbondare con il cotone senza timori perché tanto c’è il camino. Le asole non tenerle esposte, se puoi.

      • rugtib
        rugtib

        Ok, provo a mettere il gommino nuovo di ricambio anche se quello vecchio non sembra rovinato.
        Ciao grazie

  • 67Dade
    67Dade

    Ciao Michele è da poco che svapo ho iniziato con Istick 40w e mininautilus ho scoperto che non sopposto il glicole quindi da una base fifty 50/50 18di nicotina aggiungo 2/3 di glicerina .
    Sono un rollatore di tabacco e volevo provare a smettere , problema principale è il gusto…. ho trovato un gusto accettabile con gli organici ma è veramente difficile niente a che vedere con il mio tabacco ..
    Tornando a noi le coil del nautilus durano veramente poco con gli organici e a volevo provare un rigenerabile ovviamente tiro a guancia , ho trovato un’occasione di un bel magoo arrivato ieri con tanti accessori fili, wick , ceramiche . Non ho mai rigenerato ho guardato tutti i tuoi video , vorrei provare la modifica per il utilizzare il “non resistivo ” ma non sono attrezzato.
    Mi sono incuriosito , in questo video https://www.youtube.com/watch?v=IECf5CFX2b8 al 24° minuto parli di un tipo di coil che può andare bene con questo atom ma non riesco a capire cosa dici “special ghez ” . Perdona la mia ignoranza ma penso di aver capito solo il 10% dei termini che vengono utilizzati.
    PS1: Ho fatto almeno 10 res ma dopo 2 /3 tank mi brucia la coil
    Ps2:Non so se ho acquistato qualcosa di interessante ma ho trovato una coil per il mininatulis da poter rigenerare …speriamo …

    Ciao Davide

    • 67Dade
      67Dade

      Volevo dire mi brucia la wick . Ho un sacco di file e resnores ma sulle wick non c’è il diametro.
      riciao
      DAvide

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Al minuto 24 dico “special guest” riferito a quell’atom che faccio vedere dopo.
      Il tuo problema ahimé è il liquido: è troppo denso … e secondo me troverai davvero seri problemi a trovare un tank, per tiro di bocca, che sia in grado di alimentarsi bene.
      Secondo me devi proprio cambiare tipo di svapo: l’unico che puoi pratica con tiro di bocca e quel liquido cosi denso è il bottom feeder ma capisco che devi rifarti tutto l’arsenale nuovo !
      Il magoo se proprio vuoi tirargli fuori il meglio prova a rigenerarlo con il cotone, dovrebbe aiutarti ad alimentarsi meglio.
      Lascia perdere questa mod per usarlo solo con NORes e controllo di temperatura: cercati il mio vecchio video e tutorial del Magoo del 2013 (mi pare) e riparti da li. Questa mod è per chi diciamo conosce molto bene il magoo e per chi conosce molto bene il controllo di temperatura.

      • 67Dade
        67Dade

        Ti ringrazio effettivamente è bello denso si farebbe anche fatica a mescolarlo ma aggiungo 5 gocce di acqua demineralizzata su 10 ml e mi sembra denso come quelli già pronti anche con il mininautilus nessun problema.
        Ho già provato con il cotone meglio ken-ho che il fibers 2 ma il primo tank sa solo di cotone ,la wick ecowoll puo andare meglio ?

        Mi puoi dare il link dove parli della rigenerazione a cotone del magoo non la trovo , per ora sono andato un po a occhio e una mi è venuta di 1,8 ohm e l’altra di 2,4 .
        Per i filo dovrebbe essere un nichel al centro è nero ma non so la misura.
        Ciao Davide

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Lascia perdere la ekowool, non trasporta liquido. Della rigenerazione a cotone parlo solo in questo articolo, ma puoi riprendere uno dei vecchi e mettere il cotone anzich la wick. La resistenza avvolgila in un tondino di almeno 3 mm. Proverei anche 3.5 mm e 2.5 mm perché meno cotone ci metti meglio si alimenta però potrebbe perdere.

          • 67Dade
            67Dade

            Per il momento sto provando cosi 2 striscioline di cotone Ken-ho al posto della wick , per il momento nessuna perdita .
            https://www.dropbox.com/s/1fmhvey8finmext/Ken-ho.jpg?dl=0

            Provero senz’altro i tuoi suggerimenti , mi hai incuriosito sui “bottom feeder” mi puoi dare qualche dritta di cosa cercare.
            Cercando qua e là ho trovato box con prezzi pazzi .. ma sugli atomizzatori non mi è molto chiaro ma immagino sia un’altro mondo ( molto + artigianale) ho trovato molti che parlano della 883 Nipples . Sembra semplice ….

            Ciao e Grazie

            • Avatar
              mc0676 L'autore dell'articolo

              Hai bisogno di 2 cose, essenzialmente:
              – un buon atomizzatore bottom feeder (Cyclone, Origen Little 16, etc etc);
              – una box mod meccanica o elettronica.
              Per le box è dura, i modder si contano sulle mani di una dita e i prezzi sono allucinanti.
              Ti consiglierei di guardare la Quadra Slim DNA40 oppure su svapiamo.com le sue proposte.

                • 67Dade
                  67Dade

                  Ciao forse vado contro corrente ma ho visto nel tuo blog (2012) la No-pipe è molto intrigante è una Bf meccanica , non so se è ancora in vendita . Mi sembra che porta le batterie 18650 (ne ho un stock) da 9900mAh .
                  Mi piacerebbe provare la BF la Quadra Slim è molto bella ma accidenti costa un pacco .
                  Andrebbe bene anche qualcosa di usato solo da provare , poi magari non mi trovo bene.

                  Davide

                  • 67Dade
                    67Dade

                    Aggiungo qui perchè il blog sulle resistenze è chiuso ai commenti.
                    Probabilmente è una domada stupida ma porta pazienza.
                    In alcuni casi quando si fanno le resistenze si cerca di tenere distanziati gli avvolgimenti in altri casi devono essere a stretto contatto . Mi spigheresti la differenza .Grazie Davide

                    • Avatar
                      mc0676 L'autore dell'articolo

                      Le scuole di pensiero sono due: micro/macro coil (spire attaccate) e spire distanziate.
                      Quante e quanto distanziate è soggettivo, uno deve fare le sue prove e capire cosa è meglio per lui. Idem il numero di spire, lo spessore del filo e via dicendo.
                      Le micro/macro invece funzionano proprio in modo diverso, concentrando in un unica e compatta zona l’evaporazione del liquido che altrimenti avviene spira per spira.
                      La soluzione micro/macro è più performante nel complesso ma ad esempio non puoi usarla con il TC.
                      Insomma, bisogna fare esperimenti e provare cosa è meglio per le nostre esigenze.
                      Non esiste che questo è meglio di quest’altro nello svapo, è tutto molto soggettivo.

                  • Avatar
                    mc0676 L'autore dell'articolo

                    18650 da 9900 mah le puoi cestinare.
                    Servono batterie da pochi MAH (max 2500) e tanti C di scarica (20A) :).
                    Uscirà tra poco la Kanger Dripbox, box BF da 60w elettronica 49 € … e ti levi la paura.

                    • 67Dade
                      67Dade

                      Dimenticavo stò provando a fare le res-no-res come hai spegato tu ,con lo spillo o il “gira-resistenze” , mi trovo meglio a utilizzare il filo non resistivo al posto dello spillo …Ci metto + tempo ma alla fine l’asola viene invisibile e diventa tutto + piccolo.

                      Complimenti per il tuo Blog e per il tuo impegno.

                    • 67Dade
                      67Dade

                      Ciao Michele sono ancora qui a rompere , stò cercando di capire tutte ste formule per le resistenze ma la vedo dura.
                      Per ora mi accontenterie di capire la tabella per ottimizzare l’atom/res zona “verde” ma con i dati che ho della mia res sono completamente fuori strada, anche se lo svapo mi sembra buono.

                      Comunque ho notato una cosa nei i vari calcolatori per res. che ci sono in rete mi sono accorto che si parla di diametro della resistenza.
                      Ora una resistenza fatta su tondino 3mm

                    • 67Dade
                      67Dade

                      Scusa si è chiuso tutto…
                      Ora una resistenza fatta su tondino 3mm non sarà mai come quella fatta su una vite di 3mm.
                      Il filo si alloggia perfettamente nel filetto e quindi diventa una res da 2,65mm .

                      Potrebbe essere questa una differenza che non fà tornare il conteggio dalla tabella alla Box ?

                      Davide

                    • 67Dade
                      67Dade

                      Dopo aver letto il tuo articolo “La batteria ha fatto Boom” ho preso paura ma solo perchè non sono ancora abbastanza esperto..quindi volevo creare un res sui 0.5 ohm ma………..
                      La res Ni200 0,25 / Vite 4mm ( diametro res 3.70 mm ) 11 Giri . in teoria doveva venire 0.39 ma la box è impazzita prima 0,40 poi 0.25 e se non alzo la temp a 300 C° mi da errore Temp .
                      L’atom scotta e la batteria è tiepida …

                      Per non bastare in automatico mi va in VW e segna 0.25 ohm /2,23 V /20 W / ho provato per un attimo un gusto assurdo di ferro . Bhoo …. aspetto che si raffredda poi metto una res normale.

                      Ciao Davide

I commenti sono chiusi.