Nuovi oggetti da svapo (Stampante 3D) 17


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3246 volte.

Mi scuso se ultimamente il Blog e il canale YT latitano ma vi avevo avvisato a suo tempo :).
Purtroppo il mercato dello svapo sta un pò ristagnando e di cose interessanti e carine da comprare non riesco a vederne almeno per il momento.
Diciamo che l’ultima cosa che ho preso e di cui vi parlerò nei prossimi giorni anche se oramai la conoscete benissimo è la VTC Mini che ho preso per affiancarla nel passeggio alla Istick TC40w che continua a funzionare (mi gratto !) ma aspetto la sua morte da un momento all’altro dato che ne stanno morendo un bordello in giro per il web (!). Penso di prendere anche il nuovo circuito StarPlat e ho preso anche un altro clonazzo (sempre circuito) da montare.

Ad ogni modo vi faccio vedere le ultime 3 pirlate che mi sono fatto per uso svapo da stampare con la 3D.

1) Easy Stand
Ho uno stand velocissimo da stampare e montare.
Nel progetto ci sono due altezze di distanziali tra i due piani (10 e 15 mm) e due tipologie di fissaggio: semplici viti oppure dadi M3x20 o M3x25.
Il link ai files è questo.
Da stampare a 200 micron / 0,200 mm.

Appunti Windows-2

E’ pensato per essere veloce e poco costoso da stampare ma non è pensato per essere trasportato con gli atom montati.
Il suo mestiere lo fa benissimo ma deve rimanere fermo perché essendoci poca struttura se si carica di atomizzatori e si prende solo per la parte superiore rischia di flettersi e magari rompersi.

2) Mega Stand
Il pezzo “forte” del lotto.
Uno stand esagerato: 48 posti per atomizzatori da 22 mm e 35 posti per eventuali drip tip o atomizzatori fino a 16 mm.
I 48 fori hanno diametro 24 mm e questo aiuta con gli atom “strani” come il Kayfun V4.
Il link ai files è questo.
Misura 220×165 mm, insomma è bello grandicello.

Appunti Windows-4

I drip tip ci vanno perfettamente (senza forzare, il foro è da 9) e il tutto ha una robustezza interessante che permette il trasporto anche da carico.
Da stampare a 250 micron / 0,250 mm.

3) Bobine custom
Tempo fa ho realizzato una scatola portaoggetti per lo svapo e anche delle bobinette.
Ho pensato di rifare le bobine in modo che siano più facili da stampare (senza supporti, per capirsi).
In pratica due pezzi da incastrare ed eventualmente fissare con dell’attack.
Il link ai files è questo: ci sono svariate cover con tutti i tipi di filo (KH, Ni, NiC, Ti) e svariati diametri di filo.

Appunti Windows-3

Ci sono due tagli per il blocco del filo e sembrano funzionare molto bene.
Il diametro esterno è di 32 mm, lo spessore 10 mm. C’entra filo in abbondanza.
Anche in questo caso da stampare a 250 micron / 0,250 mm, alla fine ci interessa la forma piuttosto che l’estetica.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


17 commenti su “Nuovi oggetti da svapo (Stampante 3D)

  • sda73

    complimenti michele sei un grande . mi sapresti consigliare una stampante 3d da prendere grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie 🙂
      1) Quanto vuoi spendere ?
      2) Quanto abilità manuale hai ?
      3) Quanto sei disposto a spendere svariate ore per metterla a punto per ricavarci il meglio ?

  • sda73

    come spesa non alta qualita prezzo
    manualita da vendere
    tempo ne ho sfortunatamente sono disoccupato
    consigliami te michele

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Io ti posso dire che con la mia Prusa R2 Evo mi sono trovato bene.
      La Prusa è un progetto abbastanza diffuso, la trovi a 300 € cinese oppure sui 500/600 da montare in Italia. Io l’ho presa in Italia da 3dMarkerLab dopo aver preso una cinese e aver fatto recesso.
      In quel sito, con NicolaP, mi sono trovato molto bene. Supporto c’è e se ci sono problemi … lo trovi sempre.
      I prezzi li vedi nel suo sito.
      La R2 è già un’ottima stampante, la Evo è uno step aggiuntivo.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      E’ un regalo di un Amico. Quello li è una delle prime versioni, praticamente un proto.
      E’ un genesis un pò macchinoso a livello di meccanica che vanta una bella capienza e che nel complesso funziona bene. A livello di resa aromatica si difende bene, ma non eccelle. A livello di hit prende paga dai genesis con cup e camera ridotta.

  • Kanarus

    Ciao Mike visto che l hai citata non posso esimermi dal chiederti un opinione sul vtc mini. Ce l’ho da una settimana ma non mi piace l’erogazione, è troppo violenta rispetto al dna40 e con il controllo di temperata mi sembra starata rispetto allo stesso dna. Tu hai notato lo stesso?

      • Kanarus

        Mi spiego meglio, sul dna40 il tilemahos rigenerato a nickel lo tengo a 16.5 watt e 200C … il controllo di temperatura non interviene mai, si assesta intorno ai 180-185C.
        Lo stesso atom messo sul vtc mini (legge la stessa resistenza) imposto a 16.5 watt, devo tenere il controllo della temperatura a 220-225 altrimenti taglia.
        Oltre a questo la sensazione che il dna40 sia piu dolce nel erogazione mentre il vtc mini spara molto di più, ma qui siamo nel campo dei gusti e a me non piace.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          OK, capito. Ti confermo le stesse sensazioni, che poi sono le stesse dell’Istick TC40, bisogna alzare qualche grado.
          Però a me lo spunto iniziale tosto non dispiace affatto, ma sono gusti.
          Il DNA40 è “neutrale”, lineare. Indubbiamente quello più raffinato.
          Però stiam parlando di una box finita e pronta che costa meno del solo DNA40 :D.

          • Kanarus

            Certo, ben vengano le box come la vtc mini, che ricordino ai “grandi” modder che il loro prodotto non può valere 4 volte tanto. Le differenze con il dna40 si possono appunto classificare come gusti, di certo non problemi.

  • laky 66

    Caro Michele, ultimamente ho utilizzato alcuni tuoi disegni in stl per far stampare alcuni stand e un anello estetico per origin 16 bf, ma tutti sono cannati nelle misure interne gli anelli forzano e nello stand gli atom da 22 mm non ci entrano.-
    Quale può essere il motivo?
    Ti ringrazio anticipatamente.-

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Prendimi tutte le misure dell’annello che ti sei fatto stampare, poi ti dico come sono quelle del disegno. Per ora ne ho stampati alcuni per amici e nessuno mi ha detto nulla, non vorrei che te li avessero stampati alla membro di cane 😀

      • laky 66

        anello estetico foro interno 15.75 mm
        stand foro interno 21.80 mm.
        centesimo più o centesimo meno misurati con il calibro.-
        I disegni che io ho portato sono quelli scaricati dal sito.-

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Il tuo 15.75 da disegno ha un raggio di 8,2 mm, quindi 16.40 mm. Idem l’esterno, è 11 da disegno, quindi 22 mm.
          Chi te li ha stampati non ha la stampante tarata bene …

          • laky 66

            Grazie delle specificazioni torno da loro e chiedo che li ristampino, dopo aver tarato la stampante.

I commenti sono chiusi.