OK, mi cospargo il capo di cenere e faccio pubblica ammenda. La CGR18650CH batte la NCR18650B. 8


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3241 volte.

Nonostante sono più di due anni che svapo e bene o male qualcosa ho imparato, evidentemente laddove sono ignorante (perché ignoro l’argomento) continuo a batterci “il grugno”.

E questa volta ho perso la scommessa !

Ero convinto, forse cecato, che la NCR18650B da 3400 mah avrebbe battuto la CHR18650CH da 2250 in autonomia nel DNA20D ed invece, con mia grande, immensa, stratosferica sorpresa è successo esattamente il contrario di quello che pensavo !
Addirittura pensavo dentro di me che non ci avrei fatto neanche 2 ml.

Questa è la prima CGR che ho provato, non è ancora scarica (manca una tacchetta) e sono già praticamente 4 gli ml che si svapa.

IMG_20130308_232417

A 13w con un atom da 1.5 ohm, insomma una condizione non proprio facilissima.

IMG_20130308_232533

La NCR a questo punto non ci arriva, paga circa mezzo ml.

Certo, la differenza non è molta ma il fattore psicologico dei 4 ml pieni invece dei 3 iniziali che avevo rilevato con le altre NCR inizia a farmi vedere il DNA20D sotto una luce diversa e qua la seconda musata … l’ho infatti valutato utilizzando delle batterie errate e quindi … superficialmente !

I 4 ml svapati a 13w, con un atom da 1.5 ohm, visti in confronto ai 2250 mah disponibili sono un buon risultato. Inutile negarlo !

Mentre i 3.5 ml visti con 3400 mah non erano e non sono un buon risultato.

Mi devo quindi scusare con @chriseida (un vaper molto esperto che frequenta EsigarettaPortal) in particolar modo per non avergli subito creduto quando fin dall’inizio mi ha fatto notare, in privato, che stavo sbagliando il criterio di valutazione di questo DNA20D.
Mi devo anche scusare con @Ciro che alla stessa maniera fin da subito mi aveva anche lui suggerito le CGR.

Ed io, testone (oltreché ignorante e anche incompetente in materia !) ho comunque voluto prendere le NCR.

– – – EDIT – – –

Ecco alla fine la batteria si è scaricata !
Sono circa 5 ml di liquido, la batteria segnala 3.54v.

IMG_20130309_004718


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


8 commenti su “OK, mi cospargo il capo di cenere e faccio pubblica ammenda. La CGR18650CH batte la NCR18650B.

  • Avatar
    drewy

    5 ml e 3.54V finali sono un ottimo risultato michele, e porta il dna20D molto vicino alle soglie del provari.
    a dire il vero tutti i problemi che avevi col dna di cui ho letto sul blog mi hanno fatto ricordare quante imprecazioni mi ha fatto cacciare il provari V1 che terminava l’erogazione a 3.7 di batteria ancora carica. e invece nel forum leggevo di giornate lavorative di autonomia. ho caricato più 18650 in quel periodo che in tutto il resto della mia storia da svapo!

  • Avatar
    microchip

    Il fattore scarica incide moltissimo, l’unica adesso e’ far scorta di queste batterie, 5 ml sono un buon risultato che l’avvicina moltissimo alle prestazioni del provari. Bene sono proprio contento e vado avanti con il lavoro con piu’ convinzione adesso.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      5 ml sono ottimi nel contesto.
      Costano 8-10 € cadauna circa, franco shop.
      Occhio che devono essere le 4C visto che ci sono in giro pure le 2C 🙂

      • Avatar
        fraggante

        Potresti dire quale shop?
        Per il Provari quali possono essere tra le migliori (mi riferisco all’autonomia ma anche alla sicurezza)? Io al momento ho delle 18490 AW IMR, ma volevo prendere delle 18650.
        Ciao.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          io le ho prese su Amazon.
          per il provari sono ottime anche le ncr.

          tuttavia anche queste NON hanno il pin sporgente, quindi ti serve il magnetino.

  • Avatar
    perfettazzo33

    Bene, direi che è stato fatto un passo in avanti.. Evolv consiglia le AW e Michele ha trovato qualcosa di meglio, il circuito è buono e vale la pena acquistarlo. Ma Provari rimane imbattuta, può sembrare triste sta cosa ma tant’è , io me lo godo il DNA e mi godo il Provari.. Ci abbiamo provato… 🙁

I commenti sono chiusi.