Parliamo della EkoWool ? 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 6736 volte.

Sicuramente avrete già visto questa foto …

IMG_20130523_204012

Risale a qualche mese fa, cioè quando acquistai su il solito shop polacco dove compro quasi tutto diversi metri di questa wick, ossia la wick Ekowool.

Nella foto vedete anche un paio di matassime di silica normale, ma il resto è tutta EkoWool.

Ad ogni modo avevo letto in giro che è un’ottima wick.

Io volevo un vostro parere perchè io dopo l’ennesimo tentativo sono giusto alla seguente conclusione: la Ekowool è un ottima wick se usata in sistemi dove non serve sfruttare la capacità di capillarità della wick stessa, quindi per esempio per rigenerare un atom da usarsi in dripping o in sistemi bottom feeder mentre è inferiore, come resa, rispetto alla wick in silica se usata all’interno di sistemi dove la capillarità conta parecchio come per esempio il Magoo o il Kayfun !

In effetti ecco il mio grosso dilemma: utilizzando l’ekowool dentro al Magoo non riesco a farlo andare “bene” cosi come ci riesco con la silica. Il confronto è tra silica da 2 mm e ekowool da 1 mm.

Volevo chiedervi:
– siete d’accordo su questo ?
– forse la ekowool di ego2.pl è tarocca ?

Come resa aromatica è ottima, mi piace e infatti l’ARB ce lo rigenero spesso.
Come manipolazione poi è eccezionale, è molto robusta e l’unico difettuccio è che ai bordi del taglio tende a sfilacciare un pochetto ma niente di grave.

Sono curioso quindi di sapere se qualcuno di voi è riuscito ad usarla con soddisfazione nel Kayfun o nel Magoo o similari, magari ditemi dove l’avete presa e che diametro utilizzate.

Nota Bene per chi non conosce l’ekowool: la ekowool ha la misura in diametro “doppia”, vale a dire che la ekowool da 1 corrisponde alla wick normale da 2, quindi se tante volte vi viene in mente di ordinare la ekowool da 3 o peggio ancora da 4 … tenetelo a mente perché poi sarà difficile trovargli un impiego perché è enorme !


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Parliamo della EkoWool ?

  • dennydb

    Ciao Michele,
    ti riporto la mia esperienza.
    Sul Kayfun la uso senza problemi..sia la 1.5mm che la 1mm pero’ solo facendo una Super 8. Sul Magoo invece non riesco 🙁
    Sul Magoo pero’ ho risolto usando la wick in canapa che trovo molto meglio rispetto alla classica wick di Etigara.
    La stessa in canapa la posso usare anche sul Kayfun senza dover fare una Super 8. Semplicemente prendendone un pezzettino e piazzandola in obliquo sulla torretta. Enorme risparmio di tempo e di wick 🙂
    Dimenticavo la ekowool l’ho preso da ego2pl. La canapa dalle filippine

  • atty

    Ciao michele, non ci crederai mai ma ieri ho scoperto che tutti i problemi che avevo con il Kayfun e lo chalice era dovuta a questa wick. Acquistai la ekowool un paio di mesi fà ed ho sempre utilizzato questa. Però purtroppo utilizzavo i cisco sulla mia box perchè era l’unico che mi soddisfaceva. Ho chiesto a un milione di persona che problema potesse avere il mio chalice. Alza di più la resistenza, fai quattro giri, fai le spire più vicine ed etc…
    Alla fine ieri ho preso una wick da un amico che ha uno shop fisico e come per magia lo chalice funziona alla perfezione. Vapore a quantità industriale. Inoltre ho anche sostituito la wick nel kayfun e il risultato è stato lo stesso che per lo chalice.
    Quindi concludo che i miti della Ekawool sono ingannevoli. Non vale quanto tuddi dicono.

  • olimaes

    la ekowool va bene se il liquido non deve “salire” o fare lunghi percorsi.
    sull’ithaka non se ne parla di usarla, sul kayfun mi sono trovato benino con la 1,5.
    ha una grande capacità di trattenere il liquido, quindi ok dripping e ok bottom feeding, ma non di condurlo.
    questo è quello che ho notato io

  • marco.c

    Premetto che la mia esperienza e’ molto limitata, quindi parlo solo da un punto di vista logico, come sono portato a fare per deformazione professionale… anche io ho questo tipo di wick l’ho presa pensando che la quantita’ di intreci fosse una cosa che garantisse un’alimentazione migliore ma maneggiandola mi sono accorto che se la costringiamo a giri parabolici come il super 8 tende a stringersi e a limitare la sua capacita’ di assorbimento ….. quindi credo che con questo tipo di corda vada fatto poche acrobazie!

  • viro

    Per quello che vale la mia limitata esperienza nella rigenerazione, confermo le considerazioni di Michele e olimaes. Più precisamente, nel mio caso: ottima con l’RDA, insoddisfacente con il Vivi Nova Mini, che invece rigenero benissimo con la normale silica wick.

  • Giandomenico77

    Ciao Michele! La ekowool secondo me è la peggiore che possa esserci, poco versatile.
    La migliore che ho provato finora è la wolf che trovi da vapor-freak, peccato facciano solo quella da 3 mm, poi subito dopo metto quella di zivipf, ma quella da 2 mm!!!

  • mc0676 L'autore dell'articolo

    Grazie a tutti per le testimonianze !
    Non sono rincretinito del tutto allora ! 😀

  • Maxeemo

    Ecco… la sfiga mi perseguita…. ordinata ieri da ego2 quella da 1.5mm +Core (che non so cosa significa “core” in questo caso XD) e un paio di metri da 2mm… il tutto per prendere confidenza con la rigenerazione cominciando con il vivinova.. e l’RDA. Mi sa che da quello che leggo mi tocca fare un’altro ordine… 🙂

  • esigice

    Ah ecco! adesso scopro anch’io di non essere rincretinito, ho comprato un canapo praticamente, utilizzabile solo in una caldaia tanto è grosso, e così ora capisco alcuni problemi. Veramente io l’ho trovato molto sfilaccioso e non solo sui tagli se niente niente sfiora una filettatura si grattugia.

  • Lucky87

    Io la utilizzo quella da 1,5 mm sia nel Kayfun Lite che ne 3.1…Ad essere sincero non mi ha mai dato problemi!Per ora ovviamente,ma essendo già un paio di mesi che la utilizzo,non ho riscontrato pecce a riguardo,se non fosse che rispetto alla silica normale,ha bisogno di un pò più di rodaggio! 🙂

  • FX53

    Ti seguo a rota 🙂 non ho mai capito il mito della EkoWool.
    Stessa tua impressione (mi sarò rincoglionito) ma sta wick non vale una cippa.
    La sto smaltendo in dripping a più non posso 🙂 e quella da 3mm è una corda vera.
    Zivipf se non mi sbagliassi l’indirizzo ogni volta quasi ti amerei. 🙂

  • aldo

    rigenero il kayfun lite spesso con la ekowool da 1mm e kanthal da 2 mm ,rende se utilizzi la navy nest ,se per 2 tank usi voltaggi bassi , perche’ il rendimento migliore dell’ekowool si ottiene con basse res e basso voltaggio.
    con res da 1,6 ohm si deve alimentare a 3,5 volt x almeno 2 tank ,appena e’ rodata puoi aumentare piano piano.
    Da notare che la whick non si brucia diventando nera bruciata come la silica …e la res non si incrosta …
    buono svapo a tutti

I commenti sono chiusi.