Il PH22, clone del Poldiac. BB “impallinato” da Fasttech ma il pulsante … 2


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 4042 volte.

Quello che vi farò vedere in questo articolo è il PH22, ossia questo BB venduto da Fasttech.com a circa 15 €.
E’ il clone del Poldiac.

E’ un Big Battery meccanico e me lo ha prestato per provarlo l’amico Angelo alias Angelox.

Oltre al BB ha preso l’estensore che permette di montare il Kick con una 18650.

E’ un BB realizzato con parti in ottone cromato e non e acciaio (?) con trattamento d’impallinatura, molto ma molto simile al Galileo per tipologia di trattamento.
In effetti al tatto è piacevole poiché la sensazione trasmessa è quella del vellutato.
Peccato che l’aspetto ergonomico sia rovinato:
– dal peso (poiché è piuttosto pesante);
– dal tappo inferiore spigoloso (ok lo ammetto, questa è una fissa tutta mia ma non lo sopporto).

Il pulsante è in alto, come nel Roller, nel Lab o nel 69 Atmomixani. Tuttavia non c’è il blocco del pulsante. Il suo funzionamento, parlando di tipologia di funzionamento è buona nel senso che ha una corsa forse un pelo lunga ma ben contrastata e l’attivazione è comunque precisa e non fa mai “cilecca”.
Sopra troviamo un attacco 510 ma che, togliendo la ghiera sopra, all’occorrenza può diventare attacco eGo. Se usato con attacco 510 c’è pure una regolazione dell’aria ma non ho avuto modo di provarla.

Nelle sue parti sembrerebbe fatto bene (in relazione al costo di acquisto) e a parte i particolari in ottone che tendono a perdere “lucidità” (tipico dell’ottone) sembra esprimere una piacevole sensazione di robustezza.

Qualche foto:

DSC_3375

DSC_3376

DSC_3378

DSC_3380

Utilizzandolo con il kick per un pò di tempo onestamente non ho riscontrato funzionamenti anomali escluso il fatto che la durata di una 18650 mi era sembrata un pò “scarsa”.
Ma dopo una veloce prova in dripping con il Quasar in sub-ohm e confronto diretto con il 69 ho dovuto effettuare delle misurazioni perché c’era una marcata differenza di prestazioni.
Sospettavo che il pulsante, cosi come rilevato a suo tempo nel Sigelei #20, fosse fatto male e quindi fosse poco conduttivo.

Il verdetto parla chiaro:

DSC_3317

Come notate la perdita sotto carico di questo clone è veramente troppa. Da notare anche come il 69 “clone” metta in riga il Lab che costa circa 8 volte tanto.

Le misurazioni sono state fatte con il mio voltmetro e seppur non professionale sono pur sempre in confronto diretto quindi paragonabili e non ci sono scuse, questo Poldiac clone fa un pò pena.

Utilizzando con il Kick il problema non si manifesta in maniera evidente perché il Kick si occapa di bilanciare il tutto (magari impostate a 12w per avere 10w reali) ma sicuramente la vostra batteria a causa della cattiva conduttività durerà meno nel tempo.
In parole povere è bocciato. Peccato perché se il pulsante fosse stato come quello del 69 (inteso come efficienza) si sarebbe potuto passare sopra al peso e alle parti in ottone che si scoloriscono ma cosi è troppo.

Lasciate perdere.

Come notate non tutti i cloni escono con il buco e nei BB, per ora, il 69 rimane (sulla base di quello che ho provato) un ottimo acquisto. Peccato che non ci sia impallinato.

Ringrazio Angelo per essere prodigato a cavia.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


2 commenti su “Il PH22, clone del Poldiac. BB “impallinato” da Fasttech ma il pulsante …

  • angelox
    angelox

    Ciao Michele, l’hai poi smantellato il pulsante?
    Per capire come è strutturato.
    Comunque hai ragione … pesa un’accidente.
    Molto utile … se ti fanno arrabbiare.

I commenti sono chiusi.