Pico 25 (85W) & Ello by Heavengift – Agg.x2 Watt e TC 11


Articolo letto 3048 volte.

 

Un paio di settimane fa mi ha scritto nuovamente HeavenGift proponendomi di recensire un prodotto a caso tra parecchi (una decina) dei quali forse ne conoscevo un paio (e neanche troppo bene) al ché ho proposto un sondaggio nel canale Telegram chiedendo un parere agli iscritti e alla fine il verdetto è stato questo:

In pratica ho specificato che se ci fosse stata dispersione di voti non avrei preso nulla ma al contrario se un prodotto fosse stato molto votato lo avrei preso e con sorpresa ecco che la Pico 25 ha preso oltre il 50% delle preferenze e quindi me la sono fatta mandare.
In sostanza quella che mi appresto a fare è un’altra marchetta :).
Ne approfitto per ricordare che l’accesso al mio canale Telegram Esigblog è gratuito e che lo uso talmente poco che di sicuro non vi darà fastidio ma in casi come questo potreste “partecipare” alla scelta di una futura recensione e non solo quando il prodotto verrà “dato” via questo avverrà solo tramite canale Telegram. Ad ogni modo se volete entrare nel canale cliccate in questo link.

Nel frattempo mi ha anche scritto “CambioVeloce” diverse volte ma siccome:
– si pongono in maniera poco educata quasi come se fosse dovuto il fatto che io devo ricevere il prodotto e recensirlo;
– usano  un italiano non correttissimo;
– propongono la partnership (cioè io metto un link specifico del prodotto e loro mi pagano in percentuale sulle vendite) …
…. ecco che non mi sono mai neanche scomodato a rispondergli.

La Pico 25 che mi hanno mandato purtroppo è … milanista e la trovate a questo link.
Costa sui 50 € e quello che ho ricevuto in sostanza è un kit composto da:
– Pico 25: che è una box battery in grado di erogare fino a 85w, alimentata con 1×18650, con il solito controllo di temperatura e possibilità di impostare un boost;
– atomizzatore tank (per tiro di polmone) Ello con a corredo la testina “monocoil” e la testina “dualcoil”;
– cavetto USB;
– pirex del tank più lungo ed estensione (per aumentare la capienza);
– drip tip alternativo;
– manualetti e brochure varie.

La Pico 25 come dice il nome è in grado di ospitare atomizzatori fino a 25 mm di diametro.
Non è leggerissima (190 grammi con atom e batteria) ma le dimensioni del corpo sono davvero molto compatte: 48x25x70 mm.
Il corpo è misto metallo (presumo alluminio) e plastica e come avrete notato dalle foto sopra è possibile riceverla con vari abbinamenti di colore.
Il pin è a molla mentre la batteria, che va messa con il positivo rivolto verso il basso, si monta come nella Pico “normale”:

I pulsanti per la regolazione del wattaggio e per la navigazione del menù sono posti sotto mentre il display mostra le classiche informazioni di tutti i circuiti Joyetech/Eleaf.
Le funzioni del menù, senza andare nel dettaglio di come si attivano (cioè come in tutti gli altri circuiti simili) sono esattamente le stesse e quindi:
– modalità power (watt);
– modalità bypass;
– modalità controllo di temperatura su profili preimpostati NI, TI e SS e su 3 memorie TCR settabili dell’utente;
– boost regolabile in wattaggio e tempo.
Il circuito, come quello ad esempio della Istick TC40, ha la caratteristica di non permettere la regolazione dei watt mentre si usa il controllo di temperatura. Questa caratteristica, se vogliamo, è un limite del circuito e non si capisce perché Eleaf abbia insistito su questa discutibile scelta.

Il corpo della Pico 25 è realizzato tutto sommato bene. Il livello di finitura è nella norma e si rotola bene nella mano senza incontrare fastidiosi bordi sporgenti.
Il pulsante, posto frontalmente, lo si attiva con indice o pollice (a seconda di come la si tiene) ed offre un giusto contrasto.

Passiamo adesso all’atomizzatore tank a corredo, ossia l’Ello.
E’ un piccolo tank che viene fornito di 2 tipologie di testine (HW1 e HW2, single e dual) e la possibilità di essere allungato di circa 10 mm per aumentare la capienza ma a conti fatti considerando quanto è compatto il tutto sembrerebbe quasi un sacrilegio montare “la prolunga”.

Anche l’atomizzatore è fatto discretamente bene e come l’ultimo che ho provato anche questo si ricarica dall’alto facendo scorrere lateralmente il cap.

Prime Impressioni

Devo dire che raramente mi capita tra le mani un’accoppiata di prodotti (batteria + atomizzatore) che alla fine delle prime impressioni non mi da modo di esprimere neanche una critica.
L’unica che gli ho trovato è il fastidioso abbinamento rosso-nero :D.
In effetti la box oltre ad essere compatta e piacevole da roteare nella mano risulta molto pronta dal punto di vista dell’elettronica: la sto usando a 50w e appena si preme (senza boost impostato) eroga senza incertezze con uno spunto invidiabile considerando la singola 18650.
Se proprio devo fare il pignolo i pulsanti di regolazione posti sotto non sono immediati ma non è un grosso problema.

Allo stesso modo l’Ello è subito partito alimentandosi bene a 50w (la HW1 è data per max 60w) e il suo funzionamento mi piace: discreta resa aromatica (nessun retrogusto da testina “usa e getta”) e buon appagamento generale con discreto hit (in funzione del livello di nico) e vapore sufficientemente denso.

Insomma al momento mi pare una discreta nonché simpatica accoppiata e devo ringraziare i ragazzi del canale Telegram per avermela suggerita :).

Nella mia manona con di fianco la box meccanica che conoscete bene si presenta cosi:

Insomma ok io ho le mani grandi ma è piccola forte considerando cosa può fare !

Ci vediamo alla video recensione, presumo verso metà della prossima settimana dopodiché andrà in mano a qualcuno di voi del canale Telegram.

Agg. x1 – Recensione

Eccoci con la recensione della Pico25.
In conclusione questo kit mi è nel complesso piaciuto, gli unici 2 “limiti” dell’intero sistema sono:
– la box: sotto controllo temperatura non si possono regolare i watt e a qualcuno questo potrebbe non piacere;
– l’atom: dopo sole 5 ricariche la resa aromatica ha iniziato a calare bruscamente, mi sarei aspettato che la testina durasse di più …

Per il resto un kit che vale ampiamente i 50 € che costa.

Buona visione.

Agg. x2 – WATT & TC

Un piccolo aggiornamento che riguarda il discorso dell’impossibilità di regolazione dei watt sotto controllo di temperatura.
In effetti alcuni bravi ragazzi nel canale YT mi hanno segnalato che sotto TC è possibile regolare i watt premendo 4 volte il pulsante fire.
Non ho avuto modo di verificarlo perché la box è già andata in mano a uno di voi e posso soltanto scusarmi per questa imprecisione che ho detto nella videorecensione.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


Lascia un commento

11 commenti su “Pico 25 (85W) & Ello by Heavengift – Agg.x2 Watt e TC

      • su-iddanoesu

        Classico della Eleaf.
        Svapando di guancia ed a basso Wattaggio lo trovo veramente inutile un circuito cosi. Infatti ho sempre evitato le box Eleaf per quel motivo. Poi per chi va di polmoni è tutto un altro discorso. Io nella descrizione del circuito specificherei questo cosa qua spesso sottovalutata da chi fa le recensioni in genere.
        Cia Michele e buona giornata.

        • chinderdelis

          integro la mia risposta di prima con la procedura sulla Istick pico 75(credo sia la stessa per la pico 25)credo possa servire a molti: per regolare i watt nella pico in controllo di temperatura premere 4 volte di seguito il tasto Fire, e sulla schermata potrai regolare i watt.
          Alla fine i circuiti eleaf/jpytech non sono proprio da buttare.
          ciao Michele e saluti a tutti

      • chinderdelis

        Cioa Michele.
        i watt nei circuiti eleaf in controllo temperatura si possono regolare.
        sulla istick 60 temgo premuto il tasto menu e poi il tasto + o –
        sulla pico ed altri noon ricordo la combinazione ma c’è sul manuale.

  • odu1994

    Ciao Michele..come sempre è un piacere leggerti.
    Ho una mezza idea di stamparmi una delle tue box in 3d, ma avrei bisogno di un paio di consigli perchè vorrei modificarla un po’.
    E’ possibile contattarti privatamente così da poterne discutere?
    Grazie mille.
    Francesco

  • Nessuno89

    Letti i ripetuti commenti negativi riguardo il rosso e il nero presenti nell’articolo, mi viene da pensare che il cinese che ti ha inviato la box si chiami “Laiola” – XD

    A parte gli scherzi è un piacere leggerti di tanto in tanto Michele, proprio qualche giorno fa la mia VTC mini mi ha lasciato dopo un paio d’anni di onorata carriera, ed un mio carissimo amico mi ha dato la sua Istick Pico che non usava più. Mi ha sorpreso x le dimensioni e per la gestione della batteria. Mi sembra duri il giusto, ma forse sono condizionato dal triste addio della VTC che soffriva proprio di questo problema: in pratica dopo un tank si spegneva del tutto (Un’attimo prima segnava piena carica), portandomi le batterie a 2.5V (a detta del caricabatterie).
    Ne approfitto per augurarti una buona estate, e spero di rileggerti presto 🙂

  • mrhcool

    carissimo, te la suggerisco una bella futura recensione(se non vuoi farti venire la febbre non guardare)
    http://youtu.be/A8VjlvuVJZk
    è in russo e non si capisce quasi una sega, ma penso bastino le immagini
    sembrerebbe il sogno avverato di tutti quei “poveracci” di svapatori old-style, come me. Un oggetto all’apparenza veramente veramente veramente ben fatto. In TC dev’essere il paradiso. Penso presto ti toccherà “sacrificarti” nuovamente per “noi”… hihihi
    Per il momento ho visto che è ancora in preordine(3fvape) e direi che costa il giusto
    Un salutone e… sempre W LE TETTE