Prime impressioni (recensione ?) e montaggio del sistema Joyetech ECA, da ora “ego-ciccione” 5


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3490 volte.

L’ego-ciccione, o ECA, è l’ultimo sistema di alimentazione presentato da Joyetech chissà forse per avere a catalogo un qualcosa da abbinare al loro BB, l’eVic, che tanto ha fatto discutere ma che, nonostante i suoi limiti, ha riscosso un grande successo visto che nei forum vedo che lo possiedono in tanti.

ECA quindi è di fatto un normalissimo sistema ego-c.

Faccio un pò di storia.

Ovale presentò, due anni fa (febbraio 2011, vado a memoria) l’ego-tank.

In pratica un sistema dove una cartuccia posta sopra l’atom faceva in modo che il liquido scendesse nell’atom stesso per via di uno spillo grazie alla depressione creata dalla nostra aspirazione.

Poi per ridurre i costi (a loro, non a noi utenti …) in pratica modificarono la base dell’atom facendo nascere l’ego-c e potendo quindi utilizzare lo stesso atomizzatore (head) in diversi sistemi o esig diverse: ECA, ego-c tipo A, tipo B, emini/eroll, elips.

Un sistema semplice e geniale. Un sistema che ha, come dirò nel video, i suoi pro e contro.

I pro sono che una volta imparato ad usare, è regolare come un orologio svizzero, ottima resa aromatica, buon hit, vapore tiepido e poco abbondante.
I contro sono che specie all’inizio tirando nel modo sbagliato si rischia di non riuscire ad usarlo.

Inoltre, come dico nel video, in funzionamento di tutti i sistemi analoghi dipende molto dalla head che ci capita sotto mano.

Come ho scritto nel blog, in questo articolo, c’è il modo di recaperare una head che non vuol sentirne di andare, ma qualche volta ogni tentativo è vano e merita aprire il cestino e buttarci la head capricciosa.

Lo consiglierei ?

Si se conoscete il sistema ego-c e avete un BB su cui montarlo.

No, se già siete contenti con un DC Tank.

Ma sono punti di vista.

Il suo costo ?

Circa 16 € completo, poco più di 1 € le cartucce, 3 € circa le head.

Ovviamente prezzi online in shop oltralpé. Scordatevi di pagarlo 16 € nei negozi Ovale, dove oggi l’eVic viene venduto a 180 € circa (80 € nei negozi online).

Concludo ringraziato ancora Lordbyron77, Michele, admin di EsigarettaPortal.it che me lo ha gentilmente mandato (non regalato) per recensirlo, insieme all’ottimo Venice di Ovale che non avevo ancora provato e che ritengo essere un ottimo liquido.

Il video.

NB Nel video ad un certo punto ho detto una cazzata. Le asole che dico di tenere allineate sono per l’ingresso dell’aria, non per l’uscita. Chiedo venia.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


5 commenti su “Prime impressioni (recensione ?) e montaggio del sistema Joyetech ECA, da ora “ego-ciccione”

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Per l’amor del cielo.
      Tutte le batterie che hanno “fire” nel nome lasciale dove sono.

      Cerca, su AMAZON, CGR18650CH 4C (mi raccomando 4C).
      Quelle sono ottime batteire, non quei cessi di ebay 🙂

  • chef cloud

    ahahahah ok grazie mille sei sempre moilto disponibile
    io sono solito usare le efest
    però il prezzo mi incuriosiva

  • Fabioeur

    Francamente mi aspettavo un prodotto innovativo e diverso dal sistema Atom-C….questo ECA, a parte per il tank capiente e con l’ottimo sistema di recupero liquido, mi sembra molto scenografico.
    Ho iniziato con la elips, bella senza dubbio e comoda, ma sempre con gli stessi atomizzatori e sempre con gli stessi problemi e francamente non tornerei indietro. Quando funzionano bene, offrono una buona esperienza di svapo senza ombra di dubbio ma quando iniziano ad essere capricciosi i nervi rischiano grosso (parlo per mia esperienza). Utilizzando ora gli Evod-BCC (e di questo ti ringrazio) è uno spasso, un piacere e non sto più a sbattermi con sali e scendi di stoppini dallo spuntone e sapori di bruciato e svapo di lusso.
    Devo, però, ammettere che la resa aromatica degli atom-c è un pelino migliore rispetto all’evod ma per praticità (e costi) lo preferisco.
    Poi che gli atom siano joyetech oppure ovale i problemi li hanno entrambi e ho avuto conferma con tre atom ovale di cui uno solo andava da dio.
    Credo che tu abbia ragione quando affermi che la qualità di questi atom stia calando ultimamente.

I commenti sono chiusi.