PWM Cloud Chasing Box Mod (bottom feeder) 18


Articolo letto 12385 volte.

Finalmente sono riuscito a completare la famosa box con l’NE555 (quella del live streaming finito male tanto per capirsi) e prima di chiudere bottega condivido il progetto.
Il video magari lo giro più avanti quando l’avrò utilizzata abbastanza.
Sono riuscito a completarla grazie al modulo uscito su Fasticchio tempo fa che ha semplificato non di poco la vita nel cablaggio.
In compenso ho voluto complicarmela aggiungendo un LCD/Voltmeter che non ci sta affatto male.
Questa box chiaramente non è alla portata di tutti per quanto riguarda il suo cablaggio: di fatto è una meccanica semi-assistita da un elettronica di base che di fatto regola l’ampiezza dell’onda consentendo quindi al device di diventare tipo un vari-volts. Con una reattività e prontezza di spunto da paura, però.
La box misura 53x43x95 ma chiaramente contiene 2 18650 e una boccetta da 8.5 ml e l’elettronica.
In mano si sente che è grossa ma la si tiene bene senza grossi problemi.

Lo schema di montaggio è questo ed è opera del mio amico Toto alias Swim123 che ringrazio non tanto, ma tantissimo.

Mosfet

L’elenco dei componenti necessari è il seguente:
– 1x NE555 modulatore pwm (questo)
– 4x Keystone contatti batteria 5209 (questi)
– 1x LCD Voltmeter tipo questo
– 1x bottom feeder connector (10 o 12 mm, nel progetto ho messo 2 versioni di corpo)
– 1x pulsante da 13 mm: questo
– 1x switch tipo questi per il pulsante
– 1x mosfet tipo questo
– 1x 15K resistor for mosfet
– 1x slitta ON/OFF tipo questa
– 1x boccetta tonda da 6 ml o quelle morbide da 8.5 ml
– cavo 16 AWG
– 8x magneti 4×1
– 12x magneti 3×1

Il link al progetto è questo.

La box com’è pensata permette di fare tutto senza aprire gli sportelli: ON/OFF e regolazione del voltaggio in uscita si fanno senza togliere il karter.
Per quanto riguarda la stampa nel complesso è venuta discreta ma le due cover laterali, specialmente la più piccola, non sono uscite benissimo a voler essere pignoli.

Il display ovviamene indica il voltaggio senza carico e con carico se si serra l’atomizzatore: è collegato direttamente ai 2 fili che fanno alla tazza (nello schema non c’è).

Le solite foto di rito:

DSC_8940

DSC_8941

DSC_8942

DSC_8943

DSC_8944

DSC_8945

DSC_8946

DSC_8947

DSC_8948

Ecco anche lo schema con LCD/Voltmeter by Toto:

Mosfet

 


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


18 commenti su “PWM Cloud Chasing Box Mod (bottom feeder)

  • dogfight

    Non c’è niente da fare………..sarà una grande perdita non leggerti più!
    Hai fatto un lavoro BELLISSIMO!

    Complimenti davvero!!

    P.s. occhio hai tedeschi….. 😉

  • malaraf@alice.it

    Ciao Michele, volevo chiederti con questo “Mosfet 3034” se faccio una meccanica posso montare i microtasti ? quelli a sfera…

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      secondo me devi metterle in parallelo in codesto circuito

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          no, codesta è una serie … parallelo + con + e – con –

          • malaraf@alice.it

            Gentilissimo, non mastico molto di elettronica ma seguendoti mi appassiono e cerco di darmi da fare…quindi metto una slitta doppio 18650 e inserisco le due batterie in modo uguale + con + e – con -? giusto?

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              esatto, colleghi tra di loro i due + e i due – e poi tiri un filo dal + e uno dal – da collegare in alimentazione al circuito

                • 67Dade
                  67Dade

                  Bellissima anche il colore è intrigante ..bel lavoro compllimenti ma…. ne fai anche su ordinazione ?

                  Ciao Davide

                • eliot68

                  Ciao Michele
                  Ne sei sicuro che per quel circuito le due batterie 18650 vadano messe in parallelo e non il serie?
                  Se li metti in parallelo avranno sempre e comunque 3,8v
                  mentre messe in serie arriverebbero a 7,6v
                  Se P = V x I, maggiore è V maggiore sarà P

                  E’ vero che avranno maggiore corrente a disposizione, ma a parità di resistenza che gli monti sull’atomizzatore non la sfrutteranno tutta quella corrente e alla fine avranno solo il vantaggio di durare di più.
                  eliot68

                  • mc0676 L'autore dell'articolo

                    Eliot ogni circuito è pensato e progettato per avere un determinato voltaggio in ingresso.
                    Non c’è datasheet su fasttech quindi si teorizza sulla base di quello che c’è nel mercato o si manda un ticket a fasttech.
                    Di sicuro se nasce per i 3.7v e tu gli dai 7.4v appena premi fire passa a miglior vita 🙂

  • blackjungle

    ciao,volevo sapere dove poter trovare ad un prezzo non eccessivo un mosfet tipo IXYS IXTH500N04T2 (questo mosfet l’ho trovato a 10 euro +20 di spedizione su mouser)
    mi serve per una batteria che eroga 12 volts
    vorrei farmi una box come questa ma con una batteria da 12v
    ah,già che ci sono,va bene il modulatore pwm che è stato usato qui o ne seve uno più potente?
    grazie in anticipo

I commenti sono chiusi.