Qualità Sigelei ZMax 67


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 8800 volte.

DSC_2162

Un tempo si mormorava che lo ZMax della Sigelei (e parlo del v3) fosse affidabile.

E infatti almeno il mio per 2 mesi lo è stato.

Poi ha iniziato a mostrarmi, nel display, 3 linee orizzontali. Per ora solo questo.

Poi inizierà a spegnersi e riaccendersi solo al cambio batteria.

E poi morirà definitivamente.

A qualcuno il tasto potrà smettere di funzionare o iniziare a funzionare a caso: nel mio caso ogni tanto lo premo per attivare il BB ma in realtà è come se lo premessi 5-6 volte e mi finisce cosi a caso nel menù.

Questo è quello che sta accadendo, più o meno, a tantissimi vapers che hanno questo BB.

Io lo presi in GDA e quindi se dovesse morire non avrò garanzie e dovrò cestinarlo.

Però ne approfitto per dare 2 consigli:
1) cancellate Sigelei dai papabili brand da cui acquistare qualcosa;
2) se proprio volete un Sigelei, compratelo a negozio (possibilmente italiano) chiedendo all’inizio quanta garanzia c’è perché cosi ve lo farete cambiare se dovesse guastarvi.

Concludo dicendo: chi meno spende, più spende !

La morale è: se non avete soldi per permettervi un Provari, continuare con la twist. Quando il salvadanaio sarà “carico” comprate l’unico BB per cui merita spendere, ossia il Provari. Mi dispiace solo aver venduto l’SVD, magari quello sarebbe durato. LOL.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


67 commenti su “Qualità Sigelei ZMax

  • Avatar
    Doc Trudy

    Ciao Michele, quindi secondo te, oltre a Provari, quale altro BB potrebbe essere un acquisto sicuro o che per lo meno duri un po’ di più nel tempo?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Guarda non lo so, pensavo l’eVic ma ho letto in giro che anche quello non è proprio affidabilissimo …

      • Avatar
        michele

        ciao michele
        sono qui con un dc tank 3ml e 10 cartom booge ma senza piattella in fondo e quindi il tank va in su e giù e perde. so che sono ignorante ma devo cambiare il tank? mi avevano detto su svapobar che i booge 50mm andavano bene…….poi ,ultima cosa prometto, ho messo circa 10/15 goccie nel cartom e pienato il tank, fatto i tiri a vuoto, ma sa sempre di copertone ed è il secondo cartom che ho provato. mi puoi dare qualche consiglio per favore? scusa il rompimento ma sono tanto curioso di potermi godere questi booge che piacciano a tutti. grazie tante michele e buona serata.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Non sei il primo che mi dice ciò sui cartom boge preforati di svapobar.
          Io non li uso quelli e quelli preforati che ho usato io mi fungevano bene (scorri il blog) però c’era un gran bel foro.
          Io preferisco prenderli da forare e me li foro 🙂

          Per il tank, purtroppo i tank cinesi sono cosi 🙂

          Prendi un bel siam mod e ti passa la paura.

          • Avatar
            michele

            grazie michele,
            un AGR tank può andare? i miei booge non hanno il piatello per quello vanno in su e giù:-( mentre il tank è fatto per quelli con piattello……accidenti………..comunque grazie ancora ciao

            michele

            • Avatar
              mc0676 L'autore dell'articolo

              sempre usato i boge nei dc tank che mi costruisco al tornio e mai avuto problemi.
              il discorso è che i cinesi fanno le cose con i piedi, al solito

              con l’agr non hai problemi cmq, è li fermo bloccato

        • Avatar
          v-ss

          Ciao io uso questi tank di svapobar x i 50 mm preforati e non perdono …
          http://www.svapobar.it/cartomizzatori/46-dc-tank-3ml-2ohm.html
          ci sono anche da 3 ml.

          Riempi il tank con il liquido e messo in posizione il cartom e infilato il il drip tip con un panno,dello scottex o le dita tappi i fori dell’attacco 510 e fai almeno 4 tiri a vuoto finche non vedi più volte le bolle salire,se vuoi drippa un paio di goccioline direttamente dall’alto nella lanetta,lascia riposare tutto almeno un paio d’ore ma anche 1 notte se vuoi non gli fa male.Parti con voltaggi bassi anche 3,5-3,7 fino a stabilizzarti intorno a 3,8;nei giorni seguenti sali pian piano fino a i 4,4 che usa Michele.Al lavoro così facendo e 3-4 pieni al giorno son arrivato a 4-5 giorni dopo è completamente ingolfato e da butttare …

          Anche secondo me Michele quel manganello del’SVD ti sarebbe durato …

          • Avatar
            michele

            grazie v-ss se leggi la mia risposta data a michele capirai che sono stato troppo frettoloso a fare l’ordine e comunque io ho propio quel tank li da 3 ml ma ripeto i miei booge non hanno il piatello.

            grazie ancora ciao

      • Avatar
        Mamo

        Michele, io ho la più grande stima (sempre oltre al Provari che ho avuto e venduto perchè oramai vado solo di box) del BuzzPro,certo, se si vuole il display multifunzione e il circuito step up, non è questo il tubo ma, come affidabilità credo sia il Panzer dei BB, robusto, leggero e, tutto sommato piccolino.( anche brutto un bel pò devo dire)
        La rotellina chiamata “hit control” ha il suo perchè, si bada all’effettiva resa dell’atom e del gusto senza andare a ricercare visivamente microvalori in ohm, volt e watt , nel Buzz, la centratura della potenza è intuitiva,precisa e immediata con un paio di aggiustature della rotella
        Insomma molto “rustico” và subito al sodo senza tanti fronzoli, è l’unico tubo che mi sono tenuto, mi riporta alla semplicità, non vorrei rischiare di diventare come qualche audiofilo hi end che ascolta l’impianto e, non più la musica =^_^=

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Cioè ?
      La colpa è dello scorciamento della molla ?

      • Avatar
        easyvape

        Penso che lucky4 si riferisse a questo (un pò ermetico in verità 🙂

        lucky4
        28 luglio 2013 a 16:21 (UTC 2) Link a questo commento
        Rispondi
        Sarà la molla o no,ma da un pò di tempo lo Zmax(Smok)acquistato a marzo c.a.mi “da i numeri”(ohm invece che Watt,falsi contatti)soprattutto quando la AW 18650 è un pò giù.

        cmq basta girare ed aprire il tappo inferiore,pigiare sul pulsante un pò di volte a vuoto,riavvitare e si rimette a posto.

      • Avatar
        MarcelloR

        Beh… se ci pensi… potrebbe essere. La molla corta (cioè tagliata) magari non tocca bene al centro della batteria ma una volta pressata all’interno del tubo tende spostare la punta lateralmente dove nelle AW c’è la plastica di rivestimento (che ovviamente non è conduttiva). Magari è sufficiente stortare la punta della molla verso il centro con una pinza. Oppure (se possibile) sostituire la molla con una più corta ma conica come in origine in modo da essere certo al 100% che una volta chiuso il cup, tocchi esattamente al centro della batteria. Una “tipo” Provari andrebbe benissimo.

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Beh se accorciata alla cazzum è indubbio che codesto problema si pone.
          Però nel mio caso ci sono stato attentissimo 🙂
          E poi uso le Efest v2 che sotto hanno il contatto perfino sporgente.
          Cmq purtroppo su esigforum alcuni hanno avuto il problema senza toccare la molla 🙁

          • Avatar
            MarcelloR

            E allora sottoscrivo totalmente il tuo primo messaggio: Provari. Compri una volta e no 5.

  • Avatar
    compay

    Caro Michele, debbo purtroppo confessari che anche col ProVari, acquistato da meno di un mese, qualche problemino ce l’ho…
    Segnatamente, il misuratore di Ohm fa un po’ le bizze… Ecco quanto ho scritto a Dario di Svapobar, che ovviamante in caso il problema persista ha già dato ampia disponibilità alla sostituzione/riparazione.
    Ecco quanto gli ho scritto su skype:

    ciao Dario sono sempre Paolo ci siamo sentiti stamattina al tel… sempre per la stopria del valore ohm della resistenza segnato sul ProVari: ma ti sembra normale che per lo stesso cartom boge LR in due tentativi di misurazione effettuati a una distanza di 30 sec. l’uno dall’altro il primo si sia stabilizzato su 3 Ohm e il secondo su 2,4 Ohm? Ogni volta che misuro mi da un valore diverso… adesso 3,1-3,2-3,3-3,1… come faccio a capire qual è il reale valore della resistenza di questo Boge? francam,ente mi sembra un po’ strano… anche col Dripper Pro Ebaron ho fatto adesso due rilevazioni e la resistenza LR, che giorni fa mi dava 1,7 fisso, adesso mi da prima 2,8 e poi addirittura 3,1 (due misurazioni diverse)… non è che si è sminchiato qualcosa nel circuito del ,Provari… ho provate anche a levare la batteria, adesso il dripper spiral LR me lo da addirittura a 3,4 Ohm… Una follia! Ti prego di farmi sapere…
    Capirei se la cosa succede con un solo dispositivo, ma se fa la stessa cosa con due dispositivi diversi allora mi sembra che qualcosa non va

    Volevo anche un tuo parere (per il resto funziona benissimo ma non riuscire a determinare gli Ohm di un cartom/atom ni fa proprio girare i c…..

    Ciao Paolo

    • Avatar
      Lucky87

      Secondo me,almeno per quanto riguarda il dripper pro(io ho sia il killer che lo spiral)si tratta del filo che esce dal cap.Mi spiego meglio.
      Il Provari può avere dei problemi,senza alcun dubbio,ma se durante l’assemblaggio del dripper,muovi il cap,il filo che fa contatto tra il cap e la base,si sposta facilmente o addirittura si spezza.Facendo questo tipo di gioco,è normale che la resistenza rilevata balzelli su e giù,non avendo più un contatto stabile.
      Per quanto riguarda i Boge,può trattarsi lo stesso della resistenza del cartomizzatore,che può essere che dalla fabbrica sia uscita male.
      Mie opinioni ovviamente 🙂

      • Avatar
        compay

        in effetti ci avevo pensato… forse ho sbagliato a tagliare il filo che batte sulla filettatura troppo corto… e magari mi è andato sull’oring che sta sotto la filettatura… provo a sistemarlo…
        debbo però dire che all’inizio entrambi i dispositivi (Boge e Dripper) davano misurazioni correte (Boge 2.2 fisso-dripper 1,7) senza quegli strani sbalzi cia tra misurazioni diverse sia nella stessa misurazione (dove può essere tollerato uno sbalzo di 0,1-0,2, non di più)…

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Il provari ogni tanto sbarella nella lettura, specie con i rigenerabili.
      Compay ti ha dato una gran bella risposta 🙂
      Tra l’altro il dripper nel pin centrale se non si fanno le cose perbene fa contatto e non fa contatto … e cosi via.
      Idem all’esterno se non lo fai pigiare bene tre metallo e metallo.
      Per i cartom però è strano. 0.1-0.2 ohm ci stanno di scarto (a cartom “rodato”) ma oltre e cosi a vicino no !

  • Avatar
    gasber

    beh direi che oltre alle bocce anche due gambe da sballo e un cu………. da favola il tutto associato ad una notte interminabile associata con vodga,,,,,e allora vai con la RUSSIA
    ciao Michele

  • Avatar
    marco.c

    io mi svapo circa 8 ml al giorno……. esco di casa alle 6.50….. rientro alle 21.30 circa …. fumavo molto e 4 mesi fa ho iniziato con la sigaretta elettronica con la ego, il phantom l’ho scartato subito per motivi di praticita’ e ho preso un ce4…. il primo giorno deciso a non fumare sigarette alle 12 e 30 dopo che la ego 650 era esausta infilo dal primo tabaccaio e mi compro le sigarette …. poi nel pomeriggio infilo nel primo shop e mi compro un’altra ego sta volta da 950…. e con quelle 2 (salvo imprevisti) riuscivo ad arrivare a sera… ma alle 22 avevo 2 batterie scariche ….. eh eh …. ok caricatore da auto …. e il tipo dello shop si sfrega le mani…..alche’ decido di confrontarmi con un amico che svapa da molto tempo e mi fa fare una svapata col suo provari io gli dico che vorrei prendere un lavatube…. lui mi dice lasciar perdere… io massiccio e deciso a spendere il giusto ho provato a farla franca con il lavatube dopo 2 giorni , son passato allo z-max…. che ho tenuto per circa un mese…. poi al vapefest di genova mi sono preso il provari e solo adesso col senno di poi e con cognizione di causa posso dire che non credo che ci siano BB a quel livello o solo che il provari soddisfa perfettamente le mie esigenze…. e contando i miei 15 sistemi di alimentazione provati li nel cassetto ….vi dico….. puntate subito su un bel kayfun o roba di quel livello, il resto costa quel che vale…..

    • Avatar
      MarcelloR

      L’errore di comprare quell’orrore di Lavatube l’ho fatto anche io ritenendo che il Provari era un lusso che non mi potevo permettere. L’ho usato meno di un mese e son passato al Provari che ho ormai da 8 mesi. Il Lavatube l’ho regalato ad un amico ma dopo due mesi l’elettronica è morta. Risultato? Il Lavatube sono soldi buttati perchè è costosissimo per il tempo di vita utile. Se poi si prende quelli fumè… non parliamone: si scolorano dopo 15 giorni.

      • Avatar
        marco.c

        be’ se andiamo a vedere …. io l’ho bacchettato dopo un giorno al volo 🙂

  • Avatar
    sampom

    ..dai, cassarlo definitivamente così di brutto mi sembra esagerato; addirittura “prodotto da cancellare” 🙂 .
    Io ho il V2 (quello “intero” non telescopico) ormai da prima di Pasqua e posso solo dirne bene _mi sto toccando_ per quei 60 euro (sempre troppi comunque) il suo lavoro lo sta facendo egregiamente. Mi ha permesso di conoscere e provare un po’ di tutto, dai principianti CE e Phantom ai vari rigenerabili, wick e mesh, res e no res (ho un po’ di tutto, ancora non mi decido per il “sistema ideale”. Mi manca la box, e piuttosto tutti quei soldi li risparmierei per quella _costruendomela magari_ invece che un altro BB blasonato). La Ego ha smesso di soddisfarmi dopo nemmeno una settimana, la Twist la uso pochissimo con Ctank (originale Joy), giusto a passeggio o a lavoro nei cantieri. Ma appena a casa o in ufficio vado di Zmax (so bene che Provari è il top) che mi ha permesso di scendere con la nico anche a 3/4 mg (arrivo da 30/40 Mrlbr rosse al dì). Con la twist non ce la faccio, la trovo sempre comunque “fiacca”.
    Certo, con le cineserie (soprattutto) è sempre questione di culo, a me è andata bene… con il secondo 🙂 . Il primo che presi era quello nero in alluminio (attirato dalla leggerezza, rivelatasi poi una cacchiata) ma l’ho sostituito esattamente dopo un giorno con il classico in acciaio inox. Quello sì che era una ciofeca (chissà perchè, materiale a parte sembra esattamente identico), falsi contatti ed il filetto Ego fasullo (non fisso al corpo e senza assolutamente contatto), cosa confermatami dall’ottimo rivenditore on line del torinese (per fortuna stiamo vicini e ci vado direttamente come allo shop fisico) tanto che li ha ritirati/sostituiti praticamente tutti con gli stessi difetti ed ha smesso di importarli.
    Inoltre la tanto ricercata leggerezza si rivela fastidiosa e controproducente (come nota giustamente Michele con alcuni sistemi che sbilanciano fastidiosamente il tutto) ed in mano è “più piacevole” sentirsi qualcosa di solido e peso.. unico pregio era nel taschino della camicia, all’inizio quando si hanno ancora le bionde analogiche nella testa.
    Insomma, ci vuole un po’ di fortuna, ma lo ricomprerei e lo consiglierei… con la possibilità di un rivenditore serio e disponibile come è capitato a me. (tanto che vorrei prendermi questo telescopico come muletto)

    Saluti
    Marco

    • Avatar
      marco.c

      beh….. considerato che per azzeccare uno z-max che funziona ne hai comprati 3 ….. considerato il prezzo vien da pensare!!!! io il mio ce l’ho ancora…. e’ credo lo stesso tuo, ma credimi quando la batteria scende anche anche le prestazioni calano…. con l’affare americano da stamani alle 7 a ora ho la 18650 con la batteria a 3.4 mi ci fo’ dei bei nuvoloni……

      • Avatar
        sampom

        No, ne ho cambiato solo 1. E comprato pure solo 1. Anzi, quando ho sostituito il primo il rivenditore mi ha pure restituito dei soldi perchè quello alluminio costava qualcosina di più… apposta parlavo di serietà e disponibilità; nel commercio (soprattutto quello “tecnico”) sono tutto!
        Riguardo al Provari non mi dici nulla di nuovo.. mi piacerebbe ma al momento mi accontento. E ripeto che sto puntando alla box come vaporizzatore alternativo (ma sono convinto diventerebbe il principale 🙂 )

        • Avatar
          marco.c

          meno male avevo capito 3 tentativi…… anche a me piacerebbe una bella box … e sicuramente ci metterò ‘ le mani … comunque dal mio punto di vista e considerato il fatto che quando si entra in questi gineprai siamo a spendere non pochi soldi … io valuto i vari sistemi, stando fuori tutto il giorno, molto sull’affidabilità…. non so se la box regge una giornata mia che faccio un lavoro sali scendi dal furgone in giro per le case … vorrei avere la possibilità di provare prima di spendere 130 o 150 euro e metterli in un cassetto !!!

  • Avatar
    fresh81

    Non sono d’accordo sul fatto che chi non ha soldi debba continuare con la twist e risparmiare per un Provari che cmq non sarà eterno. L’SVD e il Vamo V3 ( o V2) si trovano facilmente qualche euro di più rispetto ad una twist (rispettivamente 28,50 e 24 euro). Ovviamente c’è da aspettare un mese però cmq a mio avviso sono validi e se si rompono amen, ci perdo pochi soldi….Non sto paragonando l’SVD o il Vamo al Provari…..ci mancherebbe…..però rispetto ad una twist vanno decisamente meglio.

    • Avatar
      marco.c

      Lungi da me il farne una questione economica, volevo solo far una considerazione visto la mia esperienza che forse se avevo preso il provari subito a sto punto avevo 150 euro in tasca in piu’ …. ora lo z-max se lo svapa la mi’ donna ,pagato 120 euro, il lavatube devo ringraziare il negoziante che molto onestamente me lo ha ripreso al volo e mi ha scalato i l suo valore per lo z-max (lancia a favore degli shop fisici) …. proprio per il fatto che credo che nessuno ha soldi da buttare, in questo periodo, consiglio di andare sul solido ….ovviamente considerando le proprie esigenze!!

  • Avatar
    FabioV

    leggo su altri forum che spesso è sufficiente estrarre l’elettronica dello zmax e spessorare il pulsante. Americanbulldog scrive:

    ho avvolto la testa dello zmax in un pezzo di cuoio in modo da evitare che si graffiasse e con una pinza l’ho allentata con movimenti “oscillatori” (cioè muovendola a destra e sinistra).
    Una volta smontata la testa estraete il circuito ad essa saldato e vi rimarrà il tubo libero con all’interno solo il pulsantino trasparente.
    Togliete il pulsantino e applicateci qualcosa (io ho usato i classici gommini trasparenti adesivi antiscivolo che vendono al Leroy Marlen).
    Ne avevo in casa dello stesso diametro di suddetto pulsante, l’ho attaccato grazie al lato adesivo e ho rimontato tutto.
    Il risultato è un pulsante totalmente fermo e sempre reattivo alla minima pressione.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Si infatti la cosa positiva è che si può estrarre il circuito e facilmente anche sostituire lo switch di pessima qualità che hanno montato.
      Io l’ho già ordinato uno nuovo soft touch, vediamo se riesco a cambiarlo 😀

  • Avatar
    lucky4

    Infatti,mi sa che il problema è lì.

    Dopo altre bizzarrie,ZMax in tilt:
    display con “888”,falsi contatti su pulsante ed atom non alimentato.
    Guardando il vetrino del display,è visibile condensa.

    Non è sufficiente metterlo al sole 10 minuti:anche se attenuata,la cosa si ripete.

    L’interno del tubo è sondabile con l’indice e si sente un che di umido(anche sulla batteria);adopero il
    fohn asciugacapelli,ma niente,non migliora più di tanto.

    Aspirando dalla parte inferiore del tubo,la condensa sembra aumentare:probabilmente l’aria asciuga la zona intorno al pulsante,che sembra l’unica zona critica per l’entrata di liquidi(sopra sembra sia ben chiuso).

    Morale della favola:dopo aver insistito con la manovra,asciugando con un telo di carta l’interno ed aver lasciato senza batteria ed aperto lo”Zio”un paio d’ore,tutto è tornato a posto.

    Penso che sia ottima la soluzione adottata da Yasu75 per la Vinci(che ha avuto così tanti imitatori nell’
    after market):
    l’ossessione dei produttori si mettere sullo stesso asse elettricità ed umidità,per riprodurre ad ogni
    costo l’assetto sigaretta/sigaro,porta a condense interne,sversamenti appiccicosi che asportiamo con telini umidi,etc.tutte cose che non vanno d’accordo soprattutto con i circuiti regolatori interni.

  • Avatar
    lucky4

    Premesso che ho dimenticato di dire che:
    1)come atom uso un RDA per dripping che non ha il foro sotto per l’aria(da lì non scende niente)
    2)causa parziale cedimento del filetto originale dello ZMax,ho messo uno degli adattatori 510/ego presi
    in Polonia,che allontanano ancora di più l’atom dalla testina.

    Tuttavia:
    questa mattina,faccio le mie belle palle di fumo a 13W iniziali(poi,per non rovinare l’aroma,scendo)ma
    noto,il tutto senza malfunzionamenti a tutt’ora,che si formano “nubi piroclastiche che scendono sulle
    pareti del vulcano”e dopo un pò quel non so che di non più liscio,di appiccicoso fuori del tubo.

    Apro e tolgo la batteria,per accertarmi,e sento già che un pò di condensa si è formata nel tubo;
    richiudo tutto e continuo ad usarlo,ma cercando di tenere il tutto il più orizzontale possibile.

    Vedremo.

  • Avatar
    cino

    azz… menomale che sto temporeggiando ad acquistare il mio promo bb. a questo punto credo che la sceltà cadrà sull’svd. secondo te le aw imr vanno bene per questo tubo??

  • Avatar
    efiambra

    ciao Michele, io ho comprato uno z-max sigelei ma non so che versione sia…. non è come quello della foto che hai caricato, non ha infatti le incisioni verticali ma orizzontali (ad anello per intenderci) ma è sempre telescopico; a me funziona alla grande; il tasto e lo scorrimento del menù non ha ancora dato alcun tipo di problema e mi è anche caduto un paio di volte.

    Ps: sapresti dirmi che versione è il mio zmax?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Bella domanda ! Non saprei, considera che ogni 2 settimane esce una nuova LOL !
      Cmq se non hai problemi, tanto meglio per te 😉

    • Avatar
      sampom

      Non è che sia il nuovo V5? Hai per caso una “testina” da avvitare al cup per la ricarica diretta via USB? Il menù ha più “gadget”?

  • Avatar
    lucky4

    E’la condensa;ne sono sicuro al 99%.

    Se guardo il vetrino del display,si vede,non un velo,ma piccolissime microgoccioline di liquido
    attaccate sulla superficie.

    Io la vedo così:per più di quattro mesi lo ZMax ha fatto il suo sporco lavoro,senza perdermi
    un colpo ed ha sopportato un uso intensivo,considerato come sono spellate le AW18650 e che il
    caricabatterie non si è mosso dalla presa”dedicata”.
    Poi,visto anche che,ultimamente,anche per il caldo,sono sceso in nico ma mi pippo anche 6cc/die,la
    condensa interna deve essere aumentata oltre il limite.

    Cmq da giorni il massimo che mi combina è il salto non richiesto nei menù;vero è che gli uso
    più riguardi es.:la notte lo tengo aperto,senza batteria,a testa in giù(ehm!quando mi sveglio
    per la fame,qualche tirata…ma poi riapro).

    Bisognerebbe smontarlo,come spiegato da Fabio V e pulire il circuito es.:con garza/cotone ed acqua
    distillata,ma non me la sento,almeno finché,tutto sommato,ancora mi funziona.

    • Avatar
      sampom

      ..strano.. Perchè “non dovrebbe” esserci comunicazione tra l’attacco atom e l’interno del BB (il mio ad oggi, dopo 4 mesi abbondanti, è perfettamente stagno), a meno che non si sia rovinata la guarnizione del pin positivo centrale.
      Piuttosto (e più preoccupante) non è che la batteria sia “esausta” (dici che è rovinata, occhio ai rivestimenti protettivi delle batterie) e sia lei a rilasciare vapori pericolosi? hai provato con batterie nuove e lo fà lo stesso?

  • Avatar
    lucky4

    Non c’è comunicazione:se soffio nel tubo da sotto,l’aria esce solo dai bordi del pulsante.
    Solo che,come ho detto,si forma tanta condensa fuori del tubo che penetra con ogni probabilità dalle fessure;e poi è “glicerinosa”e con i mesi potrebbe essersi mischiata al pulviscolo.

    Lle batterie sono buone;si dimostrano cariche(c’è il verde) e funzionano bene sul”manganello”(Innokin SVD): a proposito,voglio tranquillizzare Cino;entano,anzi entra la 18650 singola,sia col “telescopio”corto,sia con quello lungo.

  • Avatar
    Compix83

    Ciao Michele!
    Stavo per ordinare lo Z Max ma, per puro caso, sono incappato in questo articolo. A questo punto mi sa che vado avanti con la twist ancora per un po’!
    A proposito, una domanda: hai qualche atomizzatore (rigenerabile a wick, rigenerabile a mesh, rigenerabile con pezzo di ricambio da acquistare) da consigliarmi che vada bene per la twist?
    Te lo chiedo perché ad oggi ho sempre utilizzato la twist con i ce5, ed è uno spreco!
    Grazie mille, Vincenzo.

  • Avatar
    CLONE

    carissimo o un problema con lo zmax sai per caso come si toglie il cap superiore o il pulsante che mi fa cilecca allinterno ce una spece di capsula in plastica non si puo spingere fuori come il provari sai se per caso e su a pressione ………………………comunque sempre grazie .ps so che tra la vita privata il lavoro e questo e un impegno mica da ridere ti ammiro moltissimo ti auguro in bocca al lupo per tutto cio che pensi di fare..

  • Avatar
    mc0676 L'autore dell'articolo

    devi mettere la testa (l’ultima parte) in mezzo ad una morsa e flettere il corpo, è a incastro.
    Se non fatto a modino si rovina, occhio.

  • Avatar
    lucky4

    http://www.esigblog.com/2013/07/31/qualita-sigelei-zmax/#comment-8128

    Ci risiamo;
    funziona in modo irregolare:ti pianta in asso sul più bello,etc…
    Per fortuna che ho l’SVD ancora nuovo nuovo.
    Devo precisare che questa estate il problema sembrava risolto,togliendo periodicamente la condensa che si forma dentro il tappo,nella sede dove si incastra la molla,cioè togliere la stessa e pulire con cotone o carta-cucina la sede.
    Adesso sembra non bastare.

  • Avatar
    lucky4

    Miracolo!ha ripreso a funzionare.

    Dopo l’ennesimo tentativo,ho tirato lì un bel controllo di frequenza e tensione(VFC!)lasciandolo sul tavolo
    con la batteria inserita.
    Quando,dopo un venti minuti,vado per togliergli la batteria per metterla nel”manganello”e farmi qualche tiro,
    tocco inavvertitamente il pulsante ed il display si accende stabilmente e vedo che funzionano tutti i crismi
    di regolazioni dei menù.
    E che,si è preso qualche giorno di ferie?

    Irritato per il motivo che odio i misteri,ritrovo nei meandri della mente di aver letto qualche post in cui
    si parlava di dieci minuti o secondi di pausa(mi pare nel passare dalle 18350 alla 18650)dopo aver chiuso il
    tappo con molla,per dare il tempo a qualche diavolo di memoria interna-scheda madre di risettarsi.
    Io cmq a tutt’ora non ho mai avuto che 18650(AW 2000 mA).

    Mi viene voglia più che mai di farmi una box,elettronica ma analogica(non ce ne fr..poi tanto del display
    e dei pulsantini,anzi forse è più pratico il potenziometro)magari con un booster mio o con quello di Ciro.

    Per ora rimetto a posto con cura l’SVD per i tempi peggiori.

    Ciao.

  • Avatar
    ZoroR6

    Ciao michele! Stavo chiacchierando con la scimmia che mi martella per prendere un nuovo BB ovviamente VW! Pensavo allo Zmax V3 ma mentre leggo pagine quasuali del blog vedo che avete avuto problemi. Leggendo anche da altre parti ho visto che non è proprio un problema isolato. Alla luce di cio non posso fare altro che chiederti consiglio. Che mi consigli per far felice la scimmia senza intristire il portafoglio? Io come atomizzatore uso il magoo o l’RSST quindi vorrei qualcosa che spinge e che sia il piu possibile costante e ovviamente che non duri un mese o mi faccia impazzire! Grazie anticipatamente!

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      bella domanda ehehe !

      io direi nemesis clone e kick v2 originale !

      70-80 € spesi bene.

      • Avatar
        ZoroR6

        Eh ma devo regolarmi io per quando la batteria è scarica se no la brucio vero? Di classici elettronici VW non c’è proprio nulla di utilizzabile senza essere enorme o super caro? Se no mi rassegnerò al meccanico….

        • Avatar
          mc0676 L'autore dell'articolo

          Ma anche no, il kick stacca da solo le batterie al punto giusto 🙂
          Altrimenti non saprei, bene o male questi economici sono tutti usa e getta alla fine.

          • Avatar
            ZoroR6

            Beh allora alla grande! Il nemesis l’ho visto sui 30 euro ma il kick non so dove prenderlo! Qui in italia i prezzi sono da matti!

I commenti sono chiusi.