Quattro anni fa. 17


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 2715 volte.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

All’incirca quattro anni fa nasceva EsigBlog e ho pensato di cogliere la palla al balzo per scrivere due righe riguardo il Blog andando a spiegare il perché di alcune scelte che con il tempo ho fatto e in qualche caso ritrattato.
Penso che sia cosa giusta e buona per chi ha iniziato a leggere il Blog in tempi recenti e che magari non conosce alcuni retroscena.

Intanto partiamo da un dato di fatto su cui il tutto è basato: EsigBlog è essenzialmente un Diario di Bordo.
Più precisamente è il mio Diario di Bordo dove vado ad annotare tutto quello che faccio come fumatore elettronico.
All’inizio EsigBlog era molto più “cazzeggio style” ma poi con il tempo ho cercato di renderlo il più utile e usufruibile possibile senza però mai dimenticarmi per quale motivo il tutto è nato: passione e divertimento senza fini secondari.
Ho sempre cercato di essere trasparente e onesto prima di tutto con me stesso e poi con chi in qualche modo (youtube, blog, social) leggeva i miei contenuti e bene o male ho sempre scritto i miei articoli esattamente per come li ho vissuti cercando di non farmi influenzare.

Come in diverse occasioni ho scritto non mi ritengo un esperto dello svapo: io ho avuto la fortuna di poter vivere lo svapo praticamente a 360 gradi nel senso che fatta eccezione per il discorso venditore tutto quello che c’era da provare come esperienza posso dire di averla provata ma è anche vero che in diversi rami dello svapo non mi ci sono mai del tutto immerso completamente. Basti pensare alla mesh, solo per fare un esempio.
Tuttavia non ho mai rinunciato a scrivere articoli o fare video che riguardavano alcuni di questi rami semplicemente perché ho sempre visto il tutto come un divertimento, un passatempo e in qualche caso anche come una sfida.
E onestamente quando era il caso ho sempre specificato che quel campo … non era il mio.
Se ci pensate infatti io non ho mai obbligato nessuno a seguirmi. Non sono cioè mai andato in giro nei social o nei forum a spammare i miei video e questo essenzialmente perché ho sempre ritenuto che un lettore o uno youtuber non lo devi obbligare a leggere ma se è interessato e ti apprezza per quello che sei e per quello che fai una volta imparato l’url del blog tornerà di tanto in tanto a vedere se c’è qualche nuovo articolo da leggere.

Fin dall’inizio ho sempre avuto il mio modo di vedere le cose.
Diciamo che il mio primo sito web l’ho messo online nel lontano 1997 e da allora ho sempre cercare di tracciare una netta demarcazione tra tutto quello che era divertimento/passione e tutto quello che era profitto.
Ma non perché non mi piaccia il profitto, ma semplicemente perché sono sempre stato convinto del fatto che non sia possibile distinguere le stesse sfumature di grigio quando si osservano con gli occhi di un qualcuno che le osserva per puro divertimento e quando si osservano con gli occhi di qualcuno che in qualche modo le osserva per trarne un tornaconto personale o un profitto.
Io non mi nascondo dietro ad un ago anche perché non ci riuscirei e non mi interessa sapere se questa mia teoria sia giusta o sbagliata (è la mia e fino a prova contraria viviamo in un paese ove vige libertà di pensiero, tra le altre) ma quello che realmente mi interessa è essere coerente verso ciò che penso.
In parole povere mi interessa predicare e razzolare bene piuttosto che predicare bene e razzolare male.
In passato ho fatto anche io miei errori, lo so perfettamente ma sono convinto di aver saputo fare marcia indietro o rivedere certe scelte quando era giusto farlo.

Chiaramente questo mio punto di vista abbinato ad un carattere per certi aspetti spigoloso e molto restio a concedere facilmente fiducia e stima ha fatto si che con il tempo se da un lato ho avuto la fortuna di conoscere splendide persone e coltivare ottime amicizie dall’altro sono comunque in parecchi che proprio non mi sopportano.
Io penso che questo faccia parte del gioco e che sia assolutamente normale perché per nostra immensa fortuna il web è davvero grande e io sono convinto del fatto che ognuno di noi, secondo le proprie preferenze e necessità, troverà sempre la giusta e gradita dimensione oltreché il proprio spazio personale.

Alla fine però quello che secondo me è davvero importante è che tutti, amici e non amici, stiamo dando un serio contributo alla causa “sigaretta elettronica” e tutti noi sappiamo bene che alla fine quello è l’obiettivo più importante e questo è vero sia per chi come me la vive come semplice appassionato sia per chi la vive come un qualcosa che a fine mese gli da il pane per mangiare.
Probabilmente non tutti i vapers saranno d’accordo con questo passaggio perché alcuni si ritengono semplici consumatori allo stesso modo di uno che acquista un cellulare o un paio di scarpe ma pensateci un attimo: noi vapers, bastonati e frustati da chi con tutti i mezzi a disposizione cerca di disincentivare l’utilizzo della sigaretta elettronica, non siamo forse uniti verso la solita causa ? Secondo me si, lo siamo.

E se non andiamo tutti d’accordo, pazienza. D’altronde io vivo a Siena, città del Palio. Qua durante i giorni del Palio contradaioli di contrade rivali se c’è il motivo per … se le danno di santa ragione. Ma quando arriva un qualcuno che in qualche modo si mette di traverso, come ad esempio gli ambientalisti che da sempre ce l’hanno contro il nostro Palio, ecco che tutti i contradaioli si dimenticano della propria contrada e si uniscono in battaglia (in senso figurato, ovviamente) verso un unico e condiviso obiettivo ossia salvare il Palio.

Prima di passare a spiegare ai nuovi lettori, e a ripetere a chi già lo conosce, il perché di alcune scelte chiudo questa lunga parte dell’articolo facendo notare che oltre a non essere uno svapatore esperto io non sono neanche un fenomeno in italiano.
A scuola a italiano ero sempre sul 6 scarso: non ho problemi ad ammetterlo, è un mio limite. Ne approfitto per scusarmi se ogni tanto leggete qualche castroneria :D.

CANALE YOUTUBE

Qualche mese dopo aver aperto il canale youtube scelsi di chiudere i commenti pubblici. Decisi questa cosa poco dopo aver aperto il mio Blog.
Ho sempre saputo che questo da un punto di vista rank e crescita sia enormemente penalizzante ma siccome della rank e della crescita non me ne è mai fregato una mazza ecco che li ho disabilitati. Indubbiamente se intendente fare strada come youtubers il caldo consiglio che vi dò è NON chiudere i commenti perché per come è strutturato lo stesso youtube il farlo vi penalizzerebbe non poco.
Il motivo per cui li ho chiusi ? Davvero molto semplice.
Succedeva che:
– mi venivano poste nei commenti domande copia rispetto a quelle poste nel Blog e dovevo rispondere due volte (soltanto, nella migliore delle ipotesi) alla stessa domanda;
– mi veniva fatto notare che alcune cose non le avevo dette ma se uno avesse letto anche l’articolo nel Blog … le avrebbe trovate li.
Insomma, è stata una scelta forzata.
Io non sono un videomaker professionista: mi metto li e registro e può capitare, anzi capita sempre, che qualcosa me la scordo.
Ecco che la lettura dell’articolo prima di vedere il video diventa un must.
Allo stesso modo, io non posso perdere tempo a rispondere a chi non ha voglia di cliccare un link e leggersi l’articolo completo :).
Un altro motivo riguarda la mia libertà personale: assodato che in Italia esiste la libertà di pensiero e di parola questa libertà termina laddove si inizia con le offese e laddove inizia la libertà altrui.
Ecco che alcuni passavano il loro tempo libero insultandomi tra i commenti e io non potevo perdere tempo a bloccarli e ho risolto il problema all’origine.
D’altronde ogni giorno vengono postati in media dai 10 ai 30 commenti nel Blog e tutti quelli che lasciano commenti pacati, anche critici ma non offensivi, non hanno problemi nel senso che i loro commenti vengono pubblicati e io rispondo.

SOCIALS & CONTATTI

Twitter
Ho un account personale, che uso per cazzeggio, e uno dedicato al Blog. E’ un semplice ripetitore degli articoli e penso che a breve lo chiuderò poiché non ha molto senso di esistere.

Facebook
Ho un account personale, che uso per cazzeggio e in passato c’era la pagina di EsigBlog.
La pagina l’ho dovuta chiudere per gli stessi motivi per cui ho chiuso a suo tempo i commenti nel canale youtube e in aggiunta su Facebook, purtroppo, era l’occasione per molti per cercare un contatto in forma privata con me. Anche se conoscete il mio nome e cognome non perdete tempo a cercare su Facebook perché possono inviarmi richieste di amicizia e messaggi solo gli amici dei miei amici e io ho ZERO amici su Facebook. Riguardo i contatti privati, dedico un paragrafo a parte.

Google Plus
Ho il mio account personale, che uso in maniera attiva con una ristretta cerchia di amici e conoscenti e ho l’account del Blog.
E’ l’unico social che realmente uso come “social”.
C’è anche la pagina del Blog che come twitter funziona da ripetitore. In questo caso però non la cancellerò semplicemente perché Youtube = Google e questo mi permette di automatizzare alcune funzioni e risparmiare quindi tempo. E’ possibile commentare nella pagina Google (per ora) ma se volete una risposta al vostro quesito l’avrete solo postando un commento nel Blog.

Contatti Privati
Ogni tanto vengono lasciati commenti nel Blog del tipo “mi dai la tua email”. Mi dispiace, ma io non posso fornire la mia email privata.
Allo stesso modo in tanti cercano il supporto tramite un qualsiasi contatto privato.
Vi chiedo di fare un piccolo sforzo e di mettervi nei miei panni. Io dal canto mio penso di condividere tutto quello che posso condividere.
Oltre a questo non ho il tempo di fare altro.
Esiste il blog e i suoi commenti per questo e io, come sapete, rispondo nel 99% dei casi ma un conto è rispondere ad una domanda pubblica dando cioè un contributo che rimane di pubblica utilità per tutti quelli che in futuro avranno il solito problema e un conto è rispondere in privato … con il rischio di dover rispondere alla solita domanda tante altre volte. Capite perché sono cosi restio verso i contatti “privati” ?

Riguardo l’andamento generale del Blog negli ultimi 18 mesi è stato costante, vale a dire che la frequenza di ritorno dei lettori è costante: da un lato questo mi consola perché mi stimola a continuare a scrivere ma dall’altro mi rattrista perché dopo anni di crescita mi sono stabilizzato e chiaramente questo è l’esatto specchio riflesso di come si sia evoluta in Italia la sigaretta elettronica negli ultimi anni. Dopo un boom iniziare tra leggi e leggine un chiaro stop alla crescita. Peccato, davvero.

Concludo questa pappardella che spero non vi abbia troppo annoiato ringraziando chi ancor oggi continua a tornare nel mio Blog per leggere o vedere video ;).


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


17 commenti su “Quattro anni fa.

  • crysdgt
    crysdgt

    Bel riassunto(se lo si può chiamare tale).

    Mi ha fatto piacere leggerlo tutto,il ripercorrere degli eventi e le decisioni prese,che in parte ho vissuto insieme al blog/canale youtube ecc… trovando delle splendide persone con cui condividere la passione dello svapo e tanto altro.

    Continua per la tua strada e speriamo che i tali si sblocchi questa marchia contro lo svapo fatta dalle istituzioni.

  • Avatar
    svapo78

    a dicembre sono 4 anni che svapo… e in questo periodo uno dei miei punti di riferimento nel mondo dello svapo è stato Michele!, aad oggi è Michele e continuando con la stessa passione, le stesse super foto e video super didattici, sarà in futuro Michele! grazie svapators!

  • Avatar
    baciocco

    ciao michele,
    bisogna dire che se una persona inizia a svapare oggi rispetto a un po di tempo fa, solo leggendo il tuo blog o guardando i video a tutte le risposte che vuole, un tempo c’era molta più curiosità le prime prove vedi atom rigenerabili cotone mesh ecc..
    anch’io a volte avrei delle domande da farti ma se si guarda bene ce già la risposta quindi non pongo neanche la domanda.
    comunque spero che lo svapo duri ancora tanto e non venga distrutto.

    ciao e complimenti per l’ottimo “lavoro” che fai secondo me sei un professionista dello svapo.

    ps volevo chiedere se avevi intenzione di provare expromizer v2

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie 🙂
      Al momento penso di no, ho in arrivo altri giocattoli simili però !

  • Avatar
    bubi4x4

    Iscritto da poco ma ti dico volentieri che hai fatto un ottimo “lavoro”con il blog e con il canale youtube.
    Ho trovato un sacco di risposte ai miei dubbi e continuero’ sicuramente a seguirti.
    Ciao Michele

  • Avatar
    ghibli50

    Svapo da quasi tre anni e sinceramente devo ammettere che l’evolvere del mio personale “modus svapandi” è proprio grazie al tuo blog che seguo sempre con passione.
    Grazie dunque di esistere Michele!

  • Avatar
    cloudsuker

    Questa nostra passione si e’ arricchita tantissimo del tuo contributo. Condivido le tue scelte e conservo i tuoi regali (arb v2 e v1) Sei una delle poche persone che e’ rimasta integra e coerente in questo mondo di svapi (citando Venditti)… Cento di questi giorni

  • Avatar
    pietrodigennaro

    Buon compleanno !!!! la coerenza e l’onestà si pagano anche a caro prezzo, di quel prezzo che non pesa solo a chi è coerente ed onesto: ecco perchè in tanti continuano a razzolare male 🙂 Happy birthday EsigBlog !!!

  • Avatar
    carnil666

    Innanzitutto congratulazioni per la ricorrenza, te la sei ampiamente guadagnata.
    Come ti sei guadagnato anche i miei ringraziamenti, quasi 3 anni fa fu il tuo faccione sul tubo che mi aiutò in modo determinante a smettere di fumare iniziando a svapare. Ricordo ancora il concetto che mi convinse di avere a che fare con una persona onesta e degna di fiducia:”sia chiaro, usando la sigaretta elettronica voi smettete si di fumare ma spostate la vostra dipendenza da nicotina su qualcos’altro..”, era la tua “guida alla sigaretta elettronica” sul tubo.
    Da allora ti ho sempre seguito nel mio percorso da vaper, alcune volte seguendo i tuoi consigli altre no, ma sempre e comunque sapendo che mi potevo fidare. Non la si pensa in tutto allo stesso modo, come è normale che sia ma alla fine l’importante è che nelle differenze (enormi..) di pensiero tu rimani, anche se son più di due anni che ho anche smesso di svapare, una delle mie “abitudini” online, un piacevole modo di passare un pò di tempo ogni tanto imparando cose che non userò mai..
    Continua così e su una cosa sarò sempre con te, la lotta contro i “furbetti del vapore” cioè i cantinari e truffatori del genere!

  • sixcube
    sixcube

    Sono svariati i motivi per cui seguo il tuo blog e il canale YouTube; tali motivi li riassumo in qualche veloce affermazione: leggere i tuoi articoli, guardare i tuoi video, lo percepisco come pelare di questi argomenti con un amico al bar. Un amico molto più competente di me, che ha tempo e voglia di provare molte cose “facilitandomi” il lavoro.
    Come sempre in questi cadi, molte volte mi sono trovato d’accordo con alcune delle tue affermazioni, molte volte no. Ma la cosa principale è che i tuoi articoli/video sono una guida importante nel mondo dello svapo.
    Perché tu ti sei già “sporcato le mani” con quell’atom, quella box o quel tipo particolare di rigenerazione; io leggo, guardo, tiro le mie conclusioni e poi opero le mie scelte.
    Perché questo blog e non altri? Perché il numero di volte in cui mi sono trovato attinente alle tue affermazioni è maggiore rispetto a quello in cui mi sono trovato in disaccordo.

    Grazie di tutto il lavoro che fai e dell’impegno che ci metti.
    Luca

I commenti sono chiusi.