Recensione BT804 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 3831 volte.

Scusate per il ritardo … di questa recensione ma ho preferito prendermi i miei tempi prima di segarlo.

Quello che mi è successo è davvero molto strano. Dopo averlo provato per la prima volta ed esserne rimasto piacevolmente impresso … quando sono arrivato a rigenerarlo sono iniziati i problemi.

In pratica non pescava più liquido. Ho provato a rifare la resistenza diverse volte, cambiare sistema di carica ma niente da fare, non si alimentava.

Alla fine ho ordinato il tubetto di ricambio del Vivi Nova che ci va lo stesso e ho provato. Con grossa sorpresa … ha ripreso a funzionare.

Non sono riuscito a spiegarmi il perché, però almeno sui 10w è andato. Oltre no, non ce la fa.

Per questo non me la sento di bocciarlo come oggetto, ma di sicuro neanche promuoverlo, lo rimando a settembre !

Il motivo ?
– la ricarica è troppo macchinosa;
– la capienza del liquido è ridicola.

Per quanto mi riguarda considerato i 20 € che costa (circa) può avere senso prenderlo per “imparare” a manovrare i rigenerabili.

Chiaramente la qualità dei materiali e delle finiture è abbastanza scarsa (per farvi un esempio con il tubetto del vivi nova svito il tappo superiore senza problemi, con l’originale faccio scendere 2-3 santi ogni volta) ed inoltre se perdete i pernettini di fissaggio del filo resistivo siete spacciati o quasi.

Parlando del funzionamento dell’oggetto, una volta a regime:
– la produzione di vapore è buona;
– la resa aromatica è buona;
– l’hit è buono;
– l’ariosità è medio/alta ma ci si abitua in fretta, non è molto arioso.

Insomma nei limiti di cui sopra funziona piuttosto bene.

Qualche foto:

bt804_001

bt804_002

bt804_003

E il solito video conclusione:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Recensione BT804

  • Andrea.

    Ciao Marcè,come detto nel post della recensione precedente,appunto mi chiedevo come mai si creava il vuoto all’interno del tank e (non ho avuto risposta) solo tappando il forellino dell’aria e soffiando riuscivo a risvpare tranquillamente fino a quando non si ricreava nuovamente il vuoto.Credo che quei pochi centesimi di millimetro del tenck più piccolo influiscono sul buon funzionamento.Al momento stò facendo le prove con BT804 (€19.5) VS Kanger Pro Tank (€ 13.5)….stà vincendo alla grande il pro tank con lo scarto di parecchi punti,ed il costo è di molto inferiore.In effetti stò valutando ti tappare con lo stagno un forellino come hai fatto tu in quanto molto,molto,troppo arioso.
    Ciao nonno Andrea

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si concordo, il Pro Tank devasta il BT804, poco ma sicuro.
      Stagna pure un forellino, non è difficile.
      Magari prima passa sul foro con carta da 500 per togliere un pelo di cromatura, attechisce meglio lo stagno.

  • ares

    Ciao miky e scusa l ot ma purtroppo mi e successa una cosa,ossia si è sbanata la filettatura dell evic e purtroppo quando ci vado ad avvitare un cartom boge gira a vuoto,ke tu sappia esiste un modo per ovviare il problema?ma mi sa ke dv cambiare l elettronica dell evic giusto?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      E’ si … o sei pratico di fai da te e togli l’attacco e ci metti una femmina 510 sopra oppure è dura.

      Puoi anche prendere un 510>ego, nel maschio 510 ci metti della carta stagnola stretta bene e l’avviti nell’evic e li lo lasci.

  • sampom

    Noto che non hai fatto menzione delle coil/wick “di serie… Pur avendo letto e visto (prima di acquistarlo) che tutti consigliano di buttarle immediatamente, io per curiosità ho voluto provare quella montata come arrivato (dopo aver bollito il tutto); ragazzi che porcata! da non credersi. Stecche terribili continue, non si alimenta praticamente mai con le “code” della wick incastrate nelle scanalature. Le poche volte che lo fa (dopo ripetute ciucciate a vuoto da togliere il fiato) ti restituisce un gustaccio terribile, tra gomma e plastica bruciata, ma di quella schifosa..
    Con questa premessa dubitavo seriamente dell’acquisto (vabbè, meno di 20 Euro..), ma mi son detto <>. Pochissima esperienza di rigenerabili fatta solo col dripper Smock RDA (nulla di più semplice). Ritirai il pacchetto al volo mentre partivo per il mare e la sera mi sono cimentato con quello che avevo: Kantal A1 da 0,2 e silica da 3 mm (!). Ho fatto alla belle e meglio quel doppio occhiello (Super 8?) da molti decantato, gli ho avvolto qualche spira di res arrivando a circa 2,3 Ohm e montato a fatica il tutto (ci vedo poco e male nel piccolo da vicino, quelle spinette le ho piantate a tastoni 🙂 ), la 3mm a triplo ci sta a malapena. Riempio di liquido da sotto (presa la mano si fà velocemente), chiudo e ricapovolgo senza particolari attenzioni; miracolo della fisica ecco risalire nel tank “le mille bolle blu”.
    Con poca fiducia (temevo si fosse allagato) ficco in bocca ed attivo lo Zmax sui 11 Watt…………. WOW!!! senza un gorgoglio ma con un bel tiro pieno e corposo, la bocca si riempie di aroma, l’hit soddisfa da subito gola e palato, il vapore è caldo corposo ed abbondante. Non ci credevo.. nel frattempo grosse bolle risalgono continuamente ad ogni (e durante) tiro, ma non si allagava mai (evidentemente la grossa wick assorbe bene e stoppa automaticamente l’afflusso al momento giusto quando “satura”).
    Mi son svapato un tank (circa 1,7 ml) nel giro di poco, di continuo. Provando a salire di potenza fino a 14 Watt senza nessun problema di alimentazione e sapori bruciati, solo tanto calore e hit in più (pure troppi), ma l’aroma restava invariato. Da più di un mese è il mio sistema principale e secondo i momenti della giornata sto tra 11 e 13 Watt. I grandi hit ed aroma mi hanno permesso di oltre dimezzare la nico (ora sto a 3-4 mg, ma solo col BT804 mi soddisfa) e ridurre la concentrazione di “essenza”.
    Alla fine si è rivelato un buon acquisto, economico ed appagante. 🙂 … Comunque, dopo la mia poca esperienza, mi sembra che un po’ tutti sti aggeggi alla fine siano un bel terno al lotto.

    Saluti
    Marco

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ma a te non ha mai dato problemi di alimentazione ?
      Con il tubetto originale mi ha fatto diventare scemo, stavo per buttarlo e la cosa è davvero misteriosa.
      Ho un amico nelle stesse condizioni.
      Secondo me ci sono delle versioni che vanno e altre che non vanno !

  • jannaz

    Anche il mio aveva problemi di pescaggio, nel leggere quello che hai scritto ho fatto una prova. Con un taglierino ho slamato leggermente il gradino a ridosso della filettatura inferiore. I fori infatti sono proprio in quel preciso punto e una leggero eccesso di materiale dovuto all’imprecisione degli stampi, occludeva il passaggio del liquido. ho dovuto rifare la reistenza con una wick abbondante da 3mm (facendola a giro s nemmeno a super 8) altrimenti gorgogliava al primo tiro leggermente a vuoto.
    probabilmente il tubo del vivinova e’ fatto meglio, magari per puro caso, o forse ha il filetto di poco piu corto.
    adesso va come un vaporetto senza dover svitare leggermente il cap per creare depressione!!!

  • Andrea.

    Sempre meno misteri ha adesso il BT804,mi devo ricredere su Protank-VS-BT804,se non fosse perchè molto ma molto più gabilloso,il BT804,è molto ma molto superiore al PT,come resa aromatica,hit e gusto nello svapo.
    Ti farò sapere a breve altre cose che devo prima appurare per il funzionamento ottimale di quest’arnese.
    Le foto della MOD,che ti ho mandato sul forum sta andando alla stragrande,se vuoi puoi postarle,ma la cosa che ho finalmente capito per evitare tirate a secco,sapore di bruciato oppure allagamento,la scriverò appena sarò sicuro di quello che scrivo.

  • lucky4

    Aggiornamento sul BT 804.
    Quello che mi è arrivato lunedì da http://www.e-smokeireland.eu:
    1)ha già in dotazione il tank nero(che tuttavia avevo già ordinato da altro vendor,imitando quanto già fatto da Michele)
    2)ha il foro di regolazione aria,ahime,molto piccolo(ma non fa testo,considerando che ho a suo tempo allargato i fori dell’RDA e del Peleon Bully)de gustibus…
    3)in qualche modo hanno provveduto,perché riesco a ricaricarlo senza allagare anche dall’alto(magari chiudendo col dito il forellino dell’aria)

    Cmq non l’ho ancora moddato;per “aumentare”l’ariosità ho cacciato la wick nei canali e chiuso sopra il camino,per limitare l’afflusso di liquido(non si svuota il tank dopo 30 tiri,ma devo andarci piano con i Watt)

I commenti sono chiusi.