Recensione del Kanger Tech Pro Tank v2 18


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 5793 volte.

Con un pò di anticipo sul tabellino di marcia arriva la recensione del Pro Tank v2.

Vi avevo già fatto vedere da vicino questo sistema di alimentazione in questo articolo con annesso video.

La sentenza è chiara: promosso.

L’oggetto in sé è fatto bene e la possibilità di montare un tip 510 è indubbiamente un plus che va a sopperire alla mancanza che aveva la versione 1 che pur aveva un tip proprietario molto ma molto piacevole da usare ma indubbiamente il poter montare quello che ci pare è indubbiamente meglio !

Gli unici difetti che ho trovato a questo sistema sono i seguenti:
– per essere un sistema di alimentazione nativo per Big Battery ha una capienza scarsa poiché 2.5 ml per me sono scarsi;
– verso metà tank la formazione di condensa interna impone di togliere il tip e soffiarlo da sotto per toglierla: si può anche non fare, non si bene l’importante è questo, però il glo glo che ogni tanto si avverte può essere fastidioso.

I pregi sono molteplici:
– completamente smontabile per un’accurata pulizia interna;
– facilità di ricarica;
– possibilità di montaggio del nostro tip 510 preferito;
– rigenerabile (vedete nel mio canale i vari video di rigenerazione del Kanger T3s o Evod BCC);
– fattura di alto livello.

Come funzionamento, invece:
– produzione di vapore buona;
– resa aromatica buona;
– buon appagamento generale allo svapo (hit);
– temperatura del vapore media, non caldissima, non tiepidina (la scelta del tip ha un ruolo fondamentale in questo senso, consiglio il delrin).

Come detto nel video l’ho rivenduto perché tanto non ci faccio niente e per i big battery sotto i 4 ml di capienza tutto ha poco senso, IMHO.

Per completezza d’informazione, devo dire che il Pro Tank v2 che ho recensito ha a corredo 2 testine, la prima proprio non andava (retrogusto plastico-sicoliconico) mentre con la seconda tutto apposto. Qualora vi dovesse capitare una testina fallata non datevi pervinti, rigeneratevela, non è difficile.

La video recensione:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


18 commenti su “Recensione del Kanger Tech Pro Tank v2

  • Enrico

    Ciao Michele, ottima recensione, come sempre del resto…
    Anch’io sono molto soddisfatto di questo sistema, il problema del tiraggio non avevi detto che era imputabile all’o-ring da aggiungere sul perno? Comunque concordo con te sul fatto di non serrare troppo in quanto si rischia di rovinare il BB.
    PS: solitamente che materiale di Tip usi?
    Grazie e buona giornata!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Avevo detto che poteva essere quello il problema, ma nel mio caso tutto apposto almeno con i miei BB 🙂
      Per i tip i miei preferiti da sempre con quelli in delrin nero, a seguire alluminio anodizzato (color oro !) e poi ne ho qualcuno in acciaio ma che uso pochissimo.
      Non male, li sto provando, quelli in ceramica 🙂

      • Enrico

        Per curiosità, che materiale è il derlin? Ha qualche particolarità o caratteristica degna di nota?
        Thanks

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Il delrin è una sorta di plastica rigida.
          E’ un materiale che è alimentare (come tipologia) e che resiste a elevate temperature.
          Pur essendo plastico non si porta dietro retrogusti di altri aromi e dopo un bel lavaggio torna come nuovo.
          Ha il pregio di non scaldarsi troppo e di non raffreddare l’aria.
          Indubbiamente ha un difetto: se lo prendi a morsi si intacca, cosa che l’acciaio ovviamente non fa 🙂

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              Però mi raccomando che siano in delrin vero, non quei cosi brutti neri che vendono certi shop e che spesso trovi a corredo con i sistemi di alimentazione low cost cinesi :).

  • frik

    Ciao michele arrivato circa 2 ore fa da ego pl lavato da circa mezzora come il t3s ancora non l’ho usato ma dovrei lavare anche le testine? grazie ciao

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Beh oddio male non gli farebbe, ma non è importante, vedi te.
      Se le lavi però 24h di asciugatura, mi raccomando.

      • Enrico

        Michele scusami ma perché 24 ore di asciugatura per la head? Io per esempio oggi ho lavato tank e head, asciugata velocemente gli estremi sporgenti della wick con carta da cucina e poi riempito e svapato… Primi tiri naturalmente non sanno da nulla ma poi mi sembra regolare come funzionamento. C’è qualcosa che non sò?
        Grazie come sempre

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Il discorso è che se non l’asciughi bene i primi tiri li farai con tanta acqua e poco liquido e in quei tiri li usurerari la tua resistenza in modo “precoce” :).
          Chiaro, non è che ti durerà la metà, ma sarebbe meglio evitare se possibile.

          • Enrico

            Non si finisce mai di imparare da te 😉
            Seguirò il tuo consiglio! Ma tu non lavi mai le head nuove? Tipo quelle della Kanger? Se provi ad aspirare da “camino” ti resta in bocca polvere ferrosa… Hai mai provato?

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              io le head nuove le uso solo per le recensioni, altrimenti neanche le provo, le smonto e rigenero direttamente 🙂

  • Lo Zio

    Ciao Michele. Io per levare la condensa agli EVOD BCC uso un sistema molto semplice e pratico: impugno la batteria come se fosse un termometro da febbre a mercurio e faccio (basta una volta sola) lo stesso movimento tipo frustata che si fa per “resettarlo”. Risultato garantito…

    • daB84

      Vero. e se mentre lo fai pronunci “expelliarmus”, levi di bocca una analogica a un fumatore.

      HAHAHA si scherza eh…

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Va bene come sistema però è da fare con cautela e soprattutto NON con sopra il Pro Tank perché altrimenti ti resta in mano il corpo della twist e tutto il resto vola via 🙂

I commenti sono chiusi.