Rocket R by Rocket Science Mod: domanda … mah … ? Agg. x5 Video-Recensione. 86


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 12881 volte.

Prima premessa: l’ho preso da Dario di Svapobar e l’ho pagato 185 eurozzi. Quindi ogni minima cagata sarà ben evidenziata :).

Seconda premessa: ho deciso di prenderlo per poter scegliere tra lui e il Duetto su quali dei due “scegliere” come Genesis da avere e da usare.

Come dicevo l’ho preso da Dario di Svapobar e l’altra sera in pochi minuti i pochi pezzi disponibili sullo shop online sono andati letteralmente a ruba.
E’ arrivato nel primo pomeriggio e quindi, sotto test Duetto, ho deciso comunque di dargli una lavata, fargli due foto, buttare li una rigenerazione e provarlo.

Intanto un pò di foto dei vari particolari, poi le varie considerazioni.
Non vi stò a commentare le singole foto perché tanto come ben sapete questi genesis in linea di massima sono molto simili nelle parti che le compongono.
L’unica nota riguarda il deck che a differenza del Duetto permette l’impiego di una dual coils.

20141120_172933

20141120_172941

20141120_172948

20141120_172955

20141120_173020

20141120_173040

20141120_173047

20141120_173059

20141120_173109

20141120_173124

20141120_173140

20141120_173147

Oltre a quello che vedete c’è una bustina con dentro 3 viti di ricambio, 3 oring e una brugola.
Non ci sono isolanti di ricambio, non ci sono dadi del pin centrale di ricambio.
Io voglio ringraziare Dario, che è un signore, che mi ha mandato il tutto dentro ad uno di questi “case” per ego.
Si perché questo modder per 185 € non si è degnato di fare neanche una scatolina da 3 €.
Ma non solo, gli cambiava la vita buttare dentro alla confezione anche un paio di dadini per il pin centrale ?
Il Rocket viene venduto per essere usato anche in dual coil … e il cap dual coils me lo metti a parte e a pagamento ? Cioè è come se io comprassi la macchina 4 ruote motrici e poi dopo l’immatricolazione dovessi andare alla Motorizzazione a pagare per avere il nulla osta alle 4 ruote motrici nel libretto. Dai non scherziamo. Lo fai pagare 10 € in più (tanto rapina per rapina, nessuno ti dice niente anzi passi da signore che fa la beneficienza) e ci metti il secondo cap incluso !.
E un drip tip scauso ?
Ora non voglio dire che doveva regalarmi quello bello metallo-pirex ma un cazzo di drip tip ripeto, scrauso, da abbinare al packaging ce lo poteva mettere, non trovate ?

Quindi la prima sensazione è stata veramente negativa.
Al confronto l’unpackaging del Duetto è da signori.
Perché ha una bella scatolina di protezione, una custodia in velluto e molti più ricambi !

Parliamo invece delle finiture dell’oggetto.
Allora nel contesto, osservandolo nei minimi dettagli con occhio critico e non con l’occhio della scimmia compulsiva il cui pensiero è “se costa tanto è fatto bene, se costa poco è un troiaio”, a prima vista l’impressione è che sia complessivamente rifinito meglio del Duetto.
In particolare nelle lavorazioni interne è pressoché impossibile leggere le passate degli utensili da tornitura mentre nel Duetto si vedono bene, anche troppo considerando quello che costa.

Tuttavia poi l’occhio cade nel pin centrale, sotto e sopra, e le palle ti cadono al suolo.

Possibile che in un oggetto da 185 € questo modder abbia tagliato il pin sopra e sotto, in modo non parallelo al piano, e pure malissimo, SENZA spendere 2 minuti a rifinirlo un attimino meglio ?
Cioè, se un pin del genere si fosse visto in un clonaccio cinese già si vedrebbero i guru ANTI-clone sbandierare che i cloni sono fatti con i piedi !
Ma di questo, ALLORA, cosa dovremmo dire ? Il pin forse, non è stato fatto con i piedi ?
Vi pare possibile che nel pin inferiore c’è una tacca bella profonda dovuta al disco di taglio di un dremel e poi il taglio è avvenuto mezzo millimetro sotto lasciando la tacca bella in vista ?
Possibile che la parte superiore sia stata tagliata praticamente a fetta di salame e non parallela ?
Siamo d’accordo, entrambi i difetti non compromettono la funzionalità ma siccome tutto il contesto è MOLTO ben rifinito questo dettaglio (il pin !) stona nel contesto ed è una grave forma di mancato rispetto del modder nei confronti dei pirla che, come me, gli han dato 185 €.

E vorrei dire: tutto quello, di questo genesis, che è uscito da una CNC è venuto bene.
Il tipo (o i tipi, non lo so e manco mi interessa) fin tanto c’è stato da avvitare 3 buloni e mettere 3 oring tutto ok, ma l’unica cosa che han dovuto fare con le proprie mani di modder, ossia montare il pin centrale, l’han fatta con i piedi !
Probabilmente neanche con il mio scrauso dremel CLONE valex sarei riuscito a fare di peggio.

Qualcuno forse troverà eccessivo questo mio accanimento verso questi dettagli ma ricordo che stiamo parlando di cento-ottantacinque-euro.
Di fronte a queste spese ci sono dettagli che non possono passare inosservati.

Ovviamente l’ho buttata sul tono goliardico ma a conti fatti, se ci pensate bene, neanche troppo … speriamo che quanto Fasttech farà il clone di questo Rocker R non cloni pure il taglio scrauso del pin ! No dico, semmai compro il clone e cambio il pin …

Ad ogni modo ero curioso di provarlo e quindi l’ho rigenerato al volo e l’ho provato.

20141120_182144

Ho provato con una mesh 325 e il Kh 0.28 ma non sono molto convinto di come si alimenta.
Specialmente a tank pieno a differenza del Duetto che ha il foro della carica contrapposto in questo caso il ricambio d’aria/liquido può avvenire (a tank pieno, ribadisco) solo previa mesh e quindi dovrò rigenerarlo usando meno mesh poiché alla prima ne ho usato davvero troppa (24×55) e proverò con una 200 dimensioni 24×30 in modo da avere un bel foro centrale. Poi vedremo, prima devo finire di giocare con il Duetto.

Il tiro è sensibilmente più chiuso del Duetto ma cosi a primo impatto non mi dispiace, van bene entrambi.
La nota a favore del Rocket rispetto al Duetto è la ricarica: nel Rocket con una normalissima boccetta con ago ricarichi al volo, con il Duetto rischi l’esaurimento nervoso se non ha una boccetta con ago lungo o una siringa.
Inoltre l’estrazione del cap è più “facile” (oppone meno resistenza) nel Rocket rispetto al Duetto. Ma sono differenze minime e non voglio certo dire che questo rappresenta un difetto per il Duetto.
Internamente i due cap sono molto simili come potrete constatare confrontando le varie foto.

Il foro della mesh è da 2.5 mm nel Rocket mentre da 2.7 nel Duetto. Preferisco 2.5 se non altro perché è una misura standard.

Alla fine montato si presenta cosi.

20141120_182116

Esteticamente è indubbiamente più bello del Duetto ma dell’estetica onestamente non me ne può fregare di meno, l’importante è che funzioni bene.

L’inizio non è stato dei migliori, speriamo che si riscatti con l’uso … 😀

P.S. Nella foto con la rigenerazione come si vede il pin risulta perfetto. In effetti il mio scrauso Dremel clone Valex è migliore di quello del modder …

Aggiornamento del 21/11/2014 – Agg.x1 The Day After

Ieri sera c’ho fatto notte fonda nel senso che non ero troppo convinto di come mi si alimentava.
Quindi ho deciso di rigenerarlo usando questa volta la mesh 200 e il nickel 0.25 per sfruttare il controllo temperatura.
L’unica sostanziale differenza rispetto al primo setup è che anziché mettere un tondino di 2.5 mm e avvolgere prima il filo resistivo e poi inserire la mesh ho arrotolato la mesh, facendola non precisa bensi un pelo più stretta del foro e poi ci ho avvolto il nickel sopra.
In questo modo è partito subito e ora che ho finito il 2° pieno con questo setup sono abbastanza soddisfatto del risultato ottenuto.
Sarà che la mesh 200 è una mesh per nubbi e la sua grossa trama fa passare di tutto, sarà che uso poca mesh lasciando un discreto foro centrale (poco meno di 1 mm) ma si facendo rigenero abbastanza velocemente e sono contento del risultato ottenuto.

Questa è la rigenerazione:

20141121_101118

Anche se il Rocket R è da poco che ce l’ho ed è relativamente poco che ho il Duetto e premesso che non sono un guru della mesh mi sento di affermare che per captare le differenze tra questi 2 genesis è necessario che uno svapi solo genesis dalla mattina e alla sera e che li conosca parecchio bene.
Personalmente la mattina e il pomeriggio (tranne giornate come oggi o l’altro ieri che ho un nuovo device e me lo porto dietro) li “sbarco” con la box e il BF che preferisco di gran lunga (roba vecchia, lo sapete già) e l’eventuale genesis me lo svapo alla sera e poiché i due sistemi BF vs mesh sono piuttosto “diversi” per me diventa realmente difficile trovare delle differenze sostanziali tra i due genesis specialmente considerando che una volta messi “a punto” sembrano funzionare molto bene entrambi.
Mi posso soffermare magari sul fatto che uno è facile da ricaricare o meno, sul fatto che il tiro di uno è più contrastato, sul fatto che il cap sia più o meno facile da togliere …
Chiaramente se uno facesse cagare sarebbe facile asserire che uno è meglio dell’altro ma non è cosi.
Sicuramente chi svapa solo sistemi a mesh riuscirà a captare quelle piccole differenze e quelle sottigliezze che possono decretare che uno funziona meglio dell’altro ma io non ce la posso fare, tanto per capirsi :D.
Però potrei dirvi cosi su due piedi che il Sat22 (parlo del clone che ho) rispetto a questi due:
– ha una resa aromatica molto simile;
– è meno hittoso quindi meno appagante nel complesso: parlo di differenze che, seppur minimo, riesco a captare;
– produce, a parità di watt, un vapore che io percepisco più caldo forse perché nel cap c’è meno metallo.

Comunque, cosi per curiosità il controllo temperatura è intervenuto, per la prima volta, quando c’era rimasto questo liquido:

20141121_103151

Cioè in pratica si svuota tutto il tank senza problemi. Nel duetto a quel livello non ci arrivo, ma ci vado molto vicino.
Entrambi, ad ogni modo, hanno una capienza davvero risicata e se ti metti li a ciucciare in meno di 2 ore svuoti il tank.

Per info con entrambi non sforo i 13w, veleggio trai 12w ed i 14w. Sinceramente di andare oltre non ne sento assolutamente il bisogno.

Aggiornamento del 24/11/2014 – Agg.x2 macchie strane nel cap

Questa sera dopo aver lavato (ieri) il Rocket R sono andato a rigenerarlo per l’ennesima volta e mi sono caduti gli occhi dentro al cap.

Si presentava cosi:

20141124_230621

Questo invece è il Sat22 clone (15 €) preso in un GDA:

20141124_231028

Questa variante di clone ha questo problemino … dopo lavato fiorisce la ruggine. Peccato perché funziona bene. Ho preso anche il clone di FT (che dovrebbe essere quello venduto da Vaporfreak) e vedremo quello che fa.

Riguardo il Rocket R ci sono rimasto un pò sorpreso. Neanche con il pennellino quelle macchie marroni vanno via.
Io dico solo che i vari n mila atom che mi sono fatto utilizzando vero acciaio AISI (304) nel mio garage al mio scrauso tornio dopo averli lavati e rilavati non ho mai visto fiorire queste macchie.
Boh non so cosa pensare (!).

Aggiungo questa foto:

20141124_233428

A destra il mio ARB. L’ho fatto fare a Siena (questo è un esemplare dell’ultima batch di cui ho fatto un GDA tra amici) ed è in AISI316 chirurgico. La calamita non ci attacca. C’è una microba attrazione, come c’è in tutti i nostri atom specialmente quelli AISI304.
Ma in questo Rocker R attacca troppo bene, secondo me c’è troppo ferro e la ruggine non mente :).

Aggiornamento del 26/11/2014 – Agg. x3 Chiarimenti

Riguardo il discorso della calamita e di quella macchia (che non è detto che sia ruggine) mi sono un pò documentato, chiedendo qua e la.
In buona sostanza:
– l’AISI304 potrebbe essere che attira, leggermente, la calamita: il Kayfun, per esempio, lo attira leggermente;
– l’AISI316 (il chirurgico), non l’attira per niente (amagnetico): non è un caso infatti che il Duetto di LucaCreations (oppure l’ARB ’14) non attira minimamente il magnete.

Il Rocket R è “Marine grade stainless steel” come dichiarato dal modder, vale a dire AISI304. Quindi la prova della calamita può non essere indicativa.
Quello che posso dire è che nel Russian 2.0 (AISI304, dichiarato) l’aderenza è minima, quasi cade, mentre nel Rocket R lo stesso magnete lo attrae con una discreta forza.

Per il discorso ruggine boh, non ho la competenza per dire se sia ruggine o qualcos’altro. Di sicuro NON è sporco normale (scemo si ma non cosi tanto :D).

Vorrei cambiare il cap ma mi è stato riferito che questo andrebbe rimandato indietro. Lo capisco, è anche giusto. Ma ho deciso che lo recensirò con questo difetto e poi proverò a rivenderlo.
Nel frattempo comunque l’ho rigenerato e a distanza di 24h probabilmente ho trovato un setup che non va affatto male.
E’ un setup un pò assurdo, perché ho usato uno sputo di mesh, però si alimenta costantemente.
In pratica mesh 200 inserita su coil da 5 spire Kh .28 precedentemente avvolta su supporto da 2.0 mm. Vale a dire che lascio 0.5 mm di aria nel foro della mesh, uno sproposito.
Però si alimenta bene, lo sto usando a 14w e rende anche bene.
Domani o dopodomani lo lavo come faccio con tutti i miei atom e lo lascio ad asciugare. Dopodiché, dopo 24h, osserverò la macchia. Se è rimasta uguale ne prendo atto e provo a rimuoverla grattandola con qualcosa di plastico. Se è aumentata ci rinuncio perché sarebbe il medesimo comportamento del Sat22 clone e questo non va bene.

Una foto dell’ultimo setup:

20141126_001036

Aggiornamento del 26/11/2014 BIS – RSM Risponde

Ho scritto, in modo pacato, a RSM attraverso il suo form di contatto del sito ufficiale.
Ho descritto cosa ho fatto e ho inviato la foto.
In pratica gli ho detto che la sera l’ho lavato, l’ho lasciato ad asciugare e il giorno c’erano le macchie.

Questa la sua risposta:

Hi Michele,
The RocketR is constructed from 304 grade stainless steel – to clean it, simply wash with warm soapy water & dry thoroughly before storing.
Stainless steel is not immune to corrosion, contaminants from wick materials can promote corrosion after washing if the atomiser is not dried properly, which is what you can see in your photograph.
This will not happen in normal use, and will be prevented by simply drying properly after washing.
Best Regards
Matt

Devo prendere atto che stando a quanto asserisce Matt di RSM la colpa è mia e soltanto mia.
Però non mi sento molto colpevole. A corredo con l’atom non c’era nessun bugiardino che mi diceva di asciugarlo subito dopo il lavaggio.
In pratica io che fino ad oggi ho sempre lavato i miei atom e lasciati asciugare sopra un pezzo di carta evidentemente ho sempre sbagliato.
In buona sostanza Matt dice che dopo averlo lavato il Rocket R si deve asciugarlo subito perché altrimenti è normale che si possa “corrodere”.

Devo dire tuttavia che tutti gli atom che ho in AISI304 io li ho sempre lavati cosi e non ho mai avuto problemi (Kayfun originale, Russian, Origen, Ithaka, etc etc etc etc etc).

Aggiornamento del 27/11/2014 – Aggiornamenti vari.

Intanto parliamo di funzionamento, che poi è quello che veramente mi preme a conti fatti.
Al momento non sono ancora riuscito a trovare un setup soddisfacente.
Ho provato varie configurazioni con mesh 200 e mesh 325 ma niente da fare, non è regolare nel funzionamento come invece si è dimostrato il Duetto.
Il problema è che va realmente bene in un range limitato e in questo modo la capienza “utile” si riduce si e no ad 1 ml.
Io come sapete non è che ho una scrivania cosparsa di BB e Genesis vari per cui appena uno non si alimenta bene lo poso e ne prendo un altro per cui mi devo concentrare su questo e al momento davvero non me lo godendo tantissimo dal punto di vista funzionale.
Insomma mi sta sembrando un Genesis piuttosto ostico e completo.
Prima che i fedelissimi di RSM abbiano da ridire pure su questo ribadisco che prima di sentenziare giudizi devo provare anche la mesh fina.
Ho chiesto al modder un consiglio sul setup da utilizzare, spiegandogli il tipo di liquidi che utilizzo: mi ha dato un suo consiglio e appena arriva la mesh 500 proverò questo setup.
Inoltre riguardo il prodotto un’informazione che non ho riportato prima di ora e che ha scritto il modder è che i suoi prodotti hanno garanzia a vita e che, se non ho letto male, offre pure una specie di garanzia soddisfatti o rimborsati. Era doveroso inserirlo nei vari dettagli.
Il cap del Rocket è stato ripulito: su suggerimento del modder utilizzando scotch-brite (quella più fina) al tornio l’ho ri-lucidato internamente ed è tornare praticamente nuovo.

– – –

Riguardo il resto della storia devo rispondere ad una domanda.
Mi è stato chiesto: ma Svapobar cosa ha detto ?
A me dispiace citare Svapobar perché lui non c’entra nulla nel contesto … comunque la sera stessa ho scritto a Svapobar mandando la foto e chiedendo se fosse stato possibile ricevere un cap in sostituzione. La risposta è stata, grosso modo che, conoscendo il modder, avrei dovuto rimandare indietro il cap per farglielo vedere ed eventualmente mi sarebbe stato o cambiato o ripulito. Ma io in quel frangente avevo già pubblicato la foto nel blog (nel video Brrrr Che Coglioni ho ben spiegato il motivo) e a Svapobar ho risposto semplicemente che in questo momento lo avrei tenuto perché devo testarlo/recensirlo e poi se non fossi riuscito con i miei mezzi a ripulirlo nel caso in cui avessi optato per rivenderlo avrei “usufruito” della garanzia. Al mattino seguente ho scritto personalmente al Modder e il resto della storia già la conoscete.

Nel web è successo un pò di scangeo e mi dispiace.

Io ragazzi scrivo e documento. Non posso ritenermi responsabile di quello che altri fanno accadere alimentando inutili flame in giro per Facebook o altri Forum.
Mediamente i miei articoli vengono letti quotidianamente dai lettori che ricorsivamente entrano nel Blog. Si parla di 300-400 letture, specialmente in articoli come questo che non interessano tantissimo.

Se utilizzando i social c’è chi divulga l’informazione ampliandola con colorite interpretazioni personali io non posso farci niente, mi dispiace.

C’è chi ripetutamente dice che siccome ho visibilità avrei dovuto meditare a lungo prima di postare quella foto perché era scontato che sarebbe venuta fuori un pò di polemica.
Lo ripeto per l’ultima volta: non sarebbe stato giusto né corretto.
Non l’ho mai fatto e non ho intenzione di cominciare proprio ora a farlo.

Tra l’altro quello che è accaduto a me è un caso isolato da quello che posso leggere in giro e questo è indubbiamente positivo per il modder perché se ne fossero apparsi altri esemplari dunque la cosa probabilmente avrebbe assunto un altro aspetto.
Devo però dire, e non lo dico perché lo immagino perché il paese è piccolo e la gente mormora anche troppo, che c’è chi di fronte ad acquisti cosi importanti si vergogna a scrivere pubblicamente che ha individuato qualche difetto. Sarebbe umiliante, specialmente quando detesti e prendi per il culo chi compra i cloni e via dicendo.

Per come la vedo io, considerando che nei mercatini ce ne sono già parecchi in vendita, penso che in tanti si siano incazzati perché con quanto ho scritto avrei potuto e potrei disturbare la loro vendita. Questi prodotti non sono rivolti a chi compra prodotti di FT o altri cloni e chi è interessato alle High End Mod non deve preoccaparsi della mia foto, in alcun modo.
Francamente mi preoccaperei più di sapere se funziona bene o meno bene. Tra l’altro nei mercatini ne ho già visti diversi e solitamente quando una cosa funziona parecchio bene ne passa di tempo prima che finisca in qualche mercatino, (solitamente…).

Concludo facendo un appello a tutti quelli che, cercando di difendermi, alimentano discussioni o flame in giro per il web: lasciate perdere. Vi ringrazio infinitamente (ho letto molti post a mia difesa un pò ovunque) ma insistendo la cosa va solo peggiorando e poi finisce che litigate con qualcuno per colpa mia. Grazie.

Aggiornamento del 17/12/2014 – Agg.x5 Video Recensione

Ecco la video-recensione:

Il verdetto ? Rimandato a settembre.

Il motivo ? Il suo funzionamento non mi è sembrato per niente superiore rispetto, per esempio, al Duetto ma in compenso eguagliando la dotazione la forbice di prezzo diventa notevole per cui alla luce di questo non me la sono sentita di promuoverlo. Tuttavia, una volta rigenerato a modo, questo genesis funziona comunque bene.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


86 commenti su “Rocket R by Rocket Science Mod: domanda … mah … ? Agg. x5 Video-Recensione.

  • Vitruviano

    Ciao Michele,
    aspetto con ansia un bel video…pensa te io l’ho pagato 219 euro spedito il giorno della presentazione dal sito e gli ho dato pure altri 31 euro per il kit di ricambi 🙁

  • deuxdei

    … perche non parti al contrario con la res sulla vite bassa, in questo modo ti resta meno filo all’aria …

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      eheh perché non mi chiedere come mai (forse perché sono mancino, boh) ma in questo modo mi trovo molto meglio a girare il filo nel tondino o nella mesh.

  • Mamba

    Ciao Michele,in primis scusami se quello che scrivero’ possa in qualche modo infastifdirti. Non riesco a comprendere come mai una persona geniale e con una fantastica manualita’ come sei tu e che lo hai dimostrato, possa buttare 185€ in un pezzo di ferraglia del genere,ovviamente è chiaro,i soldi sono tuoi e puoi farne quello che credi meglio.Scusami ancora e ti prego di accettare il mio sincero saluto.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      eheh tranquillo mica mi offendo.
      Per i seguenti buoni motivi:
      – per scopo didattico: vedere, provare, misurare e capire se riesco a replicarlo per mio uso e consumo e in caso positivo poi rivendere l’oggetto che a quel punto non mi serve più;
      – per curiosità: tanti ne parlano, ne parlano bene e per pura curiosità provo.

      Va da sè che su questo tipi di oggetti l’esborso di tanti soldini è ricompensato dal fatto che rivendendoli ci perdi poco. Qualcosa ci perdi sia chiaro, ma poco.

      Inoltre si facendo alterno prodotti di fascia alta a prodotti di fascia bassa negli articoli e nelle recensioni. Il che mi rende inattaccabile da chi sostiene che provo solo i cloni o da chi sostiene che provo solo roba originali e in questo modo cerco di fare contenti un pò tutti.

      Non solo, se un domani dovesse arrivare un clone, che proverei all’istante, avrei un valido riferimento per poter dire: funziona come/peggio/meglio dell’originale :).

  • andrearoberto

    Grande Michele hai fatto benissimo a prenderlo xche giustamente provare davvero atom cosi’blasonati e non parlarne per sentito dire aumenta la tua gia’grande autorevolezza,se posso chiederti vistoi il foro mesh da 2 ,5 mm per fare le spire si deve usare un supporto da 2 mm?

  • andrearoberto

    Grazie,te lo chiedo perche’io sul vektor di vapitalia che ha il foro da 2,5 la punta da 2,5 entra con grande difficolta’e cosi’la coil finita lascia passare pochissima aria,ho risolto non chiudendo il foro del refil.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si esatto il discorso è proprio codesto.
      Nel rocket r a serbatoio pieno non c’è ricambio d’aria quindi la mesh farla precisa è sbagliato in partenza (IMHO).
      Quindi va fatta un pelo più piccola.
      Nel Duetto invece puoi farla precisa tanto c’è il foro dietro.
      Quindi hai fatto bene e secondo me in codesto modo si alimenta in ordine: meglio, sempre, costantemente. Probabilmente soffrirai ogni tanto si sovralimentazione ma pace.

  • andrearoberto

    Infatti la prima volta ho rigenerato con punta da 2,5,nessun hot spot partito alla grande poi quando ho chiuso il foro refil dava delle steccate temende ,dopo 1 ora di riprove e bestemmie ultimo tentativo non mettendo la vite del refil e tutto si e’risolto.Alcuni esperti mi avevano cosigliato di usaare un supporto piu’piccolo,ma ho solo una punta da 2 mm.per questo ho chiesto,la punta da 2 mi sembra in effetti troppo piccola.

  • andrearoberto

    Oggi provvedo,comunque non ho detto che il Vektor small di Vapiitalia e’a mio avviso (non sono espertissimo,ma 4 5 genesis originali li possiedo) un gran bel prodotto di qualita’notevole con un ricco corredo di ricambi.I materiali usati mi sembrano ottimi e il funzionamneto una volta risolto il problemino che ho detto e’ ottimo,tutto al prezzo di 75 euro,il che non guasta.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ma, soprattutto, è fatto il mano.
      Il che lo valorizza e lo pone una spanna sopra a tutti gli altri che, banalmente, escono da delle CNC.
      Ma non ti sbagliare, questo è il mio modestissimo parere e sicuramente i fan dei modder famosi avranno da ridire a riguardo :).

  • andrearoberto

    Non mi interessa quello che diranno i fan dei modder famosi,sono soddisfatto del mio Vektor e me lo temgo ben stretto.Tra l’altro dimenticavo che a corredo oltre al tank di ricambio previsto mi hanno mandato u terzo tank in piu’ e anche un tip aggiuntivo oltre a quello proprietario molto carino e mi hanno omaggiato anche di due boge (che non capisco cosa centrino col genesis) ma acaval donato non si guarda in bocca.

  • marcobg

    Tra i vari atom a mesh che ho provato,quello che mi sta dando piu soddisfazione al momento è l’Origen V2 dripper (clone) settato appunto con singola mesh e microcoil,inoltre l’ho modificato con il suo pin bf (originale) e lo uso sulla box.
    Uno spettacolo,inoltre l’unico atom a mesh con una capacita di 6 ml !!!!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      ehehe l’origen con la mesh ti fa svapare non grasso, di più.
      A quello svapo li piace parecchio mentre in genesis in generale sono un pò meno grassi in linea di massima.

  • Nessuno89

    Buongiorno michele,
    riguardo il problema della ruggine da te segnalato sul sat22 clone,il mio è in lavorazione a linate, spero che lo sbloccheranno nei prossimi giorni. Una volta arrivato lo laverò piu volte nei primi giorni di utilizzo e ti farò sapere come si comporta. Certo che se la ruggine lo fa un atom da 12 dollari spedito è un conto, un’altro se lo fa un originale da 180 euro. mi girerebbero più veloce della yamaha di valentino..
    La cosa che mi lascia piu perplesso vedendo le tue foto, è il fatto che nel sat la ruggine fuoriesce dal foro delle vitine (che probabilmente sono di materiale ferroso) mentre nel rocket sul cup.. 🙁

  • Kanarus

    Ho il sat 22 di FastTech da 10 giorni ed ho riscontrato il problema dei fori da allargare, ma ne ho allargato solo uno e lo trovo giusto, e del cap superiore che pizzica l oring ma x il momento niente ruggine.

  • Kanarus

    Michele il fatto che ci siano segni di ossidazione non significa al 100 % che il materiale non sia pregiato, l’importante è che quei punti di ruggine non corrano. Vedendo la zona cioè quella della mesh, potrebbero anche essere residui di elettrolisi.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Hai ragionissima, ma se guardi le foto fatte appena arrivato non c’erano quelle macchie.
      Comunque da buon pezzo di merda quale sono domani lo lavo e lo lascio li qualche giorno 🙂

      • Kanarus

        Certo che quella calamita mi turba parecchio, sarà mica un aisi 409, cioè un molto meno nobile ferritico. Vuoi che siano così bastardi da risparmiare sul materiale in un atom del genere? Anche perché gli austenitici non si magnetizzano! Ps: ad ogni modo non sono acciai da tempra!

        • Kanarus

          Dimenticavo prova a verificare se dopo che l’hai passato per bene con la calamita si è magnetizzato.

            • Kanarus

              Gli attacchi per un po’ di minuti almeno due calamite diametralmente, poi le togli e verifichi se le zone in cui avevi messo le calamite si sono magnetizzato, magari prova ad avvicinare una graffetta lentamente e senti se c’è campo magnetico, un po’ come succede con i cacciavite che diventano magnetici. Se è acciaio chirurgico o comunque austenitico non si magnetizza mai. Per come la vedo io cmq non è un caso che quelle macchie si siano formate nella zona della mesh, è la zona più stressata del atom sia a causa della temperatura che per la reazione chimica. Gli acciai inossidabili se vengono chimicamente alterati o poco areati sono anche loro soggetti a corrosione, questo limite però è fissato dalla tipologia e dalla qualità del inossidabile stesso.

  • dennyfranco
    dennyfranco

    Michele Quella è Ruggine al 100%, non dovresti svaparlo, quello stock d’acciaio magari non è venuto un gran che, o non gli è stata data la giusta tempera..

    Se hai un buon cannello potresti temperarlo nuovamente, basta scaldarlo fino a farlo diventare incandescente e poi lo immergi in un bicchiere d’olio, ovviamente è un metodo grossolano ma solitamente funziona

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Franco ti credo ma se permetti in un oggetto del genere non rischio di far danni 😀

  • Francesco Dam

    Ma la ruggine non potrebbe essere derivata dall’ossido della mesh depositatasi sul cup ?
    magari non si e’ levata con il lavaggio ?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Voglio augurarmi di no.
      Premesso che io quando lavo i genesis tolgo tutto, se codesto fosse vero vuol dire che è successo in un giorno di utilizzo e non oso immaginare cosa ho tirato nei miei polmoni. 🙂
      Come ho scritto, poi, ho provato con un pennello a togliere le macchie (pennellino corto a setola dura) ma non vengono via.

  • Kanarus

    Cmq Michele ho appena aperto la porta al corriere che mi ha consegnato l atom di Christian mods pagato 75 euro, e dentro ho trovato: l atom, viti isolatori or rondelle, due tank di ricambio, una stringa, un bellissimo case rigido in cui ci stan comodi due provari, una scatoletta di boge. W i modder italiani. Bravo Christian mods

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Prima o poi lo prendo anche io 🙂
      Complimenti per l’acquisto.

    • mefisto

      Gli italiani sono i migliori costruttori nel settore meccanica di precisione …
      Se pensi che paghiamo il 57 %di tassazione … 75 euro sono onestissimi …

  • RSM

    Il RocketR è costruito in acciaio inox 304 gradi – per la pulizia , è sufficiente lavare con acqua tiepida e sapone e asciugare con cura prima di riporlo .

    L’acciaio inossidabile non è immune alla corrosione , contaminanti da materiali stoppino possono promuovere i marchi di superficie dopo il lavaggio se l’atomizzatore non è asciugato correttamente , che è quello che potete vedere nella vostra fotografia .

    Questo non accadrà durante il normale utilizzo , e verrà impedito semplicemente asciugare correttamente dopo il lavaggio .

    Il tappo superiore per il RocketR è prodotto esattamente inossidabile , prodotto esattamente come tutti gli altri atomizzatori fatte da RSM negli ultimi 2 anni.

    Ci sono parecchie migliaia di topcaps in uso in tutto il mondo senza problemi – questi segni di superficie sono facilmente evitati semplicemente asciugando il tappo superiore atomizzatore correttamente dopo la pulizia .

    Ci sono diversi commenti innacurate in questa recensione .

    L’atomizzatore è tagliato in acciaio inox 304 (grado non marine – questo ha proprietà diverse ) . Le viti sono in acciaio A4 grado marino – forse c’è confusione ?

    Commento è stato fatto che l’atomizzatore è interamente CNC prodotta – che non è vero .

    La maggior parte della nostra produzione è fatto a mano su torni manuali e fresatrici – solo il primo taglio di base è fatto su un computer controllato scorrevole testa del tornio . Ci sono diverse ore di produzione mano sul polverizzatore mai prima dell’assemblaggio .

    Recensioni come questo che hanno così tanti errori e dettagli innacurate non dovrebbe essere consentito su internet – questo provoca danni alle piccole imprese e è semplicemente errata .

    Se avete domande o richiedere ulteriori informazioni , si prega di contattarmi per ulteriori dettagli .

    Grazie .

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Hello Matthew,
      is a huge honor to be called incompetent by a great modders like you.
      But let me explain.
      This is my blog. I’m not an expert.
      I do not do tricks and do not beg modders to receive free samples to review.
      I buy the atom with my money and I review them.
      I compared inexpensive products (including clones) with expensive products.
      I am a simple fan.
      Do not have a degree in “expert of vaping”.
      So I assure you that you need not worry.
      This article of mine should not affect any small company, not even your own.

      But let me tell you that the center pin, the brass, was worked really bad for a product that costs so much.
      But this is just my opinion.

      Regarding the stain in the cap the next time it will dry immediately after washing, but now how can I remove those stains without damaging the cap?

      – – – ITALIAN – – –

      Ciao Matthew,
      è un immenso onore essere definito incompetente da un grande modder come te.
      Ma lascia che ti spieghi.
      Questo è il mio blog. Io non sono un esperto.
      Io non faccio marchette e non supplico i modder per ricevere gratuitamente dei campioni da recensire.
      Io compro gli atom con i miei soldi e li recensisco.
      Io confronto prodotti poco costosi (anche cloni) con prodotti costosi.
      Sono un semplice appassionato.
      Non sono laureato in “esperto di svapo”.
      Quindi ti assicuro che non devi preoccuparti.
      Questo mio articolo non danneggerà nessuna piccola azienda, nemmeno la tua.

      Però permettimi di dirti che il pin centrale, quello in ottone, è stato lavorato veramente male per un prodotto che costa cosi tanto.
      Ma questa è solo la mia opinione.

      Riguardo la macchia nel tappo la prossima volta lo asciugherò subito dopo averlo lavato ma ora come posso togliere quelle macchie senza danneggiare il tappo ?

    • formicatossica

      Lol quindi bisogna solo parlar bene e guai a fare un’ osservazione peraltro documentata? E se si criticasse il lavoro di RSM allora si rischia il penale? Ma per favore!

  • Kanarus

    Fatti mandare il certificato dell’acciaio con fattura di acquisto e analisi chimica da mister simpatia. Visto che non ha nulla da nascondere potrebbe approfittare del occasione per dimostrare trasparenza. I venditori che offendono i clienti meritano di cambiare lavoro, anche perché i tuoi soldi immagino fossero comprovatamente veri.

    Ps:di Blogger o video Blogger paraculi, ne abbiamo anche troppi.

  • winky
    winky

    Sento il rumore di unghie scivolare su di un vetro……I gatti sul Tamigi hanno ancora i peli …..grigi? MI sa proprio di si!

  • Niria

    ..Invece di scusarsi e mandarti un cup nuovo che fa?? Tra l’altro dopo aver fatto arrivare in italia pacchi
    senza atom dentro e dando la colpa ai postini italiani..
    Michele stima per la tua pacatezza..io non ci sarei riuscito a rimanere così calmo..
    che scendessero dal piedistallo.

  • deuxdei

    …. ma stiamo scherzando ? siamo passati dal ridicolo all’indecenza, e pensare che c’è ancora chi si fa prendere per il naso da questi personaggi, ….

  • fresh81

    Ma dopo una frase del genere:

    “Recensioni come questo che hanno così tanti errori e dettagli innacurate non dovrebbe essere consentito su internet – questo provoca danni alle piccole imprese e è semplicemente errata .”

    Perchè non gli hai risposto con un bel: ESTICAZZI!!!!?

  • esigice

    Mi spiace Michele, ma hai fatto un danno al povero modder 🙂 infatti io da lui 185 Euro non li spenderò. Che senso ha chiamare inossidabile un acciao che si ossida? Marine sta a significare che, mi pare, dovrebbe essere l’acciao utilizzato per tutta la componentistica nautica, te lo immagini porti pieni di barche arrugginite? Mah! Qui c’è una gran puzza di furbizia 🙁 Ah! quel difetto a me lo facva il vecchio RSST che però costava 15 euro.
    Cmq sei più gentleman di un Lord inglese, io lo avrei già spedito in quel remoto paese 🙂

  • mefisto

    Buon giorno ragazzi ..!
    Sono rimasto a dir poco di M… Nel vedere questa recensione ….
    Michele mi ha insegnato e trasmesso la passione per lo svapo .. e ritengo che sia il nostro punto di riferimento …
    Dalle foto pubblicate .. devo dire che questo atomizzatore non è altro che un clone di cloni di altri cloni (non ha inventato niente)
    185 euro sono cifre disumane per una caccatina di inox .. (Sono da 15 anni un operatore CNC )
    Il modder (un povero disgraziato con un tornio della FERVI da hobbista )
    Crede che che i pezzi fatti a mano siano più pregiati di quelli fatti con sistemi automatici quali controlli numerici … Ma sta sottovalutando un piccolo particolare …
    Nelle officine meccaniche che producono attrezzatura chirurgica (e io produco perni chirurgici per protesi osee )
    La regola principale quando si lavorano inox ad alta densità (chiamiamoli chirurgici ) sono ;mai far surriscaldare il pezzo o lavorarlo a lubrificazione /raffreddamento discontinui … (L’inox ha la particolarità di “temprare ” e perdere tutte le proprietà se lavorato in modo non adeguato )
    I tornii a CNC sono macchine chiuse .. e si ha la possibilità di lubrificare e tener freddo il pezzo durante tutto il ciclo .. (Evitando problemi )
    Con tornii paralleli (tradizionali) le macchine sono senza tanti carter che trattengono gli schizzi … Quindi tutti i tornitori (io compreso ) quando utilizziamo macchine tradizionali … L’acqua la mettiamo … Ma i pezzi comunque si scaldano ..
    Riepilogando …
    Porcheria fatta alla bene meglio …. Ricambi non intercambiabili o comunque non precisi al centesimo ..
    Materiale senza più le caratteristiche iniziali ..
    L’ottone tagliato con tronchesi …
    (Il mio stagista di 16 anni lavora meglio )
    I cinesi lavorano meglio …

  • mefisto

    Regaliamo una lima dolce per pareggiare i pin a questo Modder per cortesia …

    Quella bava se si piega … fa corto …
    Imbarazzante per la meccanica di precisione …

  • fdemarchi

    Michele, ma non ti è venuto il dubbio che la “macchia” sia olio di macchina combusto che ti sei dimenticato di eliminare con accurato lavaggio ad ultrasuoni (da fare sempre prima di utilizzare qualsiasi atom di qualunque provenienza) ???

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Basta che guardi le foto di quando è arrivato, non c’erano macchie (sono in cima all’articolo).

  • fdemarchi

    Michele, forse non mi sono spiegato: e’ ovvio che le “macchie” non c’erano prima, prima c’erano dei residui di olio di macchina (fresco, non combusto) che (forse ??) omesso di eliminare … Le “macchie” sono il residuo dell’olio DOPO la combustione … E’ piu’ chiaro ora ???

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Nahh … la prima volta l’ho lavato con acqua bella calda e asciugato a modo perché avevo fretta di usarlo …

      Senza contare che neanche voglio pensarci che per errore un oggetto da 185 € non sia stato neanche lavato post produzione !

  • Kanarus

    Le macchie di ossido nel 18/10 si formano solo in presenza di salinità per questo non è un acciaio di grado Marino. Oppure può ossidarsi superando i 600 gradi… Oppure se il livello di cromo è troppo basso nella lega austenitica. Ora scegli tu il caso più realistico. Ad ogni modo quelle ossidazioni non sono dovute alla lavorazione meccanica ne possono essere oli bruciati. L ossido si forma per reazione chimica tra un materiale ferroso che non sia in grado di passivivarsi l’aria umida. Notare come le macchie siano una vicina al foro di ingresso e le altre nella zona del “camino” dove di certo si crea turbolenza. In sostanza se questo è 18/10 le pentole di casa sarebbero marroni.

  • mefisto

    Le macchie affiorano se l’acciaio inox viene “bruciato ” da lavorazioni eseguite con olio troppo basici .. E da inox molto porosi (quindi ferrosi , magnetizzabili ,meno nobili)
    Ora avendo visto il video “brrrbche palle”
    Mi scuso per gli eventuali punti coloriti del mio precedente commento …
    Ma quando leggo dichiarazioni da parte del modder riguardo i materiali … mi girano gli apparati sferoidali ..

    Con l’avvenire della crisi finanziaria .. Le fonderie (italiane ed estere )
    Spesso spacciano materiali per materiali con simili caratteristiche (chi fa il tornitore o fresatore può benissimo contraddirmi se sbaglio)
    Se l’artigiano che va da tizio a comprare la verga di 25 , gli viene chiesto : con certificato o senza …. (Certificato 14 euro al kg o senza 10 al kg ) pur trattandosi dello stesso materiale …
    Voi capite che un artigiano se non obbligato da legge , come nel caso del settore chirurgico .. Cerca di trovare materiale a prezzi inferiori ….
    E qui mi si inverte il senso rotativo dei ….
    Su una barra diametro 25 x 50 mm (sto in buona ) il costo di un certificato costa 2 uno non certificato costa 1,50 …. Quindi un costo irrisorio direte ….
    Eh si …. Il materiale costa veramente poco .. Ma gli utensili utilizzati per la lavorazione hanno costi mostruosi …
    Vi faccio un esempio ??
    Inserto Walter tighertec specifico per inox e acciai legati leggeri .. 7 euro più iva a inserto e ci faccio 6 pezzi …
    Inserto Walter tighertech per acciai legatissimi 12 +iva € e ci faccio 3 di pezzi …
    Fresa a polveri sinterizzate(metallo duro)
    85 €
    10 pezzi contro i 18 pezzi su inox “tenero”
    Tramutato in migliaia di pezzi … Fanno migliaia di euro …

    Ora … Non voglio alimentare polemiche e non voglio fare il saccente …
    La prendo molto sul ridere … E siete liberi di darmi del c…
    Io so quel che sò … Sono limitato .. 🙂
    Ma i conti li so fare bene …

    • fresh81

      Complimenti per la competenza Mefisto 😉
      Io da super ignorante mi pongo una domanda: le pentole in acciaio inox di Ikea 9,90 euro 3pz. lavate ogni sera e mai asciugate nemmeno un filo di ruggine o qualsivoglia macchia…questo atom? beh…le foto parlano da sole 😉

  • marco1979

    Ciao Michele ,io volevo solo dirti che è da 16 anni che lavoro con un taglio laser e utilizzo solo lamiere di svariati tipi, per me questo atom è costruito con acciaio inox 305 che contiene più ferro del 304 quindi a contatto con acqua se non asciugato subito provoca ruggine….. Vai tranquillo per la tua strada ora che ho visto anche il video …continua con il tuo modo di fare !

  • parsek10

    Grande Mikele mai e poi mai io spenderò tutti quei soldi per fare solo un po’ di vapore,per fortuna ci sono i cloni :-):-):-):-):-)
    Continua così,sei il numero uno fai e dici quello che pensi come sempre.

  • otogy2002

    Cioe’ ma chi cacchio dovete difendere e ? RSM ha venduto un prodotto che non ha soddisfatto le aspettative di un utilizzatore sotto il profilo costruttivo….e allora che problema c’e’ a dire la verita’ su una cosa del genere? iL NOSTRO MICHELE merita rispetto e non essere trattato come l’ultimo arrivato perche’ ha esperienza da vendere e non come altri italiani marchettari che osannano prodeotti del cazzo e omettono verita’ per non andare contro un modder che ha fatto una cazzata !!!!!!!!!!!!!!!!!
    Per quanto mi riguarda quella fantomatica macchia che qualcuno definisce residuo di olio di lavorazione,be’ vi dico ma smettetela di dire CAZZATE !!!!!!

    Chiudo.

    • mefisto

      Concordo !
      Recensori marchettari han fatto una enorme figura di merda su altri lidi …
      I cloni arrugginiscono … Ma questa è una macchiolina da poco…
      Che andassero a ….. La gente crede a ragazzetti commessi … Piuttosto che a persone con esperienza …

      Veramente disgustato da recensori match ettari !
      W michelone !

  • ROBY289

    Il modder a mio avviso è un ignorante presuntuoso , ed anche poco avvezzo all’ assistenza post-vendita. Qualsiasi fabbricante avrebbe sostituito il pezzo in questione , minimizzando il problema. L’ uso improprio dell’ oggetto non può essere accettato in quanto l’ atomizzatore non è venduto con le note descrittive di fabbricazione e di uso dello stesso.
    Purtroppo il mercato di questi oggetti direi “esoterici” ci porta a soprassedere sulle leggi comunitarie circa la vendita e la garanzia dei prodotti posti in vendita.In presenza di qualsivoglia difetto di produzione, per la sicurezza dell’ acquirente qualsiasi fabbricante richiama il prodotto del lotto in questione per porvi rimedio.

  • Kanarus

    Michele io per esempio dopo un po’ che seguo un Blog od un forum anche di altri argomenti mi domando se interessa me come acquirente o interessa e fa gli interessi dei venditori. Quando mi rispondo decido se continuare a seguirlo o meno. Il tuo assieme a pochi altri fa il mio interesse di utilizzatore e acquirente di oggetti per lo svago. Ti ho sempre stimato come recensore di oggetti di questo genere, ora soprattutto per quello che oggi hai scritto in neretto alla fine per le persone che ti difendono, ti stimo come uomo. Ed ho un motivo in più x seguirti.

  • Francesco Dam

    Ciao! Non ho l’atom, non sono amico del modder e non uso genesis e sono un fan di Michele……ma lascio il beneficio del dubbio:
    1- non e’ ossidazione della mesh depositatasi sul cup…Mike dice di no,a ragiobe, ma nutro qualche dubbio se potesse essersi in qualche modo incrostata e magnetuzzata e raggrumata
    2- oli di lavorazione impropri ? Forse
    3- lavorazione errata ? Probabilmente se ha raggiunto temperature elevate; se le frese di lavoraziibe possano esser state sfruttate troppo e raggiunto sfaldanenti importanti legandosi all’acciaio complici alte teperature o leganti oleosi. Su quest’ultimo ounto, vedo che il foro del cup ha una marcata ossidazione. Forse ka punta di lavorazione ha diffuuso, sfaldandosi, materiali ferrosi ?
    Un motivo all’ossidazione ci sara’…..magari sara proprio l’acciaio rifilatoci consapevolmente dal modder o rifikato al modder inconsapevole…..chi lo sa.
    Resta il fatto che molti altri cup identici sembrano non aver subito la stessa sorte…. perche ?

  • creedrob

    per quello che costa dovrebbe essere fatto di acciaio chirurgico e non marine grade, e anche io se compro un atom da questo prezzo mi sfavo se trovo nel cup macchie di ruggine.

  • carnil666

    Non sono esattamente un fan di Michele, anzi, ad esser sincero la definizione stessa di ”fan” mi ripugna, da l’idea di un essere vivente incapace di pensare ed agire in autonomia.. Non sono nemmeno più uno svapatore avendo smesso oltre un anno fa anche con l’elettronica. Proprio per questi due motivi mi sento di dire la mia sulla questione. Tra un artigiano che difende il proprio lavoro testardamente e al di là di ogni decenza (quasi 200 € di acciaio che si ossida se non asciugato? Suvvia…) e un blogger che mostra al mondo la ruggine su un oggetto che viene venduto a quasi 200 € io tendo a fidarmi più del secondo, non fosse altro perché é palese che al contrario del modder il blogger non ha da difendere nessun interesse di natura economica.. Che poi il vero nocciolo della questione non sono nemmeno il modder e il blogger ma quella mandria di coglioni che acquista oggetti che costano non uno ma due o tre spropositi rapportati al valore effettivo facendoselo poi piacere per forza anche quando, alla prova dei fatti, scoprono che l’oggetto oltre a non valere quanto sborsato manco sa fare ciò per cui è stato progettato (?) e costruito, perché è grazie a loro che ‘sta roba costa così tanto da lasciare oltretutto un enorme fetta di mercato a disposizione di chi clona.. Pensateci su cari fan di questo o quell’altro modder/artigiano/produttore e vedete quanto vi convenga chiudere gli occhi e continuare a comportarvi come tante, piccole pecore. O fan, che poi è la stessa cosa..

  • automan

    Comunque giusto per cronaca volevo dire che ho acquistato il rocketr direttamente dal sito rsm mod alla prima sfornata (158 pezzi a detta del modder) e dopo circa 20 minuti erano tutti esauriti. Da circa un’ora è stata messa in vendita la seconda batch… ancora in stock 🙂 Chissà… magari l’articolo sulla ruggine ha fatto il giro del mondo ihihihi forse la prossima volta abbasserà il prezzi il caro Matt, o rischierà di avere una serie infitia di spessori da mettere sotto i tavolini !

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Posso dirti che girando qua e la di Rocket R in vendita ne ho visti davvero tantissimi.
      Solitamente quando un oggetto funziona bene la gente lo tiene :).

  • eltony

    Lunge da me prendere le difese di Michele e bello grande e grosso x farlo da solo 🙂
    Ma cos’è tutto questa polemica?
    Ho visto il video e sono rimasto sorpreso…
    Una fa una recensione o un articolo su un atom di 185€ (che a questo prezzo dovrebbe rigenerarsi da solo 🙂 )
    E non può dire che si formano delle macchie sospetti che oltre tutto caro Michele non sei stato il prima ad avere questo problema… Sensa che salta un putiferio?
    Ma x carità Ansi grazie x l’informazione che ci hai dato… Una premessa mia personale, con tutto il rispetto x i moder, in questo caso il moder doveva solo chiedere scusa e spiegare il problema è come risolvere sensa tutto questo casino… Sarebbe stato una bella cosa 😉

  • laky 66

    Caro Michele, innanzitutto ciao,
    il mio pensiero già lo conosci, per il commento sullo chalise v 3,
    però mi sorge un pensiero che provoca angoscia;
    ultimamente sempre più di frequente, i signori moder rilasciano hardware a numero limitato a shoop specifici che organizzano delle vere e proprie vendite ad esaurimento, ed a prezzi assolutamente spropositati ( vedasi Chalise v. 3, rochet r e prossimamente kay.v 4).-
    Non capisco questa politica commerciale, e soprattutto non riesco a giustificare i vapers che pur di avere un atom particolare sono disposti a strapagare degli oggetti che non si conosce nemmeno la loro reale bontà di funzionamento.-
    Preciso che non ho nulla contro gli shop, penso che nei suoi panni, io avrei agito come loro, dopotutto chi non vorrebbe vincere alla lotteria.-
    Comunque cari colleghi vapers mettiamo a freno le scimmie, altrimenti verremo invasi sempre più da avvoltoi che le scimmie se le mangiano.-

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Non tutti i modder sono uguali.
      Ora il russo uscirà con un batch piccola ma è normale deve rifornire il mondo poi con calma come è successo con i precedenti farà altre batch e tutti ce li avranno.
      Bugs e l’altro invece lo fanno per due motivi:
      – tenere alto l’hype;
      – fare in modo che girino pochi pezzi e il valore si mantenga e se il valore si mantiene … si mantiene anche il prestigio del modder.
      Inoltre deve passare il concetto che non sono oggetti per tutta la marmaglia dei vapers.
      Ma questo esiste in ogni settore. Pensa ai cellulari e al One Plus, con la vendita solo su invito se lo ricevevi.
      Sono strategie commerciali sostanzialmente.

  • gigetto

    Michele cambio argomento, non è che ti stai genetizzando e prossimamente provi anche l’In-ax mi piacerebbe vedere cosa ne pensi di questo.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Non ho in mente di provarlo a breve mi spiace, anche se mi incuriosisce.

  • Adriano

    troppo buono michele ” prezzo esagerato per un articolo per niente eccezionale e che se ti giri un attimo ti fa pure la ruggine alle spalle e girar le palle ” che ci vada chi la fatto con i sassi nelle scarpe. ciao michele sempre grande, oggi troppo buono ( versione babbo natale? )

  • Matteo74

    Ciao Michele a questo punto ti manca da provare solo lo shuttle… io ne sono rimasto entusiasta 🙂 ciao!

      • Matteo74

        si beh effettivamente hai ragione ti sei dato parecchio da fare ultimamente 😉 bravo!! Ciao!

  • CLONE

    michele in questo video tu dici di rispettare il senso d’avvolgimento nel inserire la mesch nel filo scusa lignoranza ma cosa vorresti dire non capisco grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Che sia mesh che filo hanno un senso di avvolgimento. Bene sarebbe meglio che fosse lo stesso tra mesh e filo.

  • alex77

    Ciao Michele,se tutti la pensassero come te ci sarebbe un Mondo migliore,
    ma purtroppo il Mondo sta favorendo questo modo di fare business,
    è assurdo spendere un botto in oggetti di questa fattura,ma la cosa che inquieta
    di più è che li comprano,poi per giustificare l’acquisto spropositato,lo osannano
    come un oggetto stratosferico al di sopra tutti gli altri,quando invece……!!
    Mentre oggi sono più ottimista perché ci sono ancora persone come te che dicono
    le cose che pensano davvero senza peli sulla lingua.
    Ti faccio i complimenti per la tua onestà è genuinità.
    GRAZIE!!

I commenti sono chiusi.