Setup per ARB & Dripper vari (ceramica) macrocoils & mesh & cotone (agg. x2) 14


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 6571 volte.

Volevo farvi vedere questo setup che avevo in mente da diverso tempo e che alla fine mi sono deciso a realizzare.
Domani vi dirò se va bene oppure no, per ora parrebbe di si.
L’obiettivo è quello di sfruttare:
– l’elevata capillarità della mesh
– l’elevata capacità di trattenimeto del liquido del cotone
al fine di ridurre al minimo lo squonk.
Non solo, usando solo mesh si punta a far durare parecchio la resistenza.

Ho realizzato una macrocoils su punta da 1.75, compiendo 14 spire con khantal 0.25 A1 a cui una volta tagliati i capicorda ho saldato via joiner il classico non resistivo.
Ho quindi realizzato il classico rotolino di mesh (con un pezzo lungo 60 mm di mesh 500) e l’ho arrotolato fino a che non passava “bene” dentro alla macrocoils.
Ho quindi seguito la procedura di ossidazione della mesh e poi l’ho montata, accorciandola in modo che fosse lunga 7.5 mm circa (cioè che sporgesse appena dalla ceramica).
Quindi ho montato il tutto in un ARB e prima di mettere il cotone ho eliminato i vari hot spot (per la verità è andata liscia quasi da subito, l’importante è che la mesh non sia pigiata).
Quindi ho fatto una matassina di cotone e l’ho arrotolata intorno alla ceramica.

Ora la uso un pò, vediamo come fa. Intanto confermo che il cotone è una bestia, si tiene per sé un sacco di liquido, speriamo lo rilasci alla mesh.

Se qualcuno di voi ha mai visto un Cisco da sopra senza il ponte, noterà qualche “somiglianza”. :).

Si, è vero, sto usando il cotone che ho sempre “bistrattato”. Ma con cognizione di causa ! :D.

Aggiornamento del 20/02/2014

Dopo poco meno di 24h di utilizzo (6-7 ml svapati) ho deciso di cambiare resistenza.
Ho potuto apprezzare il fatto che il rilascio di liquido da parte del cotone è graduale, in pratica prendere una steccata è pressoché impossibile ! Insomma positivo sotto questo aspetto.
Mentre per la resa della mesh beh, purtroppo ha quella sua deviazione aromatica che mi fa sentire il regular strambo e niente da fare … devo usare la wick.
Inoltre questa macrocoils con lo 0.25 aveva un grosso difetto, lenta a spuntare ! Il primo tiro di ogni sessione sempre a rilento, poi prende e va per carità ma è pallosa.

Cmq si presentava cosi dopo questi 6-7 ml.

IMG_20140220_183359

Ho quindi rigenerato facendo le seguenti modifiche:
– khantal da 0.20;
– wick da 3 mm;

Cosi:

IMG_20140220_184409

IMG_20140220_184734

IMG_20140220_184919

Dalle prime sessioni di svapo ho potuto appurare che:
– ora si che spunta subito e ha un’ottima produzione di vapore;
– si perde in autonomia rispetto alla mesh: probabilmente la wick non ha lo stesso potere “di risucchio” che invece ha la mesh: da quello che mi pare di capire sicuramente il liquido si consuma più progressivamente rispetto a non usare il cotone, sicuramente è + difficile prendere steccate ma la mesh è più permissiva.

In ogni caso ho cercato di stimare queste sensazioni nel seguente modo:
– con la mesh e il cotone si ha un guadagno di circa 4-5 tiri a squonkata (purché la squonkata sia grassa e fatta assorbire dal cotone, ovvio !);
– con la wick il guadagno è di 2-3 tiri circa.

Provo cosi e vediamo alla lunga come si comporta.

In ogni caso data la semplicità della cosa vi invito a provare, giusto per divertimento.

PS Ogni tanto queste micro/macro coils vanno svapate, sono davvero goduriose.

Aggiornamento del 27/02/2014

Dichiaro concluso l’esperimento con esito sostanzialmente negativo.
Facendo un confronto diretto voluto con setup standard ho potuto constatare che il cotone, seppur non in centro resistenza, ha impatto in qualche modo con la resa aromatica.
Si introduce infatti un qualcosa di tipo dolciastro che non riesco a decifrare.
Probabilmente dipende dal tipo di cotone che ho usato.
Al momento sospendo questo tipo di setup in attesa di capire se c’è qualche cotone alternativo da provare per lo scopo.
Per la soluzione comunque confermo che aiuta a ridurre in modo significativo la frequenza di squonk, di questo sono abbastanza sicuro.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


14 commenti su “Setup per ARB & Dripper vari (ceramica) macrocoils & mesh & cotone (agg. x2)

  • Avatar
    su-iddanoesu

    Bravo, la cognizione di causa e che non va direttamente sopra la res… 🙂

  • Avatar
    Andrea.

    Eh eh..ostinato ma piano piano vedrai che ti redimi e ci arrivi.
    Mai dire mai.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      A dire il vero ho già provato e posso rassicurarti, non succederà :).
      Per il semplice motivo che la resa aromatica non mi piace, viene deviata in qualche modo.
      Ho provato solo in BF dove ho controllo del liquido diretto, nei sistemi di alimentazione non ho provato.

  • Avatar
    Kanarus

    Volevo provare un setup simile nello spiral, dici che provando ad usare la wick al posto della mesh si possano avere dei buoni risultati?

  • Avatar
    francesc180984

    Quando hai 5 minutini puoi fare un filmatino su come crei la microcoils?

    ho già visto l’altro video ma non riesco…

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Guarda, è facilissimo.
      Ti serve una punta di trapano del diametro adeguato (1.5 o 1.75 a seconda della wick che hai) e poi devi avvolgere stretto e vicino il filo resistivo.
      E’ meglio usare uno 0.25 o 0.32 per lo scopo.
      Il trucco è una volta fatto l’avvolgimento e quelle 12-14 spire mantenere i 2 terminali in tensione (altrimenti rischia di allentarsi tutto) e scaldare la resistenza con fiamma in modo da bloccarla.

  • Avatar
    PrincipeLele

    Bello bello. Mi piace. Infatti ieri sera con queste tue dritte sono riuscito a fare anch’io una simil macro coil con Kanthal D 0.25, wick e cotone, ma dentro un cartom smontato. Sorpresa sorpresa, non si allaga, irrora bene, forse un pò lento per come tiro io. Rimane anche a me il problema del primo tiro, lo spunto (come lo chiami te), ci mette un pò a partire. Questo col Vamo, invece con la spinner è un pò più veloce.
    Il problema più importante è secondo me il fatto che si asciuga presto. Ovviamente in BF non hai questo problema, nel mio caso, di cartom rigenerato si. Perdonami se sono andato fuori tema con questo post. Volevo giusto notificartelo.

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Non ti preoccupare per l’OT anzi hai fatto bene.
      Quale cartom hai rigenerato ?

      • Avatar
        PrincipeLele

        E’ un cartom tank da poco, con la base con il piattello intorno. Purtroppo non sono riuscito a smontare un boge. Ed ha le asole a U. Ora svapo un pò, provo a farne un altro e magari poi posto tutto nel foro!

  • Avatar
    KillJoy

    ho sempre ritenuto il tuo arb il miglior atom BF
    oggi con l’arrivo dell AtomSfera di roby 74 mi son dovuto ricredere
    da come la so io questo di roby è nato dal tuo arb è lo ha migliorato… forse sbaglio ma per me è un gran atom anzi per me è il migliore
    Tu cosa ne pensi Michele?

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Guarda, il mio atom e quello di Roby hanno 2 tipologie completamente differenti.
      Che poi funzionino entrambi bene è un altro discorso, ma hanno 2 concetti di funzionamento molto diversi :).

  • Avatar
    Kanarus

    Dopo qualche giorno di esperimenti, tra cui tener imbevuto il cotone per una notte nel liquido che poi userò, sono arrivato alla stessa conclusione, c’è un retrogusto dolciastro. Ma non mi arrendo, perchè la riduzione del numero di squonk la trovo sensibile, i prossimi test saranno con la garza sterile e il filato di cotone, naturalmente non ha contatto con la res.

I commenti sono chiusi.