Speed Revolution Clone by YFTK – Agg.x1 RE-UPLOAD 10


Articolo letto 17546 volte.

Ho preso questo clone da Fasticchio (LINK)  con spedizione Italy Express ed è arrivato in meno di due settimane, in linea con i tempi previsti.
L’ho preso perché avevo letto in giro pareri positivi e visto che i 18 mm mi piacciono … eccoci qua.

Questo atom è un clone e costa poco meno di 20 dollaroni.
E’ fatto veramente molto bene, nel video potrete osservarlo molto in dettaglio per cui non metterò troppe foto qui nell’articolo.
E’ un atom per sistemi bottom feeder di 18 mm di diametro, come il Classic di cui vi ho parlato mesi fa.
L’originale ha un costo superiore ai 100 € e per averlo bisogna aderire a qualche setta satanica su FischiaBUK oppure vendere un rene a qualche organizzazione di stampo mafioso per cui questo clone alla fine ha fatto la gioia di tanti vapers, esclusi i soliti moralisti del partito “clone = male”.
Io come sapete troppe seghe mentali non me le faccio e quindi l’ho preso.


Arriva in una scatolina di quelle che in ferramenta ci mettono le frese e a corredo abbiamo:
– 2 orings;
– 1 isolatore superiore;
– 1 cilindretto (non so a cosa serve);
– 1 brugola (serve per le 2 viti di rigenerazione ma per smontare il pin serve un’altra);
– anello estetico.

L’atom arriva con drip tip “short” a corredo. Come sapete non amo gli “shortini” e quindi l’originale l’ho usato per 2 tiri e poi stop.
La particolarità di questo atomizzatore è quella di poter muovere la torretta del positivo per decentrarla e cosi permettere un diverso posizionamento della resistenza.

Essendo un atom per tiro di bocca il foro dell’aria è ovviamente piccolo, siamo sul 1.2 mm di diametro (poco oltre) e per fare un paragone rispetto al Little 16 (foro piccolo, singolo) il tiro risulta un filo meno contrastato (più aperto). Non è un grosso problema, ci si abitua in fretta.

Per la rigenerazione ho provato a fare due setup con coil frontale spostando la torretta del positivo ma alla fine sono caduto nel più classico dei setup: coil centrale.
Anche perché a me piace la roba simmetrica e anche solo per la sistemazione del cotone preferisco di gran lunga la coil centrale.
Coil centrale che probabilmente non tirerà fuori da questo clone il meglio che può fare ma … a me basta cosi e l’importante è che piaccia a me :).

Questo setup tuttavia l’ho dovuto rivedere rispetto al Little 16 e al Classic BF 18 perché in mezzo a questo atomizzatore è difficile farci passare un M3 (quello che uso di solito) e quindi ho dovuto utilizzare un M2.5 andando a fare 7 spire per ottenere sugli 0.7 ohm da usare in meccanico per 18/20w circa (il mio utilizzo “tipico”).


Come resa l’atom funziona nel complesso bene. E’ molto equilibrato/bilanciato tra hit e resa aromatica ed  ha una buona autonomia di squonk.
Chiaramente ci sono delle differenze con ad esempio il Classic o il Little ma sono piccole differenze che personalmente non prendo neanche più in considerazione.

Alla fine questo atomizzatore mi sento di promuoverlo. E’ fatto bene e funziona bene e considerata la spesa lo considero un best buy (al pari del Little 16 clone) per chi pratica svapo bottom feeder.

Ecco la video recensione, entro i 20 minuti (sono stato talmente veloce che mi sono dimenticato la consueta prova di svapo …).

Agg.x1 – RE-UPLOAD – Aggiornamento del 30/06/2017.

Google ha pensato bene di cancellare il mio video per “contenuti inappropriati”.
Quindi l’ho ricaricato su Daily Motion.
Bisogna disabilitare il filtro famiglia, perché l’ho marcato come non visibile ai minori di anni 18: Link al Video.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


Lascia un commento

10 commenti su “Speed Revolution Clone by YFTK – Agg.x1 RE-UPLOAD

  • Introvabile

    Il cilindretto è la punta per fare la coil, da 2mm 🙂 Ne ho presi due di questo clone, vanno benissimo, ma preferisco la coil laterale vicino al foro che aumenta di molto l’hit.

  • theboomber

    Ciao Michele, innanzitutto complimenti per le recensioni, sei mooolto più avanti di alcune ” star ” del web… volevo chiederti, io lo vorrei comprare insieme ad una pico squeeze, per te ci sta bene sta combo? E poi, il foro dell aria in che corrispondenza va posizionato, torrette? Coil? Presumo che farò una coil centrale, non come l hai fatta tu..

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, grazie.
      Non ho la pico, ma alcuni conoscenti ce l’hanno messo su e si trovano bene. Ho però letto che alcuni hanno avuto qualche problema di contatto tra i due pin.
      Per il foro dell’aria o lo metti frontale alla coil o di 45 gradi.

      • DanieleD

        ciao sono appena iscritto al blog anche se ti ho seguito su YT e ti sono molto grato per tutti i tuoi video e consigli e test e quant’altro che dopo un anno di prove mi hanno guidato/aiutato a trovare la mia dimensione di svapo per smettere di fumare: tabacchi organici (anche fatti in casa) su BF in TC (scusate mi sono presentato qui non sapevo se e dove altro farlo)

        tornando alla squeeze…. ne ho un paio le uso sia con strike 18 che con origen little e con speed revo tutti rigorosamente cloni (anche perché visto che la loro produzione non riesce a soddisfare la richiesta… sti atom e tutto il resto sono introvabili irraggiungibili inarrivabili…bisogna fare patti chissà con quale demone per averne uno i cloni sono una santa manna)
        e’ vero ci sono problemi di contatto soprattutto utilizzando gli anelli estetici… ma si risolvono svitando le due viti superiori della box sollevando la piastra per scoprire il pin e con una pinzetta si spinge su il pin si riavvita il tutto e si risolve e vanno benissimo per chi ne avesse bisogno ci sono dei tutorial su youtube che mostrano come fare questo lavoro alla pico squeeze… senza anelli estetici io non ho riscontrato problemi comunque

      • xxxfabioxxx

        Google ha pensato bene di cancellare il mio video per “contenuti inappropriati”.
        Quindi l’ho ricaricato su Daily Motion.
        Bisogna disabilitare il filtro famiglia, perché l’ho marcato come non visibile ai minori di anni 18: Link al Video.

        EH eH EH, MIchele pornografico

        • xxxfabioxxx

          Ciao Michele belle recensione; è uscita anche la versione da 14 mm su fasttech, gli isolatori del 18 per prenderli di scorta sai quali sono ? e le viti in ferramenta ?