mc SX220 ESF Box Mod – Conclusioni SX220 vs DNA30D 42


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 9341 volte.

Tempo fa è uscito sul mercato il circuito SX220, un circuito vari watt che si pone rivale del DNA20D.
Nasce per i BB e come forma, per chi lo conosce, è molto simile al circuito del Vamo.
E’ un circuito vari watt che può raggiungere i 22w.
La regolazione dei watt è molto particolare, in pratica si entra nel menù e poi inclinando la box verso sinistra o verso destra si diminuiscono o si aumentano i watt, con passi di 0.1w.
Poi vedrete tutto in video a tempo debito.

Il circuito lo ha preso l’amico Claudio Cus2k, prendendolo come campione da testare in vista di un GDA.

Ecco perché questa Box fondamentalmente la userò solo una settimana e poi partirà per un lungo giro di vapers al fine di essere testata e provata.

Come vedete la box è molto semplice (lo sportello poi lo farò vedere a tempo debito) e non curatissima.

Riguardo al circuito al momento si comporta bene.

La differenza “reale” tra volts erogati e mostrati è di appena 0.08v, errore che anche il DNA20D ha.

Come erogazione a 13w mi sembra molto simile al DNA, almeno stando alle prime svapate.

Vedremo come si comporterà come autonomia.

Aggiornerò questo post strada facendo.

IMG_20140131_225228

Difetti riscontrati al momento:
– ad ogni cambio batteria il wattaggio si resetta a 10w (grave pecca, direi).

Aggiornamento del 01/02/2014

Qualche foto:

IMG_20140201_180055

IMG_20140201_180101

IMG_20140201_180133

Il video:

Qualche considerazione:
– il consumo della batteria è perfettamente allineato a quello del DNA20/30D: con una CGR18650CH ho svuotato la boccetta da 6 ml (quadrata) a 13w con il Cyclone a 1.9 ohm;
– a parità di watt sembra rendere un capello meno rispetto al DNA30D;
– è costante durante la scaricare della batteria.

Insomma a parte il problema della perdita del settaggio dei watt se costasse una cifra giusta potrebbe essere un buon circuito.

Procedo con il test cambiando atom.

Aggiornamento del 03/02/2014.

Dopo 2 giorni di utilizzo di questo circuito provo ad abbozzare una sorta di confronto con il DNA30D.
La box con il circuito da stasera inizierà il suo lungo giro di test per essere provata.

AUTONOMIA (gestione batteria).
Il DNA30D ha qualcosa in più. Almeno 1 ml di autonomia in più.
Non è tanta la differenza e di sicuro non può essere questo aspetto a far prevalere l’uno sull’altro poiché si parla di una differenza del 15% circa, poca roba.

EROGAZIONE
Il DNA30D pari impostazione di wattaggio è più cattivello. Si sente come renda meglio, in maniera abbastanza evidente, impostando gli stessi watt.
Se si aumenta di circa 0.5-0.6w l’SX220 si raggiunge un livello molto simile.
Tuttavia l’atom, seppur scaldando allo stesso modo, non rende in modo identico.
Sembra, tanto per capirsi, che l’SX220 sia più “delicato” con l’atom ed è un pò il contrario del Saphira che invece è un pelo più agressivo con l’atom.
Qua in pratica si entra in un campo, da me ignorato, in cui entrano in ballo gli esperti di elettronica e io non ho l’esperienza per potermici addentrare e mi limito a parlarvi quindi di sensazioni.

COSTANZA DI EROGAZIONE
Entrambi sono costanti dall’inizio alla fine della batteria e se ci sono dei cali io non li ho avvertiti.

REATTIVITA’
Sorprendentemente l’SX220 batte il DNA30D.
Il DNA30D quando va in stand-by alla prima pressione (e riattivazione) NON è immediato, ma ha un delay di decimi di secondi. Poi alla seconda pressione è immediato.
L’SX220 invece è sempre pronto, premi e parte subito, anche con display in stand-by.

PRATICITA’ D’USO
Il DNA30D è avanti anniluce.
Con 5 click il DNA si spegne e si accende.
L’SX220 con 5 click si accende (e si deve aspettare il boot) ma per spegnerlo di deve entrare nel menù e inclinare il circuito verso sinistra.
Idem per la regolazione dei watt, troppo macchinoso l’SX220.
Inoltre il DNA30D memorizza il wattaggio e lo mantiene al cambio batteria mentre l’SX220 no e questo è un gravissimo difetto.

ASSEMBLAGGIO IN BOX
Tra i due chiaramente l’SX220 è quello più facile da assemblare perché ha meno cavetteria, chiaramente paga un pò con le sue dimensioni generose.

CONCLUSIONI
L’unico modo per cui potrei prendere in considerazione l’SX220 è il prezzo basso.
Se costasse la metà del DNA30D potrei anche valutarne l’utilizzo.
In caso contrario, DNA30D senza minimamente pensarci.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


42 commenti su “mc SX220 ESF Box Mod – Conclusioni SX220 vs DNA30D

  • kerz

    Uh… non avevo ancora visto questo circuito
    Cercando un po’ ho trovato anche l’sx450 che funziona sia con singola 18xxx che con doppia 18350

    e ha il firmware aggiornabile via USB

    Son curioso di leggere le tue impressioni

  • Nerone

    Adesso che lo vedo montato mi rendo conto di quanto sia simile al circuito del vamo, infatti ha il contatto per il positivo nella parte inferiore, ne deduco che ci si possa fare un ottimo BB ficcando il circuito in un parallelepipedo di dimensioni adeguate, magari usando una 18500 per contenere le dimensioni in altezza.

  • lobox

    moltyo simpatico, quindi sono 2 pcb sovrapposti come il vamo o è una singola scheda ????
    di che ordine di prezzi parliamo ?????

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Scheda singola, come prezzo ancora non si sa di preciso.

  • seven

    Che figata il display e la regolazione col movimento… Michele, metti un condensatore elettrolitico in parallelo all’alimentazione, così che quando la stacchi fornisca energia al circuito e non farlo resettare

  • coroev

    domanda stupida: si trova in qualche negozio o bisogna rivolgersi ai grossisti?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      penso che presto si troverà il circuito per conto suo, come è stato per il vamo

  • dennyfranco
    dennyfranco

    Ciao, ad occhio mi sembra la stessa identica scheda del siglerei 20 W, che ho avuto modo di provare stesso display, stesse caratteristiche se riesco lo smonto e faccio una foto del circuito, ma è uguale in tutto dalle impostazioni alla visuale delle informazioni.

  • angelox
    angelox

    Che dire … curioso di provare il circuito ma ancor più curioso di provare la box.
    Peccato per il reset dei watt. Come dici tu … se costa il giusto … chi se ne frega.
    Buona domenica a te, la tua famiglia e a tutti i vaper.

  • alex77

    Ciao Michele,ho trovato lo shop, per giunta italiano,che ha tutti i pezzi disponibili per fare una box,pensa anche il legno,ma purtroppo ho visto il costo complessivo dei pezzi non conviene tanto farsela da se,perchè ho trovato anche una persona che li fa è li vende a poco prezzo e sono perfette,(naturalmente sono meccaniche,predisposte per montare anche il kick con le 18500).
    Poi per il sistema BF praticamente è impossibile trovarne uno di questi Era, Cyclone o Hornet ,magari se tu ho qualche amico del blog se ne vuole disfare sarei interessato o eventualmente un suggerimento di qualche shop che c’è li ha disponibili.
    Come sempre te ne sarei grato a te è agli amici del Blog. 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Certo, è ovvio che è cosi.
      D’altronde il venditore dovrà pur guadagnarci, non trovi ?

      A me una box meccanica per kick costa (di materiali) sui 22-24 €.
      Una box con dna30D 24 € + il costo del DNA.

      Poi 3-4 ore di lavoro, a seconda.

      Per il ciclone, ti consiglio di iscriverti in qualche forum e inserire annunci di ricerca 🙂

      • alex77

        Così poco..??a me invece mi verrebbe a costare sui 60€ +il lavoro che devo fare,
        + il circuito dna20d mi verrebbe 125€ praticamente meglio comprarsela nuova,
        dato che la fanno dei professionisti ed non dei autodidatta alle prime esperienze come me.
        Ti elenco i prezzi dei pezzi:

        1= Contatti Batteria 8mm A01 € 1,20
        2= Drip Cup Alluminio (solo vaschetta) € 8 (già assemblata) € 15
        3= Magnete Neodimio Ø3x2mm x10 € 5
        4= Pulsante Acciaio 12mm 2A € 9
        5= Tubo Acciaio € 2
        6= Tubo Silicone €1,50
        7= Bottiglia Contagocce LDPE 6ml € 2
        8= Cavo Unipolare Rame Rigido 0,5 mmq 1m € 5
        9= Legno – MERBAU 14,5 cmx7,5 cmx1,5 cm due pezzi €10
        10= spedizione € 10

        Totale € 60,7

        Sono già iscritto a due forum ma non posso accedere al mercatino per determinate regole,
        poi frequento poco ,l’unico gruppo ho persona in cui ho fiducia sei tu,oltre a dire le cose come
        sono veramente ed i tutorial che fai sono davvero precise e facili da capire.
        Comunque grazie di tutto 🙂

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          ehehehehe !!!!

          1= Contatti Batteria 8mm A01 € 1,20
          2.50 € per 20 pezzi (10 molla, 10 senza) su it rs online

          2= Drip Cup Alluminio (solo vaschetta) € 8 (già assemblata) € 15
          2.40 € in acciaio inox, da GDA

          3= Magnete Neodimio Ø3x2mm x10 € 5
          no comment, con 5.00 € ne prendi 50 su supermagnete

          4= Pulsante Acciaio 12mm 2A € 9
          6.50 €

          5= Tubo Acciaio € 2
          uso quello dei ce2

          6= Tubo Silicone €1,50
          ok

          7= Bottiglia Contagocce LDPE 6ml € 2
          0.40 €

          8= Cavo Unipolare Rame Rigido 0,5 mmq 1m € 5
          con 8 € compri la bobina da 200 metri

          9= Legno – MERBAU 14,5 cmx7,5 cmx1,5 cm due pezzi €10
          qui dipende

          10= spedizione € 10

            • alex77

              Michele per quanto riguarda il cyclone l’ho trovato nuovo
              e di conseguenza acquistato, ti ringrazio comunque
              per l’interessamento ad aiutarmi nella ricerca.
              Grazie di tutto 🙂

  • massimomin

    Salve ragazzi saluto tutti! Sono nuovo del forum ma diciamo un ‘vecchio’ vaper ad oggi è un anno e mezzo che non tocco piu le analogiche e son contento ma ultimamente con il mio kayfun 3.1 e i liquidi organici diciamo che forse sto esagerando con gli ml svapati, premetto che uso liquidi a 9 di nico in questi giorni sono arrivato a consumarne anche piu di 10 ml al giorno e all’improvviso mi son chiesto se stessi esagerando e se voi che sicuramente siete piu esperti di me possiate magari consigliarmi un quantitativo limite di ml al giorno. Vi ringrazio tutti in anticipo e sopratutto MICHELE di cui ho visto tutti i video, e spero che anche se la mia potra’ sembrarvi una domanda banale o a cui chissa’ quante volte avete risposto potrete darmi comunque una risposta. Saluto tutti e grazie in anticipo

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      io mi sono assestato sui 6-8 al giorno, poi capita il giorno che arrivo a 10 ml, tutto a 9 mg/ml.
      E’ un valore di ml alto, ma cmq siamo in tanti a consumarne cosi tanto.
      D’altronde l’hardware sempre + performante ci induce a farlo.

  • principelele@gmail.com

    Io sono giorni che lo cerco sto circuito, non lo trovo da nessuna parte, tranne alibaba! 🙁

  • dennyfranco
    dennyfranco

    Ciao Michele, purtroppo non sono riuscito a smontare il bb, ho paura di fare danni, ma ti confermo che monta la stessa scheda con un piccolo particolare quella che hai tu è : SX220, quella che monta il sigelei è la: SX200. Di sicuro quella tua sarà un upgrade per il resto le caratteristiche sono identiche, legge gli atom a parire da 0,5 ohm fino a 5 ohm, con una potenza massima di 20 W..

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          Grazie Franco del feed.
          E’ un peccato perché cmq il circuito funge bene.

          • dennyfranco
            dennyfranco

            si è molto potente e regge bene sotto carico, diciamo che non sono le solite cinesate, ho abbandonato anche io il provari, e mi sa tanto che fra un po lo vendo… io ci svapo con il russian e non riesco a staccarmene anche se purtroppo avvolte lo devo fare per provare le novità, ma quando lo lascio per più di due giorni sento la mancanza..

  • stefano

    michele grazie a te con le foto e i video sono quasi due mesi che mi sono costruito l’hammond box con dna20, pero’ al contrario con una batteria ncr18650b o con cgr1850ch non riesco a fare tutta la boccetta da 6mm.mi rimane con resistenze da 1,8 2,0 sempre 1,5o2mm ,da cosa dipende,nel tuo caso la finisi in una giornata nel mio in due,che sia questo il motivo anche perche non ho l’abitudine di spegnerlo con i 5 clic.ultima cosa qundo monto l’ebaron con resistenze presaldate da 1,8 sulla hammond mi osilla sui 1,9 e si ferma sui 2,mentre se lo monto sul sigelei zmax segnala 1,8,grazie di nuovo.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Per il valore che varia non mi preoccuperei + di tanto.
      Per la durata, mi viene il dubbio che dipenda dalla molla negativo.
      Hai usato una molla di adeguata sezione ?
      Fu il mio errore, tra una molla e un’altra ci ballavano 3 ml di autonomia.

  • stefano

    michele sia per positivo che negativo ho usato la piu’ grossa tipo quella di delsole,pero’ tra il positivo e la box ho messo il listello di legno mentre per il negativo l’ho incollata direttamente nella box.usando la molla grossa per inserire la batteria son stato costretto a tagliarla un po meno della meta’ altrimenti la batteria sforzava troppo.
    che sia perche’ il negativo l’ho incollato alla box?
    mi piacerebbe postare le foto della box ma sono negato,ciao e grazie.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Non è un problema quello, la molla dovrebbe andare bene.
      Se è saldata pure bene … allora vattelapesca quale possa essere il problema ! Non è cosi semplice purtroppo !

  • homme

    Ciao Michele, vista la tua esperienza con le hammond, ho visto che nei hai fatto più di una, volevo chiederti secondo te quale è la più adatta ad una box mod meccanica per 18650, quella piccolina che ti vedo usare come bb con il dna20 che sigla ha.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Solo meccanica 18650 direi 1550P (80x55x21)
      Se vuoi invece meccanica 18650 + Kick allora ti serve la 1590G (100x50x21).

  • svapolone

    Ciao Michele, scusa il disturbo, sto costruendo la mia prima box con circuito dnad30 e vorrei evitare per semplicita di assemblaggio i contatti batteria classici, montando un portabatterie 18650.
    Secondo te e’ fattibile o puo’ creare problemi? grazie per eventuale parere.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Va benissimo, lo hanno fatto alcuni ragazzi che conosco 🙂

  • cccp70

    Buon giorno michele, sono nuovo del tuo blog. Ti faccio prima di tutto i complimenti per la tua professionalità, serietà e passione per quello che fai.
    Ora vengo alla mia domanda (spero non sia OT ). Il BB sigelei 20w monta questo circuito, e in un altro forum un utente lamentava che non riusciva a leggere (presumo anche a scendere) con le resistenze sotto 1 ohm. Nelle prove effettuate dai vari tester del GDA ti risulta una cosa del genere? E’ il mio primo BB in attesa del provari, non vorrei spendere soldi in un prodotto che poi risulta essere limitato nell’uso. Grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Non ho mai provato purtroppo e il GDA poi non si è fatto perché il circuito è grosso e pure costoso se preso a parte.
      Però ho la box in casa, appena ho 2 minuti ci metto una 0.6 ohm e vedo cosa fa.

      • cccp70

        grazie per la tempestività della tua risposta, scusami se non sono stato altrettanto celere nel ringraziarti, mia figlia mi aveva messo parzialmente fuori uso la tastiera del pc.

I commenti sono chiusi.