SX350 by Yihiecigar. Promosso !!! 3


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 4203 volte.

20150119_155440

Questo articolo va a completamento di questo, dove ho mostrato la Box BF/BB con questo SX350.

Dopo 2 settimane di intenso utilizzo, che ritengo sufficienti, scrivo 2 righe su questo circuito.

L’ho utilizzo prevalentemente in bottom feeder (circa 65%) mentre nel restante tempo ci ho ruotato sopra il Vektor oppure il Kayfun.
Il circuito, dal punto di vista dimensionale, non è piccolo.
Indubbiamente se qualcuno vuole costruirsi una box probabilmente il DNA30/40 è più compatto e adatto ma, dalla sua, richiede un numero maggiore di fili/collegamenti se non si intende utilizzare i pulsanti di bordo.
Comunque il fatto che si riesca, e dire pure agevolmente, a sistemare l’SX350 dentro un Hammond è positivo.
Il costo da pagare per averlo è un costo abbastanza elevato, vale a dire 50/60 € franco shop. Io l’ho preso da Esigarettaitalia e l’ho pagato 54 €.
E’ arrivato aggiornato a 50w e l’ho ulteriormente aggiornamento fino a 60w.

Menù/Funzioni

Il display è bello grandicello e mostra:
– voltaggio residuo della batteria (e voltaggio sotto carico quando si attiva il PV);
– voltaggio in uscita (legato ai watt);
– watt impostati;
– una “bar” di consumo batteria.

Con 3 click si imposta e si toglie il blocco pulsante.
Con 5 click si entra nel menù nel quale troviamo le seguenti modalità:
– 5 impostazioni di memoria, ognuna delle quali è personalizzabile;
– bypass: per usare la box come se fosse una box meccanica;
– link: non so cosa sia LOL;
– modalità schermo sinistra o destra;
– exit;
– circuito ON o FF.

In dotazione, già cablati, c’erano i 2 pulsanti del + e del – per variare i watt ma io li ho estirpati (ragioni di spazio) e quindi la regolazione si fa inclinando la box a sinistra o a destra sfruttando quindi il sensore di gravità posto in esso.

Come funziona ?

Consumo batteria / efficienza: al pari del DNA30, forse consuma un pelo di più del DNA40. Il consumo è comunque ottimo. A 12.6w si fanno 7-8 ml senza troppi problemi con una INA18650-25R.

Erogazione: sensibilmente più aggressiva rispetto al DNA; niente di drammatico o preoccupante, è un’ottima erogazione.

Spunto: notevole, sembra che sia più reattivo e pronto del DNA.

Costanza: francamente potrei aver notato, verso fine batteria, un sensibile calo nell’erogazione ma prendete questa info con beneficio d’inventario perché non ne sono assolutamente convinto.

In Conclusione …

In conclusione mi è piaciuto, lo promuovo !
Certo, mi sarei aspettato che costasse un pò meno considerandone “l’origine” ma d’altronde il mercato questo chiede e il prezzo questo è.
Lo consiglio vivamente a chi vuole provare una valida alternativa al DNA ma se dovete farvi una box da zero e per la prima volta forse è meglio, per ragioni di dimensioni, indirizzarsi verso il DNA, magari un 30 che attualmente costa una cifra “giusta”.

La video recensione:


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


3 commenti su “SX350 by Yihiecigar. Promosso !!!

  • Matteo F.

    Ciao Michele, sentì mi consiglieresti una Box pronta ne vedo tantissime in giro,eleaf mi piace ma vorrei provare un sistema con batteria che si possa cambiare,considerando che non mi serve da passeggio ma solo in casa,non ho le competenze per capire se sono valide o meno, e causa tempo e impegni di farmene una al momento non se ne parla. Grazie mille!!
    A P.S se sta sotto i 100 euro male non fa!! 🙂

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ora c’è l’imbarazzo della scelta, davvero.
      Il problema di queste box è il peso. Quasi tutte stanno sui 200 gr da sole e se le usi in casa potrebbe non essere un problema.
      Io per me ho preso la Cloupor Mini che deve ancora arrivare.
      Ma io fossi in te guarderei l’Ipv Mini che non è affatto male e viene sui 50-60 € (40 € da fasttech).
      Però io non l’ho mai avuta tra le mani 🙂

      • Matteo F.

        Ok grazie mille, è per l’imbarazzo della scelta che sono indeciso, guarderò questi 2 modelli poi decido.
        Grazie ancora!

I commenti sono chiusi.