The Crown by Artisan Vaping, qualche altra info (‘o gemel du kick …’) 5


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 2716 volte.

Dato che era mia intenzione continuare a testare a momenti alterni il Pro Tank (appro, va molto bene, non una perdita, non un colpo mancato) ho pensato di usare il Crown in un BB meccanico con una 18350.

Per la precisione una 18350 Efest v2 che stando ai vari test fatti dai guru nulla ha da invidiare alle AW IMR 18350.

L’ho anche usato un pò con una 18650 ma non c’avevo voglia di star li a misurare tutto, troppo tempo.

Dopo 3 scariche complete ho rilevato che con tale batteria il Crown stacca la batteria a circa 3.5x volts, quasi come il kick.

Quello che vedete è il liquido che riesco a consumare con una 18350 Efest v2, usando il Crown in modo che eroghi circa 4.2v (sotto carico misurati) a fronte di una resistenza di 2.0 ohm, ossia poco meno di 9 watt, che è il wattaggio giusto per l’Evod BCC e il Pro Tank.

E’ circa 1 ml.

IMG_20130524_235226

Questa è la batteria che fa i capricci, ossia che è scarica.

La stessa batteria poi la vedrete in video, come si comporta quando è a questo livello.

IMG_20130524_235423

Considerazioni:
– a batteria carica tutto bene, la resa è buona, non noto differenze svapando con la twist a 4.2v;
– dopo poco però inizio ad avere un problema, io sono di palato fine e mi accorgo se le cose non vanno: in pratica appena la batteria non è carichissima, lui droppa a calare leggermente leggermente, per esempio da 4.26 arriva a volte a 4.15, altre 4.20 il tutto in 3-4 secondi di tiro e si avverte, poco ma si avverte;
– quando la batteria si avvicina a non farcela più ecco che oltre a calare in carico il dropping si fa maggiore.

A memoria ricordavo che il Kick a batteria vicino alla morte reggeva il suo carichetto, sto Crown almeno sulle Efest v2 non rende un granché.

Con una twist da 650 mah svuoto il Pro Tank, con una 18350 da 800 mah e il Krown pari wattaggio neanche la metà svapando ad un livello inferiore per via del calo.
Questo è sufficiente per definire cesso anche il Crown.

Può darsi che con le AW il discorso cambi, non lo so e non mi interessa. Sempre a 3.5xv staccherà, sempre mangerà le batterie quasi come il Kick.

Quindi le mie conclusione con le Efest v2 18350 sono negative su questo oggetto, molto meglio comprarsi 3 twist anziché 1 Crown, insomma.

Poi come sempre se il vostro palato non è fine al punto che non avvertite in 1 ml di liquido svapato con un meccanico il calo di una 18650 allora probabilmente il Crown vi piacerà.

Poi non escludo che con una batteria AW possa funzionare splendidamente, tutto può essere. Io soldi sulle AW non ce li butti più, preferisco buttare il Crown. Anche perché si è sparsa la voce che le AW sono splendite e fantastiche (nella DNA Box una AW IMR 2000 Mah da 18 € fa 3.5 ml e una CHR18650CH da 6 € ne fa 4.5 ml pari wattaggio … ma già ai tempi del Provari bastavano le NCR …) e ve le fanno pagare come se fossero d’oro mentre negli States ve le tirano dietro.
Penso che l’efficienza di un circuitino del genere sia anche quella di rendere bene con ogni batteria ci monti sù, magari cambia l’autonomia, quello si, ma fin tanto ci sono mah e ampere, deve funzionare bene.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.

0

5 commenti su “The Crown by Artisan Vaping, qualche altra info (‘o gemel du kick …’)

  • Avatar
    roby74ohms

    usare le efest al posto delle imr, puo’ andare.
    finche vai sui 10watt, puoi usare un po tutte le batterie, andando oltre i problemi si fanno sentire.

    questo è un sito dove un tizio ha eseguito test su tutte le batterie in circolazione ….
    http://www.lygte-info.dk/info/indexBatteriesAndChargers%20UK.html

    incrociati un po’ i dati, fai i paragoni con le sue tabelle… e poi vedi perchè con svapi un po esigenti devi usare solo le IMR…
    il mio circuito non puo’ usare batterie all’ infuori delle IMR, che sia AW o efest poco importa. con una carica con le AW farai 6ml, con le efest 5ml o poco piu’ a 13watt… poi dipende anche dall’ atom che ci monti. comunque staccano quando sono a 3.0v l’una… a 13 se ricordo male a 3.1..

    ciao

  • Avatar
    2slow4u

    Oddio, dipende…su circuiti supermegaregolati forse le ncr facevano il loro porco mestiere senza troppi problemi, ma in altri casi il confronto con le AW e’ improponibile, le AW hanno una scarica molto piu’ progressiva!
    Ma io non svapo a 12 W quindi…., a ognuno il suo! 😛

  • Avatar
    KillJoy

    quindi le batterie migliori oggi sono?
    parlo le migliori in assoluto
    invece come rapporto qualità prezzo?
    Grazie per le risposte

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Io per ora parlando di 18650 posso dirti che la CGR18650CH 4C fa un mazzo tanto alla AW IMR 2000 mah e costa 1/3.

I commenti sono chiusi.