Tre Anni di Svapo. 28


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 6980 volte.

201165163034_compleanno cani 3 candele

Erano le 9.35 del 1° Febbraio 2011 quando entrai in una Farmacia e acquistai una T-Fumo grazie alle quale entrai nel mondo degli Svapatori.

Da allora non sono mai più tornato a fumare le analogiche.
Ad onor del vero in 2 occasioni ho fatto 2 tiri di numero cosi per curiosità ma vi assicuro che l’idea di tornare a fumare le bionde non mi è mai passata dall’anticamera del cervello.

La sigaretta elettronica in Italia in questo momento non se la sta passando molto bene.
Ad onor del vero, è un pò tutta la situazione che fa abbastanza cagare, insomma è tutto allineato.
Ma come si dice, l’importante è la salute.
Va anche detto che se si inizia a guardare troppo quello che succede e combatterci un pò finisce che ci si logora il fegato e poi addio salute.
Ecco perché almeno per quanto riguarda l’esig la mia scelta schierata è abbastanza evidente: svapo e me ne fotto. Di tutto (leggi, tasse, norme mica norme) e di tutti (quelli che ci spalano merda contro).
E sopratutto, cosa importantissima, mi arrangio.
Del resto l’arte dell’arrangiarsi ha fatto di noi italiani dei veri artisti di “arrangio”.
Che ci sia da fottere il prossimo o aiutarlo, se c’è da arrangiarsi siamo i migliori.

La speranza è quella di poter festeggiare un più sereno e positivo 4° anno di svapo, tra un anno.

Anche se, e non mi voglio nascondere dietro ad un dito, sarei ben più felice di festeggiare la sconfitta della dipendenza anche dallo svapo. Questo si che sarebbe un traguardo da festeggiare a modo.

Soprattutto alla faccia di chi ha ridotto lo svapo in questo modo.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


28 commenti su “Tre Anni di Svapo.

  • Avatar
    Massimiliano

    Grande festeggiamento…complimenti…mitica T-fumo, iniziato anche io da li…ricaricando le cartucce con Black Old… hehe.. che inizi..
    Aggiungendo due parole alle tue, mi unisco a questa pace dei sensi, mi adeguo, perchè l’arrangiarsi è sinonimo -per noi italiani- di adeguarsi…quindi in culo a tutti quelli che dico e sparlano e remano contro lo svapo…
    In questo momento di crisi, con lo svapo -io- mi ci sono parato il sedere, mi sono tolto qualche impiccio economico…perchè ho cominciato a unire la mia passione, la mia manualità e il mio vizio, si perchè attualmente per me lo svapo è un piacere-vizio, e me lo tengo…Non bevo, non vado a bar, non gioco…quindi non aspirando al paradiso, almeno un vizio me lo tengo e curo…poi se un giorno mi avrà stufato, annoiato o qualt’altro…be ne riparleremo…
    Continua così Michele, altra grande qualità di noi popolo italiano è la passione che mettiamo in quello che effettivamente ci piace..sei un grande e una fonte di ispirazione e apprendimento…
    Buona giornata
    -Ciauzzz-

  • Avatar
    Nicostrato

    Caspita Michele!!!!!!! Auguronissimi di vero cuore e sempre grazie per la tua generosità nel mettere a nostra disposizione le tue esperienze e i tuoi consigli.
    Ancora tanti auguri

  • Avatar
    ciaky

    complimenti….auguri… e grazie per tutte le “dritte” messe a disposizione in questi 3 anni 😀

    / BOW

  • Avatar
    Hulot

    bravissimo!
    com’è dopo tre anni, svapi solo per il piacere di farlo o riusciresti a smettere?
    a me non dispiace svapare, è un anno e due giorni che svapo e non ho (quasi) più toccato una sigaretta, però di fatto sono diventato schiavo dell’ecig, sarei più felice se riuscissi a mollare pure questa prima o poi…

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Sinceramente: se riuscissi a smettere, smetterei.
      Solo per il fatto che:
      – avrei un vizio in meno;
      – avrei molto + tempo libero;
      – avrei tanti + soldi da spendere per altro.
      Il lato positivo del continuare è che posso continuare a condividere la passione con gli Amici :).

      • Avatar
        Hulot

        grazie per la tua sincera risposta.
        non tutto il male vien per nuocere, di amici ed estimatori qui ne hai davvero tanti 🙂
        complimenti e grazie per il tempo prezioso che dedichi al blog.

        ciao

  • Avatar
    Nerone

    Il tuo non è un semplice terzo anniversario di svapo, ma va oltre secondo me, visto che con il tuo blog hai certamente aiutato in tanti a liberarsi dalle analogiche.
    Ricordo che io lessi qui, nel tuo blog come risolvere i problemi di condensa dei Phantom, quindi deduco che molti altri siano stati aiutati da te, anche se in modo indiretto.
    Auguri per il tuo 3° anno di svapo Michele, ciao.

  • Avatar
    angelustv

    Con tutto il rispetto per Michele che gli faccio gli auguri vivissimi, anche io svapo ormai da 18 mesi e 25gg e devo dire anche un doppio grazie a Michele per avermi insegnato tutto quello che so con i suoi video e disponibilità e non e poco visto che mi ARRANGIO tutto da solo non credevo di arrivare a questa cultura intenso con la sigaretta elettronica. Non tornerei indietro neanche per un milione di euro.Buono svapo a tutti CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  • Avatar
    andrearoberto

    Complimenti e auguri,ho festeggiato giorni fa i 18 mesi,un grazie per tutti i consigli che ti ho carpito,speriamo ci lascino un po’ in pace col nostro giocattolino
    Svaporob

  • Avatar
    frik

    Smettere!!! ma non se ne parla proprio e poi cosa faremmo? senza i miei giocattoli non potrei farne a meno, e poi vuoi mettere quando fai un ordine che ti arriva un nuovo rigenerabile o un nuovo sistema appena uscito? no no non se ne parla proprio io sono 14 mesi e 4 giorni e mai nemmeno un tiro all’analogica, lascia perdere michele non ti far venire cattivi pensieri a smettere di svapare e AUGURI

  • Avatar
    MarcelloR

    Tre anni è decisamente un bel traguardo. Io invece ho festeggiato il 30 gennaio il mio primo anno senza sigaretta analogica. Ho iniziato però a svapare il 28/12. Non sono riuscito a smettere “dalla sera alla mattina”… e di fatto non ho ancora capito se il non esserci riuscito in un colpo solo è dovuto al fatto che ero un ottimo finanziatore dei monopoli di Stato (60 sigarette al giorno) o se perchè mi sembrava impossibile smettere di netto dopo 20 anni buttati in fumo (in tutti i sensi)… 10 dei quali passati a darmi del pirla per essere cascato in un labirinto mortale. Avevo provato di tutto: letture varie, gomme da masticare, cerotti, sigaretta elettronica “da farmacia”. Grazie alla sigaretta elettronica… alla fine ci sono riuscito. La sera del 30 gennaio 2013… quando (dopo aver ricontato più volte le sigarette rimaste nel pacchetto) ho capito che non ne avevo accesa neanche una in tutta la giornata… mi son quasi venuti gli occhi lucidi.
    Grazie poi anche a te Michele… a Doncamillo e altri vapers sono riuscito a non ricascare nella trappola e a scacciare definitivamente il mostriciattolo che si impossessava di me e che mi guidava come un automa in una tabaccheria per chiedere “Due pacchetti di …., grazie”. Ora che i liquidi me li autoproduco, ho ridotto la concentrazione di nicotina a 4 mg/ml scarsi (ero partito con 18). Conto di arrivare a zero o poco più… e poi si vedrà se smettere definitivamente o proseguire come hobby.
    Buon compleanno!

  • Avatar
    devil

    Bravo e auguri Michele , e specialmente grazie per il condividere con noi le tue conoscenze, ho imparato tutto o quasi in queste tue pagine

    Luciano

    • Avatar
      Handler46

      Idem per me Michele. L’ho già scritto in queste pagine, ho imparato da te seguendo meticolosamente i tuoi video e recensioni. Sono vicino al traguardo dell’anno senza analogiche e come successo a te non mi è più passata per la mente l’dea di riacquistarle. Anche in giorni nei quali mi sono trovato sbadatamente senza liquido ad inizio giornata. Auguri sinceri.

  • Avatar
    rafael

    complimenti… sei molto professionale ed esperto… ti seguo da un po ormai…
    come posso contattarti in privato?
    ciao

    • Avatar
      mc0676 L'autore dell'articolo

      Messaggio Privato attraverso i forums che frequento (Esigarettaportal, Esigforum).

  • Avatar
    Arnaldo Zanchi

    Non posso che rallegrarmi per questo tuo anniversario. Purtroppo confermo che anche lo svapo, almeno per me, crea dipendenza. Se sono in giro e finisco le batterie o il liquido molte volte entro nel panico…..e non vedo l’ora di tornare a casa per rifornirmi. Mi consolo pensando che è una dipendenza sicuramente meno dannosa rispetto a quella dalle analogiche.

  • Avatar
    homercane

    Auguri Michele per i tre anni di astinenza da tabacco.
    Sono contento che hai sollevato il problema della dipendenza da svapo, in quanto reale e anche costosa.
    Non si è mai soddisfatti pienamente di quello che si ha, si è sempre alla ricerca della novità e intanto si spende e si spande in ferraglia che, magari, va a finire in un cassetto a prendere polvere.
    Io credo che però a monte c’è un altro tipo di dipendenza, quella da nicotina, che pur smettendo di fumare rimane.
    Personalmente ho iniziato con i prodotti Categoria, comprati in farmacia, a 24 dico 24mg/ml.
    Dopo 480 giorni circa di astinenza da tabacco sono riuscito a scendere a 2,2mg/ml.
    Mi prefiggo di arrivare a 0 nicotina, anche se ti garantisco che è dura. Da 2,2 a 0 sembra un piccolo passo, eppure è dura. Penso centri l’aspetto psicologico, bisogna però arrivare a 0 e forse anche la dipendenza da svapo scompare.
    Allora penso che sarò libero di dimenticarmi a casa l’ecig e non per questo andare in ansia, sarò libero di decidere io dove,come e quando svapare e non la scimmia che mi porto sulle spalle.
    Magari sarò anche libero di dire “non svapo più”.
    Ringraziandoti per i tanti suggerimenti che mi hai dato ti saluto con affetto.
    Enrico.

  • Avatar
    dirkpitt61

    Innanzitutto congratulazioni per il traguardo.

    Per quanto riguarda invece smettere lo svapo, penso sia più semplice, ma molto più semplice delle analogiche.

    Io, il 30/1, ho fatto i primi sei mesi di elettronica, di cui gli ultimi 4,5 esclusiva.

    Venerdì mi sono ritrovato catapultato all’improvviso in ospedale e di colpo sono passato a praticamente zero elettronico, anche se potrei tranquillamente svapare magari un po’ fuori vista.

    Da venerdì praticamente avrò dato 20-30 tirate e non sento assolutamente nessuna ansia da mancanza. Mi ricordo che rimanere non dico senza, ma con poche sigarette era un trauma!

    Smetterò anche con lo svapo? Non lo so, ma non penso: mi piace troppo! Ma adesso ho la certezza che, dopotutto non mi è indispensabile.

    Ciao

  • Avatar
    carnil666

    Ciao Mic., io sono una di quelle poche “mosche bianche” che è riuscito a liberarsi prima della dipendenza dalle bionde e poi da quella “al vapore”. Come? Il “trucco” è uno e solo uno ed è talmente palese che non credo si debba star qua a scriverci trattati-; bisogna semplicemente mettersi il cuore in pace ed eliminare definitivamente la nicotina. E con definitivamente intendo definitivamente, niente svapate con nico bassa solo dopo i caffè, niente tiri da tizio o caio per provare il liquido x, l’atom y o il set-up di rigenerazione z. Ci si arma di forza di volontà, si chiede a chi ci frequenta un pò di pazienza per qualche giorno e si “butta” ogni cosa contenente nicotina che si ha in casa. Una volta fatto questo, almeno stando alla mia esperienza personale, si assapora per un pò di tempo quello che io chiamavo “svapo puro”, cioè quella fase in cui si riesce, finalmente, a concentrare la propria “attenzione organolettica” completamente su aroma e caratteristiche del vapore e sopratutto si smette (senza nemmeno accorgersene, almeno questo è capitato a me..) anche di mandare il vapore nei polmoni. Da quel momento a quello in cui ci si accorge di non aver svapato per giorni il passo è breve..

  • Avatar
    GianniC

    Se tu non fossi entrato in quella farmacia… il mondo dello svapo, senza di te, non sarebbe lo stesso.
    Auguroni Michele e buon proseguimento.

I commenti sono chiusi.