Tutorial: dual micro coils su atomizzatori rigenerabili per BF con ceramica 12


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7162 volte.

Questo è un setup che ho provato in varie occasioni ma mai avevo fatto un tutorial (video) e cosi ho preso la palla al balzo.

In pratica è un setup dual micro coils che si applica a tutti quegli atomizzatori che hanno la ceramica tipo ARB o eBaron vari.
Nel video che vedrete ho utilizzato l’SS Dripper Atomizer di cui vi avevo già parlato tempo fa.

Sono dell’idea che sia un setup assolutamente da provare che rispetto ai convenzionali:
– ha un HIT superiore;
– ha una produzione di vapore superiore;
– ha una resa aromatica tendenzialmente inferiore.

Proprio per l’HIT lo consiglio. Per assurdo la resa aromatica per qualcuno potrebbe essere per fino superiore.

Per fare questo setup io utilizzo:
– wick da 1.5 mm Zivipf;
– filo resistivo khantal A1 da 0.20;
– filo non resistivo Nichel da 0.20.

Avvolgo il filo resistivo facendo 12>14 spire su uno spillo di diametro di circa 1.25 mm.

Come ho già detto e scritto, per fare queste microcoil occorre avvolgere la resistenza in un “tubo” che abbia un diametro di 0.25-0.50 mm inferiore rispetto alla wick.
La wick ci deve passare bene, meglio se fa girare un pò le scatole, la resa ne guadagna (garantisco).

OT

Tuttavia oltre a questo uno dei setup che predilisco e che nel complesso trovo bilanciato è la single macro coils: ossia 13-14 spire di Khantal 0.20 su un tubo di 1.80 mm circa e poi wick da 2.5 mm. E’ un setup ben bilanciato tra resa aromatica e hit.
In pratica ogni tanto mi faccio uno “stock” di queste qua:

IMG_20140312_232057

/OT

Da diverso tempo ho smesso di usare lo 0.25 o lo 0.32 per le microcoils: questo perché trovo lo 0.20 più reattivo e performante. Ma anche questo, ripeto, è un aspetto soggettivo.

Le microcoils o macrocoils per essere tali, ricordo, si deve fare in modo che le spire siano tutte perfettamente attaccate l’una all’altra.

Qualche screen shot rubato al video.

Il video tutorial:

PS Riguardo il video mi scuso per le condizioni delle mie mani. Ieri ho lavorato al tornio andando a lucidare dei pezzi di alluminio e alla fine le avevo nere e ci vorranno giorni prima che tornino colore normale purtroppo !


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


12 commenti su “Tutorial: dual micro coils su atomizzatori rigenerabili per BF con ceramica

  • Lbrt

    Ciao Michele,
    primo messaggio e un grazie cumulativo per i tuoi articoli / video.

    Questo sistema può funzionare anche sul Diver (V1 e V2) ?
    P. S.: solitamente faccio le giunzioni a mano, ma con le micro coils è un vero casino, mi sa che devo proprio comprarmi un joiner.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Grazie 🙂
      Certo che può funzionare anche in un diver 🙂

  • angelox
    angelox

    Ciao Michele.
    Invogliato da questo ulteriore video ho voluto provare a farmi una micro single coil per l’ARB.
    Due domande:
    1) Perché le spire non mi rimangono vicine/attaccate? Si distanziano leggermente.
    2) Ho avvolto il Khantal A1 0,20 su una punta da 2mm per una wick da 2,5mm. Perché la wick ci passa troppo facile?

    Così come è uscita, ritieni valga la pena da provare?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ci vuole una 1.75 per la 2.5 mm.
      Inoltre dopo averla avvolta, tenendola in tiro, la togli e la stringi con un paio di pinzette e tenendola pigiata la scaldi con il lanciafiamme, vedrai che restano viscine viscine 🙂

  • conte subbia

    Ciao Michele
    Grazie x tt le tue guide , le ritengo versmente utili .
    Forse se nn era x i tuoi video a quest ora avrei i miei pv nel cassetto ..
    Ho provato a fare la dual coil sullo spiral .. veramente portentoso ..

  • francesc180984

    Grazie Michele! seguendo il blog ho imparato tantissimo, sono diventato un vapers evoluto.

    Ma ho un problema, il mio scopo è riuscire a rigenerare un protank 3 in dual micro coils.
    Penso di aver fatto fuori un metro di wick senza un risultato accettabile

    Ho wick da 2 mm, il problema è che ho una sovra-alimentazione sulla testina. e quindi poco vapore. Se provo a svapare con il tank alla rovescia (tipo boccaglio da sub) ho un vapore super e un buon hit.

    Idee??

      • francesc180984

        Visto e rivisto… Molto utile ma il problema persiste… Che abbia le wick non da 2 mm come riportato sulla confezione?

        Effettivamente io creo la coil su una punta da 1.8 e la wick al suo interno è molto libera…

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          1.8 mm è troppo grande, scendi a 1.25 o 1.50, la wick deve andarci non dico forzata ma sicuramente non si deve ballare.
          Hai provato ad aumentare i watt/volts ?

          • francesc180984

            ho una smok VW più di 12 watt non spinge…

            leggendo sul forum ho notato che le wick non sempre rispettano il diametro nominale devo controllare con il calibro.

            cmq grazie dei consigli

            • mc0676 L'autore dell'articolo

              caspita ! cmq 12w son sempre 12w !
              cioè parecchi per un sistema del genere !

I commenti sono chiusi.