Uniq v1 BF by Cristian Mods (Vapitalia) – Agg. x3 Video Recensione 18


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 7152 volte.

Incuriosito dai vari test degli utenti mi sono preso, da Vapitalia, l’Uniq V1 BF acciaio inox, ossia questo.

Costa 50 € ed è un atom per sistemi bottom feeder.

E’ arrivato oggi e anche se ho diverse cosette da testare non ho resistivo a provarlo e dopo un paio di orette scrivo questo articoletto. Poi con calma, tra un pò di giorni, lo recensirò come al solito.

Parlando dell’atom al suo interno sono evidenti i richiami allo Chalice di Mark Bugs, con le due torrette contrapposte ma la “novità” è che i fori per il fissaggio della resistenza non sono inclinati come nello Chalice bensi sono “frontali”.
Questa scelta, condivisibile o meno, di fatto non permette il posizionamento della resistenza cosi come la si conosce nello chalice e impone di montarla in un altro modo.
Che sia migliore o peggiore questo lo scoprirò con il tempo ma di sicuro con questa scelta si avvicina il corpo resistenza al foro di entrata dell’aria.

Tornano a parlare dell’atomizzatore, il costo di 50 € è un costo tutto sommato giusto. Costa la metà del Graal di Del Sole, tanto per capirsi.
Come fattura, tuttavia, devo annotare che alcune cose nel complesso non mi sono molto piaciute.
La scelta dell’ottone per ricavare l’attacco 510 per esempio non è un grosso problema, perché comunque l’ottone è un materiali piuttosto robusto e non credo darà mai dei problemi ma sicuramente se fosse stato in acciaio avrebbe avuto una vita maggiore.
Va però detto che l’ottone è più conducibile rispetto all’acciaio e questo sicuramente aiuterà la performance dell’atom che risulterà mediamente più reattivo rispetto ad altri atomizzatori fatti in acciaio.
Il problemino, secondo me, è che la fattura di alcuni particolari non è eccellente e che traspare in modo chiaro ed evidente che alcuni particolari sono stati “ripresi” a mano.
Insomma non c’è dietro solo il lavoro di una CNC ma c’è stato lavorato anche a mano.
Non dico che questa sia un difetto (anzi, tutt’altro) però alcune cose potevano essere fatte un pò più rifinite.

Ad esempio:
– la parte sotto dell’atom presenta diverse righe di lavorazione (nell’ottone);
– in pin sporge parecchio e questo limita il numero di filetti che impanano nell’attacco;
– l’attacco 510 (M7 x 0.5) è stato fatto al limite superiore della tolleranza: questo vuol dire che in certi connettori impanerà bene e in altri (ad esempio quelli color argento che sono mediamente più stretti) forzerà un pò;
– il foro del pin è stato fatto non preciso centrato: questo è solo un difetto estetico visivo che non tocca minimamente la prestazione dell’atom;
– la torretta del positivo, quella con l’isolante intorno, non è bella da vedersi con quel brutto isolante che fuori esce dalla base;
– le viti si vede che sono state tagliate a mano.

DSC_3328

DSC_3329

DSC_3330

Comunque, a parte il voler ricercare queste piccolezze (che è giusto voler cercare di fronte ad un acquisto di un prodotto “originale” che viene comunque fatto pagare una certa somma) va detto che una volta montato e chiuso esteticamente parlando è fatto molto bene.
E’ in acciaio specchiato e non ci sono difetti a vista. Il tip a corredo è molto carino ma per i miei gusti è troppo piccolino ma chi ama gli short sicuramente lo apprezzerà.

L’atom prende aria da cap e come il chalice ha un filetto che “impone” al foro di essere sempre nel medesimo punto.
Per questo, dovendo fissare la resistenza “frontalmente” anzichè in diagonale (come nel Graal o Chalice) bisogna prima verificare da che parte è il foro dell’aria e quindi fissare la resistenza di conseguenza.

Per rigenerarlo ho optato per due wick da 2.5 sfilacciate e montate in questo modo che poi vi farò vedere in un video in futuro.
Spero che si capisca bene ciò che ho fatto !

DSC_3325

DSC_3326

DSC_3327

Le viti di ottone offrono un giusto contrasto durante il serraggio ma seppur serrate con forza non tranciano il filo resistivo e questo è positivo.
Rispetto ad un Cyclone c’è meno wick da poter stokkare dentro e questo di fatto rende lo squonk abbastanza frequente.

Primissime Impressioni

L’atom, nel complesso, funziona bene.
Potrei riassumere il suo funzionamento in qualcosa del tipo: hitta come un Hornet ma rende l’aroma come un Cyclone.
L’atom, in prima battura, sembra fare il suo mestiere.
La produzione di vapore è buona cosi come l’hit. E anche la resa aromatica, considerando che non ha ceramica, è nella media “alta” considerando che sono solo all’inizio: vale a dire che è partito subito bene.
Anche l’ariosità mi è piaciuta ed è simile a quella dello Chalice o del Cyclone e quindi un filo più arioso rispetto all’Hornet.
Per ora lo sto usando a 12.4w (res da 1.8 ohm) e l’unico difetto che gli ho trovato è che scalda abbastanza: dopo una sessione di svapo lunghetta ecco che anche un tip in ceramica inizia ad essere abbastanza caldo.
Ma la nota positiva è che la sua resa, e qui parlo di Hit che per me è prioritario, è già buona a soli 12.4w mentre con un Cyclone, per esempio, per avere un pò di hit decente devo salire sopra i 13.5w almeno.

Insomma, il primissimo impatto è positivo nel funzionamento, un pò meno nelle finiture “nascoste”, ossia quelle che non contano poi molto.

Vedremo con il tempo come si comporterà.

Aggiornamento del 17 Giugno – Agg. x1 Test in Corso

E’ andata finire che da ieri pomeriggio l’ho lasciato montato nella Box e ho continuato a usarlo con il setup che vedete nelle foto sopra.
Al momento ho svapato esattamente 6 ml nella mia Rejected, sempre a 12.4w con la res sempre a 1.8 ohm.

IMG_20140617_120900

E dopo 6 ml la resistenza si presenta cosi.

IMG_20140617_120945

Per ora confermo le mie sensazioni iniziali:
– buona produzione di vapore: vapore della giusta temperatura e piuttosto denso;
– una volta rodata la wick (fatti 1-2 ml) la resa aromatica è migliorata e si è stabilizzata e almeno con il regular (che sto svapando ora) mi soddisfa: non sento l’aroma “marcato” e definito come lo sento con l’ARB ma è comunque buona la resa;
– l’hit è buono.
Riguardo il discorso che avevo segnalato del riscaldamento, usandolo normalmente (ossia senza svapare compulsivamente facendo 10 tiri a fila) il problema non sussiste perché facendo 5-6 tiri a sessione l’atom scalda normalmente.

Quindi per il momento sembra funzionare piuttosto bene.

Aggiungo una doverosa e dovuta precisazione: Vapitalia mi ha fatto sapere che l’atom non esce da una CNC bensi è fatto totalmente a mano su tornio parallelo.
Questo cambia un pò il mio giudizio sui piccoli difetti riscontrati.
I difetti ci sono come ho detto ma chiaramente se l’oggetto è fatto totalmente a mano qualche piccolo difetto è ammissibile e anzi conferisce all’oggetto il tipico valore del pezzo fatto a mano e in quanto tale non perfetto.
Sempre sotto questo punto di vista, i 50 € che costa diventano molto ma molto onesto in virtù del fatto che è fatto completamente a mano.

Aggiornamento del 18 Giugno – Agg. x2 Test in Corso

Sono 15 (circa) gli ml svapati fino ad ora e la resistenza si presenta cosi:

IMG_20140618_145511

In effetti sarebbe da cambiare, e anche se hit e produzione di vapore sono sempre buoni la resa aromatica è un pò calata.
Per cui stasera penso proprio che la cambierò.
Una particolarità che hanno questi atom con aria presa dal cap è che la resistenza non vive moltissimo rispetto ad atom come ad esempio l’eBaron e una decina di ml di svantaggio ci sono sempre.
Il motivo penso sia semplice: ossia che la wick nell’eBaron mediamente lavora più grassa.
In atom come questo quando si squonka la wick si impregna di liquido e l’eccesso viene risucchiato dalla boccetta, nell’eBaron o nell’ARB invece c’è un’abbondanza di liquido che oltre a produrre il solito rumorino di cannuccia (che a qualcuno non piace) fa si che la resistenza sia più bagnata e quindi si sbruciacchi meno. Ergo che duri di più, per farla breve.
Ad ogni modo la durata della resistenza è direttamente proporzionale ai watt utilizzati. Più state alti meno durano.

Tornando a parlare di atom comunque penso che nei prossimo farò il solito video: l’atom, per quanto mi riguarda, funziona e fa il suo dovere.

Aggiornamento del 27/06 – Agg. x3 Video Recensione

Ecco la video recensione con rigenerazione e vista da vicina dell’atom.

Conclusioni
L’atom secondo me merita.
Nel funzionamento lo posiziono un pò sopra al Cyclone e all’Hornet e molto vicino al Graal di Del Sole e Chalice.
L’atom ha una buona resa aromatica in questo caso allineata al Cyclone ma ha un hit superiore a quest’ultimo e non è necessario salire con i watt per avere un buon hit.
L’atom come avrete letto e visto presenta dei piccoli difetti dovuti ad una realizzazione completamente artigianale e sui quali, a fronte del prezzo (costa la metà del Graal) secondo me si può chiudere un occhio.
Il funzionamento dell’atom tuttavia è tale per cui l’autonomia di svapo tra uno squonk e l’altro è piuttosto risicata. Anche il tanto rinomato Chalice ha questo difetto.

L’atom quindi lo promuovo nel complesso e mi auspico che il modder in questione prosegua su questa strada ossia quella di offrire buoni prodotti a prezzi umani.


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


18 commenti su “Uniq v1 BF by Cristian Mods (Vapitalia) – Agg. x3 Video Recensione

  • jannaz

    mi piace molto come hai piegato le wick – e’ un setup secondo me ottimo per l’aroma.Con le torrette disassate piu vicine al foro le facco passare dietro e rientrare sotto le torrette.Non ho ancora provato con le torrette centrali (il mi a7 modificato lo faccio andare a wick con arotolata la mesh ma la prossima volta che metto solo filo lo faccio cosi se ci riesco visto che e’ alto’.
    Ma proverai anche il WOW da 25€?ciao e grazie come sempre delle prove!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ciao, non penso che proverò il wow perché fondamentalmente è molto simile ai vari cyclone hornet e divo 🙂

  • Lbrt

    Non ce n’è bisogno (;)), ma confermo le similitudini fra Wow e Cyclone. Forse il Wow fa un po’ più di vapore, e il vapore è più caldo del Cyclone.
    Comunque anche lui funziona molto bene.

  • devil

    Li ho anch’io tutti e due e concordo in Totò con le vostre opinioni.
    Il prezzo è buono e fa capire che non serve spendere il triplo per avere un buon atom.
    Mi sa che alla prossima rigenerazione proverò anch’io a sfilacciare la wik

  • marco.cv82

    interessante questo atom,in pratica tutti gli atom bottom feeder si possono utilizzare anche con i big battery?

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si ma a che scopo ? La quantità di liquido che puoi drippare è poca e rischi di allagare il pin del BB.
      Molto meglio un atom per dripping 🙂

  • Fabio88

    ciao michele volevo farti una domanda che c’entra un po con il video soprattutto nella parte finale!!! siccome ho intenzione di far saltare per aria casa..in poche parole vorrei iniziare a fabbricarmi una box con dna…volevo sapere se esiste qualche “mercatino” online per rivendermi qualcosa per accumulare liquidita’ per eventuale box..vorrei levarmi il semovar v3…storm rider 2.1….immortalizer….kayfun lite plus e eventualmente anche il provari mini 2.5 con extension cup per 18500 ….spresti consigliarmi? grazie ancora buona giornata….ps perche non inizi a commercializzare le tue hammaond in giro vedo solo scatole assurde con prezzi assurdi senza fare nomi …hana modz!!!!hiuhiuhiuh

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si, su facebook c’è un mercatino svapo italia.
      Se te lo sconsiglio fortemente per comprare, per rivendere va benissimo.
      Altrimenti ci sono i forum, ma chiaramente prima di poter vendere in quasi tutti devi raggiungere un tot messaggi.

  • Kanarus

    Ciao Michele, da due giorni armeggio con questo atom che ho prontamente preso appena è tornato disponibile, devo dire che condivido in tutto ciò che hai detto nel video, un piccolo particolare (nemmeno tanto piccolo a conti fatti) mi lascia però perplesso. Non so nel tuo atom ma nel mio il foro del aria cade perfettamente centrato tra le due torrette, ciò mi crea un problemino in rigenerazione. Per prima cosa ho provato a mettere la resistenza dalla parte contraria rispetto al foro ma confermo come hai già fatto notare che non funziona, pochissimo aroma e poca fumosità. Con la resistenza dalla parte del foro invece si crea il problema che la wick tappa il foro impedendo all’aria di entrare, per ovviare questo dopo un paio di tentativi ho provato a schiacciare wick e resistenza verso le torrette in modo da creare un spazio per permettere all’aria di entrare. Ma per farlo nella maniera migliore, in modo che le wick non tendano a tornare nella loro posizione originaria ho dovuto prima bagnare per bene con il liquido. Detto questo e sperando di essere stato abbastanza chiaro, mi viene il dubbio (dal tuo video non sono riuscito a capirlo) che il foro dell’aria non sia nella stessa posizione in tutti gli atom. Credo che nel modo che hai fatto la resistenza dovresti avuto il mio stesso problema. Ad ogni modo, ora funziona bene anche se le wick potrebbero decidere di spostarsi ricreando il problema.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Ma è centrato tra le due torrette si o no ?
      Se è centrato e rigeneri come me il problema non sussiste, se non è centrato allora sussiste e devi tentare la rigenerazione a mo di chalice mi sa (e comunque se non è centrato lo rimanderei indietro …).

      • Kanarus

        Si il foro è centrato tra le due torrette, ma probabilmente il malloppo di wick su cui è avvolto il filo mi risultava troppo grosso, cmq ci metto un pò più di attenzione e lascio lo spazio per far entrare l’aria.

  • alex

    Aspettavo la tazza per completare la mia box col dna e intanto mi è arrivato l’uniq v1… Per ora mi accontento di svaparlo nella mia box meccanica, ma purtroppo perchè la resa sia buona ho a che fare col maledetto kanthal 0,30! Ho provato a rigenerarlo come hai consigliato tu, ma fare una resistenza simile con lo 0,30, per me, significa martoriare troppo la wick e gestire quel filo resistivo per farcela passare sotto è un’impresa. Quindi ho optato per un unico filo da 2,5 da far passare attraverso il resistivo 0,30 già fissato e precedentemente modellato su una punta (0,7 ohm), ho sfilacciato la wick e poi l’ho fatta passare proprio come te tra le torrette. Così anche il tiro, per me, risulta arioso il giusto, alla prima rigenerazione mi stavo spolmonando 🙂 , forse avevo abbondato troppo con la wick…
    Quest’atom resa aromatica fin da subito (sarà merito della wick) e ottima produzione di vapore caldo a parte, trovo abbia un hit veramente strepitoso.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si è un buon atom considerando il prezzo. Ha l’unico difetto, classico di questa tipologia di atom, che non raccoglie molto liquido e quindi l’autonomia di squonk è limitato.
      Per la rigenerazione, se farci entrare la sfilacciata è un problema basta farla passare “normale” poi la sfilacci dall’altra parte e la tiri “indietro” e completi lo sfilacciamento 😀

  • Kanarus

    Ciao Michele,
    ho visto che sul sito di vapitalia oltre ad un interessante v3 del uniq con foro del aria leggermente in rilievo in modo da ridurre il numero di squonk, c’è anche un nuovo atomizzatore che mi sta tentando cioè il drip tank… l’avevi notato? Pensi sia una cosa valida? A corredo c’è anche un video, prova a dargli un occhiata in caso.

I commenti sono chiusi.