Uno scrauso Kayfun (mini ???) assolutamente da non comprare. 15


! Questo articolo non è aggiornato da oltre due anni e considerando quanto si sta evolvendo velocemente il mondo della sigaretta elettronica è probabile che il contenuto di questo articolo non sia più attendibile. Ti invito quindi a usare la funzione cerca per cercarne uno più recente e attuale.

Articolo letto 11207 volte.

Un paio di mesi fa girovagando su fasticchio mi imbatto in questo clonazzo.
Essendo sempre in ricerca di qualcosa di piccolo e pratico cerco di osservarlo bene (ma non abbastanza) e deciso di buttare questi quasi 10 dollaroni.
Intanto il nome: Kayfun Mini. Perché ? Boh !

All’atto pratico questo clonazzo si è manifestato come una mezza ciofeca o se volete una cagata pazzesca perché pur funzionando bene e pur essendo per certi aspetti intelligente ha davvero troppe limitazioni.

In pratica per caricarlo si deve svitare il top, compreso camino che è ben saldo al cap superiore, come si fa nei vari tank della Kanger e similari. Il grosso problema è che qui abbiamo un deck stile kayfun ed è impensabile non muovere il cotone quando si toglie il camino.
Gioco forza ad ogni ricarica prima di rimontare la parte sopra si deve sistemare il cotone perdendo tempo.
Come se non bastasse la capienza effettiva è di 2 ml (forse 2.5 ml ad impegnarsi) e considerando che si alimenta molto bene siamo sempre li di continuo a caricare un pò come nel Tilemahos ma con una praticità di tutt’altro pianeta.
Altro difettuccio è il pin troppo sporgente che impedisce la battuta alla tazza poiché tutto il connettore è sui 6.00 mm contro uno standard di 4.50-5.00 mm per cui in certi device potreste ritrovarvi con un certo anti-estetismo fastidiosissimo da vedersi.
Dulcis in fondo alcune oring, specialmente le rosse alla basse, fanno una tenuta veramente ridicola. Non ci sono perdite di liquido ma basta un nulla perché il tutto si muova.

Tutto questo è un gran peccato perché:
– la regolazione dell’aria funziona (anche se 4 fori sono inutile poiché 2 bastavano e avanzavano);
– la regolazione del liquido c’è e funziona: esatto, avete capito bene … girando la parte superiore tenendo ferma la base si fa salire e scendere il camino avendo cosi una regolazione del liquido che da quel che ho potuto vedere funziona;
– una volta caricato e regolato il liquido regge senza problemi 17-18w e offre uno svapo nel complesso piacevole e soddisfacente dove rispetto ad un Tilemahos si paga ovviamente in resa aromatica ma è comunque accettabile nel suo complesso.

Insomma non è da comprare e se avessero usato dei piccoli accorgimenti poteva essere realmente interessante il discorso della regolazione del liquido.

Vi allego qualche scatto di questo scrauso atomizzatore:

20160104_160358

20160104_160411

20160104_160455

20160104_160522

20160104_160530

20160104_160549

20160104_160855

20160104_161010

20160104_161045

20160104_161113

20160104_161444


Mi chiamo Michele e sono del '76.
Ho cominciato ad usare la sigaretta elettronica ad inizio 2011 e da allora non ho più acceso una bionda analogica.
A metà 2011 ho iniziato a raccontare la mia avventura nel mondo delle sigarette elettroniche attraverso Esigblog che rappresenta il mio diario personale dove annoto tutte le mie esperienze.
A dispetto di quello che i miei lettori possono immaginare io non sono affatto un esperto di sigarette elettroniche: se è vero che spendo parte del mio tempo libero per scrivere articoli e girare video è vero il fatto che non trascorre giornate intere a documentarmi su tutto quello che riguarda la sigaretta elettronica.
Ed è per questo motivo che i miei video o i miei articoli potrebbero contenere informazioni o notizie non attendibili o prive di fondamento.
Prendi atto di questo e se decidi di continuare a leggermi prendimi per quello che sono ossia un semplice appassionato di sigarette elettroniche.

Grazie, Michele/mc0676/svapators.


15 commenti su “Uno scrauso Kayfun (mini ???) assolutamente da non comprare.

  • guus

    Ciao Michele, chiedo scusa se approfitto di questo post per andare clamorosamente OT.
    Ho letto di questo atom
    http://www.vaperoyalty.com/altus-coil-less-tank-by-guo/

    che non utilizza le normali coil ma una specie di chip con una piastra dove viene facilmente alloggiato un quadratino di cotone. L’avevi già visto? Pensi che potrebbe essere la vera rivoluzione nel mondo dello svapo?
    Ti seguo sempre con piacere, continua così!
    Grazie

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Si ho visto, vediamo come si evolve la cosa, è molto interessante.

  • kalos

    Il cap non si riesce a rimuovere senza togliere il camino? Se cosi fosse la ricarica potrebbe essere comoda salvo eventuali allagamenti.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Certo che ci si riesce, però quando vai a rimetterlo auguri per la pressione che ti si accumula dentro 🙂

  • Alessandro_Marzo

    Ciao Michele,
    per caso hai comprato anche la versione mini del Taifun?
    Stavo per prenderli tutti e due, proprio per il discorso di praticità, ma leggendo questo articolo mi è passata la voglia.
    Un’ultima cosa, a te in quanto tempo arriva mediamente la merce di Fasticchio?
    Scusa la pedanteria…
    ciao e complimenti

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Mi pare di averlo provato a suo tempo, scorri il blog.
      Io uso china post e mi arrivano mediamente da 3 a 4 settimane dall’ordine.

        • mc0676 L'autore dell'articolo

          In codesta configurazione mai provato, in linea di massima comunque il Taifun funziona discretamente ma non è mai stato amore perché è enorme e peso 😀

  • homme

    L’avevo visto anch’io un paio di settimane fa e comprato, ero sicuro di aver visto la classica vitarella per la ricarica, ma è lo stesso? Io ho preso questo
    https://www.fasttech.com/p/4021307
    Non contento ho preso pure il kayfun monster v3, vabbè va, visto il prezzo esiguo c’era da metterlo in conto.

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Eccolo li ! Il tuo è ok, si sono ricordati della vite di ricarica !!!

  • Stefano17
    Stefano17

    Per fortuna che hai postato l’articolo, ero incerto se prenderlo o meno…
    Lo tolgo subito dal carrello.
    Grazie per la condivisione e tutto il lavoro che fai e la passione che ci metti.

  • e-gut
    e-gut

    Anch’io ce l’ho da settimane nella wishlist ma negli ultimi ordini ho desistito
    perchè non ero convinto e aspettavo la tua recensione.
    Magari però lo farò arrivare visto l’upgrade tanto per provare,
    tutto sommato mi interessano gli atomizzatori di piccole dimensioni.
    In compenso, avevo già provato a dirti, sto apprezzando decisamente il KLP
    e sono arrivato a quota 7 Fasticchi.
    Ho notato che generalmente in versione “nano” sono perfetti, invece in assemblaggio
    “standard” tendono a perdere un pò di liquido dal fondo dopo ore, problema più accentuato
    se utilizzati involontariamente in modo inclinato. Avendo fatto prove sostituendo o-rings
    e cambiando rigenerazione, documentandomi su qualche forum mi è capitato di leggere
    che questi sono un pò misteri esoterici del KLP. So che tu usi l’originale, puoi comunque confermare questa tesi oppure, secondo la tua esperienza,
    potrebbe dipendere da qualcos’altro? Grazie come sempre!

    • mc0676 L'autore dell'articolo

      Il punto è la quantità di cotone: meno ne metti meglio va ma a fermo può darsi che qualche micro goccia la faccia, se ne metti di più devi usarlo a meno watt ma non perde una goccia.
      Cloni o originali, è uguale.

    • e-gut
      e-gut

      Grazie svapo78 per l’informazione. Sei gentile.
      Mi sembra molto meglio del Kayfun Mini (?), anche più bello esteticamente.
      Lo prenderò di sicuro! 🙂

I commenti sono chiusi.